.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

sabato 31 gennaio 2015

Super sfida al PALAFIOM

N.P. CEGLIE: SUPER SFIDA AL PALAFIOM DI TARANTO
Ritorna il week end cestistico della Serie D Regionale con la 2° giornata di ritorno che vedrà nel palinsesto delle gare un nuovo big match che interesserà la capolista Nuova Pallacanestro Ceglie 2001, impegnata sul difficile parquet del PalaFiom di Taranto (TA) contro la quarta forza del campionato ANSPI S. Rita fissa a 20 punti in classifica e diretta in panchina da coach Stefano Mineo.

Continua qui.


giovedì 29 gennaio 2015

Immaginate che ...

Su IlLibraio.it la testimonianza di una professoressa di un liceo pugliese, sulla difficoltà di promuovere la lettura nelle scuole

 di Gabriella Ciccarone
Quanti fili spezzatidi vite, di romanzifra acacie, sui prati”
da Generazione di Vittorio Bodini [1]
Immaginate che io viva in un paese del Sud, più esattamente nella Puglia dei trulli, dove centro storico e campagna sono incantevoli, se risparmiati da solerti cementificatori, e il paesaggio disegna ogni giorno per noi scenari unici.Immaginate anche che in quel paese di circa 20mila abitanti non ci sia una libreria, né un cinema, né una biblioteca realmente funzionante. Immaginate ancora che io debba percorrere, per scelta,   insieme a tanti studenti, 18 chilometri per raggiungere il Liceo un tempo sperimentale (prima della devastante Gelmini)  in cui insegno. Fate adesso un ultimo sforzo e provate a osservare quegli studenti pendolari provenienti da tanti paesi, alcuni dei quali più fortunati, invidiabili direi,  perché dotati di migliori servizi – cinema, piccole librerie, biblioteche –  ma in cui gli spazi di socialità  sono realmente al di sotto delle necessità.
Puglia
Le foto che accompagnano l’articolo, che ritraggono il paesaggio delle Murge pugliesi, sono di Vincenzo Intermite e Maria Domenica Maggiore; 


mercoledì 28 gennaio 2015

Attenti all'urse



Oggi 28 gennaio inizia la conta dell'orso per prevedere come sarà la fine dell'inverno:
  1.  U prime giurne camine u vosche;
  2.  U seconde tagghje li 'llion;
  3.  U terze caresce li 'llion;
  4.  U quarte si 'nzippe u pagghiare;
  5.  U quinte si sccaffe  a jinte.
Oggi è il giorno in cui l'orso ispeziona il bosco; il secondo giorno taglia la legna; il terzo la trasporta; il quarto costruisce un rifugio; il quinto si chiude dentro. Se l'orso riesce a portare a termine queste operazioni senza che la pioggia le interrompa, l'inverno restante sarà freddo.
Il metodo appartiene alla nostra cultura tradizionale, in particolare contadina, che interpretava i segni per presagire fenomeni meteo. Tali conoscenze servivano da guida negli atti quotidiani del lavoro nei campi, fortemente condizionato da favorevoli o da avverse condizioni meteorologiche, nonché dal ciclo delle stagioni.

Videosorveglianza incompleta

A   S. E. Il Prefetto di Brindisi
                Piazza S. Teresa
                72100 Brindisi
       

Oggetto: Ritardi nel completamento dei lavori  dell’impianto di Videosorveglianza a Ceglie Messapica


Il Comune di Ceglie Messapica,   nell’ambito del PON Sicurezza per lo Sviluppo- Obiettivo Convergenza 2007-2013, otteneva,in data 11.07.2012, un finanziamento per  la realizzazione di un impianto di videosorveglianza.
Solo in data 07.02 .2013 il Comune di Ceglie Messapica  iniziava l’iter amministrativo per l’espletamento della gara di affidamento dei lavori per la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza.
In data 05.04.2013, il Rup del progetto, dott. Amico, con propria  determinazione approvava  i verbali della Commissione e aggiudicava, in maniera provvisoria, la gara alla  ditta vincitrice.
Dopo questo atto, in seguito a problemi di natura amministrativa e politica, il progetto della videosorveglianza scompariva dalle priorità  amministrative del Comune di Ceglie.
In data 14. 10.2013 la Giunta Comunale sostituiva il Rup del progetto della videosorveglianza ,dott. Amico, con l’ing. Maurantonio.
Quest’ultimo, in data 25.10.2013, revocava la determinazione di aggiudicazione della gara approvata dal precedente Rup  e  il 14.02.2014 (quattro mesi dopo) procedeva a dare corso ad una nuova   gara per  l’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione dell’ impianto di videosorveglianza.
In data 18.04.2014 il Responsabile dell’Area Lavori Pubblici ing. Maurantonio, dopo aver provveduto  all’espletamento della nuova procedura di gara,  procedeva all’aggiudicazione definitiva dei lavori ad una nuova ditta.
In data 11.06.2014, e poi con una rettifica in data 08.07.2014, il Responsabile di Area approvava lo schema del contratto definitivo dell’appalto dei lavori di affidamento dell’impianto di videosorveglianza.
La procedura di gara prevedeva il termine di esecuzione dei lavori in giorni 90 naturali e consecutivi dalla data di consegna dei lavori .
Alla luce di quanto evidenziato risulta  che l’attività amministrativa del Comune di Ceglie Messapica in merito ai lavori per la realizzazione  dell’impianto di videosorveglianza  è  inefficace e irresponsabile considerato che non possono essere giustificabili i ritardi sinora accumulati  e  inammissibili ulteriori ritardi nel completamento di lavori  necessari per contrastare la criminalità e il vandalismo e per  garantire la sicurezza nel nostro territorio.
Considerato che i 90 giorni, previsti dalla procedura di gara per il completamento dei lavori, sono stati superati da mesi e l’impianto di videosorveglianza non è ancora attivo e non sono stati nemmeno  realizzati tutti  i lavori di installazione  e copertura delle tracce ed  inoltre non si vede la ditta espletare i lavori,
si chiede
 un Suo autorevole intervento per sollecitare l’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica ad assicurare il rispetto delle procedure di gara e  il celere  completamento dei lavori “Sistema di videosorveglianza del Comune di Ceglie Messapica”
                                                                                                              Con osservanza
                                                                                                        Tommaso Argentiero
                                                                             Consigliere Comunale di Ceglie Messapica “Noi con Federico”
Ceglie Messapica 26.01.2015

Chianche

Sono in corso in questi giorni i lavori di riqualificazione di largo Gelso, posto nel nostro centro storico, consistenti, secondo la relazione tecnica del progettista arch. Domenico Sasso,” nella realizzazione di opere minimali e nella fattispecie pavimentazione in basole di pietra calcarea già presenti e attualmente ricoperte da malta cementizia, la realizzazione di una ringhiera in ferro al fine di garantire la sicurezza dello spazio pubblico”.
Abbiamo alcune domande riguardanti i lavori in corso alle quali chi di dovere speriamo dia delle risposte prima che sia troppo tardi. Ci chiediamo come mai, nonostante che il progetto preveda solo per una piccola parte di largo Gelso una nuova pavimentazione, ci sia una quantità di basole nuove all’apparenza superiore alle necessità di progetto? Come mai le vecchie “chianche”, divelte, sono state allontanate dal cantiere? Ritorneranno? Gli alberi presenti in largo Gelso sembra che siano sofferenti se non morenti. Sarà stata colpa delle basole divelte che hanno lasciato scoperte, a lungo, le radici?
Crediamo fortemente che l’identità e la ricchezza di una comunità consista anche nella conservazione delle “chianche” con i loro difetti e con l’usura, segno della vita vissuta in quei luoghi dai nostri avi, patrimonio da consegnare alle future generazioni e a tutti coloro che vogliono vivere la nostra città.

In Movimento
Cittadini in rete per una Ceglie Migliore


E' ancora lecito sapere dove sono andate a finire e per quale uso saranno utlizzate ???
Rocco Argentiero
Clicca qui.

lunedì 26 gennaio 2015

Linea verde


Domani mattina una troupe di Linea Verde, il programma di Raiuno itinerante e di approfondimento del territorio, condotto da Patrizio Roversi con Daniela Ferolla, sarà in piazza Plebiscito per registrare una parte della puntata che andrà in onda prossimamente. 

OPPURE

"Linea verde orizzonti" con Federico Quaranta e Chiara Giallonardo... insomma sempre LINEA VERDE è...







Corpo Forestale

Comunicato Stampa

Il Comune di Ceglie Messapica sarà sede di un Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato.
Questo è un importante risultato ottenuto dalla comunità cittadina.
Come consiglieri  comunali del centro sinistra riteniamo di aver svolto con serietà e responsabilità il nostro ruolo di proposta e collaborazione attiva per  determinare il raggiungimento di questo obiettivo.
Riteniamo doveroso  ringraziare  il Comando Generale di Roma, il Comando   Regionale e quello Provinciale del Corpo Forestale dello Stato per aver accettato la richiesta del Comune di Ceglie Messapica.
L’iniziativa della richiesta di istituzione di un Comando Stazione del Corpo  Forestale a Ceglie Messapica  trova fondamento nel consistente patrimonio boschivo,  di aziende zootecniche, capi di animali di allevamento, numero di cacciatori ed inoltre, per la necessità di contrastare le violazioni compiute in danno all’ambiente, il continuo abbandono di rifiuti nelle campagne e garantire una maggiore tranquillità ai tanti residenti  e forestieri che vivono nelle  nostre campagne.
Riteniamo di  dover esprimere tutta la nostra gratitudine e ringraziamento a Enzo Olivieri, Segretario Provinciale  di Brindisi  del Sindacato Autonomo della Polizia Ambientale e Forestale, che, dal mese di    aprile 2012, ha creduto nella fattività di questo obiettivo  è ci ha fornito collaborazione e i necessari suggerimenti  tecnici  per la  realizzare nella nostra città questa presenza istituzionale.
  Ad Enzo Olivieri, che è un nostro concittadino, diciamo  grazie, il suo contributo tecnico e la passione per la sua terra sono stati elementi  fondamentali per l’istituzione a Ceglie Messapica di un Comando Stazione della Forestale.
Ceglie Messapica  24.01.2015                     
                                                                          I Consiglieri Comunali

Rocco Argentiero            Tommaso Argentiero          Donato Gianfreda             Nicola Trinchera

domenica 25 gennaio 2015

Si comincia ...

Presentazione del comitato cittadino, allestito in Corso Verdi, per il candidato sindaco del centrosinistra Pietro Mita. 
"Mi sento di affermare con profonda emozione - spiega Pietro Mita - che l'esperienza delle primarie, svoltesi alcune settimane fa, e che mi hanno designato come rappresentante dell'alleanza del centrosinistra, ha rappresentato un momento storico per la politica nella nostra città. Per la prima volta un candidato sindaco non è stato scelto in qualche stanza o in qualche corridoio oscuro della politica ma è stato legittimato direttamente dai cittadini, da tante persone (oltre 2mila hanno fatto la fila per partecipare alla consultazione, nonostante le condizioni climatiche non incoraggianti) che, con passione e partecipazione, hanno scelto di essere protagonisti di una grande proposta di rinnovamento. Non un candidato virtuale, o la cui candidatura è nata in qualche "salotto", ma il rappresentate di una intera comunità politica e di opinione che si è mossa liberamente.



Pietro Mita e Giuseppe Faggiano

foto  Cenzo Intermite

Buona domenica





dalle ore 10.00-13.00 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.

dalle ore 10.30-12.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte


ore 18.30 Corso Verdi n.71
Presentazione del comitato cittadino per il candidato sindaco del centrosinistra Pietro Mita



Edicole di turno
Piazza S. Antonio
Via Roma
Via Mercadante
Via S. Lorenzo



Farmacia di turno
Farmacia Conte
Via Martina Franca
Telefono: 0831-377084


Distributori carburanti
BASILE PETROLI Via per Ostuni
ESSO Via Martina





sabato 24 gennaio 2015

Fanfara

XXI Stagione concertistica "Caelium"
TEATRO COMUNALE CEGLIE MESSAPICA
“Fanfara ”  
Comando Scuole Aeronautica Mlitarure
3^ Regione Aerea - Bari 
Sabato 24 gennaio 2015 - ore 19,00

Direttore: Nicola COTUGNO


PROGRAMMA

Presenta Palmo Liuzzi 

D. Shostakovich FESTIVE OVERTURE op. 96 
N. Rimskij-Korsakov VARIAZIONI SU UN TEMA DI GLINKA  
                                per oboe e banda 
                                solista Giampaolo Santamaria 
A. Borodin DANZE POLOVESIANE

G. Rossini LA CAMBIALE Dl MATRIMONIO - sinfonia 
G. Verdi - L. Bassi “RIGOLETTO”  
                                Fantasia per clarinetto solista e banda 
                                solista Massimiliano Luciano  
G. Donizetti DON PASQUALE – sinfonia

R Mascagni‘ LE MASCHERE - sinfonia.


La “Fanfara” del Comando Scuole dell'Aeronautica Militare 3^ Regione Aerea con sede a Bari, fu costituita nel 1984 con Decreto dello Stato Maggiore Aeronautica.  È composta da 32 Avieri Musicisti volontari in ferma prefissata ed in servizio permanente, opportunamente selezionati tra i migliori diplomati presso Conservatori di musica. Compito primario è quello di partecipare, con l'esecuzione di inni e marce, alle diverse cerimonie d’istituto della Forza Annata. L'alto profilo artistico delle sue esibizioni e la qualità dei programmi proposti hanno posto questo complesso fra i più rappresentativi del panorama delle orchestre di fiati italiane tanto che, molteplici sono le richieste da parte di enti ed associazioni culturali per le quali si propongono programmi che spaziano dal genere classico a quello originale per banda, dal leggero alle musiche da films. Ha al suo attivo numerose registrazioni per emittenti radio - televisive e collaborazioni con personaggi di spicco del panorama artistico nazionale conte Katia Ricciarelli, il M° Maurizio Billi, Renzo Arbore, Lino Banfi e Michele La Ginestra. Consolidata è ormai la collaborazione ‘in progetti di formazione con i Conservatori “N. Piccinni” di Bari e “N. Rota” di Monopoli.


venerdì 23 gennaio 2015

Tommasoooooooo

Grazie all'insistenza e alla caparbietà del consigliere Tommaso Argentiero abbiamo avuto la rotatoria in largo Amendola. Ora grazie al suo ordine del giorno presentato in consiglio comunale il 2 luglio 2012 Ceglie avrà il Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato.

Comunicato Stampa

Oggetto:  Istituito nella nostra città il Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato : una buona notizia per Ceglie Messapica

Con decreto del Capo del Corpo Forestale dello Stato del 16 gennaio 2015 sono stati istituiti in Puglia due nuovi Comandi di Stazione a Ceglie Messapica ed a Cerignola.
L’iter per la nascita del nuovo Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato, dopo l’approvazione da parte del Consiglio Comunale nel maggio 2012 di un ordine del giorno che ne chiedeva l’istituzione, è stato seguito e portato avanti con successo dai rappresentanti del Corpo Forestale in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.
In particolare il Comando di Stazione Forestale di Ceglie Messapica avrà giurisdizione di competenza sui territori dei comuni di : Ceglie Messapica, Francavilla Fontana, Latiano, Oria, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni e Villa Castelli.
Il Corpo Forestale dello Stato è una delle cinque forze di polizia italiane, ad ordinamento civile e con funzioni di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza, dipendente dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali della Repubblica Italiana. La Forestale è specializzata nella difesa del patrimonio agro-forestale italiano, nella tutela dell’ambiente, del paesaggio e del controllo sulla sicurezza della filiera agroalimentare. Concorre all’espletamento di servizi di ordine e sicurezza pubblica, nonché al controllo del territorio, con particolare riferimento alle aree rurali e montane.
A nome mio personale, dell’Amministrazione Comunale e dell’intera città esprimo grande soddisfazione per l’istituzione del Comando Stazione del Corpo Forestale nella nostra Ceglie Messapica. 
Sono davvero lieto che, in un momento di continui tagli ed in controtendenza con quanto accade altrove nell’attuale quadro storico ed economico, sia invece stato possibile aprire questa nuova sede del Corpo Forestale dello Stato e che Ceglie e il circondario si arricchiscano di un nuovo e importante presidio di legalità, così da rafforzare la presenza nella nostra città della forza di polizia che più di ogni altra è chiamata a vegliare sulla tutela del territorio e dell’ambiente.
La sede del Comando sarà ubicata presso una bene confiscato sito sulla strada provinciale per Villa Castelli a poca distanza dal centro abitato cegliese. 
Da lunedì 26 gennaio avranno inizio i lavori di manutenzione e ripristino presso la struttura che ospiterà la Forestale ed entro il 1° marzo il Comando di Stazione sarà operativo.

Ceglie Messapica, 23 gennaio 2015
                                                                                                                       IL SINDACO
                                                                        Luigi Caroli


Comitato per Pietro Mita Sindaco

Comunicato stampa

Domenica prossima alle ore 18.30, a Ceglie Messapica, si terrà la presentazione del comitato cittadino, allestito in Corso Verdi, per il candidato sindaco del centrosinistra Pietro Mita. La serata vedrà la partecipazione di cittadini, di rappresentanti del Partito Democratico, di Sinistra Ecologia e Libertà, di "In Movimento" e delle associazioni civiche, di esponenti del mondo del lavoro e delle professioni, per dare il via ufficiale alla campagna elettorale per la consultazione amministrativa di primavera.
"Mi sento di affermare con profonda emozione - spiega Pietro Mita - che l'esperienza delle primarie, svoltesi alcune settimane fa, e che mi hanno designato come rappresentante dell'alleanza del centrosinistra, ha rappresentato un momento storico per la politica nella nostra città. Per la prima volta un candidato sindaco non è stato scelto in qualche stanza o in qualche corridoio oscuro della politica ma è stato legittimato direttamente dai cittadini, da tante persone (oltre 2mila hanno fatto la fila per partecipare alla consultazione, nonostante le condizioni climatiche non incoraggianti) che, con passione e partecipazione, hanno scelto di essere protagonisti di una grande proposta di rinnovamento. Non un candidato virtuale, o la cui candidatura è nata in qualche "salotto", ma il rappresentate di una intera comunità politica e di opinione che si è mossa liberamente.
 "Ora - continua il candidato sindaco - forti di quel consenso e di quella fiducia e consapevoli della responsabilità che ne deriva, entriamo nel vivo di questa sfida politica che tutti insieme abbiamo deciso di affrontare: voltare pagina, in maniera forte e decisa, costruendo insieme una città nuova con le forze migliori della nostra comunità. Vogliamo farlo mettendo insieme il meglio delle esperienze politiche interne ai partiti (in primis il dott. Dario Chirulli, mio avversario alle primarie, che sarà una risorsa essenziale e importante del nostro percorso) con le forze nuove del mondo civico. In queste settimane non ci siamo mai fermati: siamo entrati in contatto con tante persone, tanti giovani, abbiamo ascoltato e ci siamo confrontati con tante realtà importanti del nostro territorio che si sono avvicinate al nostro progetto. Saremo e resteremo uniti e forti per dare voce ad una città diversa e viva, che vuole partecipare, con impegno e passione".
"Ascolto, innovazione e partecipazione - spiega Mita - saranno i fari che guideranno questa nostra campagna elettorale e l'attività amministrativa se i cittadini cegliesi vorranno affidarci la loro fiducia. E vogliamo da subito fare dei cittadini i veri protagonisti. Nell'incontro di domenica lanceremo una serie di tavoli tematici, dei punti di aggregazioni in cui chiunque potrà dire la sua, lanciare proposte per il programma, rappresentare le problematiche e le necessità della città. Insieme discuteremo e ci confronteremo per trasformare tutto ciò nei punti programmatici e nelle priorità che saranno al centro del nostro programma di governo per Ceglie. L'impegno che assumo è quello di mantenere sempre vivo questo contatto con la nostra comunità, con la cittadinanza attiva che dovrà essere un interlocutore, anche istituzionale, del Comune.
" Il mio impegno – ci tiene ad assicurare Mita – sarà quello di essere un sindaco presente, sempre e per tutti. Apriremo le porte del Comune alla massima trasparenza, riteniamo prioritario migliorare la macchina amministrativa, razionalizzare le spese comunali, intervenire sulla leva fiscale per favorire il rilancio della nostra economia, mettere in campo il massimo sforzo per garantire l'ordine pubblico e sicurezza di ogni cittadino, sia nella città che nelle campagne. Ma soprattutto punteremo al rafforzamento delle politiche sociali e per le pari opportunità: vogliamo proporre un'amministrazione che consideri prioritario impegnarsi per contrastare le forme di disagio e di emarginazione economica e sociale, lavorando per dare pari opportunità a tutti i cittadini, senza differenze di colore politico nè di altro tipo".
"Ma soprattutto- è l'impegno finale - insieme vogliamo ricostruire un tessuto sociale e politico lacerato da vecchi e ormai insopportabili scontri politici personalistici tra gli esponenti delle due destre che, insieme al pessimo risultato amministrativo che hanno condiviso in questi anni, portano insieme su di sè le responsabilità di aver avvelenato il clima di discussione e di confronto politico nella nostra Ceglie. Rispetto a tutto questo volteremo pagina: alla superficialità, filo conduttore delle scelte amministrative degli ultimi anni, sostituiremo la serietà, allo spreco delle risorse pubbliche sostituiremo la responsabilità. Tutto questo nel rispetto e nel confronto libero con qualunque idea e opinione, ma con fermezza puntando ad una amministrazione sana ed efficiente che per noi sarà irrinunciabile. Questo è il percorso che in tanti abbiamo scelto di percorrere insieme. Siamo certi che tanti cittadini vorranno condividerlo con noi. Insieme".

Pietro Mita
candidato sindaco del centrosinistra
Ceglie Messapica


In dispensa, bile

Meri Nigro
In dispensa, bile
2015, edizionilagru


In dispensa, bile è una storia emotivamente violenta. La storia di un criminale. La storia di una persona che per le sue insicurezze butta via la propria vita e finisce marchiata a fuoco da una società impietosa e incapace di andare oltre la teoria dell’etichettamento.
L’autrice narra questo punto di vista, ma non lo fa con empatia. Lo fa e basta. Scorre la sua lente d’ingrandimento sui fatti. Meri è una verista ed esattamente come Verga, che prese Rosso Malpelo come protagonista di una novella, recupera un uomo gettato nella discarica sociale e cerca di restituirgli dignità. La dignità umana.





Meri Nigro

Nasce nel 1982 a Ceglie Messapica (BR). La passione per la scrittura è sempre stata parte integrante della sua vita. Emerge in lei la voglia di descrivere la gente che non sa di avere qualcosa da raccontare. Scrivere ferma il tempo decisamente più di decine di foto scattate in un secondo, permette di percorrere altre vite e di inventarne altre. Nel suo mondo ideale si parlerebbe molto meno e si scriverebbe molto di più.

Meri Nigro ha vinto il premio della giuria al Valentina 2011 e il premio Zero a zero 2014 Sava con il racconto Il cielo tra le righe.

Bibliografia

In dispensa, bile, 2015, La Gru
Il mendicante di pensieri, 2010, La Gru

Articolo de La Gazzetta del Mezzogiorno del 17 gennaio 2015.



giovedì 22 gennaio 2015

Continua la guerra dei termosifoni


Sindaco Caroli Basta!!!!!!!!!!!!!!!!! invece di sperperare 190.000,00EURO per Natale e Carnevale, cerca di RIPARARE I TERMOSIFONI ALLE SCUOLE ELEMENTARI DI VIA MARTINA, BASTA CON I BAMBINI AL FREDDO. Questa mattina ennesimo fuori servizio, aule ghiacciate basta!!!


mercoledì 21 gennaio 2015

Rossi

1
2
3
4

Chi passa?

Questa mattina i semafori in via S. Paolo della Croce danno tutti il rosso ...

martedì 20 gennaio 2015

Per non dimenticare Marco Simoncelli

Comunicato stampa

Oggetto:
Per non dimenticare Marco Simoncelli e festeggiare ancora insieme a lui.

Quando ricordiamo Sic viene spontaneo sorridere; si, proprio così, sorridiamo pensando alla sua leggerezza serena e spontanea.  Marco Simoncelli non avrebbe sopportato le nostre lacrime, ne siamo certi. Ha reso eterno il ricordo che abbiamo di lui: intelligente e sensibile, guerriero in pista e tenero nella vita, custode di valori semplici ma autentici. Sic era speciale davvero. Ha vissuto inseguendo un sogno e ha lottato per raggiungerlo, senza mai vendersi. Sulla moto fin da bambino, consapevole dei rischi, li ha sempre abbracciati con coraggio perché quella era la ragione della sua vita e andava avanti con invidiabile grinta. Diceva spesso che per vivere in modo più coraggioso è importante avere un obiettivo. Marco era tanto innamorato non solo della sua fidanzata; amava la vita: “si vive più andando cinque minuti al massimo su una moto, di quanto non faccia certa gente in una vita intera”.
Marco ci manca tanto perché fisicamente non è più con noi, ma vivrà attraverso i ricordi che ci legano a lui. Sembra quasi di vederlo su quella moto verso nuovi traguardi, spinto dal vento.
Domani, 20 gennaio,  Marco Simoncelli avrebbe compiuto 28 anni. Noi della band Bolero vogliamo festeggiare insieme a tutti coloro che gli hanno voluto bene e ancora gliene vogliono, riproponendo la canzone “ E poi ti accorgi del vento” con la quale abbiamo voluto rendergli omaggio, il 20 Gennaio 2012,  a pochi mesi dalla sua scomparsa. Una canzone per non dimenticare e per rendere eterno il nostro Sic.
Parafrasando il testo della canzone è difficile accettare che non ci sia più, ma lui corre col suo cuore senza nuvole come un sogno irraggiungibile. Adesso il vento è un po’ cambiato…. tu sei nel vento caro Sic, campione più che mai. Vogliamo ricordare la sua gioia e la sua risata cosi contagiosa. Marco ha vinto la gara più grande della sua vita perché la morte ha portato via solo il suo corpo. I suoi sogni e la sua grinta li ha lasciati a noi.
Buon compleanno caro Marco!


E POI TI ACCORGI DEL VENTO 
(A. Bruno - R. Palazzo)
E poi ti accorgi del vento, che è un po' cambiato,
che l'inverno grigio e freddo eccolo qui,
ed è bello stare insieme a scaldarsi in un caffè,
ma sto male adesso che non ci sei tu.
Ed è inutile cercarti in mezzo agli altri,
tra gli amici che di corsa vanno via,
ora che la notte sarà lunga più che mai
e che vie d'uscita proprio non ce n'è.
Ma corri, col tuo cuore senza nuvole,
corri, come un sogno irraggiungibile.
Marco, se ti penso ancora rido forte,
Marco, dei momenti insieme rido,
ma qui il cielo è troppo limpido,
il silenzio insopportabile,
questa storia proprio no, non mi va giù.
Le domeniche d'estate torneranno,
tornerà quel sole che ci scalderà,
sarà bello stare insieme e nuotare in mezzo al blu,
ma sto male adesso che non ci sei tu.
Sarà bello stare insieme e nuotare in mezzo al blu,
ma sto male adesso che non ci sei tu.
Ma corri, col tuo cuore senza nuvole,
corri, come un sogno irraggiungibile.
Marco, se ti penso ancora rido forte
Marco, dei momenti insieme rido,
ma qui il cielo è troppo limpido,
il silenzio insopportabile,
questa storia proprio no, non mi va giù.
Marco, se ti penso ancora rido
ma qui il cielo è troppo limpido,
il silenzio insopportabile,
questa storia proprio no, non mi va giù.
E poi ti accorgi del vento, che è un po’ cambiato.


BOLERO
Breve biografia
I Bolero sono una band originaria della provincia di Brindisi e composta da Antonio Bruno, Rocco Palazzo, Maurilio Mimmi, Paolo Colazzo. La loro lunga attivitá discografica parte dal 1987 con il loro primo 45 giri “Occhi di Lupo”, arrivando cosí ai giorni nostri. La svolta avviene nel 2012 con l´uscita di 3 album che segnano una notevole evoluzione del sound, a partire dal brano “E poi ti accorgi del vento”, dedicato al pilota Marco Simoncelli, uno dei 14 brani del primo album del 2012: “Dylan Dog ed altre storie”, uscito appunto il 20 Gennaio, in concomitanza del 25° compleanno del pilota del MotoGp. Altro lavoro discografico importante è “Argento puro”: contiene 11 brani ed è uscito il 29 Giugno, giorno della scomparsa di Vittorio Gassman, ricordato attraverso il brano “L´amor segreto” con due eccezionali collaborazioni: il batterista americano Mike Terrana e il soprano Graziana Palazzo. Infine l´11 Novembre 2012 é stato ufficialmente presentato il 3° album della band; questa volta prende il nome dal personaggio del fumetto “Diabolik” uscito per festeggiare i 50 anni dall´uscita nelle edicole italiane (ideato dalle sorelle Giussani nel 1962). Quest´album contiene 10 brani tra cui 4 dedicati alla saga (dai titoli: Diabolik, Eva Kant, Last Train to Clerville e Altea). Proporremo a breve la ristampa dell’album Diabolik con l’aggiunta di un inedito “Falling on my knees “ e del brano Eva Kant in unplugged.
E’ in fase di realizzazione il videoclip dedicato alla protagonista femminile del fumetto Diabolik, Eva Kant. Uscirà ufficialmente in rete il primo marzo 2015.
Parallelamente con il “Diabolik tour” continua la tournée dei Bolero.
Ufficio stampa
Bolero

Un calvario

-          Al Sindaco
               Comune di Ceglie Messapica
e p. c.
-          Al Presidente del Consiglio Comunale
-          Al Segretario Generale
                                 Comune di Ceglie Messapica

                                              INTERROGAZIONE- URGENTE

OGGETTO : Nomina della  Commissione di gara per i lavori di  restauro  del Calvario
Premesso che:
-          con Determina n. 915 del 16.12.2014 il Responsabile dell’Area Lavori pubblici del Comune di Ceglie Messapica,  ai sensi  dell’art. 53, comma 4 del D.L. gs  163/2006,  ricorrendo al criterio dell’offerta economicamente  più vantaggiosa, avviava le procedure di gara  per l’affidamento dei lavori di restauro del complesso devozionale denominato Calvario;
-          con Determina n. 1 del 16.01.2015, il Responsabile dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Ceglie Messaapica , ing. Maurantonio Michele, ai sensi dell’art. 84 del D.Lgs n. 163,  nominava la commissione per l’affidamento dei lavori relativi al Restauro del  Calvario nelle persone : Ing. Maruantonio (presidente) - geom. Rocco Garzone (componente) - dott.ssa Patrizia Gallone(componente);
Considerato che: 
-  il comma 2, del citato art. 84 del D.Lgs 1637/2006, evidenzia con chiarezza che i Commissari, singolarmente considerati, devono essere esperti nel settore cui si riferisce l’oggetto dell’appalto;
- giurisprudenza consolidata  individua quale membro tecnico esperto della materia colui che ha i  requisiti professionali tali da poter esso stesso effettuare la progettazione dei lavori oggetto della gara;
- i presupposti per arrivare al  restauro del complesso devozionale e monumentale del Calvario di Ceglie Messapico  hanno avuto origine   da una raccolta fondi  da parte del Comitato cittadino “ Pro restauro Calvario” , dall’impegno economico di euro 80.000,00 (Determina n.985/2009) del Comune di Ceglie, dalla donazione del progetto redatto dagli architetti  Giuseppe Caroli e Maria Luigia Argentiero;
 - in data 09.10.2013 il  Gal Alto Salento concedeva al Comune di Ceglie Messapica un contributo di 49.999,99 per il restauro del Calvario;
 - i lavori di Restauro del Calvario riguardano in maniera importante il recupero artistico e architettonico del complesso monumentale  con particolare riguardo ai dipinti e alla struttura;
- il Calvario è un bene della città, per il quale bisogna evitare che  atti amministrativi fatti in maniera approssimata e in contrasto con il rispetto delle norme che regolano gli affidamenti delle  gare di appalto possano tardare  o  bloccare la realizzazione del suo  atteso recupero.
Evidenziato che:
-          la composizione della Commissione  per l’affidamento dei lavori relativi alla gara di appalto “Restauro del Complesso devozionale denominato Calvario” non rispetta il comma 2 del dell’art. 84 del Codice dei Contratti,  in quanto  i Componenti  della stessa non hanno le  competenze per le valutazioni tecniche e qualitative di opere di restauro  di beni storici e architettonici , che invece rientrano, ad esempio, nelle competenze di tecnici della Soprintendenza dei beni architettonici  e  Architetti.
Per evitare la possibilità che eventuali  ricorsi da parte di  ditte concorrenti , ordini professionali  ecc  possano determinare l’impossibilità di procedere all’avvio dei lavori,
si chiede,
 se non ritiene opportuno determinare un’azione amministrativa  di revoca della  Determina n. 1 del 16.01.2015 e conseguentemente far  procedere alla realizzazione di un nuovo atto amministrativo di nomina della Commissione di gara  nel rispetto della normativa vigente .
Alla presente interrogazione si chiede  urgente risposta scritta
Ceglie Messapica 19.01.2015                     Tommaso Argentiero
                                           Consigliere Comunale Ceglie Messapica “Noi con Federico”


lunedì 19 gennaio 2015

Caelium XXI stagione concertistica


Ingresso in Teatro 30 minuti prima del concerto
Biglietti: Intero € 10,00 Ridotto € 6,00 Socio € 1,00

La tessera Socio Caelium 2014
è disponibile presso:
Consulente del lavoro
Sig. Cataldo Ciccarone
Via Puglia, 12 - Ceglie M.
Studio Tecnico Geom. Rocco Urso
Via Venezia, 47 - Ceglie M.

Per informazioni:
CENTRO ARTISTICO MUSICALE CAELIUM
Via Ospedale Vecchio, 16
72013 Ceglie Messaplca (BR)
Tel./Fax 0831 388580; 0831 377049

1^ Corri a Ceglie

1^ Corri a Ceglie

1° Trofeo Sant'Antonio Abate

Nonostante la pioggia un successo.

La classifica generale: clicca qui.


Foto Donato Rapito

Tutte le foto qui.










Foto Atletica Ceglie Messapica

I nostri atleti premiati in casa alla "1ª Corri a Ceglie":
Rocco Gioia, Angelica Marraffa, Donatella Santoro.

Rocco Gioia.


 Angelica Marraffa

Donatella Santoro.

domenica 18 gennaio 2015

Buona domenica



ore 9.30 Via S. Rocco
Corri a Ceglie
Associazione Sportiva "Atletica Ceglie Messapica"

dalle ore 10.00-13.00 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.

dalle ore 10.30-12.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte



ore 11.00 Festa S. Antonio Abate
Cavalcata per le vie cittadine

ore 11.30 Festa S. Antonio Abate Piazza Plebiscito
Benedizione degli animali

ore 19.30 Teatro Comunale
Canateme ete na star
Commedia in vernacolo
Gruppo Teatrale Amatoriale Maria SS. Assunta



Edicole di turno
Piazza Plebiscito
Via Aldo Moro
Via Martina




Farmacia di turno
Farmacia Caputo
Via Umberto I, 47
Telefono: 0831-377159


Distributori carburanti
ENERGIA SICILIANA Via Martina
TAMOIL Circumvall Sud.Est

.