.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

domenica 31 gennaio 2016

Un nuovo blog

CI PRESENTIAMO!

     Un Post. Un Blog. Una storia, quella della Parrocchia di San Rocco, a Ceglie Messapica. Un incontro, due, tre, tanti. I volti. Le emozioni. Chi siamo. Chi vorremmo essere. Insieme con... Le sorprese. Le attese. Il Vangelo, la sua bellezza, la sua forza. La Chiesa, le chiese, quelle vere, quelle povere, quelle che fanno quello che possono, le persone che fanno la Chiesa. Le vocazioni.

     Un Post. Un Blog. Il cammino e il pane. Un amico santo, che tanto ha camminato, ignoto ai più, ma vero, tanto che noi ne facciamo memoria: Rocco, pellegrino e guaritore, amico e fuggevole. Un cane, come tanti, un cane dal pane in bocca, perché il suo amico non morisse di fame. Perché il santo fosse sostenuto. Solo chi mangia può vivere. Solo chi sa può vivere.
     Troverete un'immagine per inaugurare il nostro Blog. Quella di una Chiesa di San Rocco... stravolta. Con un volto nuovo, senza tradire se stessa. I banchi non mancano, i ragazzi neppure e nemmeno i loro educatori. Ma quel giorno la Chiesa non è servita per celebrare, è servita per servire: condividere insieme un pranzo, all'interno di giorni di festa. Poi la Chiesa l'abbiamo risistemata!... Ma è là, per essere stravolta ancora.

GREST, 1-10 luglio 2015

     Un tempo la Parrocchia di San Rocco aveva un giornalino parrocchiale. Si chiamava "La famiglia parrocchiale". Forse molti lo ricorderanno. Erano gli anni '50, '60. Quanti "Post" ha raccolto, cioè quante storie, quante emozioni, quanti incontri, quanti saperi.
Da allora di tempo ne è passato, ma non è passata la voglia di raccontarci, magari non con un foglio ciclostilato: con un Post.
     Con un Blog. Questo. Buona lettura!

don Lorenzo Elia


Buona domenica


Centro Documentazione Archeologica
Chiuso

Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Chiusa

ore 18.00 Palasport 2006 
Basket campionato di Serie D Regionale
N.P. Ceglie - Molfetta

ore 19.00 Teatro Comunale 
XXII stagione concertistica "Caelium"
ENSEMBLE CAELIUM

-----------------------------------------

Farmacia di turno
Farmacia  Ricci
Corso Garibaldi, 18
Telefono: 0831-377118

-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Nessun profeta è bene accetto in patria. 
(Lc 4,21-30)
Clicca qui.

Nu dettèrie
U puerk sciuvil' sobb u matton' pulit.

Il maiale scivola sul mattone pulito.

Chi ha sempre vissuto in un certo modo non facilmente
si adatta ad un nuovo e migliore stato.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

L'orso

Oggi l'orso costruisce "u pagghiare",
Farà in tempo?


Na fotografije
Ceglie Bella? Sì


Foto Vincenzo Intermite

sabato 30 gennaio 2016

Il carnevale della meraviglie


6 e 7 Febbraio 2016 nel centro storico di Ceglie Messapica 
"IL CARNEVALE DELLE MERAVIGLIE" da Via S. Rocco a P.zza Plebiscito.
Diverse le postazioni con artisti di strada, mercatino artigianale, food, prodotti tipici, degustazioni, sfilate e tanto tanto altro per un magico weekend da trascorrere tutti insieme in allegria.

il programma completo:
Postazione 1 - Via S.Rocco - Spettacoli di fuoco 
16:30 / 17:40 / 18:50 / 20:00
Postazione 2 - Via S.Rocco - Circo Dis-tratto
17:20 / 18:40 / 19:50 / 21:00
Postazione 3 - P.zza S.Antonio - Ombre Cinesi
18:10 / 19:30 / 20:40 / 22:00
Laboratori per bambini e Pony dalle ore 17:00 alle ore 22:00 e la domenica mattina dalle ore 11:00 alle ore 13:00
Postazione 4 - C.so Garibaldi - Bolle Show 
18:50 / 20:10 / 21:20 / 22:30
Postazione 5 - C.so Garibaldi - Statua Vivente
dalle ore 19:00 alle ore 22:00
Postazione 6 - C.so Garibaldi - Meno per meno show
19:20 / 20:40 / 21:50
Postazione 7 - P.zza Plebiscito
Sabato - Campata in aria - 20:00 / 21:20 / 22:30
Domenica - Esibizione de: Le Stelle di Hokuto dalle ore 20:00

Inoltre, domenica 7 alle ore 16:00 grande sfilata con partenza da via C. Colombo con Majorettes, sbandieratori, street band, artisti di strada, mascotte, e ovviamente TUTTI VOI...

venerdì 29 gennaio 2016

L'orso



Ieri 28 gennaio è iniziata la conta dell'orso per prevedere come sarà la fine dell'inverno:

 U prime giurne camine u vosche;
 U seconde tagghje li 'llion;
 U terze caresce li 'llion;
 U quarte si 'nzippe u pagghiare;
 U quinte si sccaffe  a jinte.
Il primo giorno l'orso ispeziona il bosco; il secondo giorno, oggi, taglia la legna; il terzo la trasporta; il quarto costruisce un rifugio; il quinto si chiude dentro. Se l'orso riesce a portare a termine queste operazioni senza che la pioggia le interrompa, l'inverno restante sarà freddo.
Il metodo appartiene alla nostra cultura tradizionale, in particolare contadina, che interpretava i segni per presagire fenomeni meteo. Tali conoscenze servivano da guida negli atti quotidiani del lavoro nei campi, fortemente condizionato da favorevoli o da avverse condizioni meteorologiche, nonché dal ciclo delle stagioni.


Pallacanestro


Tutto pronto per la super sfida del Palasport 2006 di Ceglie Messapica che accenderà i riflettori della 17° giornata del campionato di Serie D Regionale sul parquet gialloblu.
Tutto il pubblico cegliese è chiamato e invitato a sostenere i nostri ragazzi per centrare il nono successo consecutivo e restare così sulla scia della capolista Corato.

Nuova Pallacanestro Ceglie 2001


Aperta al traffico?

Sono attive le nuove regole? Sosta oraria 30 minuti? Divieto di sosta in piazza Sant'Antonio? E in via Muri, via Sant'Anna?



Laveneziana risponde al PD

Ho avuto modo di leggere, con particolare attenzione, il comunicato stampa del locale Circolo del Partito Democratico che ha come oggetto "La politica turistica fallimentare della Giunta Caroli". 
Nel PRIMO PUNTO si cita la recente polemica circa la mancata adesione ad una Convenzione per la valorizzazione della Civiltà Messapica sottoscritta nei giorni scorsi da parte di diversi Comuni della puglia meridionale. 
QUESTIONE RISOLTA cari amici del Pd. Infatti è bene sottolineare che proprio nella giornata di giovedì 28 gennaio con il Vice Sindaco Angelo Palmisano e l'Assessore alla Cultura Mariangela Leporale ci siamo impegnati ad aderire alla "Convenzione per lo svolgimento coordinato di attività volte alla valorizzazione ed alla promozione delle testimonianze archeologiche delle civiltà messapiche". Tale impegno è stato preso dall'Amministrazione Comunale e dalla maggioranza alla presenza prof. Pietro Maggiore, referente per Ceglie Messapica e socio dell’Associazione "I Leoni di Messapia" ispiratrice di questa convenzione. Durante la prossima settimana il Presidente dell'Associazione "I Leoni di Messapia", il prof. Fernando Sammarco, sarà a Ceglie Messapica per definire con l'Amministrazione Comunale i dettagli dell'adesione della nostra città alla Convenzione (ricordo inoltre che il nostro programma elettorale parla esplicitamente di iniziative varie per la promozione della Cività Messapica).
Nel SECONDO PUNTO del comunicato del Pd si fa rimerimento ad un articolo del quotidiano La Repubblica del 27 gennaio u.s., nell’inserto Viaggi & sapori dell’edizione nazionale con un’intera pagina dedicata alle nostre zone, in cui ci si sofferma diffusamente sulla Valle d’Itria e citando solo Martina, Locorotondo e Cisternino, ma non la nostra città.
POLEMICA FUORI LUOGO, cari membri del pd, poichè l'articolo è dedicato all'altopiano delle MURGE e solo marginalmente si parla della Valle d'Itria. Si citano, infatti, diverse realtà come Altamura, Gravina, Rutigliano, Conversano, spingendosi poi sul versante tarantino con Grottaglie e si conclude l'articolo (di circa 100 righi) con un accenno davvero marginale (solo una quindicina di righi) alla Valle d'Itria e/o Murgia merigionale, tralasciando realtà come Alberobello, Putignano, Castellana Grotte, Ostuni ed anche la nostra Ceglie (e non solo). Evidentemente il giornalista, nella sua libertà che non possiamo certo sindacare, ha deciso di dedicare più spazio ad alcune città e meno (o nessuno) ad altre.
Ed inoltre le CRITICHE FINALI del Pd cegliese che raccontano di una Amministrazione Comunale che non riesce ad avere rapporti con altre amministrazioni costruttivi e utili alla Città; di una Amministrazione Caroli che non ha un progetto articolato e lungimirante per lo sviluppo di Ceglie e che naviga a vista.
PAROLE LONTANE DALLA REALTA', poichè qualcuno non si è accorto (perchè forse distratto o lontano dalla nostra realtà cittadina) che l'Amministrazione Caroli gode di ottimi rapporti con le amministrazioni locali dei paesi vicini, ed in particolar modo con alcune realtà porta avanti ormai da tempo progetti ed iniziative comuni (basti pensare, solo per citarne alcuni, all'iniziativa Puliamo il Mondo 2015 e 2016 con il Comune di Martina Franca e alle ultime due edizioni della Coppa Messapica - Giro della Valle d'itria con Martina, Locorotondo, Alberobello, Fasano, Cisternino, Ostuni e San Michele Salentino). 
Infine l'APPELLO CONCLUSIVO che sottolinea il fatto che Ceglie debba caratterizzarsi da un punto di vista turistico e debba utilizzare buona parte delle proprie energie su questo; che la città deve promuovere le sue bellezze e le sue eccellenze; che è necessario anche agganciarsi da protagonista alle migliori esperienze limitrofe, poichè oramai è indispensabile fare squadra, citando il brand “Valle d’Itria”, conosciutissimo in Italia e all’estero e che attrae numerosi turisti.
Cari amici del Pd, mi dispiace deludervi ma la nostra Amministrazione già da anni sta lavorando in questa direzione. Quelli che sono i vostri auspici per il futuro sono FATTI CONCRETI già ben noti a Ceglie Messapica ed anche fuori.
Basti pensare che un passo importante verso una più incisiva e reale collaborazione dei Comuni della Valle d'Itria si è compiuto già lo scorso 25 novembre quando il Consiglio Comunale ha approvato, all'unanimità dei presenti, l'Ordine del Giorno "Esercizio associato di funzioni e servizi comunali ai sensi del D.Lsg. 267/2000" che apre la strada verso un rapporto più stretto con le altre realta della Valle d'Itria fino ad immaginare una futura ed auspicabile Unione dei Comuni. Tale O.d.G. è stato la naturale prosecuzione del cammino intrapreso dal Sindaco Caroli e dai Sindaci della Valle d'Itria sin dal 2014.
Pertanto, cari amici del Pd, se la direzione è quella auspicata, con piacere, ci ritroveremo sulla strada della BUONA POLITICA in favore di tutti i cittadini e per un ulteriore sviluppo della città e della sua vocazione turistica. Poiché oggi ai cittadini interessa solo una cosa : avere accanto persone guidate dal buon senso e dalla voglia di fare. Questa per me è l'unica linea di demarcazione e non le sigle di partito. L’importante è fare, e fare bene. E noi stiamo cercando di fare proprio questo perché abbiamo un BENE IN COMUNE : CEGLIE MESSAPICA!

Antonello Laveneziana

giovedì 28 gennaio 2016

Viceministro al ministero dello Sviluppo economico

Varato il rimpasto di governo. Alla fine il cdm ha nominato i sottosegretari mancanti da mesi nella squadra del governo Renzi: undici tra sottosegretari e viceministri e un nuovo ministro, Enrico Costa  (Area Popolare) agli Affari regionali. 
Promossi viceministri Enrizo Zanetti (Scelta Civica), all'Economia e Finanze, e Mario Giro (Democrazia solidale) viceministro del ministero degli Afari esteri e della Cooperazione. Teresa Bellanova da sottosegretario al ministro del Lavoro viene attribuito il titolo di viceministro al ministero dello Sviluppo economico. 
Teresa Bellanova, originaria di Ceglie Messapica, salentina d'adozione, sindacalista Cgil, Bellanova è stata eletta alla Camera (per la terza volta) con il Partito democratico. Nel 2014 arriva la chiamata di Renzi per gestire i tavoli di crisi e le vertenze più scottanti del ministero del Lavoro.


La concittadina Teresa Bellanova è stata nominata dal governo Renzi Vice-Ministro dello Sviluppo Economico.
Lo avevo preannunciato alcuni giorni fa per averlo letto e soprattutto per averci creduto.
La fiducia in lei mi derivava dall'ascolto di una sua conferenza sui problemi concreti del lavoro. Questa si tenne nella scorsa primavera presso il Castello Ducale.
Il nuovo Vice-Ministro fa parte del partito democratico ed è una persona che "si è fatta da sola".

La politica turistica della Giunta Caroli

Ricevo e pubblico

Comunicato PD Ceglie Messapica
La politica turistica della Giunta Caroli si conferma fallimentare

Due notizie di questi giorni confermano quanto IL Partito Democratico è costretto a denunciare da tempo: la politica per il turismo dell’Amministrazione Caroli è fallimentare.
È di qualche giorno fa la notizia della sottoscrizione di una Convenzione da parte di molti Comuni per la valorizzazione della Civiltà messapica: ci sono tutti i Comuni che hanno avuto un’importante presenza messapica tranne Ceglie. E pensare che i messapi Ceglie ce li ha anche nel nome!
Il quotidiano La Repubblica del 27 gennaio, nell’inserto Viaggi & sapori dell’edizione nazionale, ha dedicato un’intera pagina alle nostre zone, soffermandosi diffusamente sulla Valle d’Itria: un ottimo veicolo di pubblicità per far conoscere all’Italia intera le bellezze naturali e le eccellenze gastronomiche della zona! Peccato che anche in questo caso Ceglie non è menzionata!  Ha citato, tutti gli altri Comuni della Valle d’Itria (Martina, Locorotondo e Cisternino) ma non la nostra Città.
Questi due episodi si aggiungono ad altri smacchi dell’Amministrazione su questo fronte (pensiamo al mancato finanziamento per il Castello) e confermano una volta di più che le politiche di sviluppo turistico della Giunta Caroli sono inesistenti o comunque fallimentari. L’Amministrazione non riesce a valorizzare le grandissime potenzialità della nostra Città, che potrebbero trasformarsi in posti di lavoro e maggiore ricchezza per i nostri cittadini. Ha continuato ad insistere con eventi estivi inutili ai fini di uno sviluppo turistico vero. E la giustificazione dell’assessore Palmisano di non essere stato avvisato dimostra l’insipienza di questa Giunta, che non riesce ad avere rapporti con altre amministrazioni costruttivi e utili alla Città. Il dato di fatto è che l’Amministrazione Caroli non ha un progetto articolato e lungimirante per lo sviluppo di Ceglie e anche per questo profilo naviga a vista.
E, sia chiaro, la cosa non ci rallegra affatto: avremmo preferito non dover dire che l’avevamo detto!!! E auspichiamo che l’Amministrazione recuperi qualche passo falso, ad esempio sottoscrivendo la Convenzione sulla civiltà messapica.
Il Partito Democratico ritiene, invece, che Ceglie debba caratterizzarsi da un punto di vista turistico e debba utilizzare buona parte delle proprie energie su questo.
La Città deve promuovere attivamente nei circuiti turistici più accreditati la straordinaria varietà di Ceglie: le bellezze naturali, le bellezze architettoniche, con i trulli e il nostro bellissimo Centro storico, la storia millenaria che ci vede tra i principali centri della civiltà messapica, le eccellenze enogastronomiche.
È necessario anche agganciarsi da protagonista alle migliori esperienze limitrofe: oramai è indispensabile fare squadra. Il brand “Valle d’Itria” è conosciutissimo in Italia e anche all’estero e attrae numerosi turisti che non considerano la Puglia solo come meta balneare. Anche per questa ragione abbiamo aderito convintamente al coordinamento dei segretari dei Circoli PD della Valle d’Itria, al fine di coordinare iniziative per il territorio ampio.
È necessario che ci sia ampia discussione tra gli operatori turistici, le categorie professionali, le forze politiche e sociali, tutti i cittadini, sullo sviluppo della Città e sulla sua vocazione turistica: è in gioco il futuro di Ceglie! E il Partito Democratico farà la sua parte.

Circolo Pd di Ceglie Messapica



MittAffett allo scrittore: la conferenza stampa

La neo nata Associazione Culturale “MittAffett” si propone di organizzare un concorso letterario che esalti l'arte della scrittura e che possa valorizzare le abilità degli autori. Quest'anno la rassegna nasce con il nome “Gea Mea” (terra mia in greco e latino) e pone come tema l'attaccamento di ogni individuo alla propria terra d'origine. Ai partecipanti vien chiesto di sviluppare un elaborato che rappresenti al meglio il legame tra uomo e terra natia, che esalti quest'ultimo e che trasmetta al lettore l'amore per il proprio territorio nonché il passato che ha formato ognuno di noi. Il Concorso è aperto a tutti i cittadini italiani così come descritto dal bando ivi allegato. L'associazione è fortemente convinta che la propria terra non debba essere solo ammirata seguendo le vie del gusto o della bellezza visiva, ci si deve innamorare di essa anche intellettualmente. La passione per il proprio territorio deve contagiare cuore e cervello, inebriare tutta la sfera sensoriale umana e per far questo occorre stuzzicare i punti più sensibili dell'encefalo, occorre scrivere e sentir leggere della propria terra. È per questo che nasce il nostro concorso: per svegliare le menti e portare all'attenzione di partecipanti e lettori che la bellezza, oltre ad essere fotografata, può anche divenire scrittura.

Il video della conferenza stampa.










Notizia messapica fresca fresca


Questa mattina l'Amministrazione comunale con il vicesindaco Angelo Palmisano, l'assessore alla Cultura Mariangela Leporale e il Presidente della Commissione Cultura Antonello Laveneziana si sono impegnati ad aderire alla Convenzione per lo svolgimento coordinato di attività volte alla valorizzazione ed alla promozione delle testimonianze archeologiche delle civiltà messapiche. L'impegno è stato preso alla presenza prof. Pietro Maggiore, referente per Ceglie Messapica e socio dell’Associazione "I Leoni di Messapia" ispiratrice di questa convenzione.
I primi Comuni firmatari sono stati quelli di Otranto, Manduria, Salve, Torchiarolo, Lecce, Nardò, Muro Leccese, Oria, Cavallino, Ugento, Alezio, Poggiardo, Ortelle, Castro, Diso.

La polemica.
Clicca qui.

mercoledì 27 gennaio 2016

Teatro a tutti i costi



TEATRO A TUTTI I COSTI 
dal 12 febbraio al 10 aprile
Teatro comunale di Ceglie Messapica

"Campagna abbonamenti dal 1 febbraio al 10 febbraio 2016"

I nomi non sono mai casuali: Teatro a Tutti i Costi.
E siamo al terzo anno.
Nonostante tutto, nonostante l’incertezza: ci siamo.
Perché non si può interrompere il lavoro lungo della semina.
Perché il teatro è necessario, costi quel che costi.
Perché una comunità ha bisogno del teatro.
Per tenere le porte aperte a tutti.
Per continuare a "fare" Teatro.
A Tutti i Costi

dal 12 Febbraio cinque compagnie che hanno scelto di condividere le nostre scelte e la nostra strada,
porteranno il loro prezioso e bellissimo lavoro nel Teatro Comunale per la terza edizione della rassegna organizzata da Armamaxa Residenza Teatrale con il solo sostegno dell’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica.

12 febbraio - venerdì
Compagnia Burambò
"AMORE E PSICHE"
di e con Daria Paoletta
Tratto da 'Amore e Psiche' di Apuleio. Una storia che racconta un amore travagliato e ostacolato dalla diversità dei due amati: Amore è un Dio mentre Psiche è una mortale, ma bella come una Dea. Una saga di personaggi che dividono l'Olimpo dalla Terra, le divinità dai mortali, per scoprire che non c'è poi tanta differenza, gli uni assomigliano agli altri. L'attrice Daria Paoletta riscrive il mito di Amore e Psiche, adattando la narrazione al mestiere dell'attore.


25 febbraio - giovedì
Compagnia La Luna nel Letto
CINEMA PARADISO
regia, luci e scene Michelangelo Campanale
con Giuseppe Di Puppo, Annarita De Michele, Erica Di Carlo, Paolo Gubello, Daniele Lasorsa, Salvatore Marci, Maria Pascale ,Palmiriana Sibilia, Luigi Tagliente
Esiste un luogo dove, se arriva il buio, ricomincia la vita; un luogo dove i sogni e gli incubi prendono sostanza; in cui la realtà e il desiderio, si confondono… un luogo affascinante e pauroso; attraente e respingente. È il cinema. Il piccolo Totò vive nel cinema, sospeso come in un “intervallo”. Tra visioni e citazioni imparate a memoria, Totò fa ripartire la pellicola della sua vita, e sono le immagini dei film tesserne la trama. "C’avevo una testa enorme, sembravo una palombella rossa. Aspettavo sempre che il campanello facesse King Kong, perché si sa il postino suona sempre due volte. E dicevo, c’ho il sesto senso contro i soliti sospetti…”


10 marzo - giovedì 
Ura Teatro
GRAMSCI. ANTONIO DETTO NINO
regia di Francesco Niccolini e Fabrizio Saccomanno
con Fabrizio Saccomanno
Racconta frammenti della vita di uno degli uomini più preziosi del Novecento. Vita assolutamente privata tra i rapporti politici e quelli familiari. Le bellissime lettere ai suoi figli sono state il punto di partenza: tenerissime epistole a Delio e Giuliano, ai quali Gramsci scrive senza mai nominare il carcere e la sua condizione fisica e psichica, dando il meglio di sé come come uomo, genitore e pedagogo. E accanto a queste, le lettere di un figlio devoto a una madre anziana che lo aspetta in Sardegna e non capisce. Le lettere di un fratello. Di un marito. Il corpus delle lettere di Antonio Gramsci ai familiari è un capolavoro di umanità, etica, onestà spirituale e soferenza, un romanzo nel romanzo, che apre a pensieri, dubbi, misteri che raccontare in teatro è avventura sorprendente.

31 marzo - giovedì
Principio Attivo Teatro
OPERA NAZIONAL COMBATTENTI presenta I GIAGANTI DELLA MONTAGNA ATTO TERZO
drammaturgia Valentina Diana - regia Giuseppe Semeraro
con Leone Marco Bartolo, Dario Cadei, Carla Guido, Otto Marco Mercante, Cristina Mileti, Giuseppe Semeraro
Opera Nazionale Combattenti è un eteronimo di Principio Attivo Teatro. Ci siamo presi la sana libertà di riscrivere la parte incompiuta di un testo classico, I giganti della montagna di Pirandello. Siamo partiti dalle parole dell’autore agonizzante mentre descrive a suo figlio la parte finale del dramma; e a queste parole ci siamo attenuti in maniera fedele. Ne è venuta fuori un’incosciente opera teatrale, che dal teatro nel teatro pirandelliano ambisce ironicamente a fare teatro per il teatro, l’arte per l’arte. Come se questi desolati attori vogliano assumersi l’infausto compito di fare un massaggio cardiaco al teatro morente. Quando l’ironia ha la lama affilata, basta un niente a toccare la tragedia.

10 aprile - domenica
Christian Di Domenico
U PARRINU - LA MIA STORIA CON PADRE PINO PUGLISI UCCISO DALLA MAFIA
di e con Christian Di Domenico
Gli occhi di don Pino Puglisi brillavano di una luce speciale. Il 15 settembre 1993, giorno del 56°compleanno, un colpo di pistola alla nuca ha spento quella luce e ha segnato un pezzo di storia della Chiesa e della società civile in Italia. Fu eliminato perché, sottraendo i bambini alla strada, li sottraeva al reclutamento della mafia. Ma se Don Pino fu giudicato dai boss di Cosa Nostra un fastidioso intralcio di cui liberarsi alla svelta, il suo assassinio fu soltanto il mostruoso epilogo di una lunga catena d’incomprensioni, inadempienze e silenzi da parte di tutti.


ABBONAMENTO a 5 spettacoli
- PLATEA: intero 40€ - ridotto under 30 30€
- GALLERIA: unico 30€

MODALITA' D'ACQUISTO
Prenotazione telefonica al numero 3892656069
Ritiro in botteghino
- 6 febbraio dalle 18.30 alle 20.00
- 7 febbraio dalle 11.30 alle 13.00
- 10 febbraio dalle 18.30 alle 20.00

Gli spettacoli inizieranno alle 21.00 - l'apertura delle porte è prevista alle 20.30

Giorno della memoria

L’Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica (Assessorato alla Cultura – “Progetti per i Diritti dei Cittadini”) e l’Archeoclub d’Italia (sede di Ceglie Messapica), in collaborazione con il 1° Istituto Comprensivo, il 2° Istituto Comprensivo e l’IISS “C. Agostinelli”, hanno celebrato la giornata dedicata alla “Shoah”. La manifestazione si è svolta questa mattina presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica.




Foto
Antonello Laveneziana





martedì 26 gennaio 2016

Gea Mea: Paolo Giordano



Comunicato Stampa

Oggetto: Invito Conferenza Stampa di Presentazione del 1° Concorso Letterario Nazionale “MittAffett allo Scrittore - Gea Mea


Giovedì 28 gennaio p.v. alle ore 11.00, presso la Sala Istituzionale del Municipio di Ceglie Messapica, in via E. De Nicola, durante una Conferenza Stampa, sarà presentato il 1° Concorso Letterario Nazionale “MittAffett allo Scrittore - Gea Mea”
Interverranno : il Sindaco Luigi Caroli, il Vice Sindaco e Assessore al Turismo Angelo Palmisano, l’Assessore alla Cultura e alle Politiche Scolastiche Mariangela Leporale, il Presidente della Commissione Cultura e Incaricato per i “Progetti per la Bellezza” Antonello Laveneziana, il Presidente dell’Associazione Culturale “MittAffett” Antonio Ciracì e il Vice Presidente dell’Associazione Culturale “MittAffett” Pietro Caliandro.

La stampa, le televisioni ed i blog sono invitati a partecipare.

Ceglie Messapica, 26 gennaio 2016  
       
                                                                                  L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE                                                                                          
     

Le più belle poesie d'amore

LE PIÙ BELLE POESIE D'AMORE DI TUTTI I TEMPI
Mercoledì 27, presso la sede dellìUnitre di Ceglie, alle ore 18,30 presenterò "Le più belle poesie d'amore di tutti i tempi". Sarà una carrellata di 30 autori, tra antichi e moderni, che hanno celebrato l'amore sotto tutte le varie forme. In questo mondo dominato dall'aridità e dalla violenza sarà una buona occasione per gustare i sentimenti più veri e profondi. La poesia non salva la vita,ma ci aiuta a vivere meglio. Il filo conduttore della serata sarà Erich Fromm:" Senza l'amore l'umanità non sopravviverebbe nemmeno un giorno". So che in ogni vostro cassetto,tra i vostri libri serbate una poesia d'amore. Quella sera chiunque,se vorrà,potrà leggerla,perchè l'ingresso è libero.Venite comunque per trascorre insieme un'ora in compagnia di autori di tutti i continenti e latitudini.


"CHE L'AMORE SIA TUTTO,E' TUTTO CIO' CHE SAPPIAMO"
Emily Dickinson
Oggi ve ne passo, come aperitivo, alcune scritte da Amalia Rosselli per il suo amato Rocco Scotellaro, poeta e scrittore di Tricarico. La loro fu una storia d'amore intrigante e dolorosa conclusosi tragicamente .
Da "La cantilena"
Dopo che la luna fu immediatamente calata
ti presi tra le braccia morto.
*
Tu salito nella bruma
ti vedo lontano che t'aggiri
consigliando
che ne è di me e di te dopo la morte
tu,sui colli.
*
Rocco vestito di perla
come il grigiore dei colli vicino al tuo paese
mostrami la via che conduce
non so dove.

Ceglie e i Messapi


Questa mattina l'Amministrazione comunale con il vicesindaco Angelo Palmisano, l'assessore alla Cultura Mariangela Leporale e il Presidente della Commissione Cultura Antonello Laveneziana si sono impegnati ad aderire alla Convenzione per lo svolgimento coordinato di attività volte alla valorizzazione ed alla promozione delle testimonianze archeologiche delle civiltà messapiche. L'impegno è stato preso alla presenza prof. Pietro Maggiore, referente per Ceglie Messapica e socio dell’Associazione "I Leoni di Messapia" ispiratrice di questa convenzione.
I primi Comuni firmatari sono stati quelli di Otranto, Manduria, Salve, Torchiarolo, Lecce, Nardò, Muro Leccese, Oria, Cavallino, Ugento, Alezio, Poggiardo, Ortelle, Castro, Diso.

LA POLEMICA
Clicca qui.

Blitz antidroga

Nelle prime ore della mattinata odierna, in vari comuni del brindisino e in Grottaglie (TA), i carabinieri del Comando Provinciale di Brindisi – coordinati dalla locale Procura della Repubblica di Brindisi e supportati da personale del Nucleo elicotteri di Bari e da quello cinofili di Modugno (BA), nonché da personale della Compagnia di Martina Franca (TA) – hanno tratto in arresto 13 persone.

Gli arrestati, a cui è stata notificata un’ordinanza di custodia cautelare (6 in carcere e 7 in regime di arresti domiciliari) emessa dal GIP del Tribunale di Brindisi su conforme richiesta della locale Procura, dovranno ora rispondere di concorso in traffico e detenzione illeciti di quantità ingenti di sostanze stupefacenti.


lunedì 25 gennaio 2016

L’azione eversiva del Comitato

Comunicato stampa.
In riferimento alle accuse di “condizionamenti nei confronti di dipendenti costretti ad inviare delibere e determine al Comitato per la trasparenza e legalità degli atti amministrativi” e di mettere in atto un “disegno eversivo”  fatte dal Sindaco di Ceglie Messapica Luigi Caroli nei confronti del Comitato Cittadino per la Trasparenza e Legalità per il controllo degli atti amministrativi realizzati dal Comune, si precisa quanto segue:
Il Comitato cittadino non ha chiesto un solo atto, foglio o notizia all’ente comunale e  mai si è sognato di chiedere qualcosa o notizie ai dipendenti del Comune. Pertanto il Sindaco mente sapendo benissimo di mentire. Le nostre richieste e le nostre considerazioni fanno riferimento agli atti e provvedimenti ufficiali accessibili a chiunque attraverso la sezione online dell’Albo Pretorio Comunale.
“L’azione eversiva del Comitato”, come  definita  dal sindaco, riguarda la legittima segnalazione di atti amministrativi da parte del Comitato agli organi preposti al controllo della conformità e correttezza degli stessi.
Se poi il Collegio dei Revisori, il Ministero degli Interni, l’Ispettorato Generale di Finanza, l’Anticorruzione, la Funzione Pubblica, il Prefetto o altri enti ,ritenendo fondate le segnalazioni, chiedono al Comune delucidazioni e documenti questo non è ascrivibile a colpa del  Comitato,  semmai a merito dello stesso.
Il Comune di Ceglie  Messapica è oramai diventato, dal punto di vista amministrativo, un punto di riferimento negativo nel panorama degli enti locali nazionali, e non solo per la grottesca figura  del “Mare a Ceglie” o per aver copiato  il Piano Anticorruzione da una città la cui amministrazione è stata sciolta per mafia, ma ancora di più per la valanga interminabile di atti amministrativi privi di preventivo impegno di spesa e di tante altre  possibili situazioni anomale ora al vaglio di organi preposti al controllo.
Gli amministratori di Ceglie  sono alle prese con “la fobia della pubblicazione degli atti amministrativi all’Albo Pretorio” infatti gli atti amministrativi vengono pubblicati a distanza di mesi , quando si è già compiuto l’iter e  sperano , in questo modo, di rendere superata ogni  eventuale segnalazione  di errori o illegittimità . in queste ultime ore è misteriosamente scomparsa  dall’Albo Pretorio Comunale la sezione dello”Storico” che dava la possibilità ai cittadini , consiglieri comunali o enti diversi di ricostruire l’intero iter amministrativo di una qualsiasi situazione e capire meglio di cosa si trattava.  
La scelta di istituire la sezione “Storica” dell’albo pretorio fu una iniziativa della conferenza di capi gruppo con l’allora Presidente del C. C. Annese. In merito si spera in una presa di posizione dignitosa, forte e determinata da parte dell’attuale conferenza dei capi gruppo per capire chi ha preso questa iniziativa e assicurarne il ripristino.
Che il Comune di Ceglie Messapica  abbia seri problemi che impediscono un normale andamento dell’attività amministrativa è fuori discussione. L’attuale sindaco invece di individuare le colpe nei fantasmi o in un Comitato Cittadino nato con il  solo scopo di garantire trasparenza e legalità, farebbe bene a fare un attento “esame di coscienza” amministrativo ,ammettere  i tanti errori fatti e trovare le necessarie soluzioni. Non è possibile che oggi   al Comune di Ceglie Messapica non si riesce a fare in maniera corretta  nemmeno un Decreto sindacale per l’individuazione dei Responsabili di Area.
 La colpa è solo e soltanto del  “reazionario” e “sovversivo”  Comitato di cittadini?    
Ceglie Messapica 24.01.2016                           

Tommaso Argentiero
 Presidente del Comitato Cittadino per la    Trasparenza e Legalità degli atti amministrativi del   Comune di Ceglie Messapica

Ensemble Caelium

ENSEMBLE CAELIUM
Teatro Comunale di Ceglie Messapica, 31 gennaio 2016, ore 19,00

       L’Associazione Caelium appassiona e promette stimolanti incontri musicali:  dopo l’encomiabile serata di apertura del 17 gennaio con Maurizio Nazzaro, lodevole artista dell’area partenopea che tanto successo ha riscosso tra gli spettatori, continua il viaggio musicale attraverso la pregevole musica proposta da Caelium. Domenica 31 gennaio, alle ore 19,00,  presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica si terrà il secondo concerto della XXII stagione concertistica dell’Associazione. Intratterrà il pubblico un gruppo di giovani artisti, L’Ensemble Caelium, formazione composta da Elsa Ernestina GIANFREDA, soprano, Carlo Giuseppe MONACO, baritono, Domenica GIANNONE, maestro accompagnatore al pianoforte.
E’ un gruppo vocale-strumentale sorto in seno al Centro Artistico Musicale Caelium, con lo scopo di promuovere e diffondere la cultura musicale con la divulgazione delle grandi opere musicali che hanno segnato la storia della musica occidentale e non solo. L’ensemble, inoltre, ha come obiettivo la divulgazione di musiche non solo di compositori pugliesi del passato, ma anche di quelli del ‘900 storico e contemporaneo.

Di seguito alcune note biografiche sugli artisti dell’Ensemble Caelium:

ELSA ERNESTINA GIANFREDA –soprano. Inizia gli studi musicali con il violoncello e il pianoforte, in seguito intraprende lo studio del canto lirico con il soprano Serafina Tuzzi. Nel 2011 consegue brillantementeil diploma di Canto presso il Conservatorio di Musica “N. Piccinni” di Bari sotto la guida del M° Donato Tota. Continua lo studio del repertorio lirico e da camera, si perfeziona con il M° Michael Aspinall. Frequenta la Facoltà di Lettere moderne presso l’Università degli Studi di Bari. E’ stata premiata in diversi concorsi tra cui: 3° Premio al 15° Concorso Internazionale “Euterpe” di Corato (BA), nel 2013; 1° Premio, sez. canto lirico, al 16° Concorso Musicale Nazionale “P. Mandanici” di Barcellona P.G. (ME), e il 2° Premio nella sez. Musica Vocale da Camera, nel 2014. Ha cantato lo Stabat Mater di P. Cafaro, nelle produzioni concertistiche organizzate nell’ambito della Rassegna “Notti Sacre in Puglia”. Sempre come soprano solista ha eseguito la cantata sacra di D. Buxtheude “Membra Jesu Nostri” con la Cappella S. Teresa dei Maschi di Bari, diretta dal M° Sabino Manzo. Ha cantato, inoltre, la Messa brevis “Spatzen-Messe” di W. A. Mozart, con l’Orchestra e Coro dell’Università di Bari diretta dal M° Rino Marrone, nella Basilica di S. Nicola di Bari.
CARLO GIUSEPPE MONACO – baritono. Dopo il conseguimento della laurea in Ingegneria Informatica presso il Politecnico di Bari col massimo dei voti, intraprende lo studio del canto lirico presso il conservatorio "N. Piccinni" sotto la guida del Maestro Donato Tota, diplomandosi nel 2012 con il massimo dei voti. Partecipa a diversi concerti e rappresentazioni operistiche sul territorio italiano, tra cui Foggia, Bari, Campobasso, Caserta, Casamari (Fr), Donnafugata (Rg). Dal 2005 è artista del coro del Teatro "U. Giordano di Foggia", dal 2013 è artista del coro aggiunto al Teatro "Petruzzelli di Bari" con cui ha collaborato per l'esecuzione dell'Opera "Rigoletto" e della "Messa da Requiem" di G. Verdi. Ha cantato nelle opere: "Traviata" di Giuseppe Verdi (ruoli Barone, Marchese), "Tosca" di G. Puccini (Sagrestano, Sciarrone), "Barbiere di Siviglia" di G. Rossini (Leporello). Dal 2014 fa parte dell’“Ensemble Caelium”, formazione nata in seno all'omonima Associazione "Caelium" di Ceglie Messapica (Br), con cui ha tenuto numerosi concerti sul territorio nazionale.
DOMENICA GIANNONE –pianista. Frequenta sin da tenera età il Conservatorio “N.Piccinni” di Bari, dove nel 2011 si laurea in Pianoforte con il massimo dei voti e la lode, nel 2014 si diploma col massimo dei voti in Direzione d’Orchestra e dove tuttora prosegue i suoi studi di Composizione con il M° Massimo Gianfreda. Nel 2014 si laurea col massimo dei voti e la lode in Didattica dell’italiano a stranieri, presso il dipartimento di Lettere Lingue Arti dell’Universitàdegli Studi di Bari. Si è perfezionata con A. Delle Vigne, P. Rattalino, R. Risaliti, T. Poli, A. Ciccolini. Come pianista partecipa a numerosi concorsi nazionali con ottimi risultati tra cui spiccano molti primi premi. Ha eseguito i concerti per pianoforte e orchestra di W.A.Mozart K414 e K488 riportando larghi consensi di pubblico e critica. Ha diretto l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Bari in diverse occasioni fra le quali la “Festa Europea della Musica”, Teatro Curci di Barletta. Nell'ambito della manifestazione "Musica nelle corti di Capitanata", ha diretto "Le nozze di Figaro” di Mozart al Teatro “U. Giordano” di Foggia. E’ stata assistente alla direzione e pianista in una produzione del 40° Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

Di tutto rispetto il programma musicale della serata in oggetto che contiene, tra notevoli motivi della Cultura musicale italiana, alcuni singolari brani composti dal Maestro Massimo Gianfreda:
Wolfgang A. Mozart Se vuol ballare, signor contino da Le nozze di Figaro (Baritono); Wolfgang A. Mozart Vedrai Carino da Don Giovanni (Soprano); Vincenzo Bellini Ah per sempre io ti perdei da I Puritani (Baritono); Wolfgang A. Mozart  Deh vieni non tardar da Le nozze di Figaro (Soprano); Massimo Gianfreda Da L’imagine tesa (Versi di C. Rebora) (Baritono); Vincenzo Bellini Eccomi… Oh! Quante volte, oh quante da I Capuleti e Montecchi (Soprano); Giacomo Puccini Questo amor vergogna mia da Edgar (Baritono); Massimo Gianfreda L’angelo (Versi di S. Quasimodo) (Soprano); Gioacchino Rossini Ombretta sdegnosa da La pietra del Paragone (Baritono); Umberto Giordano Colombello, sposarti da Il Re (Soprano); Stanislao Gastaldon Musica Proibita (Duetto Sopr. e Bar.).

Si rinnova, da parte dell’Associazione Caelium, l’invito alla buona musica.

Pallacanestro

Pallacanestro Serie D Regionale
1a Giornata ritorno
 BARLETTA - N.P. CEGLIE
49 - 59
Parziali:  9-14/ 8-19/ 16-12/ 16-14


Nuova Pallacanestro Ceglie 2001
Basket Corato 32,  N.P. Ceglie 30, Pall. Molfetta, AP Monopoli 22, Cestistica Barletta, Murgia Santeramo 20,  S. Rita Basket 18, Angiulli Bari 16, Club Giganti Cisternino, Pall. Lecce, Aurora Brindisi 12, Virtus Taranto,  Basket Calimera 10, Assi Basket Brindisi, Mens Sana Mesagne 8,   Olympia Rutigliano  2.
La prossima: 2a giornata di ritorno
N.P. Ceglie - Molfetta 


Domande: Tutta colpa del comitato

E' imbarazzante leggere alcune affermazioni, per carità lecite, ma è ancora più imbarazzante che ci sia qualcuno che concordi con esse perchè a questo punto occorrerebbe un corso accelerato di "Educazione Civica", quella che si faceva una volta. Non vi preoccupate non mi ergerò sulla cattedra, ci sono altri più bravi e preparati del sottoscritto,  
Alcune domande.
 Considerando l'affermazione che ci sono "dipendenti costretti a inviare delibere e determine al comitato cittadino per la trasparenza degli atti amministrativi" viene subito da pensare che se vengono chieste vuol dire che non sono pubbliche. Non c'è una legge che ne obbliga la pubblicazione? 
 "Per poter amministrare bisogna candidarsi e loro non l'hanno fatto."
Quindi mi devo candidare per sapere cosa c'è scritto in una delibera e questo significa amministrare? Ohibò!
 "Per il controllo dell'azione amministrativa ci sono gli enti preposti, non può essere un comitato cittadino ad occuparsene." Perchè? Se non può farlo un gruppo di cittadini a maggior ragione non può farlo uno. Quindi il cittadino deve restare "muto e rassegnato" aspettare i tempi degli organi di controllo o che qualche consigliere si svegli dal torpore. Se l'azione amministrativa è corretta dove sta il problema? Mi pare un autogol.
Ahi Ceglie... 

"La lite? Stress e pressioni esterne"
Articolo di Maria Gioia sul Quotidiano di ieri

L'opinione... differenziata


Il grafico allegato - già pubblicato da Domenico Demitri e linkato da Tommaso Argentiero - ci mostra come la raccolta differenziata dei rifiuti a Ceglie peggiori nei mesi di giugno, luglio e agosto e raggiunga il minimo in questi due ultimi mesi. Già a settembre migliora, ma nel corso dell’anno non riesce a superare il 50%.
Quali le cause?
Il calo estivo è dovuto in larga parte alla mancanza di contenitori specifici in campagna e alla presenza di quelli zincati che non invogliano a separare.
Il valore insoddisfacente in tutto l’anno è legato alla carente volontà di differenziare da parte dei cittadini e alla contemporanea possibilità che la società incaricata della raccolta mischi i rifiuti.
Come rimediare?
Si indaghi sulle modalità di gestione nelle città dove il livello di differenziata è alto.
Contemporaneamente si effettuino i controlli a Ceglie.
Il Comune intervenga prioritariamente per escludere eventuali responsabilità della Monteco-Cogeir.
Se la Cogeir mischiasse i rifiuti si chiedano i motivi. Per caso i cittadini differenziano male?
Si chieda l’installazione nelle campagne dei contenitori dedicati e la rimozione di quelli zincati. 
Se la Cogeir svolge bene il suo compito, si dia l’incarico agli operatori ecologici di segnalare chi non consegna in maniera differenziata i rifiuti o non li consegna proprio.
Alcune cose le avevo già chieste in un altro post.

Angelo Palma

Premio Donna dell’Anno

Lions Club Ceglie Messapica -Alto Salento
COMUNICATO STAMPA

Il Lions Club Ceglie Messapica - Alto Salento, in collaborazione con l’Associazione Caelium, promuove il Premio Donna dell’Anno. Il premio, giunto alla nona edizione, vuole essere un riconoscimento all’eccellenza femminile del nostro territorio. La cerimonia di premiazione avverrà il 12 marzo 2016, presso il Teatro Comunale, nell’ambito di un concerto della Rassegna Caelium.
Coloro che desiderano proporre delle candidature possono farlo scrivendo al seguente indirizzo:
lionscegliemess.altosalento@gmail.com
Saranno valutate le proposte pervenute entro il 22/02/2016, corredate dal Curriculum - Vitae (in formato europeo) della candidata.

Il segretario Il Presidente
F.to Rocco Urso F.to Massimo Gianfreda

ALBO PREMIO DONNA

- Anno 2008: Dr.ssa Vincenza Barletta, pediatra
- Anno 2009: Dr.ssa Antonella Ricci, chef
- Anno 2010: Dr.ssa Giuseppina Barletta, dirigente Digos
- Anno 2011: Dr.ssa Lucia Palazzo, medico chirurgo
- Anno 2012: Dr.ssa Agata Scarafilo, giornalista, direttore S.G.A.
- Anno 2013: Dr.ssa Angela Palmisano, docente universitaria
- Anno 2014: Dr.ssa Lucrezia Argentiero, giornalista
- Anno 2015: Dr.ssa Maria Antonietta Epifani, musicologa, docente Liceo musicale - Brindisi

domenica 24 gennaio 2016

Buona domenica


Centro Documentazione Archeologica
Chiuso

Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Chiusa

Piazza Plebiscito 
Mercatino dell'artigianato

ore 18.00 Teatro Comunale 
Il posto delle favole
Storia d'amore e alberi

-----------------------------------------

Farmacia di turno
Farmacia  Carparelli
Via Cristoforo Colombo, 3/C
Telefono: 0831-388347

-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Si recò a Nazaret, dove era stato allevato; ed entrò, secondo il suo solito, di sabato nella sinagoga e si alzò a leggere. 
(Lc 1,1-4; 4,14-21)
Clicca qui.

Nu dettèrie
Da Canilor' 
a virnat' j for'
ma ci a se cuntà
natu tant' na jacchià

Con la Candelora
l'inverno è fuori
ma se fai bene i conti
altrettanti ne troverai

Se fai bene i conti, ancora siamo lontani dalla primavera.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi


Na fotografije
Ceglie Bella? Sì

Foto Gianfranco Gallone

sabato 23 gennaio 2016

MittAffett allo Scrittore

Promo Conferenza Stampa della 1° Edizione del Concorso Letterario Nazionale "MittAffett allo Scrittore" dal titolo "Gea Mea".
Giovedì 28 Gennaio 2016 alle ore 11.00 presso la sala Istituzionale del Comune di Ceglie Messapica. 


 

Diverbio tra un dirigente e un dipendente

L’acceso diverbio tra un dirigente e un dipendente di due differenti aree comunali ha scatenato il parapiglia mercoledì nel municipio di via De Nicola a Ceglie Messapica, tanto che alla fine il primo ha persino richiesto l’intervento di una pattuglia di carabinieri. Il motivo alla base del duro scontro verbale? Pare che il dirigente avesse chiesto al dipendente di consegnare alcuni documenti, ma senza ottenere risposta. L’episodio si sarebbe ripetuto anche ieri più o meno con le stesse modalità. E questa volta il dirigente avrebbe anche minacciato querele. La notizia è trapelata solo ieri ed è stata confermata da fonti vicine alla maggioranza, oltre che da chi ha assistito al litigio. E pure l’ex consigliere comunale Rocco Argentiero ne ha parlato in un post su Facebook.
Non è la prima volta che accade. Anche in passato ci sono stati litigi e conseguenti parapiglia negli uffici del Palazzo di Città. In alcuni casi sono intervenuti i carabinieri e circa sette anni fa anche un’ambulanza del 118, per via di uno scontro verbale tra una dirigente e un consigliere comunale di allora. Insomma, in municipio non ci si annoia mai.

------------------------------------------------


Giorno della memoria 2016

Il 27 gennaio "Giorno della Memoria", l'Archeoclub d'Italia e il Comune di Ceglie Messapica, vi invitano a partecipare all'incontro sulla Shoah che si terrà 
presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica. 
PER NON DIMENTICARE

Ultimi ritocchi

Nuovi arrivi nella "lobby" (blogger, politici, commercianti, ecc.) di via Pasquale Gatti, più importante e numerosa...
ultimi ritocchi.



"La nostra storia nasce in Toscana con immenso sacrificio e tanta professionalità' adesso siamo qui in Puglia per poter confrontarci con un'altra realtà."




.