.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

mercoledì 29 agosto 2007

I sepolcri


Deorum Manium jura sancta sunto
Duodecim tabulae


 All'ombra de' cipressi e dentro l'urne
confortate di pianto è forse il sonno
della morte men duro? Ove piú il Sole
per me alla terra non fecondi questa
bella d'erbe famiglia e d'animali,
e quando vaghe di lusinghe innanzi
a me non danzeran l'ore future,
né da te, dolce amico, udrò piú il verso
e la mesta armonia che lo governa,
né piú nel cor mi parlerà lo spirto
delle vergini Muse e dell'amore,
unico spirto a mia vita raminga,
qual fia ristoro a' dí perduti un sasso
che distingua le mie dalle infinite
ossa che in terra e in mar semina morte?

mercoledì 22 agosto 2007

Musica al chiostro

L'unica serata dell'estate cegliese dedicata alla musica classica si è svolta con una discreta affluenza di pubblico. Considerando la scarsa pubblicità all'evento credo che i musicisti possano ritenersi soddisfatti. Mi auguro che il prossimo anno si faccia qualcosa in più con una più proficua collaborazione fra amministrazione comunale e conservatorio.
Il programma di Cegliestate deve sfruttare tutte le possibilità offerte dal territorio non dimenticando il conservatorio, la pinacoteca e il museo.  
Chiostro domenicani 02


Vuoi sentire un brano?


clicca qui

venerdì 17 agosto 2007

Musica borghese?

Il comune di Ceglie Messapica, in collaborazione con il conservatorio Tito Schipa di Lecce sezione staccata di Ceglie Messapica,invita al recital

“Musica al Chiostro”

21 agosto 2007 ore 21

Chiostro dei Domenicani.


Chiostro dei domenicani

 

Musiche per chitarra,violino ed oboe.

Rocco Daniele Carlucci - chitarra,
Marco De Luca - chitarra,
Francesco Silvestro - chitarra,
Domenico Nisi - violino
Viviana Macelletti - oboe

Saranno eseguite composizioni del periodo classico e romantico di Mauro Giuliani,Fernando Sor e Napoleon Coste e del neoclassicismo del primo novecento di H. Villa Lobos.

 

Si ringrazia AhiCeglie che ha evidenziato il buco nel programma di Cegliestate.

Hanno contribuito un emerito “Anonimo” e i blog



P.S.Si aspettano le altre pezze per tappare gli altri buchi, ma credo sia un pò tardi.

giovedì 16 agosto 2007

Cegliejazz open festival

Si è concluso con successo il Cegliejazz open festival.
Hanno suonato:


Enzo Lanzo
Mirko Signorile
Alessandro Marseglia
Matthew Shipp
Pasquale Innarella
Roberto Bellatalla
Michele Rabbia


 Cegliejazz open festival
Matthew Shipp a Ceglie Messapica14 Ago 07

domenica 12 agosto 2007

Matthew Shipp a Ceglie Messapica

Attenzione Battaglione è asciuto pazz' o padrone …
questa sera alle ore 21
sul sagrato della Chiesa Matrice di Ceglie Messapica
il grande musicista jazz americano Matthew Shipp
suonerà per il piacere delle orecchie che vorranno ascoltarlo ….
alla faccia degli invidiosi.


Il grande Totò ne “L’oro di Napoli” ci ha lasciato l’immagine del “pazzariello” che, con pantalone gessato e giacca con le spalline dorate, feluca da grande ammirglio e bastone da capobanda, annunciava l’apertura di negozi oppure ne pubblicizzava i prodotti. Nei paesi del sud il banditore aveva anche il compito di trasmettere le comunicazioni ufficiali delle autorità.


L’equivalente cegliese era Giuann’ a Cunocchje, che preceduto da una rullata di tamburo faceva i suoi annunci per le vie di Ceglie. I tempi moderni hanno spazzato via questo personaggio particolare, sostituito prima da un’automobile frettolosa con impianto di amplificazione e poi nulla più.

venerdì 10 agosto 2007

Cegliejazz open festival

PRIMA SERATA


  Enzo Lanzo
- percussioni e voce
Nico Morelli
-
pianoforte


 Cegliejazz open festival

P.U.G.

Caro Franco ci ho "azzeccato" e alla grande. Se la memoria non mi inganna a Ceglie rimandare qualcosa al mese dei fichi è equivalente al più noto e forbito rimandare alle calende greche.Speriamo non sia così!
I tempi devono allungarsi per forza per rispettare le 200 pagine.Il nostro caro professore è evidente che era a conoscenza della cosa, ecco perchè tardava.Ingenui!Permettimi questa cattiveria.
Vuoi sapere come andranno cose? Il caro prof, messo alle strette, presenterà il famoso piano che sarà adottato dal consiglio e partirà felicemente per Bari (ho letto il tuo schema).Qui sarà rimandato indietro perchè non conforme alle nuove direttive regionali ed europee e il tempo passa .......avremo finalmente i colpevoli: il prof e Bari. Se non ci fosse da piangere morirei dal ridere.........

Ahi Ceglie ... Na strende m'agghje 'ndise atturne o core
de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more.
Da “Nu viecchju diarie d’amore” di Pietro Gatti

giovedì 9 agosto 2007

Aristocrazia di colore

Ceglie Jazz Open Festival 2007



giovedì 9



ore 21.00 sagrato chiesa Matrice



Heroes


Enzo Lanzo
- percussioni e voce
Mirko Signorile
-
pianoforte

domenica 12



ore 21.00 sagrato Chiesa Matrice



Matthew Shipp
piano solo




martedì 14



ore 21.00 largo Ognissanti



Alessandro Marseglia con ‘My standards’


piano solo

Open 4


Matthew Shipp
- pianoforte
Pasquale Innarella
- sax tenore e soprano
Roberto Bellatalla
- contrabbasso
Michele Rabbia
- batteria, percussioni 



Matthew Shipp
Matthew Shipp/Daniel Carter/William Parker/Gerald Cleaver


AhiCeglie ascolta anche il jazz che, essendo un genere musicale vivo, si esprime con tante sfumature. Il free jazz di Matthew Shipp non è il mio preferito, ma ritengo importante e di rilievo la sua presenza nella nostra città per motivi strettamente musicali e per motivi di  “marketing territoriale”. La discussione su amare o odiare, capire o non capire il jazz, sulla superiorità di un genere su un altro lasciatemelo dire è alquanto provinciale.
Cultura è conoscenza.


... Non vogliate negar l’esperienza
di retro al sol, del mondo sanza gente.
Considerate la vostra semenza
fatti non foste a viver come bruti
ma per seguir virtute e canoscenza"


(Dante Alighieri, Divina Commedia, Inferno canto XXVI, 116-120)


P.S. Sicuramente con Matthew Shipp non si rischierà la marchetta propagandistica con un brano dedicato all'articolo 11 della Costituzione italiana. 


domenica 5 agosto 2007

Musica aristocratica

Interrompo il mio splendido isolamento


Vado ad ascoltare


IL DISINGANNO
musica di Giacomo Tritto
cantata a due voci con coro e orchestra


e


ORATORIO PER IL SANTO NATALE
musica di Leonardo Leo
per soli, orchestra, organo e cembalo.


 

.