.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

sabato 30 marzo 2013

Processione dei Misteri









Oggi, a Ceglie Messapica, è rimasta superstite solamente la processione dei Misteri che si snoda partendo dalla stupefacente chiesa tardobarocca di San Domenico. Essi riproducono, nel proprio sostanziale equilibrio plastico, nella scarnita essenzialità della sagoma, gli istanti salienti della passione del Figlio dell'Uomo: Cristo nell'orto; alla colonna; alla "loggia" o con la " canna" ; sotto la croce; crocifisso; morto nella bara: prerogativa pressoché esclusiva, questo Mistero, della famiglia degli Allegretti Cenci che, per l'intermediazione del suo esponente più pirotecnico, don Gaetano, che pagava i portatori per condurlo in processione, riusciva ad aggiudicarsi la statua in ciascun anno e ad esercitare su di essa una sorta di jus patronatus di fatto.
È la Vergine Addolorata, la sconvolta matrona che, finalmente, dopo affannate ricerche, è stata in grado di ritrovare il Figlio Gesù e lo mostra, quasi, al popolo che piange con Lei e per Lei, madre di tutte le madri sulla infame sorte riservata al celeste Innocente, che chiude la dolente fila; che viene per ultima -seguita solo dalle Autorità e dal concerto bandistico cittadino, impegnato nell'esecuzione del brano Stava Maria dolente del compositore di Ceglie Vincenzo Chirico-, avviluppata nelle assolute gramaglie rabescate con fiorami e con bordure dorati, ...
Estratto da  MISERERE NOSTRI, DOMINE MISERERE NOSTRI. FORME PARALITURGICHE PENITENZIALI DELLA SETTIMANA SANTA NEL SALENTO BRINDISINO di Gaetano di Thiène Scatigna Minghetti

venerdì 29 marzo 2013

Il castello


Il video

 

Consiglio Comunale

Convocazione seduta urgente del Consiglio Comunale.

Ai sensi e per gli effetti degli artt. 38 e 42 del T.U.E.L. 18 agosto 2000 n.267, dell’art. 25 del vigente Statuto Comunale e dell’art. 10 del Regolamento del C.C., si comunica alle SS.LL. che il Consiglio Comunale si riunirà, presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola) in seduta monotematica urgente, in 1^ convocazione, alle ore 12.00 del giorno 29 Marzo 2013 per la trattazione del seguente O.d.G.:

1)- Costituzione di una associazione ex art. 30 del D.L.gs 267/2000 tra le Amministrazioni Comunali così individuate dalla DGR n° 2147/2012. Approvazione della Convenzione tra i Comuni del Bacino A.R.O. 1 (Brindisi Ovest).

giovedì 28 marzo 2013

Com'ere iete...

... quasi.
E' passato un anno dalla precedente denuncia di questo blog e il Calvario di Ceglie Messapica giace lì senza alcun intervento di restauro degli affreschi né c'è stato alcun intervento nel piazzale antistante nonostante la comunità abbia raccolto 15.000 euro circa e la precedente amministrazione abbia stanziato circa 80.000 euro.
Leggi il post di un anno fa.

Il calvario oggi.

Eppur si muove ...


Venerdi 29 Marzo ore 11:00
presso il Castello Ducale i consiglieri comunali del centrosinistra terranno una conferenza stampa in cui saranno presentate proposte per l'uso del Castello.


martedì 26 marzo 2013

Terza Mostra del Currucle


Terza Mostra del Currucle
dal 28/03 al 01/04/2013
Presso la sede dell' Associazione Amici del Borgo Antico 
in Piazza Vecchia.

lunedì 25 marzo 2013

Stemma civico cinquecentesco

Al Sindaco
Comune di Ceglie Messapica

e p.c.

Arch. Augusto Resta
Direttore Coordinatore
MBAC- SBAP
Lecce

INTERROGAZIONE

Oggetto:  Comune di Ceglie Messapica ex Convento Domenicano- provvedimenti a
                 protezione stemma civico cinquecentesco

Premesso che:

-         il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – SBAP Lecce con nota del 06.12.2012 rif.0020045 del 08.11.2012, con riferimento ad un mio esposto del 06.11.2012, invitava il Sindaco di Ceglie Messapica a fornire notizie, comunicando i provvedimenti che intendeva adottare a protezione dello stemma civico cinquecentesco che si trovava depositato, senza alcuna protezione, all’interno della struttura dell’ex Convento dei Domenicani, dove erano, e sono tuttora in corso, lavori di restauro e adeguamento degli impianti tecnologici;
-         dall’esposto presentato il 06.11.2012 , sono trascorsi quasi cinque mesi, senza che da parte dell’Amministrazione Comunale ci sia stato un cenno di risposta o d’intervento a garanzia e protezione dello stemma civico cinquecentesco.

Si chiede:

1)      quali soni i motivi che hanno determinato questa  irresponsabile inerzia da parte del Comune di Ceglie nel non mettere in sicurezza lo stemma civico cinquecentesco;
2)      se e quando intende adottare provvedimenti a protezione dello stemma civico;
3)      di avere copia della comunicazione di risposta inviata alla MBAC- SBAP di Lecce in seguito alla nota del 06.12.2012

Alla presente Interrogazione si chiede risposta scritta.

Ceglie Messapica 25.03.2012



                                                                                    Tommaso Argentiero
                                                                     Consigliere Comunale “Noi con Federico”
                                                             

Mea culpa, mea maxima culpa



La statua riportata nella foto non è quella dell'Addolorata della Chiesa Madre che esce il venerdì antecedente la domenica delle palme (ossia, quest'anno, il 22 marzo), bensì quella che viene portata in processione il Venerdì Santo, nota come l'Addolorata di San Demetrio (la chiesa alla quale un tempo appartenevano tutti i Misteri). Infatti le foto in questione sono state sicuramente scattate durante la processione dei Misteri: nella foto in alto sono appena usciti dalla chiesa di San Domenico (dove vengono esposti a partire dal pomeriggio del giovedì santo), nella seconda sono di passaggio per via Forno del Duca (Centro Storico). E' un vero peccato, perchè la statua dell'Addolorata della Chiesa Madre è veramente stupenda (possibile che non abbiate una foto?), è molto più espressiva (a mio avviso) e riesce a riprodurre la sofferenza, la grazia e la dolcezza della Madonna! :)
Anonimo.

La ringrazio per la precisazione, ma poteva firmarsi senza alcun problema.



Sport del lunedì

Dalla redazione sportiva
ahiceglie
Pallacanestro Serie C Regionale
 BASKET CEGLIE - INVICTA BRINDISI 
83 - 78
Parziali:  00-00, 00-00, 00-00, 00-00  


Classifica:  NARDO' 46, CEGLIE 42, RUVO 40, CERIGNOLA 40, Tecn. BARI 34, V. CASTELLANETA 28, SANTERAMO 28, TERLIZZI 26, INVICTA BRINDISI 24, FASANO 20, EAGLES BRINDISI 24, LECCE 16, A. CASTELLANA 16,  FBK TRANI 12, BARI BK 12, Pos. BRINDISI 2.
Pallacanestro Promozione Gir. B
 N.P. CEGLIE - ASTERYX BRINDISI 
67 - 63
Parziali: 00-00, 00-00, 00-00, 00-00
Classifica: ASTERYX BRINDISI 30, CALIMERA 24, MOTTOLA 26, CARMIANO 22, N.P. CEGLIE 14, MONOPOLI 14, MASSAFRA 16,  MESAGNE 12, TARANTO 8 , BASKET BRINDISI 12.
Pallavolo Prima Divisione Maschile
 N.P. CEGLIE -  CEMAR TORRE
3 - 0
Parziali: 25-14 / 27-16 / 25 -5
Classifica: ATHENA CLUB 42, CEGLIE 42, CEMAR TORRE 31, ERCHIE 95 27, La Ghenga Pallavolo 26, PODIO FASANO 17, A.S.D. 19.84 TORRE  17,   CITTA' BIANCA VOLLEY 14,  SPV VOLLEY 0.

domenica 24 marzo 2013

Buona domenica delle palme





















dalle ore 10.00-13.00 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.

dalle ore 10.30-12.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.


Ore 13.00 Pranzo 
Info qui.


Farmacia di turno
Farmacia Caputo
Via Umberto I, 47
Telefono: 0831-377159



Distributori carburanti
ESSO Via Ceglie - V. Castelli
AGIP ex Aviol. Via Ceglie - Francavilla

venerdì 22 marzo 2013

Processione dell’Addolorata

Oggi la prima processione pasquale, l'Addolorata, che partendo dalla Chiesa Madre vede la madre di Cristo alla ricerca del figlio.




Il fico


Il fico rappresenta, da sempre, una delle colture più importanti del panorama agricolo pugliese; tra le specie legnose che hanno retto l’economia agricola regionale si può dire che esso è, per importanza, al terzo posto dopo olivo e vite. La sua presenza è certamente antica; le immigrazioni di popoli orientali, già prima della dominazione romana, avvenute in questa terra e i rapporti commerciali con i luoghi d’origine di quei popoli possono aver permesso l’importazione di piante e, fra queste, anche di varietà differenti di fichi. Come afferma Ferdinando Vallese: “Quand’anche non avessero trasportato piante, i fichi secchi dovevano costituire senza dubbio una delle provviste più gradite e di più facile e lunga conservazione nei viaggi intrapresi dalle antiche stirpi che popolarono il bacino del Mediterraneo”.
Per tutta la regione, quindi, questa pianta ha assunto, fino a pochi decenni fa, un valore enorme se si pensa alla possibilità di sostentamento che da questa coltura hanno tratto famiglie di braccianti, coloni e mezzadri; non avendo spesso possibilità di sfruttare colture ad elevato reddito, questa gente trovava nel fico una pianta di “salvataggio”, una coltura frugale, di rapida entrata in produzione di facile ed autonoma trasformazione dei frutti essiccati.
Il radicale cambiamento dei mercati e dei consumi ed il conseguente crollo delle coltivazioni ha posto il fico, in pochi anni, tra i cosiddetti “frutti minori”; lo ha relegato ai margini dell’agricoltura produttiva, sottraendolo anche alle cure e attenzioni di cui un tempo godeva e confinandolo spesso ad un abbandono colturale e alimentare.
Continua qui.

"Fichi di Puglia" 
storia, paesaggi, cucina, biodiversità e conservazione del fico in Puglia 
(Coop. Ulisside Editore, 2012)
 a cura di Francesco Minonne, Paolo Belloni, Vincenzo De Leonardis.

 Francesco Minnone, biologo,collabora con l'orto botanico e laboratorio di botanica dell università del Salento.Si occupa di biodiversità vegetale con particolare riferimento alle specie spontanee e coltivate della Puglia.Dottore di Ricerca in Ecologia Fondamentale ha condotto un lavoro di censimento e caratterizzazione delle varietà frutticole tradizionali del Salento.Ha pubblicato lavori scientifici su fico e altri frutti tradizionali ed autore di testi di divulgazione agro ambientale. Attualmente docente nelle scuole medie e superiore e componente, esperto naturalista, del comitato Esecutivo del Parco Costa Otranto di Leuca e Bosco di Tricase. Paolo Belloni fonda nell’1993 Pomona onlus, associazione nazionale per la valorizzazione della biodiversità.Organizza le prime mostre pomologiche aperte al grande pubblico e con i frutti antichi rappresenta l’Italia alle mostre internazionali europee. Collabora alla realizzazione di progetti di educazione alimentare scolastica della regione Lombardia. Pubblica volumi divulgativi sulla natura.


giovedì 21 marzo 2013

Gli amici

L'amisc' dananz ti liscin'
da gret' ti striscin'
Gli amici davanti ti vantano
di dietro ti evitano
Ecco perchè non bisogna mai girar le spalle
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi




mercoledì 20 marzo 2013

Help

Ricevo e pubblico volentieri.
Una cucciolata di 8 cagnolini bisognosi d'affetto abbandonati alle spalle del convento dei Passionisti. C'è qualcuno che se ne può occupare? 


Il vecchio e il mare


Il teatro si sCeglie
Sabato 23 marzo ore 21.00
Il vecchio e il mare
Teatro Comunale

con: Bruno Soriato, Robert McNeer, Salvatore Marci
regia, scene e luci: Michelangelo Campanale
drammaturgia: Katia Scarimbolo
assistente alla regia e costumi: Maria Pascale
video: Raffaella Rivi
ricerca scenografica, oggetti di scena: Paolo Baroni
macchinista di scena: Daniele Lasorsa, Enzo Ruta
consulenza musicale: Tommaso Scarimbolo
consulenza fonica: Luca Ravaioli

In una lettera del 7 febbraio del 1939 al direttore letterario della sua casa editrice, Hemingway scriveva di essere molto stimolato dalla storia di un vecchio pescatore dell’Havana che, dopo una lotta terribile di tre giorni, aveva catturato un pescespada enorme, gigante. Dirigendosi verso terra, però, i pescecani avevano divorato a poco a poco tutto il pesce. Era ritornato a terra soltanto con la testa e la lisca.
Nasceva così "Il vecchio e il mare", romanzo che nel 1954 ottenne il Premio Nobel per la letteratura, "epilogo a tutto quello che aveva imparato o aveva cercato di imparare mentre scriveva e cercava di vivere" (F. Pivano). Scrivere e cercar di vivere, e attraverso una storia semplice mettere in luce le eterne questioni dell’uomo.
La vita scrive le storie e l'arte ci regala la possibilità di fare esperienze che nella vita normalmente non faremmo. Abitare questa possibilità è il legame/confine tra l’arte e la vita.

Passaggi. E allora, sulla scena tre personaggi, tre vissuti, tre età: Hemingway lo "scrittore avventuriero" e "le sue creature", Santiago il vecchio pescatore e Manolin il ragazzo. Hemingway è l'adulto nel pieno del suo vigore, stimolato e messo in crisi da una storia semplice ed emblematica allo stesso tempo, con i suoi protagonisti guardati con rispetto, amore e pietà perché compagni e testimoni in un rito di passaggio. Santiago lotta nel mare, tra le corde, il sudore, la fatica, il dolore delle mani e della sconfitta e fa un salto spirituale nell’ultimo passaggio della sua esistenza; Manolin nell’attesa si scopre importante per il vecchio e grazie all’esperienza del suo maestro si prepara a diventare uomo.
Chi porta chi? Sono io che porto te o sei tu che porti me?

Come in una importante partita di baseball, Hemingway fa rimbalzare la palla tra sé e i suoi personaggi, tra il vecchio e il ragazzo, tra il vecchio e il pesce, tra il mondo umano e la natura, che è sempre lì, a ricordarci che facciamo parte di un unico grande gioco, un unico grande rito, nel quale l’uomo non trionfa mai del tutto, ma che ci porta sempre ... oltre.
La scenografia e le luci si fanno elemento drammaturgico, creando uno spazio attraversato da linee, da corde tese, che evocano la tensione costante del testo, e che regalano allo spettacolo un taglio cinematografico.

... ai nostri vecchi e ai nostri mari


martedì 19 marzo 2013

Via Porta di Giuso

Lavori in corso
Porta di Giuso


Pro loco


CEGLIE MESSAPICA – Si è tenuta nei giorni scorsi, presso il salone parrocchiale della chiesa di San Rocco a Ceglie, l’assemblea dei soci Pro Loco della cittadina messapica per la ricostituzione dell’associazione.
Alla presenza del Presidente provinciale, il professor Galasso, un nutrito numero di cittadini ha espresso il desiderio di ricostituire anche nella città di Ceglie una sezione della Pro Loco.
Dopo l’intervento del Presidente provinciale ed un ampio dibattito, i numerosi presenti hanno eletto all’unanimità il nuovo Consiglio Direttivo che è risultato così composto : Michele Torroni, Gianfranco Caroli, Pietro Leo, Antonello Laveneziana, Daniela Ligorio, Francesco Salonna.
Inoltre sono stati anche eletti i membri del Consiglio dei revisori dei conti, composto da Grazia Marseglia (presidente), Manuela Maggi e Anita Riva, e il Consiglio dei Probiviri composto da Domenico Giordano (presidente), Zohar Bunyard e Maria Domenica Maggiore.
Successivamente il Consiglio direttivo ha proceduto alla designazione delle cariche sociali.
Presidente della Pro Loco cegliese è stato eletto Gianfranco Caroli che sarà coadiuvato dalla vice presidente Daniela Ligorio, dal tesoriere Michele Torroni e dal segretario Antonello Laveneziana.
“Nella prima riunione del comitato promotore e, in seguito, col confronto avvenuto in seno all’assemblea dei soci, sono emersi subito l’impegno e la volontà di operare in piena sinergia, collaborazione, confronto e dialogo con l’Amministrazione Comunale – ha spiegato il neo Presidente Pro Loco – In particolare il Sindaco Luigi Caroli e l’assessore Angelo Palmisano, ci hanno assicurato il proprio sostegno, sotto ogni aspetto, e ciò in coerenza e sulla base del programma amministrativo, punto di riferimento per tutte le attività che insieme andremo a porre in essere, pur nel rispetto dei reciproci ruoli e competenze, con l’auspicio di realizzare iniziative che mirino a valorizzare sempre più le bellezze paesaggistiche, turistico-culturali e le peculiarità esistenti nel tessuto economico-sociale della città di Ceglie Messapica. 
Nell’assumere l’incarico di Presidente della Pro Loco – ha continuato Gianfranco Caroli – mi auguro di dare il giusto supporto e sviluppo ai progetti messi in atto al fine di potenziare l’attrattiva turistica nell’espletamento delle nostre finalità associative.
Inoltre – ha concluso il neo Presidente – esprimo il mio sentito ringraziamento all’intero consiglio direttivo e ai nuovi soci della Pro Loco per la stima e la fiducia accordataci. 
Desidero infine ringraziare l’avvocato Riccardo Manfredi per aver posto a nostra disposizione tutta la sua decennale esperienza maturata in qualità di socio e di valido Presidente Pro Loco”.

Ufficio Stampa
Pro Loco
 Ceglie Messapica

Tamponamento


Tamponamento in via Gatti probabilmente causato da un'auto che usciva dal parcheggio ... niente di grave... almeno su via Gatti so quasi tutto...

Servizio domiciliare per gli anziani


A  S. E    il Prefetto di Brindisi
                Dott. Nicola Prete
                         Piazza S. Teresa
                          72100 Brindisi

e, p.c.

Al Sindaco di Ceglie Messapica

Oggetto: Diniego a fornire copia degli atti amministrati della gara per il  Servizio domiciliare
               per gli anziani da parte dell’Ambito Territoriale n. 3 ASL BR


            Il sottoscritto Tommaso Argentiero, consigliere comunale di Ceglie Messapica,

Premesso che:

-         preoccupato per la  sospensione del Servizio Domiciliari per gli Anziani, da parte dell’Ambito Territoriale n. 3 ASL BR, cui è associato il Comune di Ceglie Messapia, in data 10.01.2013 inviava al Sindaco di Ceglie Messapica un’Interrogazione scritta con la quale si chiedeva di sapere se era suo intendimento assumere iniziative atte a far riprendere il servizio e chiedere maggiore trasparenza negli atti amministrativi determinati dall’Ambito Territoriale Sociale BR 3 con sede a Francavilla Fontana (Comune capofila);

-         in data 14.01.2013, poiché erano sorti seri dubbi su tutta la procedura amministrativa della  “Gara per l’aggiudicazione del Servizio di Assistenza Domiciliare dell’Ambito Territoriale  BR 3”. , chiedeva al Sindaco di Ceglie Messapica di ottenere dall’Ambito Sociale Territoriale copia degli atti amministrativi della procedura di gara fino all’affidamento della stessa;

-         in data 31.01. 2013 il Sindaco del Comune di Ceglie chiedeva all’Ambito Territoriale di ottenere copia della documentazione;

-         in data 26.02.2013, il Presidente dell’Ambito Territoriale n. 3, P.I. Cosimo Bungaro, con una nota, inviata al Sindaco Ceglie Messapica, comunicava la sola disponibilità, dopo appuntamento, a concedere notizie e facoltà di accesso alla documentazione presso gli uffici dell’Ambito, richiamando persino l’obbligo della riservatezza, nonostante che la documentazione richiesta riguardava atti pubblici, che dovevano essere resi pubblici sull’Albo Pretorio dell’Ente e   non rientravano nei casi specificatamente determinati dalla legge sulla riservatezza.


Considerato che:

-         la giurisprudenza, da tempo,  afferma il diritto del Consigliere Comunale a prendere
visione o di estrarre copia di atti e documenti, in quanto l’esercizio del diritto in parole attiene alla sua funzione pubblica e non ad interessi personali.


Si chiede,

un Suo intervento presso il Presidente  dell’Ambito Territoriale BR 3 , invitandolo a non fare ostruzionismo amministrativo e inviare, con urgenza,  al Comune di Ceglie Messapica la documentazione  della “ Gara per l’aggiudicazione del Servizio di Assistenza Domiciliare dell’Ambito Territoriale  BR 3”.


Lo scrivente rimane, come sempre, in attesa di un Suo autorevole intervento per poter avere la possibilità di verificare, in qualità di Consigliere Comunale, la legittimità degli atti amministrativi evidenziati.

Con deferenti ossequi

                                                                            Tommaso Argentiero

                                                               Consigliere Comunale Ceglie Messapica
                                                            Via S. Paolo della Croce 49 Ceglie Messapica

Ceglie Messapica 18.03.2013

A.I.A.S. Ceglie


lunedì 18 marzo 2013

Sport del lunedì

Dalla redazione sportiva
ahiceglie
Pallacanestro Serie C Regionale
LECCE - BASKET CEGLIE  
59 - 70
Parziali:    


Classifica:  NARDO' 44, CEGLIE 40, RUVO 38, CERIGNOLA 38, Tecn. BARI 34, V. CASTELLANETA 26, TERLIZZI 26, SANTERAMO 26, INVICTA BRINDISI 24, FASANO 20, EAGLES BRINDISI 22, LECCE 16, A. CASTELLANA 14,  FBK TRANI 12, BARI BK 12, Pos. BRINDISI 2.
Pallacanestro Promozione Gir. B
  MESAGNE - N.P. CEGLIE 
58 - 48
Parziali: 00-00, 00-00, 00-00, 00-00
Classifica: ASTERYX BRINDISI 30, CALIMERA 24, MOTTOLA 24, CARMIANO 22, N.P. CEGLIE 12, MONOPOLI 12, MASSAFRA 14,  MESAGNE 12, TARANTO 8 , BASKET BRINDISI 10.
Pallavolo Prima Divisione Maschile - Play Off
 N.P. CEGLIE - ATHENA CLUB
3 - 0
Parziali: 25-20 / 27-25 / 25 -12
Classifica: LOMARTIRE TORRE 6, VOLLEY ORIA 5, CEGLIE 1, ATHENA CLUB 0. 

sabato 16 marzo 2013

Buona domenica



dalle ore 8.00-12.00 Sagrato della Chiesa di San Rocco
Uova di Pasqua dell’AIL
Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma onlus
Raccolta fondi


dalle ore 10.00-13.00 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.

dalle ore 10.30-12.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.


Ore 13.00 Pranzo 
Info qui.

Ore 17.30 Teatro comunale

Il Posto delle Favole
La principessa sul pisello


Farmacia di turno
Farmacia Ricci Francesco
Corso Garibaldi, 18
Telefono: 0831-377118


Distributori carburanti
AGIP L.go Amendola

.