.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

martedì 30 giugno 2009

Libiamo, libiamo ne’lieti calici...

“Nunc est bibendum, nunc pede libero
pulsanda tellus”
Orazio (Odi, I, 37, 1) 
"Ora bisogna bere, ora bisogna far risuonare la terra con libero piede"




Visto che nella blogosfera cegliese si parla di ubriacature … verbali, qui e qui, in questo post si parla di vino.

La Puglia è terra di grandi vini e, tra i tanti, meritano un posto di tutto rispetto i rosati. Anche quest'anno verrà organizzata la manifestazione, giunta alla sedicesima edizione, “Rosati in Terra di Rosati”, che si svolgerà a Ceglie Messapica dal 26 luglio al 2 agosto.
La manifestazione, promossa dall'associazione "Buona Puglia" e "Ceglie è" (unione di ristoratori, albergatori ed eccellenze agroalimentari pugliesi), è un appuntamento che consentirà agli amanti del prezioso nettare pugliese di conoscere le aziende e i vigneti da cui nasce la scuola rosé. In Puglia si narra che furono i greci ad insegnare, ai contadini, come fare per ottenere i vini rosati (grazie alla tecnica della vinificazione "a lacrima").
In programma diversi appuntamenti per gli estimatori, dalle degustazioni guidate e gratuite nelle numerose cantine sparse sul territorio, passando per i più ricchi "menù del rosato", proposti dai ristoranti di "Buona Puglia" e "Ceglie è", con un abbinamento di specialità gastronomiche e vini rosati selezionati, fino ai "Rosati in Tour", ovvero un andare di comune in comune non solo per i vari assaggi ma anche per conoscere le ricchezze storico/artistiche e i giacimenti gastronomici.
Infine, domenica 2 agosto, alle 21, presso il Relais La Fontanina, a Ceglie Messapica, nel cuore della Valle d'Itria, si svolgerà il galà di premiazione dei rosati dell'anno. Una serata di musica, allegria, degustazioni e il piacere di stare insieme.

Il programma e altre info qui.
Bevete bene, prima di tutto col cervello e col cuore.


P.S. Le analisi post elezioni mi hanno sempre affascinato per la capacità dei commentatori di trovare sempre qualcosa di positivo nei risultati. Infatti, difficilmente c’è un partito che perde nettamente. Apprezzo molto la capacità di costoro, compresi i Mannheimer di provincia, ma ritengo che queste analisi, nonostante alcune di esse siano oggettive e indiscutibili, siano in gran parte un semplice esercizio, perché quello che conta è il risultato, cioè chi governa e chi fa opposizione.




Rosati in Terra di Rosati 2008

lunedì 29 giugno 2009

Proverbio

Sparagn' do lunidì
pi ttacchià buen' u sabbit'.


Risparmia dal lunedì
per trovarti bene il sabato. 


Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

giovedì 25 giugno 2009

Il Grillaio

Il Grillaio (Falco naumanni) è un uccello rapace del gruppo dei falconidae.
Predilige aree aperte con clima caldo, con vegetazione bassa e spiazzi di terreno brullo dove predilige cacciare. In inverno (sverna nell'Africa australe) frequenta savana aperta. Necessita di buona abbondanza di Ortotteri e Coleotteri. Le colonie possono contenere 100-200 nidi, ma non sono inusuali situazioni differenti. Nidifica in cavità di vecchi edifici, sottotetti o cavità in alberi.
In periodo riproduttivo frequenta aree calde e aperte, caratterizzate da vegetazione erbacea prevalente e spiazzi con terreno scoperto. Si riscontra in pascoli, praterie, steppe e terreni a coltivazione non intensiva. In Italia meridionale si riscontra in aree steppose cerealicole, con ampie fasce prative e scarsa copertura arbustiva e arborea, sotto i 1000m. In Puglia e Basilicata frequenta per nidificare anche centri urbani.
Nei territori riproduttivi la maggiore causa nella diminuzione (e l'attuale principale minaccia) va ricercata nella diminuzione o perdita della disponibilità di cibo in conseguenza delle trasformazioni nelle pratiche agricole, nell'abbandono della pastorizia e agricoltura tradizionali e nell'urbanizzazione delle campagne. In Spagna molti siti riproduttivi sono stati abbandonati in conseguenza della perdita degli habitat trofici. In varie regioni francesi la popolazione di ovini è drasticamente diminuita nel corso degli ultimi decenni, permettendo una ricrescita della vegetazione, che ha comportato una diminuzione della popolazione e dell'accessibilità delle cavallette. La perdita di siti riproduttivi in conseguenza del restauro dei vecchi edifici ha un impatto negativo, così come l'accumulo di pesticidi nelle uova. La persecuzione diretta ha un'importanza relativamente bassa nella diminuzione degli effettivi.
La Murgia rappresenta l'ambiente ideale per il Grillaio che trova nei grilli e nelle cavallette le sue prede ideali e nei centri storici delle città della Murgia luoghi sicuri per realizzare i suoi nidi. Questa specie giunge ogni anno dal continente africano in Puglia per riprodursi. Quella delle Murge è la più importante delle popolazioni mondiali di questa specie, attualmente individuata come minacciata a livello globale. La causa più importante di questa minacca è la distruzione degli habitat naturali in cui il Grillaio vive e trova nutrimento, attraverso la dannosa e improduttiva pratica dello spietramento. Tutto questo nonostante che i pascoli della Murgia siano un habitat d’interesse comunitario prioritario ai fini della conservazione sulla base della Direttiva Habitat 92/43 CEE e che tutta la Murgia sia SIC/ZPS anche ai sensi della direttiva Uccelli 79/409 per proteggere rare specie di uccelli minacciate e i loro habitat.










martedì 23 giugno 2009

Referendum e ballottaggio


Massimo Ferrarese è il nuovo presidente dell'Amministrazione Provinciale di Brindisi.
Nel turno di ballottaggio, l'ex presidente degli industriali locali, candidato con la coalizione di centro-sinistra ha battuto il Sen. Michele Saccomanno, ottenendo 91679 preferenze (55,74%) contro  le 72.796 (44,26%) suo avversario.
Il prossimo consiglio provinciale sarà così composto: Partito Democratico 7, Lista Ferrarese 6, UdC 3, Partito Socialista 1, Io Sud 1, PdL 7, La Puglia prima di tutto 1, MPA 1.
Auguri di buon lavoro nell'interesse di tutti i brindisini.
I risultati del ballottaggio a Ceglie qui.
I referendum sul sistema elettorale non raggiungono il quorum, pertanto i risultati non sono validi. Il "porcellum" resta con noi e continuerà a grugnire tra cespugli più o meno grandi.

lunedì 22 giugno 2009

Diazeusi e sinafè


Le parole dell’Inno a San Giovanni, ovvero il testo da cui Guido d’Arezzo estrapolò le odierne note musicali fatta eccezione per la nota UT (odierno DO) che fu modificata in seguito dal teorico musicale Doni utilizzando la prime 2 lettere del suo cognome, costituiscono l’inizio di Diazeusi e sinafè nella notte di S. Giovanni, concerto/spettacolo di Casarmonica, opera del M° Mirko Lodedo, co-produzione in ospitalità di Casarmonica e Teatri Abitati – Residenza Teatrale di Ceglie Messapica e Ostuni.
Le musiche descrivono e commentano l’atmosfera magica della “Notte di San Giovanni”, collocata, appunto, nella notte tra il 23 e il 24 giugno di ogni anno. La tradizione vuole che, con l’incontro sole-luna, le presenze magiche che abitano le nostre fantasie si risveglino e animino l’intera nottata. L’organico si compone di 18 elementi. Si fa uso, oltre che di strumenti standard, anche di materiale insolito come pentole, cucchiai, bottiglie in plastica e vetro ecc… La stessa scenografia si compone per lo più di materiale riciclato: l’albero al centro della scena è fatto da bottiglie di plastica, illuminato da vecchi fanali di auto e camion.


Martedì 23 giugno
Ceglie Messapica Teatro comunale ore 21
Diazeusi e Sinafé
nella notte di S. Giovanni

Casarmonica



Inno a San Giovanni
Ut queant laxis
Resonare fibris
Mira gestorum
Famuli tuorum
Solve polluti
Labii reatum
Sancte Iohannes
(”affinché i tuoi servi possano cantare con voci libere le meraviglie delle tue azioni, cancella il peccato del loro labbro contaminato, oh san Giovanni”).

Il video dell'inno con lo spartito,
clicca qui
I termini diazeusi e sinafè fanno parte della storia della musica,
clicca qui.

domenica 21 giugno 2009

Buona domenica

Energia solareAgn’ bruttu kan’ ten’ na-bbona kot’
Ogni brutto cane ha una buona coda.
Si deve vedere sempre il lato buono negli altri.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

Domenica 21 e lunedì 22 giugno si vota per il referendum sulla legge elettorale e per il secondo turno delle elezioni amministrative. Le operazioni di voto si svolgeranno dalle 8 alle 22 di domenica 21 giugno e dalle 7 alle 15 di lunedì 22.

Pour épater les bourgeois
andate a votare.


----------------------------------------------------------


Definito il percorso della 50° Coppa Messapica. Clicca qui. 
----------------------------------------------------------


 A scuola con i falchi è un progetto didattico finalizzato alla conoscenza e alla tutela del grillaio (Falco Naumanni). Nei sottotetti del Liceo Cagnazzi di Altamura (Ba), sono stati installati 140 nidi per falchi Naumanni. Da uno di questi nidi, grazie ad una webcam, è possibile seguire il processo di nidificazione di una coppia di falchi. Ne riparliamo in settimana.







Watch live video from A scuola coi falchi on Justin.tv

sabato 20 giugno 2009

Come siamo informati

I giornali
LAMPEDUSA (19 giugno) - «Il silenzio stampa è l'ultima strategia anti immigrazione. Dopo le elezioni sono ricominciati i viaggi della speranza degli extra comunitari dalle coste libiche, ma molte volte le notizie sui nuovi arrivi non vengono date». Lo ha detto l'assessore all'Immigrazione del comune di Lampedusa, Mauro Buccarello, che ha partecipato alla presentazione della nuova aerostazione alla quale è prevista la presenza del presidente del Senato Renato Schifani.
«Circa un mese fa sono arrivati 73 extracomunitari a Lampedusa - prosegue l'assessore - poi altri 100 negli ultimi 15 giorni (50 solo ieri) nei pressi dell'isola e sono stati trasportati a Porto Empedocle, anche perché il nostro centro di accoglienza è in fase di ristrutturazione e in questo momento non siamo pronti ad accogliere immigrati. Inoltre, con i respingimenti il governo non ha risolto il problema dell'immigrazione che per il 75% non arriva dalle coste di Lampedusa».
«Mi risulta che il centro di accoglienza di Lampedusa sia vuoto in questo momento. Mi recherò a visitare i volontari e quelli che lavorano ancora nel centro. È un dato incontrastabile che gli sbarchi siano sensibilmente diminuiti». Lo ha detto il presidente del Senato, Renato Schifani. Parole diametralmente opposte a chi vive sull’isola.
I telegiornali





e infine cosa siamo diventati .....

egoisti della peggior specie.

venerdì 19 giugno 2009

Festa della Musica

La Festa della Musica, nata in Francia nel 1982 per volere dell’allora Ministro per la Cultura Jack Lang, dal 1995 ha assunto un carattere internazionale diventando uno degli appuntamenti più importanti nel calendario estivo di molte città. Lo spirito che fa da trait d’union all’evento, è quello di dare agli emergenti la possibilità di esibirsi, avvicinando nel contempo alla musica anche il pubblico meno avvezzo. Si tratta di una manifestazione popolare e gratuita che con lo scambio di esperienza tra professionisti del settore e amatori ha l’obiettivo di creare, attraverso la musica, un dialogo sempre più ampio. Basta pensare che oggi sono coinvolti 5 continenti e più di 350 città. Quasi un linguaggio collettivo che infrange le barriere, permettendo di incontrarsi, conoscersi e scoprirsi attraverso un mix di pratiche artistiche e molteplicità di generi musicali.
Nulla da segnalare a Ceglie Messapica.
Due cegliesi a Roma.
Nell'ambito delle manifestazioni per la Festa della Musica il 21 a Roma in Piazza Pia (antistante Castel S’Angelo) alle 20.00 si esibisce l’Orchestra di Fiati del Conservatorio Tito Schipa di Lecce, composta da 40 elementi e diretta dal Maestro Giovanni Pellegrini.
Il programma prevede:
- Vita pugliese, marcia sinfonica del maestro Giuseppe Piantoni;
- Norma (sinfonia), Bellini;
- Omaggio a Nino Rota (celebri colonne sonore dei film di Federico Fellini);
- Moment for Morricone (musiche del grande Maestro, premio Oscar);
- Erice del M° Lorenzo Pusceddu
- Il Convegno, scherzo per 2 clarinetti e banda di Amilcare Ponchielli.
Dell'orchestra fanno parte alcuni giovani che frequentano la sede staccata di Ceglie del Conservatorio di Lecce, tra questi due cegliesi entrambi primi clarinetti: Cosimo Daniele Lamberti e Francesco Gordiano Suma.

mercoledì 17 giugno 2009

Referendum

Andrò a votare per il sì. Penso che l'astensione sia una scelta legittima, ma trovo triste che per sfruttare come un NO l'astensione si sia scelto di non informare i cittadini sui quesiti.
Voto perché sia fatta una nuova legge elettorale, “perché se il referendum fallirà tutto resterà esattamente come prima. In questo caso non è come alle politiche. Non votare non è uno sfregio alla politica, ma è una resa di noi cittadini”. La riuscita di questo referendum obbligherà il Parlamento a cancellare l’attuale legge elettorale non a caso definita dallo stesso estensore una “porcata”.














QUESITI 1 E 2 (CAMERA & SENATO)


Se vincono i Sì, scompariranno le coalizioni di partiti e si eviterà che questi si uniscano il giorno delle elezioni e si dividano subito dopo imponendo veti, mediazioni e verifiche continue a maggioranza e governo. Si realizzerà anche in Italia il bipartitismo, così come negli Usa, in Inghilterra, in Francia e in Spagna. Senza coalizioni, la soglia di accesso a Camera (4%) e Senato (8%) diventerà uguale per tutti e il premio di maggioranza non potrà più andare alla coalizione ma solo alla lista che avrà ottenuto più voti.



QUESITO 3 (CANDIDATURE MULTIPLE)


Se vincono i Sì, sarà vietato candidarsi in più di un collegio e scomparirà la pratica abusata di presentare ovunque candidati“acchiappa-voti” (normalmente i leader di partito). In questo modo sarà colpita la nomina dei parlamentari da parte delle segreterie di partito, che decidono chi deve andare al Parlamento sia prima delle elzioni, sia (mediante questa pratica abusata) all'indomani del voto.


 


martedì 16 giugno 2009

Serata Sfuturista

Serata SfuturistaRiapre lo studio dell'artista Biondi ATRIO PRIVATO in Ceglie Messapica per un invito particolare.
Una occasione per legare i tempi della memoria e del domani: dal futurismo alla nuova scommessa sfuturista.
Nella serata sarà presentato il n.0 di FRAGILE foglio di cultura periferica.
Fragile nasce in provincia ma non è appendice localistica. E' un modo necessario per costruire una rete di possibilità, di interlocutori che animano e producono i linguaggi della cultura.


IMPROVVISAZIONI SGANGHERATE
- Dinamismo Corporeo
(Lucia Gioia-Daniela Iachetti Amati)
- SFUTURCAGEPARTENOPEA
- Simultaneità di parole in caduta libera
(Angelo Ciciriello-Mariangela Chirico-Mariangela Gioia-Chiara Vitale)
- Pasticci Sgoderecci + Sottopiatto di Silenzi
(ospiti d'onore: Antonella Ricci & Vinod Sookar)
- Sflute
(Angelo Ragno)


*il numero delle presenze è limitato a 70, prenotazioni entro il 18 Giugno*
*piatto unico è in collaborazione con TASC lab, territorio arti visive e storia dell'arte contemporanea Università del Salento.Lecce*


Martedì 23 Giugno 2009 Ceglie Messapica
Atrio privato Studio Biondi
via Bottega Di Nisco
Ceglie Messapica
ore 20:30
ingresso riservato
info. 0831377304

lunedì 15 giugno 2009

Premio Vittorio Bodini

Concorso internazionale di poesia “Premio Vittorio Bodini” - 4^ edizione - Anno 2009
Categoria B - Poesia edita
1° classificato: Damiano LEO per l’opera “I mestieri di mio padre”
Il poeta Damiano Leo, in servizio presso la base di Taranto della Marina militare italiana, è nato il 6 maggio 1955 a Ceglie Messapica (Brindisi). Membro Honoris Causa dell'Accademia Universale "Federico Il di Svevia", è stato premiato in molteplici concorsi nazionali e internazionali.
Ha pubblicato: Orme d'Echi, Padre Tempo e i sette figli, Canto per Ceglie, Incontri, Sentimenti, L'Amante di nettuno e Tralci d'antichi Eden.
Ha partecipato con sue liriche inedite alla realizzazione delle antologie sulla condizione della poesia in Puglia e Basilicata: L'Anemone e la luna, Dalla soglia di un sogno, il Segreto delle tenerezza e La parola incantata.
Con la silloge Le strade del cuore, da cui è tratta la poesia vincitrice del concorso è giunto terzo alla XIII edizione dell'Europremio letterario "Città di Corato" - Oscar "Antonietta di Bari Bruno" (ottobre 2002). Da diversi anni Damiano Leo è anche delegato provinciale del "Cenacolo Accademico Europeo Poeti nella Società" di Napoli. Il libro, inoltre, ha ricevuto il secondo premio al "Città di Martina Franca", il primo premio al "Città di Crispiano" e il primo premio al "Città di Taranto".

Il libro di poesie “Le strade del cuore” di Damiano LEO è stato pubblicato da Besa Editrice, con la prefazione del prof. Daniele GIANCANE dell’università di Bari.
Recensione di Nicola Siano qui.


I MESTIERI DI MIO PADRE
Mio padre è stato ciabattino.
Segnandosi col segno della croce
ai primi chiarori del mattino
s’inventava scarpe e stivali
da consegnare agli altri per Sant’Anna
festa principale.
Il frutto dell’affanno
contemplavamo scalzi
dalla sua viva voce.
Mio padre
s’infarinava al forno
che andava a sansa
e ci diceva triste
“non so a che ora torno”.
Portava a chissà chi
il pane vegliato per ore
sognando mia madre
con gli occhi del cuore.
Mio padre
(è questa la storia più amara)
se avesse imparato
l’arte dell’ebanista
avrebbe chiesto in prestito al prete
una tavola d’abete
per costruirci una culla
e rattopparsi la bara…

sabato 13 giugno 2009

Buona domenica

LuminarieSabato
Ore 18:00 Festeggiamenti in onore di Sant'Antonio di Padova
S. Messa e Processione
In piazza consegna delle chiavi della città al Santo Patrono da parte del Sindaco
Accompagna la processione il Concerto Bandistico del M. Lacorte

Ore 20:30 Piazza Plebiscito
Gran Concerto Musicale "Città di Francavilla Fontana" M. Ermir Krantja

Ore 22:30 Contrada Turco-Camarda
"Grande Spettacolo Pirotecnico"

Domenica

ore 9:00 Piazza Sant’Antonio
9º Trofeo SANT'ANTONIO
Il "Trofeo Sant'Antonio, Memorial Cosimo Specchia" è presente tra le tappe dell'ormai famoso Giro dell'ARCOBALENO, giunto alla 7ª Edizione.
Il circuito si divide in una distanza di 138 km per il "lungo", con dislivello di 500 metri, il "corto" 93 km, con dislivello di 500 metri e la "cicloturistica" di 62 km, con dislivello di 420 metri.
Info qui.
___________________________________________

CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA “PREMIO VITTORIO BODINI” - 4^ EDIZIONE - ANNO 2009
CATEGORIA B - POESIA EDITA
1° classificato: Damiano LEO per l’opera “I mestieri di mio padre”
Del nostro concittadino ne riparliamo in settimana. Intanto auguri e ad maiora. 

giovedì 11 giugno 2009

Festeggiamenti in onore di Sant'Antonio di Padova

S.AntonioLa tradizione di benedire il pane in onore di sant’Antonio e di distribuirlo poi in cambio di libere offerte da devolvere alle opere caritative affonda la propria origine in un evento miracoloso attribuito al Santo e narrato dalla Rigaldina.
Un bimbo di venti mesi, di nome Tomasino, i cui genitori avevano l’abitazione vicino alla chiesa del beato Antonio, in Padova, fu lasciato incautamente da sua madre accanto a un recipiente pieno d’acqua. Allorché quella donna fece ritorno a casa, vedendo emergere i piedi del bambino da quel mastello, vi si precipitò, e vide che la testa del figlio stava all’ingiù, nel fondo del recipiente, mentre i piedi si levavano sopra. Urlando trasse fuori il piccino, ormai rigido e morto.
Piangendo e lamentandosi ad alta voce, mise sossopra tutto il vicinato. Numerose persone accorsero sul posto, compresi alcuni frati in compagnia degli operai che lavoravano a certe riparazioni nella chiesa di sant’Antonio. Avendo constatato che il piccolo era sicuramente morto, ebbero compassione della sofferenza e delle lacrime della madre. Costei però, ricorrendo alla intercessione del beato Antonio, si mise ad implorarne l’aiuto; e fece voto di distribuire ai poveri la quantità di grano corrispondente al peso del bimbo, se il beato Antonio lo avesse risuscitato. Passato un po’ di tempo, il bambino risorse e fu ridato vivo a sua madre.
Fonte
Per approfondire la figura del santo legato alla storia e alle tradizioni cegliesi consiglio la lettura di “U cuccu di sant’Antonio” di Domenico Barletta. Leggi la presentazione qui.

Solenni Festeggiamenti in onore di Sant'Antonio di Padova
PATRONO DI CEGLIE MESSAPICA


Programma
12 GIUGNO
Mattina - Giro dei paese dell'Associazione Musicale "A. Amico" . Al termine terrà un concerto in piazza.
ore 21,00 Piazza Plebiscito - Spettacolo musicale: "Apulia ensemble live folk rock"
12 GIUGNO
Mattina - Giro dei paese dell'Associazione Musicale "A. Amico"
ore 21,00 Piazza Plebiscito - Spettacolo musicale: "Apulia ensemble live folk rock"
13 GIUGNO
ore 7,30-8,30 - S.S. Messe con benedizione del pane
ore 10,00 - S. Messa presieduta da Mons. Michele Castoro e concelebrata dai Sacerdoti cegliesi
ore 18,00 - S. Messa e Processione
In piazza consegna delle chiavi della città al Santo Patrono da parte del Sindaco
Accompagna la processione il Concerto Bandistico del M. Lacorte
Piazza Plebiscito
Gran Concerto Musicale "Città di Francavilla Fontana" M. Ermir Krantja
ore 22,30 Contrada Turco-Camarda
"Grande Spettacolo Pirotecnico"
14 GIUGNO
IX Trofeo "Sant'Antonio" Gara ciclistica Medio Fondo & Gran Fondo organizzata da "G.S.C. Ceglie Messapica"
Piazza Plebiscito: Giochi e animazione per i bambini

mercoledì 10 giugno 2009

Elezioni provinciali

Le elezioni provinciali avranno un seguito con il ballottaggio del 21 giugno e che vedrà di fronte Massimo Ferrarese del Centro sinistra(PD+Noi giovani+Partito Socialista+Io Sud+Sviluppo e Lavoro+Lista Ferrarese+UDC+Brindisi Socialista+Noi Donne) e Michele Saccomanno del Centro destra (PDL+AT6+Saccomanno presidente+Forte Fiamma triccolore DC+Puglia Prima di Tutto+Udeur+Alleanza di Centro+MpA+La Destra+Socialisti pop.Liberali). La logica vuole che al ballottaggio sia favorito dalle alleanze Ferrarese dato che Massari (Italia dei Valori) e Fistetti (Sinistra radicale) trovano il loro riferimento naturale in quella coalizione. Nel primo collegio, come nel secondo, vittoria schiacciante del Centro destra. Qui troviamo il candidato più suffragato della città con i suoi 1377 voti e cioè Nicola Ciracì (PDL), già consigliere provinciale che ritorna nell'assise provinciale vincendo la sfida a distanza con l'on.Vitali. Ben distanziato troviamo Francesco Locorotondo (Puglia prima di tutto) il quale se avesse usato di più i mass media avrebbe potuto ottenere qualcosa in più. Paolo Urso ottiene un discreto risultato, come sorprende quello ottenuto da Nicola Vitale(DC), buono anche quello del giovane Tanzarella (La Destra), Lodedo(Socialisti)e Urso(Udeur) invece ottengono una manciata di voti così come i forestieri candidati in questa coalizione. Nel Centro sinistra invece si verifica una sonora sconfitta che Rocco Argentiero(PD) ha cercato di frenare, qualcuno secondo me nel partito ha remato contro, buono il risultato ottenuto dal dott.Suma (Lista Ferrarese) e G.Vitale (UDC), qui sorprende il risultato ottenuto dall'andriese Anna Molinaro (Io Sud) e Barbara Gioia(Noi Donne), Angela D'Amico (Noi Giovani) ed il sindaco di Ostuni strappano qualche voto. Per l'estrema sinistra Cosimo Vitale, segretario cittadino di Rifondazione Comunista ottiene 232 voti. Nel secondo collegio sorprende il risultato ottenuto da Cesare Epifani (PDL) con i suoi 1128 che non gli bastano per entrare nell'assise provinciale, invece Ciro Argese (Alleanza di Centro) ottiene un grosso risultato con il quale riesce a battere a livello provinciale il collega di partito più accreditato di lui, il carovignese Mimmo Mele, per una manciata di voti. Però questo non gli basterà per entrare in consiglio provinciale, poiché sarà necessaria la vittoria di Saccomanno. Paolo Urso (MpA) grazie al risultato ottenuto in questo collegio entra in consiglio riscattando l'esclusione cocente avvenuta la scorsa volta per due soli voti. Mario Laneve (Puglia prima di Tutto) ottiene un discreto risultato, così come Nicola Vitale(DC) ed il giovane Salamina (La Destra). Per il Centro sinistra limita i danni Pierino Mita (PD) con i suoi 1182 voti che gli permetteranno di essere consigliere solo con una vittoria di Ferrarese. Discreto risultato anche qui per il dott.Suma (Lista Ferrarese) e per l'esordiente Castellana (UDC). Qui si ripetono in fotocopia i risultati ottenuti nel primo collegio da Molinaro (Io Sud) e Barbara Gioia(Noi Donne). L'estrema sinistra ottiene 400 voti con il vice sindaco Nicola Trinchera (Rifondazione).
Buon commento a tutti.
Mimmo Turrisi

Proverbio

Iun' j tend' j l'at j kadar'


Uno è tintura e l'altro è caldaia


Dicesi di due non proprio stinchi di santi


Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

martedì 9 giugno 2009

Elezioni provinciali


Punto interrogativo sul timoniere della Provincia risultato di un testa a testa che nessuno immaginava potesse avere il sapore di un ex aequo da gustare solo all’ultima sezione chiusa dopo le due di notte: ballottaggio presidenziale tra il senatore del “Pdl” e l’imprenditore del “Laboratorio Brindisi” che sono stati in scia con le rispettive coalizioni, rincorrendosi per arrivare al risultato finale di 99.387 voti per Massimo Ferrarese rispetto a 98.584 per Michele Saccomanno. Sono rimasti separati da un pugno di “crocette”, pari a 26: 44,3 per l’ex presidente degli industriali e 43,9 per il parlamentare alla resa dei conti di 373 sezioni sul totale di 379.
Forti in misura pressoché identica. Michele Saccomanno e Massimo Ferrarese volevano la vittoria decantata durante la campagna elettorale, comizio dopo comizio, per dare un calcio alla scaramanzia e ancor prima alle previsioni meteo-elettorali che non davano un’esplosione delle preferenze tratteggiando lo scenario del secondo turno, ma non lasciavano certamente immaginare uno scarto minimo. Meno che mai il sorpasso dell’ex presidente degli industriali.
Non davanti alla corazzata del senatore: Saccomanno si è presentato con i sindaci dei comuni del Brindisino, i consiglieri regionali e gli onorevoli in veste di supporter impegnati in prima linea nei collegi.
L’ex presidente di Confindustria è riuscito stare sulla scia con la sua civica, al debutto sulla scena politica, forte al punto da superare l’undici per cento, seguendo il Partito democratico rimasto al quindici, per restare davanti al parlamentare nel capoluogo e nella Città degli imperiali.
Il ballottaggio presidenziale sarà giocato il 21 giugno.
http://www.senzacolonne.it/index.php?option=com_content&view=article&id=2057:ferrarese-stoppa-saccomanno&catid=94:prima-pagina&Itemid=294


 



Elezioni Amministrative 6-7 giugno 2009 - Provinciali


Brindisi




  • Abitanti / Elettori

  • 402.875 / 352.176

  • Affluenza: 71,0%

  • Affluenza nelle precedenti amministrative: 72,6%

  • PRESIDENTE USCENTE:
    Michele Errico (Pd) (Centrosinistra ), eletto il 12-13 giugno 2004 con il 57,2%  
























































Candidati Voti % Partiti Voti %
M. Ferrarese
100.149 44,4 Pd
Lista Locale Ferrarese Presidente
Udc
Partito Socialista
Io Sud
Lista Locale Noi Giovani
Lista Locale Noi Donne
Lista Locale Brindisi Socialista
Lista Locale Sviluppo e Lavoro

31.976
25.307
15.669
8.296
4.210
2.474
2.140
1.388
1.115

15,1
11,9
7,4
3,9
2,0
1,2
1,0
0,6
0,5

M. Saccomanno
98.977 43,9 Pdl
La Puglia Prima di Tutto
Mpa Movimento per le Autonomie
Alleanza di Centro-Pri
Nuove Prospettive Saccomanno Pr
Libertas Democrazia Cristiana
Socialisti Liberali-Popolari Lib.
Fiamma
U.D.Eur Popolari
La Destra
Lega d'Azione Merid.

49.815
7.808
7.383
7.079
5.100
5.098
4.656
2.729
2.698
2.408
631

23,5
3,7
3,5
3,3
2,4
2,4
2,2
1,3
1,3
1,1
0,3

F. Fistetti
15.837 7,0 Sinistra per la Provincia di Brindisi
Prc-Pdci
Lista Locale Riformisti per Fistetti

7.283
6.569
1.118

3,4
3,1
0,5

N. Massari
9.439 4,2 Idv

8.834

4,2

A. Carito
975 0,4 Lista Locale Carito Presidente

641

0,3



Risultati Comune di Ceglie Messapica clicca qui

lunedì 8 giugno 2009

Elezioni Europee

Elezioni Provinciali 6-7 giugno 2009
Comune di Ceglie Messapica
Sul sito di Angelo Palma dati di 18 sez. su 21 e i candidati presidenti


.


Elezioni Europee 6-7 giugno 2009
Circoscrizione Italia Meridionale
Comune di Ceglie Messapica
Affluenza: 66,0%
Affluenza nel 2004: 70,3%
























































































 


Partiti


Voti


%

1
Pdl

5.179 51,9
2
Lega Nord

34 0,3
3
Pd

1.685 16,9
4
Idv

578 5,8
5
Udc

799 8,0
6
Prc-Pdci

655 6,6
7
Sin. e Lib.

386 3,9
8
La Destra-Mpa-Pens-Adc

375 3,8
12
Lista Bonino-Pannella

106 1,1
14
Fiamma

95 0,9
15
Forza Nuova

36 0,4
16
Lib. Dem. - Maie

54 0,5


Commenti sui risultati delle Elezioni Europee a Ceglie di Angelo Palma










Elezioni Europee del 12 Giugno 2004




 
                          Circoscrizione: ITALIA MERIDIONALE - Regione: PUGLIA - Provincia: BRINDISI - Comune: CEGLIE MESSAPICA




























Elettori 17.414   Voti validi 9.938  
Votanti 12.252   Schede non valide (incl. bianche) 2.314  
% Votanti 70,36   Schede bianche 1.107  




















































































































Lista/Gruppo Voti %
FORZA ITALIA 2.928 29,46
RIF.COM. 1.750 17,61
UNITI NELL'ULIVO 1.503 15,12
UDC 1.130 11,37
ALLEANZA NAZIONALE 1.095 11,02
COMUNISTI ITALIANI 415 4,18
FIAMMA TRICOLORE 194 1,95
SOCIALISTI UNITI 142 1,43
PRI I LIBERAL SGARBI 135 1,36
LISTA EMMA BONINO 118 1,19
FED.DEI VERDI 114 1,15
DIPIETRO OCCHETTO 114 1,15
ALTERNATIVA SOCIALE 90 0,91
PART.PENS. 56 0,56
MOV.IDEA SOC. RAUTI 38 0,38
AB.SCORP.VERDI VERDI 32 0,32
P.SEGNI SCOGNAMIGLIO 31 0,31
PAESE NUOVO 26 0,26
A.P. UDEUR 13 0,13
ALL.LOMB.AUT. 7 0,07
LEGA NORD 7 0,07





Elezioni Politiche 2008 - Camera

comune di Ceglie Messapica
Affluenza: 71,1
Affluenza nel 2006: 76,3%































































































Partiti Voti %

Pd

2.524 22,4

Di Pietro Idv

385 3,4
Totale coalizione - Walter Veltroni 2.909 25,8

Pdl

5.818 51,7

Mov. Aut. All. per il Sud

703 6,2
Totale coalizione - Silvio Berlusconi 6.521 57,9

Udc

867 7,7

Sinistra Arcobaleno

369 3,3

La Destra - Fiamma Tricolore

163 1,4

Sinistra Critica

95 0,8

Pcl

90 0,8

Pli

74 0,7

Ps

43 0,4

Forza Nuova

43 0,4

Per il Bene Comune

30 0,3

Aborto? No, grazie

29 0,3

Unione Democratica per i Consumatori

24 0,2

Fonte: Ministero dell'interno, La Repubblica.

sabato 6 giugno 2009

Buona Domenica

Elezioni-Mozart



Non è tempo né di astensioni né di sofisticate distinzioni. È il momento di dimostrare che l’Italia può essere diversa, che ha profonde radici etiche e che è ancora capace di contribuire alla crescita democratica di una nuova Europa.

Romano Prodi


Sabato
Ore 15:00 - 22:00 Votazioni
Elezioni europee ed amministrative provinciali

Domenica

Ore 7:00 - 22:00 Votazioni
Elezioni europee ed amministrative provinciali

Ore 19:00 Chiesa del Convento dei Padri Passionisti
Concerto finale degli allievi organisti del conservatorio di Monopoli
Docenti: Giamila Berrè, Graziano Semeraro, Domenico Tagliente.
Programma qui

Ore 20:15 Teatro Comunale
XV STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM
"Orchestra da Camera Caelium"
Dal classicismo di Mozart al modernismo di Šostakovič

Programma qui




Dal Corriere del Mezzogiorno 06-06-09
Jazz a Ceglie Messapica
«Open» nel segno del futurismo e del free anni '70


CEGLIE MESSAPICA (Brindisi) -Ritorno al futuro. Anzi al Futurismo, il movimento di Marinet¬ti (del quale si celebra il centenario della nascita) che col jazz condivide molte affinità estetiche. E ritorno, anche, al jazz italiano militante, quello legato al movimento studentesco degli anni Settanta, con la riproposizione – trentacinque anni dopo – del progetto I signori della guerra di Gaetano Liguori. Si muoverà lungo queste due direttrici la quinta edizione del Ceglie Jazz Open Festival (4-6 agosto), manifestazione organizzata dall’amministrazione comunale con la direzione artistica di Pierpaolo Faggiano, ideatore di un festival «aperto» alla sperimentazione e che in anni passati ha proposto progetti originali con William Parker, Hamid Drake, Matthew Shipp e John Tchicai, tra i giganti dell'avanguardia musicale afro-americana diretta discendente del free jazz.
Quest'anno manca il grande nome, ma non scarseggia la progettualità, ancora una volta attraversata dal ricordo di Mario Schiano. Il festival si aprirà il 4 agosto, in piazza Plebiscito, con l'omaggio a una delle stagioni più creative del jazz italiano, con la riproposizione del disco (mai ristampato in digitale) I signori della guerra: un album inciso negli anni settanta dall’Idea Trio del pianista Gaetano Liguori, coinvolto come altri jazzisti italiani nell'ondata di rinnovamento nella quale il rimescolamento delle carte era stato dettato dal «free». Liguori ritroverà, dunque, il contrabbassista Roberto Del Piano e il batterista Filippo Monico con cui realizzò quel disco dirompente diventato nel tempo oggetto per collezionisti, ma ancora oggi indispensabile per un’analisi storica del periodo.
Dall'altra parte il festival propone la sezione «Sincopatie», che prende il nome da una poesia del futurista Farfa (pseudonimo di Vittorio Osvaldo Tommasini). In quest'area tematica verranno messi in relazione il primitivismo e la libertà improvvisativa del Futurismo con le intuizioni dei grandi maestri del jazz. Dopo essere stata introdotta da un convegno sul Futurismo visto nella storia, nella musica e nella cucina, «Sincopatie» si dividerà in due appuntamenti: il primo, cui verrà abbinato un percorso enogastronomico («La cucina futurista»), ricercherà col taglio filologico lo spirito dell’epoca del New Orleans, del Dixiland e delle orchestrine da ballo con un concerto alla Casina Terramora (5 agosto) della Syncopated Orchestra del trombettista Mino Lacirignola. Mentre avrà un respiro decisamente contemporaneo il progetto multimediale del giorno successivo in piazza Plebiscito: una produzione del festival della quale sarà ospite il chitarrista inglese Mike Cooper, una carriera iniziata molto tempo fa accanto ai grandi del blues (da Son House a John Hooker) prima dell'incontro col jazz e l'approdo alle avanguardie.
F. Maz.

Aggiornamento del 08-06-09

 



Vito Mitoli, Massimo Gianfreda, Bruno Canino e l'Orchestra da Camera Caelium



Carlo Maria Clemente, Stella Maria Lotesoriere, Nadia Spalluto, Annamaria Matarrese, frà Massimo Mazzarelli, M° Graziano Semeraro, Loredana Lapertosa.

venerdì 5 giugno 2009

Verso il voto

Ricevo e volentieri pubblico.



La sfida più interessante per quanto riguarda le elezioni provinciali a Ceglie Messapica è quella che si svolgerà nel collegio elettorale n.1. Il consigliere provinciale uscente Nicola Ciracì (ex Forza Italia ora PdL) per poter essere rieletto dovrà faticare e non poco contro il nutrito gruppo di personaggi candidatisi in questo collegio, ma per la verità la questione riguarda anche il collegio n.2. Le numerose persone candidatisi potrebbero portare ad una notevole dispersione di voti con il rischio di ridurre in consiglio provinciale il numero dei nostri rappresentanti. Come dicevo in precedenza Ciracì (PdL) dovrà sudare per essere riconfermato, in questo collegio scendono in campo Locorotondo (Puglia prima di tutto) che riprova l'avventura provinciale dopo esserci stato due legislature fa, Paolo Maria Urso (MpA) anche egli in precedenza consigliere provinciale e che nelle scorse elezioni provinciali non c'è l'ha fatta per una manciata di voti, comunque tutti e tre accomunati dal fatto di essere stati amministratori e consigliere comunali (Amministrazione Annese). Tra gli altri vi sono candidati che secondo me vi sono solo per dare un po’ di fastidio e che non riusciranno ad avere un grosso seguito come Giuseppe Nacci (Alleanza di Centro) in passato candidato con AN al consiglio Comunale di Ceglie, Angelo Lodedo (Lista Socialisti) credo che sia un ex di Forza Italia, Onofrio Tanzarella (La Destra) di questi apprezzo la sua coerenza politica ed ideologica, Nicola Vitale (DC) il quale dopo essersi candidato alle regionali nella lista della codacons ritenta l'avventura politica alla provincia. L'Udeur al collegio n.1 è candida Domenico Urso.
Questi sono più o meno i candidati del centro destra alle provinciali tralasciando i forestieri che si sono candidati, come ad esempio l'ostunese Vito Semeraro (Lista Forte), solo per riempire uno spazio. Mentre il Centro sinistra cegliese dovrà affrontare una vero e proprio esame di maturità, infatti alcuni dei candidati sono anche amministratori e consiglieri di maggioranza come Rocco Argentiero (PD) assessore che ha la delega alla nettezza urbana. Altri candidati sono Antonio Suma ( Lista Ferrarese) e Daniele Castellana per l’UDC.

Poi ci sono gli outsider che prenderanno pochi voti ma non per  loro incapacità come Barbara Gioia (Noi Donne), D'Amico Angela (Noi Giovani)  e forestieri candidatisi sempre per riempire spazi come Anna Molinaro (Io Sud) e Domenico Tanzarella (Partito Socialista) già Sindaco di Ostuni.

Desta sorpresa tra la gente la non ricandidatura di Pietro Mita (Rifondazione Comunista) essendo consigliere provinciale uscente, il suo posto nel primo collegio viene preso dal segretario cittadino di Rifondazione Comunista Cosimo Vitale con il candidato presidente Fistetti.
Il collegio n.2 invece è stato oggetto di una contesa alquanto particolare. Oggetto del contendere è stato il posto assegnato nell'ambito della PDl all'avvocato Cesare Epifani, secondo i ben informati candidatura imposta dall'on. Vitali tanto che la sezione locale aveva assegnato il posto a Ciro Argese (Il consigliere comunale più suffragato nelle ultime due legislature) il quale per ripicca ha deciso di candidarsi come indipendente nella lista Alleanza di Centro.
La domanda sorge spontanea: se Ceglie merita rispetto, è possibile che l'onorevole Vitali non sia rispettoso degli altri? Se Epifani è imposto dall'on. Vitali è possibile che Saccomanno non abbia fatto valere il suo peso politico per far candidare Argese (in quota agli ex di AN)? al voto l'ardua sentenza.
La Puglia prima di tutto schiera l'imprenditore nonchè presidente della locale squadra di basket Mario Laneve (ex consigliere comunale di AN) il quale evidentemente punta sui voti degli ultras e del pubblico che ha seguito la squadra durante l'anno.
L'MpA anche qui candida l'arch. Paolo Maria  Urso come la DC Nicola Vitale e la lista dei Socialisti Angelo Lodedo. Poi ci sono gli outsider forestieri. La Destra in questo collegio presenta il giovane Tommaso Salamina, per lui vale lo stesso discorso fatto per Tanzarella.
Nel Centro Sinistra invece il Pd candida il consigliere provinciale uscente Pierino Mita indicato come uno di quelli che rientrerà nell'assise brindisina. L’UDC candida Vitale Giuseppe. Lista Ferrarese, Io Sud, Noi donne, Noi giovani presentano gli stessi candidati del primo collegio. Di questi solo il dott. Suma prenderà qualche voto in più. Gli altri candidati che non cito sono forestieri.
In questo collegio Rifondazione presenta l'attuale Vicesindaco di Ceglie Nicola Trinchera, attraverso quest'ultimo vedremo il gradimento che i cittadini hanno nei confronti di questa amministrazione comunale.

Buon voto a tutti.

Mimmo Turrisi

Fasano Jazz

“Fasano Jazz” una settimana di grande musica

Gli spettacoli dal 5 al 12 giugno divisi tra il “Kennedy” e il Nuovo Teatro Sociale

 

Come tradizione da qualche anno ormai tocca a “Fasano Jazz” aprile l’estate jazzistica in Puglia. Il Festival fasanese, giunto alla sua dodicesima edizione e ormai tra i più consolidati a livello nazionale, si terrà dal 5 al 12 giugno presso il Teatro Kennedy e il Nuovo Teatro Sociale. “Fasano Jazz”, organizzato dal Comune con la direzione artistica di Domenico Demola, anche quest’anno ospita artisti di fama internazionale e conferma la sua filosofia del considerare il Jazz come “area di libero scambio”. L’apertura è in grande stile e in linea con il filone inaugurato nel 2005: documentare la Scuola di Canterbury, vero e proprio laboratorio musicale che ha saputo fondere Jazz, Rock, Elettronica e Minimalismo. Siamo nell'Inghilterra di fine anni ’60, ed il rock si permette di essere anche anti-commerciale, proponendosi audacemente come miscela musicale "no-limit", all'interno della quale opereranno musicisti di estrazione prevalentemente jazz ma dalla concezione (ed ambizioni) artistiche assai spregiudicate ed incuranti dei rigidi standards dell'epoca: Soft Machine, Hatfield and The North, Nucleus, ma anche Pink Floyd e Frank Zappa. E dopo i concerti proprio di Hatfield And The North del 2005 e Soft Machine del 2007, questa volta sul palco del “Kennedy” saranno di scena i “Gong”, la celebre band capitanata da Daevid Allen, famosa anche per la variopinta "mitologia" messa in scena nelle loro performance, che inaugurerà il suo attesissimo tour estivo proprio a Fasano. Il 9 invece sarà di scena Miroslav Vitous, uno dei giganti del contrabbasso moderno, che presenterà un tributo ai Weather Report, la storica formazione Jazz-Rock fondata insieme a Joe Zawinul e Wayne Shorter, nella quale militò fino al 1974. Con il contrabbassista ceco un colosso del jazz europeo: il trombettista elvetico Franco Ambrosetti Dopo le due date internazionali al Teatro Kennedy, il Nuovo Teatro Sociale ospita due serate tutte italiane, ma di respiro mondiale. L’11 giugno toccherà al progetto Forthyto di Vito Quaranta, raffinato chitarrista e ricercatore musicale che passa dall’elettronica all’acustica con la sua scrittura moderna e tradizionale al contempo, come conferma il nuovo album “Seeming Calm” (Splasc(h) Records). Ultima serata il 12 giugno con un doppio appuntamento: Boris Savoldelli e DFA. Boris Savoldelli, una “vocal one man band” di incredibile talento, un allievo di Mark Murphy e collaboratore di Marc Ribot e Elliott Sharp, abbraccia jazz, funk, echi latinoamericani e loops elettronici. La recente pubblicazione dell’album 4th con la newyorkese Moonjune ha confermato la statura dei D.F.A. (Duty Free Area), tanto amati all’estero con il loro rock-jazz camaleontico e influenzato dai maestri di Canterbury. La rassegna è a pagamento ma a prezzi contenuti. Info su www.fasanojazz.it.

 

                                              Pierpaolo Faggiano (Gazzetta del Mezzogiorno)














mercoledì 3 giugno 2009

XV stagione concertistica Caelium

Orchestra da Camera CAELIUM


Domenica 7 giugno ore 20.15
Ceglie Messapica Teatro Comunale
XV STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM
"Orchestra da Camera Caelium"
Dal classicismo di Mozart al modernismo di Šostakovič


Con il concerto dell’”Orchestra da Camera Caelium”, diretta dal maestro Massimo Gianfreda, in programma domenica sera presso il teatro comunale, si è concluderà la XV stagione concertistica organizzata dal Centro Artistico Musicale “Caelium”. Questo è il 100° concerto organizzato a Ceglie dall'Associazione Caelium, che in 15 anni di attività artistica, sotto la direzione artistica del maestro Gianfreda, ha presentato numerosi musicisti raccogliendo sempre consensi ed un pubblico proveniente da tutto il territorio regionale. Per questa occasione è stato invitato il noto pianista Bruno Canino (Socio onorario dell’Associazione) insieme al trombettista Bruno Mitoli.
Il programma prevede musiche di W. A. Mozart e D. Šostakovič.
 


Programma
W. A. MOZART (1756-1791) :
Adagio e Fuga in do minore per archi K. 546

Concerto in mi bem. maggiore K.449
per pianoforte e orchestra
Allegro vivace
Andantino
Allegro ma non troppo
_______

D. ŠOSTAKOVIČ(1906-1975) :
Concerto in do minore Op.35
per pianoforte, tromba e archi
Allegro moderato
Lento
Moderato, Allegro con brio

ORCHESTRA DA CAMERA CAELIUM

Direttore: MASSIMO GIANFREDA
Solisti: BRUNO CANINO, pianoforte
VITO MITOLI, tromba



Curricula: Orchestra da Camera Caelium, Massimo Gianfreda, Bruno Canino, Vito Francesco Mitoli.


martedì 2 giugno 2009

Torneo Dei Giochi Tradizionali

Si è concluso con evidente ed innegabile successo il “V Torneo dei giochi tradizionali” svoltosi a Ceglie Messapica il 29, 30 31 maggio. Un plauso agli organizzatori di Casarmonica, ai numerosi volontari e agli enti (Comune, Provincia, Regione e AGA) che hanno reso possibile questa manifestazione. Il torneo ha visto la partecipazione attiva del pubblico in diversi giochi, permettendo ai piccoli di conoscere i giochi e ai più grandi di tornare bambini. Il tiro alla fune è stato il gioco che più ha coinvolto grandi e piccoli nello scenario di corso Garibaldi. L’albero della cuccagna e il Gran Premio Carrettonistico sono stati i giochi più seguiti. Nel primo il pubblico è rimasto sotto la pioggia pur di vederne la conclusione. Nel secondo numerose sono state le discussioni nel pubblico sui particolari tecnologici (!) e sui piloti per la presenza di alcune squadre più organizzate provenienti da altri paesi della provincia. Interpellato sulla questione Mirko Lodedo di Casarmonica ha dichiarato che il prossimo anno il percorso di via Muri resterà a disposizione di tutti, mentre il Gran Premio si farà su un percorso più impegnativo e perciò riservato a piloti e mezzi adeguati.
Appuntamento al prossimo anno.






























Domenica 100° concerto organizzato a Ceglie
dall'Associazione Caelium


 




 


Agg.


 L’Associazione “IL MUGHETTO” organizza
per martedì 2/6/2009 alle ore 19.00
un incontro-dibattito su:
Oncologia oggi: luci ed ombre
Relatore: Dott. Domenico Galetta

L'incontro si terrà a Ceglie Messapica presso l'Auditorium della Parrocchia di San Lorenzo (ex Chiesa)

lunedì 1 giugno 2009

Proverbio del lunedì


A-ddò tanta iadd' kantin'
ma giurn' fasc'
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi



Trad.
Dove tanti galli cantano
mai giorno fa




 Più tardi le foto della giornata di ieri del "Torneo dei giochi tradizionali".




100° concerto organizzato a Ceglie dall'Associazione Caelium

.