.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

domenica 31 maggio 2015

Come e quando si vota

Domenica 31 maggio 2015, dalle ore 7.00 alle ore 23.00, si svolgeranno le operazioni di voto per l'elezione del presidente e del consiglio regionale della Puglia. Nella stessa giornata si vota per l’elezione del sindaco e del consiglio comunale di Ceglie Messapica. In caso di effettuazione del turno di ballottaggio per l’elezione del sindaco si voterà domenica 14 giugno dalle ore 7.00 alle ore 23.00.
Lo scrutinio delle elezioni regionali inizierà alle ore 23.00 di domenica, mentre quello relativo alle elezioni comunali verrà rinviato alle ore 14 di lunedì 1° giugno.

COME SI VOTA




Elezioni nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti di regioni a statuto ordinario (scheda azzurra)

La scheda reca i nomi e i cognomi dei candidati alla carica di sindaco, scritti entro un apposito rettangolo, sotto il quale sono riportati i contrassegni della lista o delle liste con cui il candidato è collegato.

L’elettore, con la matita copiativa, potrà esprimere il proprio voto:

- per una delle liste tracciando un segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso è valido sia per la lista votata sia per il candidato alla carica di sindaco ad essa collegato;
- per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul rettangolo recante il relativo nominativo, e sul contrassegno della lista o di una delle liste collegate al candidato sindaco stesso; anche in questo caso esprime un voto valido sia per il candidato alla carica di sindaco sia per la lista collegata prescelta;
- per un candidato a sindaco, tracciando un segno sul rettangolo recante il relativo nominativo, e per una lista non collegata tracciando un altro segno sul relativo contrassegno; il voto così espresso è attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista prescelta non collegata (c.d. “voto disgiunto”);
- per un candidato a sindaco tracciando un segno sul rettangolo recante il relativo nominativo, non segnando alcun contrassegno di lista; il voto così espresso è attribuito solo al candidato alla carica di sindaco;
- solo per candidati alla carica di consigliere comunale, scrivendone il nominativo (solo il cognome o, in caso di omonimia, il cognome e nome e, ove occorra, data e luogo di nascita) nelle righe stampate a fianco del contrassegno della lista di appartenenza dei candidati votati, anche senza segnare il contrassegno della lista stessa; in tal caso il voto è valido sia per i candidati consiglieri votati, sia per la lista cui essi appartengono, sia infine per il candidato alla carica di sindaco ad essa collegato, salvo che l’elettore non si sia avvalso della facoltà di esprimere un voto disgiunto.

E’ importante evidenziare che:

- le preferenze devono essere manifestate, esclusivamente, per candidati compresi nella lista votata;
- ogni elettore può manifestare non più di due voti di preferenza per candidati alla carica di consigliere comunale; nel caso di espressione di due preferenze, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, a pena di annullamento della seconda preferenza.
Nei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, qualora nessun candidato abbia conseguito la maggioranza dei voti validi, per l’elezione del sindaco si procede al turno di ballottaggio tra i due candidati più votati.

Le schede per il turno di ballottaggio riportano, prestampati in due distinti appositi rettangoli, i nomi dei due candidati che hanno riportato al primo turno il maggior numero di voti. Il voto si esprime tracciando, con la matita copiativa, un segno sul rettangolo entro il quale è scritto il nome del candidato che si intende votare.

sabato 30 maggio 2015

La vignetta: I fastidiosi

E' apparso (miracolo!) sul tabellone nei pressi della stazione un nuovo manifesto erettorale con le foto di due personaggi fastidiosi della politica cegliese, peggio della xylella.
Sarà la loro risposta a chi li invitava anonimamente a tacere perchè non candidati?
Non sappiamo se trattasi di minaccia o promessa!


Aggiornamento ore 17.00

C.V.D. sono fastidiosi ... una nuova interrogazione

AL  Sindaco del Comune di Ceglie Messapica
e p.c.
A  S. E. il PREFETTO DI BRINDISI 
Al  Presidente del Consiglio Comunale  di Ceglie Messapica
Al Segretario Generale Comune di Ceglie Messapica
Al Comandante dei  Carabinieri di Ceglie Messapica
Al Comandante dei Vigili Urbani Ceglie Messapica

                                                                 Interrogazione urgente
Considerato che :
...
Alla presente interrogazione si chiede urgente risposta scritta 


Ceglie Messapica 30.05.2015                                                      I Consiglieri Comunali

                                      Rocco  Argentiero     Tommaso Argentiero


E' finita

ore 20.00

 ore 21.00

 ore21.40

ore 22.00

venerdì 29 maggio 2015

Leggi chi parla ...







Al ladro!!!


Poco fa tentato furto di un'automobile nelle campagne cegliesi sulla via di Cisternino. Un signore intento nella raccolta di ciliege ha sventato il furto della propria automobile. Intervenuti i carabinieri.

Ieri, ultimo consiglio comunale


Il consiglio comunale di ieri ha visto la partecipazione di un pubblico che solamente in rare occasioni è stato così numeroso... è tempo di elezioni e la coscienza civica è più sveglia. Peccato che fra poco si riaddormenterà. Il Bilancio (rendiconto di gestione) per l'anno 2014 è stato approvato con i voti della maggioranza, il voto contrario del centrosinistra e l'assenza al momento del voto del resto del consiglio. Il collegio dei revisori aveva espresso parere non favorevole all'approvazione, dopo aver chiesto, invano, documentazione per sciogliere la riserva. Improvvisamente questa documentazione è apparsa ieri in consiglio. Tutto a posto? mah!

Con il termine " Amministrazione Comunale" si intende l'insieme delle componenti che hanno una pubblica funzione all'interno dell'ente comunale.
: Il sindaco, la giunta, i consiglieri, i funzionari e dipendenti .
Quando i Revisori chiedono all'amministrazione la certificazione di alcuni dati ,questo vuol dire che all'interno della pubblica amministrazione comunale chi ha le specifiche competenze e responsabilità è invitato a rispondere.
Chiedo scusa ma questo messaggio è dedicato al sindaco del Comune di Ceglie che ancora, dopo cinque anni, non ha afferrato questo concetto.


giovedì 28 maggio 2015

Una gestione scellerata ed irresponsabile

COMUNICATO STAMPA

I  consiglieri comunali di centro sinistra, unitamente ai partiti di appartenenza  in tempi non sospetti, avevano denunciato  una gestione scellerata ed irresponsabile del bilancio comunale da parte  dell'amministrazione comunale di Centrodestra.
Le preoccupazioni espresse ieri, oggi purtroppo vengono  ampiamente confermate  a seguito  dell'ufficializzazione del parere negativo espresso dai revisori dei conti sul  conto  consuntivo 2014;
Cinque anni di amministrazione Caroli hanno prodotto una gestione amministrativa-contabile allegra e senza controllo.
Eppure nel lontano luglio 2014 i consiglieri comunali di centro sinistra  avevano chiesto , attraverso un ordine del giorno, la riduzione della spesa corrente affinche’ si rientrasse nei parametri di disponibilita’ finanziaria dell’ente, ma come sua abitudine  anche in quel caso la maggioranza boccio’ tale proposta senza tenere conto delle proposte del centro sinistra.
Negli ultimi tre anni vi e’ stato lo sforamento sistematico della spesa corrente e ancora oggi nessuno ha la certezza se il patto di stabilità è stato rispettato oppure no.
Chi sarà chiamato ad amministrare la nostra Città per i prossimi 5 anni si vedra’ costretto a ricorrere a drastici provvedimenti indispensabili per scongiurare un possibile predissesto finanziario.
Anche questa volta il candidato Sindaco del centro sinistra, come gia’ successo in passato, una volta insediato, si trovera’ a dover risanare le casse comunali disastrate dal Sindaco uscente.


Intimidazione o teppismo?

Solidarietà a Francesco Nacci
Clicca qui.

Queste mie brevi e ...

... scarne parole (cit.) per dirvi che se non avete padre, madre, fratelli, sorelle, cugini\e, cummare\cumpare di battesimo, di cresima, di matrimonio, ciucce e amici del cuore in una lista (sarà per questo che ce ne sono tante?) vi segnalo i miei amici di strada che provengono da un perscorso iniziato insieme qualche tempo fa con "In Movimento. Cittadini in rete per una Ceglie Migliore"


... quante ssò belle!!!! ahahah

mercoledì 27 maggio 2015

Convocazione Consiglio Comunale

Avviso di convocazione seduta del Consiglio Comunale.
Il Consiglio Comunale si riunirà, presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola) in seduta pubblica, alle ore 17,00 del giorno 28.05.2015, per la trattazione del seguente O.d.G.:
1. Approvazione Rendiconto di Gestione - Esercizio Finanziario anno 2014.

--------------------------
Il collegio dei revisori


martedì 26 maggio 2015

Eccoci










Rosanna Lanzillotti

Spazio elettorale autogestito ... gratis

Ciao, mi chiamo Rosanna Lanzillotti, ho 34 anni e sono laureata in Scienze Infermieristiche ho deciso di candidarmi in queste elezioni amministrative nella lista del PD perché ad un certo punto della tua esistenza maturi l'idea che non possono essere sempre "i soliti noti" a portare avanti la scena politica locale, magari passando da un partito all'altro come si può passare da un canale all'altro del televisore mentre si fa zapping, e perché i tuoi ideali dentro urlano forte un cambiamento che io ho riconosciuto nel nostro candidato sindaco Pietro Mita.  
Ho deciso di mettermi a disposizione della comunità per rappresentare al meglio la fascia a cui appartengo e la fascia che servo: gli operatori sanitari e tutti coloro che hanno bisogno di assistenza sanitaria. Spero di poter diventare un punto di riferimento e la voce di quella parte debole di città che invoca spesso e volentieri il diritto sancito dalla Costituzione Italiana nell'articolo 32: la SALUTE.  
Sono una persona molto, molto concreta: non mi piace prendere in giro ne tanto meno fare promesse che non potrò mantenere. I miei propositi,  con un occhio sempre attento alle fasce più deboli, non riguarderanno  la parodistica promessa di una fantomatica riapertura dell'ospedale, ma mi impegnerò affinchè la nuova Amministrazione vigili sulla conservazione, sul miglioramento dei servizi presenti sul territorio e naturalmente si attivi sull'ampliamento con quelli più necessari alla nostra comunità.
La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale, e non semplicemente l’assenza di malattia o infermità.(Organizzazione Mondiale della Sanità, 1948)
Grazie.

Giuseppe Nisi

Spazio elettorale autogestito... gratis

 Sono un quarantenne nato a Ceglie dove ho deciso di vivere dopo qualche esperienza fuori regione, figlio di una bracciante agricola e di un operaio metalmeccanico. Mi avvicino alla politica con la nascita della sinistra giovanile del pds nei primi anni 90. 
Ho frequentato l'istituto alberghiero diplomandomi come direttore dei servizi ristorativi ed alberghieri. Successivamente ho frequentato, presso la facoltà di medicina veterinaria di Valenzano, un corso di apicoltura.
Ho lavorato come operaio in diverse aziende sia private che pubbliche ed ho gestito le proprietà di famiglia. Attualmente ho un' attività in proprio nel settore agricolo e dell' apicoltura.
Ho deciso di candidarmi perché ho avvertito la necessità che il paese cambiasse verso.
Negli ultimi cinque anni abbiamo visto un'amministrazione incapace di avere una visione programmatica di medio/lungo termine del paese che potesse dare le risposte che io ed i miei concittadini chiediamo; è stato per me come tornare indietro di trent'anni quando i politici lavoravano solo per continuare a detenere il potere senza preoccuparsi di costruire e regolare con i loro atti il futuro della collettività. Sono cinquanta anni che aspettiamo il piano regolatore, ne avevano uno pronto e hanno deciso di cestinarlo per iniziare un nuovo iter. Sono trascorsi altri cinque anni, hanno speso altro denaro ed oggi non c'è ancora.
Hanno sprecato l'ennesima occasione.
Hanno dilapidato sedici milioni di euro senza portare al paese nessun beneficio.
In ambito agricolo, che è ciò di cui vorrei essenzialmente occuparmi, poco o niente è stato fatto.
Per andare più nello specifico i pochi atti prodotti in questo ambito sono stati proposti dai consiglieri del centrosinistra (vedesi regolamento sull'uso dei pesticidi). Dal centro destra nessun atto è stato prodotto a sostegno e a supporto dell' agricoltura in un paese che conta la maggior biodiversità della provincia e non solo e che ottiene oggi una buona fetta del suo pil proprio dall' agricoltura e dall'olivicoltura. Sul problema "Xilella fastidiosa" mi sono reso io stesso promotore, attraverso il mio partito, di due iniziative di sensibilizzazione che hanno portato poi a due proposte: una in seno all'amministrazione regionale, grazie all'interessamento del capogruppo PD Pino Romano che ha fatto si che fossero stanziati a sostegno degli agricoltori che subivano danni dalla xilella quattro milioni di euro, l'altra, invece, in consiglio comunale che prevedeva un finanziamento, con fondi dell'IMU agricola comunale, all'università di Bari per la ricerca non è stata approvata. Anche in questo caso il centrodestra e l'assessore al ramo sono assenti.
Ritengo il nostro patrimonio agricolo importantissimo per la rinascita non solo economica del paese, un patrimonio quello ambientale che va protetto da speculazioni ma allo stesso tempo valorizzato.
Una delle proposte che ho fatto al mio candidato sindaco Pietro Mita è quella di costruire ad esempio "Ceglie bio" una città totalmente biologica.
Avrei tante altre cose da dire ma mi fermo qui, le produrrò in consiglio comunale se mi darete la vostra fiducia.
Per concludere vi riporto un bellissimo e profetico detto africano "non abbiamo la terra in eredita dai nostri padri, ma in prestito dai nostri figli".

lunedì 25 maggio 2015

Incidente

La testimonianza di un automobilista.
"Incidente sulla via di Francavilla all'altezza del semaforo Votano Rosso. Coinvolte una Clio con a bordo tre uomini di Taranto e un'Alfa 156 con due ragazzi e una donna a bordo. Sono intervenute due ambulanze più due pattuglie dei vigili urbani. Solo la donna ha riportato delle ferite più serie, sono arrivato poco dopo l'incidente e l'ho soccorsa. Gli occupanti della Clio sono rimasti illesi per gli altri due della 156 solo traumi di lieve entità."
In corso di accertamento le cause dell'incidente.



Discorsi da Bar - La Buona Politica



Misteri della matematica creativa

Mi è stato riferito che durante un  comizio il sindaco Caroli ha avuto la faccia tosta di elencare una serie di opere pubbliche come se fossero  terminate e fruibili .
 Sappiamo bene che non è così!
 Questa  Amministrazione è stata  brava nel  dare appalti, anche in maniera diretta ,senza gara,  ma per il completamento e l’utilizzo delle opere  si è dimostrata un disastro.
 Sarebbe opportuno parlare di ogni singolo lavoro e ne vedremmo delle belle.
Mi voglio soffermare sui lavori al Museo archeologico: l’importo dei lavori è di 206.117,18 euro , la ditta aggiudicataria  è la  Edilmar di Marinelli (con il Comune lavora tantissimo).
Non vi dico di andare a leggere  il verbale di gara dove scoprireste che per l’ing. Maurantonio  su un importo di 234.477,98:  l’offerta di 206.117,18 è pari al 10,42% , mentre un offerta di  205.501,65 è pari al 30.311 %.  (MISTERI DELLA MATEMATICA CREATIVA)
Mi voglio invece soffermare sull’offerta nel terminare i lavori: il bando prevedeva 160 giorni, la Ditta Edil Mar di Marinelli ha offerto come conclusione dei lavori 90 giorni mentre l'altra 110 giorni (questo influisce sull’aggiudicazione).
Ora, facendo i conti, tenendo presente che i lavori sono iniziati a fine settembre , gli stessi dovevano terminare  entro il 30  dicembre 2014. Ora a quei novanta giorni si devono  sommare  altri 90, e quasi altri 90, di ritardo  e i lavori non sono certo terminati ;infatti in questi giorni hanno pagato alla ditta il 2^ stato di  avanzamento dei lavori.
Per loro è importate dare  un elenco da far bere!

Tommaso Argentero
Consigliere Comunale di Ceglie Messapica “Noi con Federico”


sabato 23 maggio 2015

Il programma erettorale


Erezioni comunali.
Siamo tornati... Abbiamo realizzato il nostro programma eRettorale... un programma da Cani realizzato da Porci... se avete domande da Porci siamo a disposizione

Come ci vedono. Ieri, oggi e domani di Ceglie...

Come ci vedono. 
Ieri, oggi e domani di Ceglie Messapica secondo Caterina Emili. 

Una mattina freddissima di dieci anni fa, a febbraio, approdai a piazza Plebiscito. Stavo cercando una casa per l'estate, da affittare. Mi avevano indirizzato vero Ostuni, verso Cisternino. Ero demoralizzata, Ostuni non mi aveva preso e Cisternino m'era apparsa come una Disneyland in chiusura. Mi guardai attorno, la piazza deserta, qualche vecchio signore che mi osservava. Chiesi dove potevo comprare pane fresco,  confabularono e poi mi accompagnarono tutti al forno. Capii che avevo trovato il mio posto. Ho scelto Ceglie per vivervi ormai sei mesi l'anno perché ha una sua identità, a prescindere dal turismo. Se vengono i turisti bene, altrimenti chissenefrega. Ceglie Messapica ha una sua anima, una sua identità, una sua storia. Capisco che tutti i candidati parlino di turismo. Ma porca miseria, che parlino anche di cegliesi, di scuole, di asili, di discariche, di viabilità, di centri per anziani. Che parlino di Ceglie e non di un posto che attende denari esterni e che si offre ai denari dei turisti, imbellettandosi come una puttana per gli alleati di stanza a Brindisi. Ceglie non ha bisogno di turismo a tutti i costi. Ha bisogno di chi la ami e di chi la rispetti, che ami e rispetti i suoi abitanti, quelli che ci vivono. Siamo davvero sicuri che per far rivivere le antiche masserie occorre trasformale in agriturismi? Piani per un’agricoltura intelligente, di nicchia, che diano lavoro a giovani, che diano loro competenze e orgoglio territoriale no?


CATERINA EMILI, giornalista, è stata inviato speciale di quotidiani nazionali nel periodo drammatico degli anni di piombo.
È stata anche autrice e conduttrice di alcuni programmi radiofonici sulle reti RAI. Nata a Roma, dopo aver vissuto in varie città italiane ed estere, attualmente trascorre metà dell’anno in Umbria e l’altra metà in Puglia a Ceglie Messapica.
Il suo primo romanzo è L'AUTISTA DELLE SLOT: Un classico romanzo d’amore e di morte che parte da Milano per attraversare un’Umbria stralunata, fatta di terrecotte e pietre medievali e finire, poi, in Puglia dove tutte le cose assumono il giusto significato.
La morte di una prostituta scaraventa Vittore, il protagonista, nei territori della sua infanzia, tra leggende e crudeltà, tra poveri e ricchi, mai in pace, mai placati. Disincantato e cinico, Vittore osserva il suo mondo umbro con la piena consapevolezza dell’insieme dei fatti, ma solo nella Valle d’Itria, a Ceglie Messapica, trova risposte che lo ricostruiscono come uomo e come amante. Perché l’amore di Maddalena, la prostituta morta a Milano, ma uccisa in Umbria, lo riaggancia sotto altre forme, riconquistandolo tra masserie in rovina, olivi e ancora pietre.
Dopo L’autista delle slot, Premio PugliaLibre nel 2012, L’innocenza di Tommasina (IV Premio letterario Montefiore - Premio della critica)  raccoglie i fili di una narrazione già avviata, conservandone il contesto e lo stile, ma mutandone i protagonisti. Come in un gioco di dadi, resta lo sguardo acuto con cui l’autrice fissa lo scenario di un paese della Valle d’Itria, Ceglie Messapica, confrontandolo a distanza con quello della provincia umbra e con una grande città del Nord (era Milano nell’Autista delle slot, è Torino in quest’ultimo lavoro). Ma cambiano gli aspetti strettamente narrativi – la storia di un suicidio che acquista poi risvolti nuovi e sorprendenti – e i personaggi, dietro le cui figure popolari si distingue con evidenza l’attenzione maturata dall’autrice nei confronti di un dialetto e di uno stile di vita (legato soprattutto alla cucina) che ha avuto modo di approfondire dopo il suo trasferimento in Puglia.
Appena pubblicato il terzo romanzo  "Il ritrovamento dello zio bambino". Clicca qui.

Sarà...


Domenica 24 maggio ore 20.00
Piazza Plebiscito, Ceglie Messapica
Intervengono
Tommaso Gioia
candidato al Consiglio Regionale
Pietro Mita
candidato Sindaco del centro-sinistra
Conclude
Michele Emiliano
candidato alla Presidenza della Regione Puglia

Il genio della lampada


Domenica 24 maggio ore 19.30 
Ceglie Messapica - Teatro Comunale
ALADINO e il genio della lampada

lo spettacolo conclusivo 
del laboratorio per i "piccoli" 
condotto 
da Micaela Sapienza e Giuseppe Ciciriello 
con le luci di Ciccio Steele e i costumi e le scene di Lisa Serio
Ingresso gratuito

venerdì 22 maggio 2015

Cegliesi nel mondo

C’è aria di Cambiamento nell'Università Cattolica del Sacro Cuore

“Uniti per la Cattolica”, coalizione sostenuta da Unilab – Il cambiamento in Cattolica, ULD – Studenti di sinistra e Sturm und Drang ottiene un risultato storico: in pochi anni di attivismo studentesco Unilab amplia il suo bacino, stipula un patto democratico e plurale con le altre forze del cambiamento e cresce a tal punto da poter essere considerato il nuovo centro di riferimento politico all’interno dell’Ateno Cattolico.
C’è aria di Cambiamento nell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Oggi, dopo mezzo secolo, finisce l’egemonia politica di Ateneo Studenti (braccio politico di Comunione e Liberazione). La lista apartitica e di coalizione “Uniti per la Cattolica” che amplia e approfondisce il progetto di cambiamento avviato due anni fa da Unilab, quando il gruppo riuscì ad imporsi ottenendo la maggioranza sui suoi principali avversari nelle Facoltà di Giurisprudenza e di Scienze Bancarie...
La lista cattolica vicina a Comunione e Liberazione, in tal modo si avvia verso un trend negativo, perdendo la propria posizione ed identità di lista egemone nello stesso luogo dove è nata e si è consolidata negli anni. E’ innegabile poter sostenere, invece, che la lista apartitica “Unilab – Il Cambiamento in Cattolica” con meritorio pluralismo affiancata dalle già menzionate altre forze emergenti dell’Ateneo, ottiene un risultato storico: in pochi anni di attivismo studentesco il gruppo è cresciuto a tal punto da poter essere considerato il nuovo centro di riferimento politico all’interno dell’Ateno Cattolico, raggiungendo il risultato finale di 41 seggi totali (tra Consigli di Facoltà e Corsi di Laurea).
Fonte

Tra gli anziani del gruppo e tuttora in prima linea nella lista apartitica “Unilab – Il Cambiamento in Cattolica”  c'è un giovane cegliese, Salvatore Cavallo, di 25 anni con laurea specialistica in scienze bancarie conseguita presso la stessa università con il massimo dei voti. 
Ad maiora.

Salvatore Cavallo, prima fila a destra.

Annullamento determinazione

-          Al Sindaco   -   Al Segretario Generale  -  Al Collegio dei Revisori                                                                                                                                                                            Comune di Ceglie Messapica
e p.c.
-          A   S. E. il Prefetto di  Brindisi
-           Alla Corte dei Conti  Procura Regionale della Puglia Via Matteotti 56 - 70121 BARI
-          Al  Ministero Pubblica Amministrazione e Semplificazione  Dipartimento della Funzione Pubblica  U.P.P.A Corso Vittorio Emanuele II n. 116     00186 Roma   
-          Al   Presidente del Consiglio Comunale di Ceglie Messapica


Oggetto:  Richiesta di annullamento Determinazione N.355 del 11.05.2015  “Affidamento diretto,ai sensi dell’art. 125 comma 8 del D.L.gs 163/2006, dei lavori di ampliamento dell’impianto di pubblica illuminazione, alla ditta S.A. Scavi srl da Oria (BR)

Premesso che:
-           con la Determinazione in oggetto il Responsabile dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Ceglie Messapica  affidava,  con riferimento a quanto previsto dall’art. 125 comma 8 del D.L.gs 163/2006, alla ditta S.a. Scavi srl lavori di ampliamento dell’impianto di Pubblica illuminazione con predisposizione di opere civili,scavi,cavidotti,pozzetti ,  plinti di fondazione  e riconversione di impianti a celle fotovoltaiche;
-            Il Direttore dei lavori dell’appalto di adeguamento e gestione  della Pubblica illuminazione, che nulla  centra con i lavori richiesti e al quale non è stato affidato alcun incarico di progettazione,inviava al Comune, con nota n. 8770 del 31.03.2015, un prospetto per i lavori di ampliamento richiesti  come indicato nella Delibera di G.C. n.45 del 03.03.2015 e quantificava il quadro economico della spesa occorrente in euro 53.532,54;
Considerato che:
-  il comma n. 6 dell’art. 125 del D.L.gs 163 determina che  i lavori eseguibili in economia sono individuati da ciascuna stazione appaltante, con riguardo alle proprie specifiche competenze e nell'ambito delle seguenti categorie generali:
a) manutenzione o riparazione di opere od impianti quando l'esigenza è rapportata ad eventi imprevedibili;
b)manutenzione di opere  o di impianti; 
c) interventi non programmabili in materia di sicurezza;
d) lavori che non possono essere differiti, dopo l'infruttuoso esperimento delle procedure di gara; 
e) lavori necessari per la compilazione di progetti; 
f) completamento di opere o impianti a seguito della risoluzione del contratto o in danno dell'appaltatore inadempiente, quando vi è necessità e urgenza di completare i lavori.
-  Il comma 8, dell’art. 125 del D.L.gs determina che per lavori di importo pari o superiore a 40.000 euro e fino a 200.000 euro (come nel nostro caso), l'affidamento  avviene nel rispetto dei principi di trasparenza, rotazione, parità di trattamento, previa consultazione di almeno cinque operatori economici;
- Il Regolamento Comunale di Ceglie Messapica per l’acquisizione in economia di lavori ,servizi e fornitura  all’art. 1 disciplina la procedura facendo esplicito riferimento ai limiti determinati dal D.L.gs 163/2006; all’art. 11, comma 1, evidenzia che per importi superiori a euro 40.000,00, come nel nostro caso,  si procede nel rispetto della trasparenza  previa consultazione di almeno cinque operatori, al comma 3 si esplicita che nel caso di importi inferiori a 40.000,00 euro, dopo adeguata motivazione, gli operatori sono individuati mediante sorteggio o mediante valutazione dell’Amministrazione nell’elenco di operatori economici predisposto in base all’art. 125,comma 12, del D.L.gs 163/2006;
- con la  Determinazione n. 315 del 11.05.2015 per l’affidamento del servizio in oggetto  non è stato realizzato alcun procedimento di comparazione tra offerte diverse .
Tutto ciò premesso e considerato,
                                                                                        si chiede
 l’annullamento della Determinazione n. 315 del 11.05.2015 dell’Area Lavori Pubblici del Comune di Ceglie Messapica per le seguenti motivazioni:
1)      trattandosi di un ampliamento di una rete di pubblica illuminazione si rendeva indispensabile la predisposizione di una  specifica progettazione integrativa con regolare approvazione e specifica copertura finanziaria. Dalla documentazione non si evince alcun specifico progetto approvato;
2)      Il servizio richiesto non rientra in nessuna categoria determinata dal comma 6, dell’art. 125 del D.L.gs 163. Pertanto doveva seguire la procedura ordinaria;
3)      Il costo del servizio, pur non avendo ricevuto incarico specifico per la nuova progettazione, è stato stimato dal Direttore dei lavori dell’appalto  di adeguamento  e gestione della pubblica illuminazione,  in euro 53.532,54, pertanto, anche a volere , in maniera forzata, catalogare l’intervento  compatibile con il comma 6 dell’art. 125, lo stesso doveva essere sottoposto  alla consultazione di almeno cinque operatori;
4)      In maniera incomprensibile    il servizio,  oggetto della Determinazione n.315/15, è stato valutato di importo inferiore a 40.000,00 euro, ma anche in questo caso l’atto  è nullo poiché  Il Regolamento Comunale prevede , in questi casi,  il ricorso ad apposito albo di fornitori.
Inoltre, si vuole ancora evidenziare agli organi di  vigilanza  in indirizzo che presso il Comune di Ceglie Messapica  il ricorso improprio ad affidamenti diretti, senza alcuna comparazione, è diventata , in alcune specifiche Aree,  una prassi consolidata . Pertanto si ribadisce, ancora una volta, la necessità di determinare , da parte dei Vostri Uffici, un intervento atto a valutare la consistenza e legittimità di quanto segnalato.

Ceglie Messapica 20.05.2015
                                                                                              Con osservanza

                                                                                        Tommaso Argentero
                                                  Consigliere Comunale di Ceglie Messapica “Noi con Federico”

Si allega :
 Determinazione n. 355/2015




TURISMO-RISTORAZIONE-PRODOTTI TIPICI






TURISMO-RISTORAZIONE-PRODOTTI TIPICI
PROPOSTE E PROGETTI PER UN FUTURO DI QUALITÀ'

interventi:

FRANCESCO NACCI,
Candidato al consiglio comunale di Ceglie Messapica, esperto di politiche del turismo,
"QUANTA ECONOMIA MUOVE IL TURISMO IDEE E PROGETTI FUTURI PER IL RILANCIO DEL SETTORE"
FABIANO AMATI, candidato Pd alla Regione
ANGELO GIORDANO,
Agronomo e Zootecnico,
"AGRICOLTURA E QUALITÀ L'ESPERIENZA DEGLI ORTI IN CITTÀ"
VALERIA MIRAGLIA
responsabile COFIDI.IT-CNA, esperta in finanza agevolata e sostegno alle imprese,
"I NUOVI STRUMENTI DI AGEVOLAZIONE REGIONALI DEDICATI AL TURISMO, RISTORAZIONE E BB"
testimonianze:

CESARE FIORIO
ex direttore sportivo Ferrari, titolare Masseria Camarda azienda agricola e ospitalità di charme
"DALLA FORMULA 1 ALLA MIA NUOVA VITA IN CAMPAGNA: IL MIO TURISMO, LA MIA AGRICOLTURA"
ANTONIO CHIRICO
titolare Forno San Lorenzo
"DA CEGLIE ALLA CONQUISTA DEGLI ALTRI COMUNI CON LA QUALITÀ' DEI NOSTRI PRODOTTI, IL PERCORSO DEL BISCOTTO DI CEGLIE MESSAPICA PRESIDIO SLOW FOOD"
- interventi di altri imprenditori del turismo, agricoltura e ristorazione

conclusioni:
- Pietro Mita, Candidato Sindaco



mercoledì 20 maggio 2015

La vignetta



Dove andrà Cesare Fiorio?
Un naso sembra più lungo
Clicca qui.



Il biscotto cegliese è un'amaretto...


Solo per pochi...
noi intellettuali siamo così...

Il mazzo di Fiorio ... conteso









Annunciata la presenza contemporanea in due conferenze di Cesare Fiorio ?
MIRACOLOOOOO!


COPIARE COPIARE E POI SBAGLIARE !!! ‪#‎MARGIALI‬
Appena parlato con Cesare Fiorio persona seria e corretta, che mi conferma ovviamente la sua presenza a @Masseria Camarda per Giovedi 21 Maggio visto che a lui non risulta nessun convegno al castello in stessa data... I furbi che COPIANO PROGRAMMI E CONVEGNI, OSPITI INCLUSI!!! Scià un po di fantasia...

.