.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

domenica 30 settembre 2012

Buona domenica


dalle ore 18.30-21.30 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.


dalle ore 18.30-21.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.



Farmacia di turno

Farmacia Caputo
Via Umberto I, 47
Telefono: 0831-377159


Distributori carburanti

BASILE PETROLI: Via per Ostuni
 ESSO: Via Martina


--------------------------------------------------


INIZIA LA STAGIONE
Ormai ci siamo, tutto è pronto per l'inizio della nuova stagione sportiva 2012/2013 per l'A.D. Basket Ceglie.
Per i ragazzi di coach Djukic esordio in trasferta fuori provincia nell'ormai imminente campionato di Serie C Regionale dopo l'entusiasmante promozione conquistata dopo una cavalcata sensazionale che tutti ricordiamo con enorme piacere.
Volti nuovi e volti già conosciuti quelli che quest'anno comporranno il roster allestito dal Presidente Mario Laneve: il colpo di classe arrivato a fine agosto ha come protagonista il cegliese ala piccola Damiano Faggiano reduce da una promozione in B Dilettanti con la Nuova Pallacanestro Monteroni. 
 L'altro innesto vede Sergio Rubino, giovane play ex Mens Sana Mesagne prendere le redini del gioco insieme a giocatori d'esperienza che hanno rinnovato i loro contratti come il capitano Paulo Motta e il francese Kevin Lescot ma anche con ragazzi talentuosi e vogliosi di far bene anche quest'anno come Cristian Santoro, Alessio Curri e Mario Laneve.
Il primo ostacolo della Serie C Regionale per i gialloblu sarà il Murgia Santeramo, roster ormai pressoché veterano della categoria dopo aver raggiunto il terzo anno consecutivo di permanenza.
La squadra barese guidata da coach Labate è quasi interamente fondata con l'idea di creare un equilibrio con il settore giovanile valorizzandola con individualità d'esperienza ma anche con una giusta dose di dinamicità garantita dal duo americano composto da Mc Rae e da Lee Roodney.
Palla a due domenica 30 settembre 2012 alle ore 18:30 al Palazzetto Vitulli di Santeramo in Colle (BA).

Vitantonio Giordano, Lorenzo Elia
Ufficio Stampa A.D. Basket Ceglie
Fonte

sabato 29 settembre 2012

Al cor non si comanda ...


Alcuni suggerimenti di poesie "d'amore" per sporcare in modo diverso i muri e le piazze di Ceglie.

Smarrita

Bacio... e quel baciodal piacere
mi desta nel sospir ... mi ebro
mi priva del respiro ... mi ossigena
Guardo e vaneggio
nell'albergo dell'oblio
il desio arde, è desio di lei
già languida nell'anima gode
e tace nel raddoppiare i suoi baci

Antonio Conserva, Indefinito ... infinito

.....................................................


Respira l'aurora

Ricapitola la creazione
infinita nel silenzio interrotto
di saracinesche gracchianti

Mi sono riaddormentato
chè spero di sognarti.

Vincenzo Gasparro, Grazie per i balconi fioriti.

.................................................

Margherite

Ubriaco
amore
di te solo
aratri nuovi trascinerò
e terra e mare
saranno solchi da seminare.

Ho falci nel cuore
che recidono soltanto margherite.

Ad una ad una
tu le sfoglierai
senza più sosta
-un seme conobbe la mia mano-.
L'ultimo stacco
arresterà il tuo m'ama non - m'ama
e come allora
adesso
e sempre
saprai che t'amo.

Damiano Leo, Tralci d'antichi eden.

... e ancora ...

venerdì 28 settembre 2012

Sulle origini del castello

Foto Progettixcomunicare
Al di là delle peculiarità delle indagini locali, quale fondamento ha il rapporto tra il primo nucleo del castello cegliese e i Normanni? In realtà, nessun documento ci consente una datazione certa e indiscutibilmente riferibile all'età normanna. La stessa relazione sugli Ambienti e stato attuale della struttura castellare svolta da Isidoro Conte nel 1999, ribadita l'inesistenza di una documentazione scritta non solo sul primo impianto castellare, e indicate le date corrette reperibili in alcuni punti della struttura, il 1525 sull'ingresso della Sala del Consiglio e il 1602 (invece che il tradizionale ma errato 1492) sul portale di ingresso al castello, concludeva correttamente in questi termini: «Quello che può definirsi con esattezza è che il nucleo originario del castello ducale di Ceglie è co­stituito dalla torre, cosiddetta per tradizione normanna; da non confondersi con il mastio, opera successiva dei Sanseverino».
Si obietterà che nel più volte citato documento di Accardo dell'aprile 1120 esiste un esplicito quanto inelu­dibile riferimento al castellum di Ceglie: «...sere Paganus filius Drimi, baronis de castello Cilij». La datazione del castello cegliese quanto meno agli inizi del secolo XII apparirebbe in questo caso confortata pienamente da un documento scritto, che avrebbe anche il merito di segna­lare l'esistenza di un castello in un territorio che, carat­terizzato in particolare dalla presenza di aree boschive e da un'economia prevalentemente pastorale piuttosto che agricola (in età bassomedievale, come sappiamo, Ceglie sarà spesso chiamata Ceglie del Gualdo) certo all'epo­ca - e non solo in quell'epoca — non può dirsi ricco di fortificazioni castellari. Effettivamente, se prendiamo in considerazione il Salento brindisino del secolo XII, pos­siamo notare che nei documenti di età normanna solo in rapporto a cinque località viene usato il termine castellum in relazione agli insediamenti di Carovigno e Ceglie Messapica, e poi nel toponimo di piccoli nuclei rurali come Castellum (località presso Nardò oggi scomparsa), Castelli (oggi è forse Villa Castelli), Castelpagano. Tre di queste località sono nel territorio di Ostuni (Carovigno, Ceglie e castellum Paganum, l'attuale masseria di Castel Pagano, a sud ovest di Ostuni), le altre sono rispettiva mente in quello di Oria (Castelli), e Nardò (Castellum).
Ebbene, come ho già precisato nella relazione del 1999, in nessuna di quelle località esiste agli inizi del secolo XII, e probabilmente nemmeno in quello prece­dente, un castello in pietra. Nel documento di Accardo, il termine castellum va inteso non già come una struttura paragonabile al nostro edificio castellare in pietra, ma come "villaggio o borgo fortificato" o "casale murato", come località cioè dotata di qualche fortificazione, un muro di cinta, forse una torre. Ecco: Ceglie è definita castellum, borgo fortificato, sicuramente non per la pre­senza di un castello; tutt'al più, forse, per la presenza di una torre. Ma il forse non può essere sottaciuto.
E se una torre può essere ipotizzata, essa è da at­tribuire ai Normanni, o è stata edificata contro i Nor­manni? Torre di età normanna o (perché no?) di età prenormanna? Edificata da un potente del luogo o da un signore normanno? Torre con funzioni difensive e mili­tari, o piuttosto con funzioni strategiche e di controllo del territorio? Tutte domande che allo stato attuale, sulla base della scarsa documentazione esistente, non possono essere soddisfatte con risposte certe.

Dal castello al territorio. Dinamiche insediative a Ceglie Messapica tra XII e XV secolo. Atti della Giornata di studio (Ceglie Messapica, 29 aprile 2009)


giovedì 27 settembre 2012

Aspettiamo ...


Una foto aerea del 1999 del centro storico di Ceglie Messapica nella quale spiccano le condizione fatiscenti del castello.


Oggi, 12 anni dopo, parte del castello è stato restaurato, zona in verde. Purtroppo in questi anni si è aggiunto il crollo della copertura di quella parte evidenziata in rosso. L'avevamo già segnalato a giugno nel silenzio più totale, inclusi gli amanti della storia cittadina.
Aspettiamo, prima o poi Godot arriverà...




mercoledì 26 settembre 2012

Sport

Serie C Regionale - 1° Giornata:
CASSANO COSTR. SANTERAMO - A.D. BASKET CEGLIE

Ricomincia da Santeramo in Colle (BA) la nuova avventura dell'A.D. Basket Ceglie in Serie C Regionale guidata da coach Slavko Djukic in quella che sarà la prima trasferta stagionale fuori provincia.

DESIGNAZIONE ARBITRALE:
1º Arbitro: Racanelli Angelo di Matera (Mt)
2º Arbitro: Salerno Leonardo di Tursi (Mt)
Segnapunti: Mancino Nicola di Gioia Del Colle (Ba)
Cronometrista: Venere Monica di Gioia Del Colle (Ba) 24
Secondi: Lella Angelinda di Santeramo In Colle (Ba)

Basket Ceglie


Consiglio Comunale


Il Consiglio Comunale si riunirà, presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola), alle ore 10.30 il giorno 1° Ottobre 2012 per la trattazione del seguente ordine del giorno:
1. Surroga Consigliere Comunale in sostituzione del Consigliere Mario Annese;
2. Approvazione verbale seduta consiliare del 2 luglio 2012;
3. Elezione del Presidente del Consiglio Comunale;
4. Surroga componente ed elezione Presidente della Commissione Consiliare Speciale per la revisione dello Statuto e del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale;
5. Riordino delle Province. Determinazioni;
6. Rendiconto di gestione esercizio finanziario anno 2011. Approvazione;
7. Comunicazione al Consiglio del prelevamento dal fondo di riserva;
8. Variazione n.2 al bilancio di previsione 2012;
9. Salvaguardia degli equilibri di bilancio e ricognizione stato di attuazione dei programmi per l'esercizio 2012 (art.193 D. Lgs. N.267/2000).

Quindi lunedì prossimo sapremo chi è il nuovo Presidente del Consiglio Comunale e cosa ne pensa il consiglio comunale del riordino delle province: Taranto o Lecce?


martedì 25 settembre 2012

Arte

Si è svolta domenica 23 settembre alla Casaccia la cerimonia di premiazione della XXIII Estemporanea di pittura con tema “I 21 Rintocchi – Chiese e Religiosità in Francavilla”. La Casaccia è una associazione culturale di Francavilla Fontana che ha come scopo quello di divulgare l'arte e la cultura nel suo complesso. Ha vinto questa edizione il pittore Luigi Lerna di Francavilla Fontana con l’opera 1529. La giuria era composta dal Maestro Gianni Testa, dall’esperto d’arte Cesare Corbara e dal Prof. Guglielmo Cozzolino.
La graduatoria stilata dalla giuria ha visto l’assegnazione di altri 8 premi acquisto e cinque segnalazioni con targa e coppa. Un premio è stato assegnato al cegliese Rocco Gallone.


Rocco Gallone
--------------------------------------------------------

GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO 2012
“L’ITALIA TESORO D’EUROPA”

L’Italia aderisce, insieme ad altri 49 Stati Europei, alle Giornate Europee del Patrimonio 2012 che avranno luogo nel nostro Paese il 29 e il 30 settembre con lo slogan: “L’Italia tesoro d’Europa”.
L’azione congiunta del Consiglio d’Europa e della Commissione europea ha come scopo primario quello di avvicinare i cittadini europei ad una migliore e reciproca comprensione malgrado le differenze di cultura e di lingua, attraverso l’organizzazione di manifestazioni culturali che mettano in luce il saper fare, le tradizioni locali, l’architettura e gli oggetti d’arte, ma anche la presentazione di beni culturali inediti e l’apertura straordinaria di edifici storici.
Il Comune di Brindisi partecipa alla iniziativa con le aperture straordinarie di Palazzo Granafei Nervegna, Tempio di San Giovanni al Sepolcro e Casa del turista (il sabato dalle ore 9,00 alle ore 23,00 e la domenica dalle ore 9,00 alle ore 13,30 e dalle ore 15,30 alle ore 20,30).
Nelle stesse giornate sarà possibile visitare la mostra “La poetica dell’assenza” con fotografie di Giulio Marchioli, cegliese di adozione, presso la chiesa dell’ex Convento di Santa Chiara.
“In questa mia esposizione fotografica – spiega il fotografo - ho scelto la parola ‘assenza’ nell’ intento di provocare una certa curiosità e, perché no?, una reazione critica costruttiva sulla relazione ‘assenza-colore’. La contrapposizione culturale sul colore e non colore non deve portarci su rotte di collisione, ma condurci ad una maggiore penetrazione dei due linguaggi per raggiungere un tentativo sintetico di una identificazione artistica dei valori espressivi ed espressi, una qualificazione ‘oggettiva’ sul campo della cultura e della stessa esistenza. Il Bianco e Nero sprigiona, nella sua ‘assenza’del colore, una potenzialità evocativa e transreale a cui è difficile sottrarsi.
Continua qui.

----------------------------------------------------------

GARAGE 21- ARTE CONTEMPORANEA

Continua fino al 30 settembre la mostra collettiva inaugurale dello spazio GARAGE 21 di Uccio Biondi, che si propone di diventare laboratorio dinamico di proposte legate alle arti visive, ma non solo, in un centro “periferico” come Ceglie Messapica.
Sono esposte opere di artisti legati alla territorialità del meridione: Vittorio Balsebre (Candela, 1916), che in Puglia è giunto negli anni Sessanta e qui ha deciso di vivere; un artista che da questa terra è invece partito per confrontarsi con altre sollecitazioni, Davide Pepe (Ceglie Messapica, 1970) e un collettivo giovane calabrese il movimento M.I.L.C.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle 19.00 alle 21.30 (info: 338.59.70.384)


Squillino le trombe...

rullino i tamburi ... non spingete ... i vincitori della seconda edizione del Premio “Centro Storico in Fiore”



foto sito Comune

lunedì 24 settembre 2012

Centro storico sfiorito

La seconda edizione del Premio “Centro Storico in Fiore” ha visto la partecipazione di 5 (cinque) persone aventi la proprietà nel centro storico di Ceglie Messapica.I premi in palio sono/sono stati:
I premio – un pezzo di artigianato locale;
II premio – un buono da spendere in una attività di vicinato quale fioraio regolarmente iscritta alla camera di commercio;
III premio – una cena per due persone in una trattoria del Centro Storico.
Restano fuori solo due partecipanti. Ahi Ceglie darebbe un premio anche a questi due signori per l'amore dimostrato verso questa città.


venerdì 21 settembre 2012

Buonanotte Ceglie

Le telecamere di video sorveglianza della zona industriale sono a mezzo servizio e con qualche altro problema problema?
Secondo il consigliere d'opposizione Rocco Argentiero si. Invece, il sindaco Luigi Caroli aveva dichiarato l'altro giorno che “Le telecamere funzionano perfettamente”. 
Il problema, forse, è come funzionano non se funzionano.
Clicca qui.



giovedì 20 settembre 2012

LETABR

La Provincia di Brindisi, insieme ad altre province, con un decreto approvato dal governo Monti non esisterà più e sarà accorpata con un'altra provincia interamente o frantumata perché c'è chi vuole andare con Lecce e chi con Taranto. Il decreto è stato approvato con i voti di PD, PDL e UDC, gli stessi che a livello periferico lo contestano a posteriori. 
Oggi c'è un gran lavorio di chiacchiere che alla gente normale frega un bel niente.
Tanto per i politici si tratta di decidere se andare con la Spagna o con la Francia ..."o Franza o Spagna, purché se magna"... e si mangia meglio se travestiti da maiali (Roma docet). 

ABOLITELE TUTTE



mercoledì 19 settembre 2012

Arresti?

E' in corsa un'operazione dei Carabinieri di Ceglie Messapica. Un elicottero ha sorvolato la città, probabilmente degli stessi CC, intorno alle ore 19.00. Successivamente si sono udite nella città diverse sirene. Nei pressi della caserma dei CC stazionava un folto gruppo di persone. Siamo in attesa di ulteriori notizie.

Aggiornamento

Ceglie M.ca, 20/10/2012

 In casa con eroina, hashish e coca: arrestato 32enne
 Ceglie Messapica: trovato con la droga in casa, arrestato I Carabinieri della Stazione di Ceglie Messapica ... continua qui. 

U pinzier'

U pinzier' a-sci semb' nanz pi nnanz
Il pensiero deve correre sempre avanti
Si deve cercare in ogni modo di prevedere le conseguenze possibili di un fatto.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi


martedì 18 settembre 2012

Pronto, pronto ...

Pronto, pronto, c'è qualcuno che ascolta o dormono tutti?
Maurizio Portaluri

Nei giorni scorsi tutti i blog cegliesi hanno pubblicato un intervento di Salute Pubblica che denuncia l'assoluta mancanza di approndimento da parte delle Autorità, locali, regionali e nazionali, all'aumento del numero dei casi di tumori polmonari, denunciato  ripetutamente dai medici,   tra le donne di Ceglie Messapica. 
Risultato: il silenzio. Nessuna reazione, pochi commenti.
Molto clamore ha suscitato la disavventura familiare del blogger Stefano Menga, a cui va la mia solidarietà. Come al solito tutto ciò che è visibile e tangibile riscuote il clamore della massa al contrario di tutto ciò che è volatile e poco tangibile come i Composti Organici Volatili (COV).

Buona notte Ceglie e sogni d'oro.

P.S. Ringrazio qualcuno dell'ospedale di Ceglie per il suo lavoro svolto "ad capocchiam" nei giorni scorsi.


lunedì 17 settembre 2012

Le ore...

non battono più,
"Le ore" nota rivista degli anni 70
non segnano più,
Forza Inter
tutto fermo a Ceglie Messapica...

ah finalmente la foto giusta
l'orologio è fermo.

domenica 16 settembre 2012

Incidente...

Incidente casalingo questa mattina in piazza Glicerio Campanella intorno alle ore 11.00. Nessun ferito, danni all'appartamento. 
Una signora anziana, mentre preparava il pranzo domenicale, non è riuscita a controllare le fiamme che si sono appiccate alla pentola che conteneva olio per la frittura. Le fiamme poi si sono propagate all'appartamento. Fortunatamente nessun ferito grave,  ma solo un grande spavento. Intervenute sul posto due squadre dei vigili del fuoco.





Visualizzazione ingrandita della mappa

Buona domenica


dalle ore 18.30-21.30 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.


dalle ore 18.30-21.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.


Ore 13.00 Pranzo

Info qui.

Ore 18.30 Contrada Menzella 
Festa contrade Galante Palazzo Menzella


Farmacia di turno
Farmacia Carparelli 
Via Cristoforo Colombo, 3/C
Telefono: 0831-388347


Distributori carburanti
ESSO: I.go Don Minzoni
AGIP: Via Ceglie - Francavilla Km.

sabato 15 settembre 2012

Mancata apertura della Sezione Lattanti


 La mancata apertura della Sezione Lattanti presso l’Asilo Nido comunale è al centro di una interrogazione consigliare presentata da Tommaso Argentiero, Consigliere Comunale “Noi con Federico”, al Sindaco Luigi Caroli e, per conoscenza, al Segretario Comunale del Comune di Ceglie Messapica.

 Premesso che:
- uno dei servizi comunali che garantisce, da sempre, soddisfazione da parte dell’utenza cegliese è l’Asilo Nido comunale;
 - l’Asilo Nido comunale nel corso degli anni, grazie alla competenza dei funzionari, alla professionalità delle educatrici, ai mirati controlli igienico sanitari, ad un corretto rapporto numerico educatore- bambino, e ad una classe politica che non ha mai messo in discussione il suo valore sociale, ha rappresentato garanzia e sicurezza per tante mamme lavoratrici della nostra città;
- nel mese di ottobre del 1992 l’Amministrazione Comunale di Ceglie, con Sindaco il Dott. Paolo Locorotondo, e lo scrivente, assessore con delega ai servizi sociali, per fare fronte alle legittime esigenze delle mamme, che avevano necessità di trovare un luogo sicuro per lasciare i bambini, in modo da non dover rinunciare al proprio lavoro, riattivò, dopo dieci anni, la Sezione Lattanti presso l’Asilo Nido comunale.

 Considerato che:
 - con l’avvio dell’anno scolastico 2012- 2013 presso l’Asilo Nido comunale non sono stati accettati bambini che per la loro età hanno diritto di fruire della Sezione Lattanti;
- che l’eventuale soppressione della Sezione Lattanti presso l’Asilo Nido comunale rappresenterebbe un ulteriore impoverimento dei servizi sociali in questa città e un nuovo ostacolo alla situazione della donna, costretta eventualmente a rinunciare al lavoro, o sopportare un onere economico più pesante per portare il figlio in un Asilo Nido privato.

 Si chiede di sapere,
 se non ritiene opportuno e urgente determinare un’azione amministrativa atta a garantire il normale funzionamento dell’Asilo Nido comunale, scongiurando l’eventuale soppressione della Sezione Lattanti, evitando così di sottrarre alla città un ulteriore sevizio sociale.

 Alla presente interrogazione si chiede risposta scritta.

Tommaso Argentiero
      Consigliere Comunale “Noi con Federico”


L’autista delle slot

Sabato 15 settembre 2012 ore 18,30
L’autista delle slot 
di Caterina Emili (Besa editrice)
Biblioteca comunale

Introduce Arnaldo Travaglini, redattore capo Gazzetta del Mezzogiorno.
Leggerà alcuni brani del libro Vincenzo Suma.

Un classico romanzo d’amore e di morte che parte da Milano per attraversare un’Umbria stralunata, fatta di terrecotte e pietre medievali e finire, poi, in Puglia dove tutte le cose assumono il giusto significato. 
La morte di una prostituta scaraventa Vittore, il protagonista, nei territori della sua infanzia, tra leggende e crudeltà, tra poveri e ricchi, mai in pace, mai placati. Disincantato e cinico, Vittore osserva il suo mondo umbro con la piena consapevolezza dell’insieme dei fatti, ma solo nella Valle d’Itria, a Ceglie Messapica, trova risposte che lo ricostruiscono come uomo e come amante. Perché l’amore di Maddalena, la prostituta morta a Milano, ma uccisa in Umbria, lo riaggancia sotto altre forme, riconquistandolo tra masserie in rovina, olivi e ancora pietre.

Caterina Emili, giornalista, è stata inviato speciale di quotidiani nazionali nel periodo drammatico degli anni di piombo. È stata anche autrice e conduttrice di alcuni programmi radiofonici sulle reti RAI.
Nata a Roma, dopo aver vissuto in varie città italiane ed estere, attualmente trascorre metà dell’anno in Umbria e l’altra metà in Puglia.

venerdì 14 settembre 2012

"Arraggiatevi"...


Un'antenna prenderà posizione sulle vostre teste e non potrete farci niente. E' questo il rischio che si corre se l'articolo 29 della bozza del decreto Sviluppo dovesse essere confermato dal governo.
Amen.


Accesso degli operatori di comunicazione
1.Il comma 4 dell’art. 91 del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259 (Codice delle comunicazioni elettroniche), è sostituito dal seguente:
“ 4. Il proprietario o il condominio, per quanto concerne, rispettivamente, l’immobile di proprietà o le parti comuni dell’edificio, non possono opporsi all’accesso dell’operatore di comunicazione al fine di installare, collegare e manutenere gli elementi di rete quali cavi, fili, riparti, linee o apparati . Il diritto di accesso è consentito anche nel caso di edifici non abitati e in corso di costruzione”.


giovedì 13 settembre 2012

Quando?


A Ceglie Messapica ancora tumori tra le donne: a quando l'analisi dei casi?
L'associazione Salute Pubblica denuncia l'assoluta mancanza di approndimento da parte delle Autorità, locali, regionali e nazionali, all'aumento del numero dei casi di tumori polmonari, denunciato  ripetutamente dai medici, tra le donne di Ceglie Messapica.
Clicca qui.

------------------------------------

Goffredo Godi
La mostra “Goffredo Godi. Settant’anni di pittura”, ospitata al Complesso del Vittoriano dal 7 al 26 settembre 2012, vuole far conoscere l’universo pittorico dell’artista napoletano, dagli anni Settanta attivo a Roma, attraverso le sue opere recenti in cui il sentimento tattile della natura, il senso di immediatezza, appunto, dei colori e delle atmosfere fa da filo conduttore a paesaggi vibranti di luce, visioni di Roma e ritratti.
Goffredo Godi nasce a Omignano, in provincia di Salerno, nel 1920 e dal 1971 vive a Roma. Per gran parte della sua esistenza vive nell’orizzonte vesuviano: a Portici, a Ercolano e a Napoli, dove si diploma all’Accademia delle Belle Arti, allievo di Emilio Notte. Dal 1952 al 1979 insegna discipline pittoriche nei Licei Artistici di Napoli e di Roma. Dal 1969 fa parte dell’Accademia Fiorentina delle Arti del Disegno. Ha allestito una ventina di mostre personali in numerose città e ha esposto in importanti rassegne nazionali, tra le quali la Quadriennale di Roma.



mercoledì 12 settembre 2012

Il buio...

Continuano gli incendi di automobili nella città.


Quattro auto completamente distrutte e altre quattro danneggiate. È questo il bilancio dell’incendio che intorno alle due di questa notte si è sviluppato all’interno di uno dei depositi della Silver Car di Rocco Argentiero di 56 anni, incensurato, sulla Ceglie Messapica-Francavilla Fontata, di fronte all’area di servizio Menga Petroli. Da quanto hanno accertato i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco, e ai colleghi della locale stazione, le fiamme che hanno distrutto i mezzi del commerciante cegliese di auto usate sono di natura dolosa. La dinamica dell’attentato incendiario è stata ripresa dal sistema di video-sorveglianza di cui è dotato anche questo desposito periferico e in queste ore i fotogrammi sono al vaglio degli investigatori.
Continua qui.

---------------------------------------------
E' FESTA ...

ma continua il revisionismo dei nomi ... dopo Monterroni è arrivato il momento di Minzella... invece di Menzella.



martedì 11 settembre 2012

Aspettando Godot?...ehm... le strisce.


Venerdì 7 settembre ore 13.00
In via Mercadante nei pressi della scuola elementare De Amicis sono iniziati i lavori di ripristino delle strisce pedonali.



Martedì 11 settembre ore 13.00 
In via Mercadante nei pressi della scuola elementare De Amicis sono fermi i lavori di ripristino delle strisce pedonali.
Cosa sono prove di colore? Oppure?
Intanto le lezioni nelle scuole stanno per iniziare.

va bene la stessa foto

.