.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

sabato 30 aprile 2016

Il PD cegliese incontra Elisa Mariano

Il Partito Democratico organizza il 6 maggio un incontro con l'on. Elisa Mariano per discutere della situazione politica in generale e, in particolare, dei provvedimenti approvati o in discussione in Parlamento. 

Ultima partita in casa

LA CAPOLISTA N.P. CEGLIE OSPITA IL POSEIDONE BRINDISI AL PALASPORT 2006
Ultima partita in casa della stagione regolare per la capolista Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 che, nel penultimo turno di campionato di Serie D Regionale, accoglierà sul parquet del Palasport 2006 di Ceglie Messapica la formazione del Poseidone Brindisi.
La squadra allenata da coach Pierluigi Sarli occupa attualmente la 13° posizione in classifica a quota 18 punti. Con la salvezza ormai matematicamente raggiunta con largo anticipo, i brindisini in casacca biancorossa tenteranno di concludere la stagione a metà classifica provando a vincere le ultime due gare di questo finale di girone.
Per gli uomini di capitan Faggiano un impegno non certamente proibitivo sulla carta che sarà tuttavia da vincere per confermare la posizione da leader del proprio team in graduatoria e per tenere a debita distanza l'inseguitrice Corato, sempre pronta a concretizzare un sorpasso in caso di un passo falso della corazzata del Presidente Allegretti.
Sarà dunque importantissimo per gli uomini di coach Motta tenere alta la concentrazione in queste due ultime sfide di campionato per conservare un primo posto che consentirebbe loro di giungere alla lotteria play-off con il fattore campo favorevole sia nella semifinale che in un'eventuale finale in caso di passaggio del turno eliminatorio.
Appuntamento con la palla a due fissato a domenica 1° maggio alle ore 18:00 presso il Palasport 2006 di Ceglie Messapica (BR); dirigerà la gara la coppia arbitrale composta da Protopapa Ivan e Di Paola Lorenzo ambedue di Brindisi (BR).
Vito Giordano
Ufficio Stampa "Nuova Pallacanestro Ceglie 2001"

Sul consiglio di ieri

Con riferimento alla seduta del Consiglio comunale del 29 aprile e al tono trionfalistico del comunicato dell'Amministrazione che si vanta di non aumentare le percentuali di imposizione, il Partito Democratico sottolinea che le tariffe a Ceglie sono già le più alte possibili e non vi è alcuna possibilità di innalzamento ulteriore. Insomma, l'Amministrazione toglie alle tasche dei cegliesi il massimo consentito dalla legge!
Piuttosto ricordiamo che il Sindaco Caroli si era impegnato a diminuire progressivamente le aliquote impositive: anche in questo caso le promesse di Caroli sono promesse da marinaio, sono promesse che non hanno alcun fondamento e che non vengono mai onorate.
Esprimiamo, inoltre, la massima preoccupazione per l'innalzamento delle quote di partecipazione per la mensa scolastica e l'asilo nido. Chiediamo all'Amministrazione di non andare in questa direzione e valutare se vi sono margini di miglioramento ed efficientamento della gestione per abbattere i costi oppure trovare i fondi altrove. Comunque non è ammissibile un ulteriore carico sulle famiglie cegliesi.

PD Ceglie Messapica

---------------------------------------------------

PINOCCHIO CONTINUA A MENTIRE

Ieri si è tenuto nella nostra Città il Consiglio comunale che aveva come punto all'Ordine del Giorno alcune delibere circa le Imposte Comunali. In modo trionfalistico la maggioranza ha voluto mettere in evidenza che le Imposte non sono state toccate. Ma se sono al massimo come potevate fare ad aumentarle? Intanto pero, ci Sono stati aumenti consistenti per le tariffe del servizio di mensa scolastica per tutte le fasce di reddito. Se si supera di un centesimo le 12.500,01 l’aumento è del 50%. Aumenti anche per il servizio di Asilo Nido: fino all’anno scorso erano esenti dal pagamento le famiglie che non superavano le 7500,00 euro di reddito, ora dovranno pagare 80 ,00 euro mensili (come faranno non lo so). Aumenti anche per tutte le altre fasce di reddito.
MA IL SINDACO DURANTE LA CAMPAGNA ELETTORALE NON AVEVA PROMESSO UNA RIDUZIONE GRADUALE DELLE IMPOSTE GIA' DAL 2016.
PINOCCHIO!!!
La Bussola

venerdì 29 aprile 2016

Festa della biodiversità





Bottoni con ripieno...

La ricetta dei bottoni (piccoli ravioli) con ripieno liquido di fave fresche, ricotta e mandorle su purea di fave secche.

Oggi il nostro chef Francesco Nacci del Botrus di Ceglie Messapica vi presenta un piatto speciale, abbastanza elaborato nella sua preparazione in quanto richiede numerosi passaggi, ma che vi ripagherà per l'impegno con sapori armoniosi e dal forte impatto gustativo grazie al gioco di diverse consistenze pur utilizzando un solo ingrediente principale: le nostre fave, fresche (per il ripieno dei bottoni e secche (per la purea di accompagnamento) ... ECCO DOSI E RICETTA :

bottoni con ripieno liquido di fave fresche, ricotta e mandorle su purea di fave secche
Categoria: Primi piatti
A base di Verdure - Stile di cucina: Tradizionale - Origine: Puglia
Tempo: 1:00'
Difficoltà: 3 medio - alta

Dose ricetta per 8 porzioni
        200    g.     impasto bottoni
        400    g.     favette fresche di primavera
        200    g.     ricotta vaccina fresca di masseria
        60      g.     mandorle cegliesi tritate fini
        q.b.            sale fino
        q.b.            pepe nero macinato
        400    g.     purea di fave secche

Procedimento generale
preparare l’impasto per bottoni e far riposare una notte in frigo - sbucciare le fave fresche e bollirle per 3 minuti con poco sale - preparare la purea di fave come da ricetta
mixare con frullatore a immersione le favette bollite con un po di olio evo e pepe nero fino ad ottenere una crema verde e morbida senza grumi -
aggiungere la ricotta e le mandorle tritate fino ad ottenere una crema densa
- passare in un silpat a forme semisferiche da 3/3,5 cm di diametro e riempire a filo - congelare in abbattitore le mezze sfere di fave fresche (1)
- stendere l’impasto dei bottoni aiutandosi con una sfogliatrice (elettrica o manuale); le sfoglie dovranno essere sottilissime, ricavatene delle strisce regolari di circa 80 cm di lunghezza per 20 di altezza (2) - sulla metà destra disponete le mezze sfere di fave e ricotta distanziandole di circa 5 cm una dall’altra in modo da avere una sorta di “scacchiera”, poi adagiatevi l’altra metà della sfoglia sopra per andare a chiudere. Con uno stampino tondo della stessa dimensione delle mezze sfere. Ottenete ora i bottoni con una leggera pressione rotatoria (3)- nb: abbiate cura di passare un po di farina sotto la sfoglia altrimenti nello sfregarla contro la superfice potrebbe attaccarsi e rovinarvi il bottone che si “smonterà” inevitabilmente - abbattete i bottoni
- rinvenite di temperatura la purea di fave in modo da servirla tiepida sotto i bottoni al centro del piatto - bollite i bottoni per circa 5/6 minuti lavorandoli con molta delicatezza pena la loro rottura - con ancor più delicatezza ripassateli in un pentolino con un pò di burro e salvia e una spruzzata di parmigiano (4)
disponete in un piatto fondo la purea di fave (tiepida) a specchio, oppure in un piatto piano formando una striscia centrale. Sistemate i bottoni, spolverate con ancora un po di mandorle e servite

- INGREDIENTI PER L'IMPASTO ALL'UOVO PER I BOTTONI:
        100    g.     farina tipo 0 (da mulino)
        30      g.     semola di grano duro (da mulino)
        30      g.     solo albume (poco meno di n 1 uovo)
        50      g.     uovo intero (n 1)
        14      g.     olio EVO (Extra Vergine di Oliva)
         8       g.     acqua

- PROCEDIMENTO: miscelare farine e liquidi in planetaria, oppure a mano realizzando la classica "fontanella" con le farine e aggiungendo mano mano tutti i liquidi, fino ad ottenere un impasto sodo e compatto. Chiudere la palla di pasta nella velina trasparente e lasciar irposare una notte in frigo a +4°c.

- INGREDIENTI PER LA PUREA DI FAVE SECCHE:
        160    g.     fave secche pugliesi
        160    g.     patata gialla salentina
        80      g.     brodo vegetale
        24      g.     olio EVO (Extra Vergine di Oliva)
        q.b.            sale fiino
        q.b.            pepe nero macinato
- PROCEDIMENTO: far ammollare le fave secche per almeno 4 ore in acqua tiepida - bollire le patate in acqua e sale. in un tegame con olio bollente stendere le fave e poi coprire con le patate e far cuocere per almemo mezz’ora/40 minuti aggiungendo brodo vegetale e rigirando di tanto in tanto. A fine cottura mixare bene per rendere cremosa.

BUON APPETTITO

XXII Stagione concertistica "Caelium"

XXII Stagione concertistica "Caelium"
CONCERTO DI FISARMONICA
Francesco Palazzo
sabato 30 aprile 2016, ore 20,00
Teatro Comunale di Ceglie Messapica

Ancora intense emozioni musicali all’Associazione Caelium di Ceglie Messapica. Sabato 30 aprile 2016, ore 20,00 presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica si esibirà Francesco Palazzo (Martina Franca 1969) artista poliedrico.
Di lui dice Aldo Ciccolini :
Francesco Palazzo e' un musicista di grande razza, dotato di qualità espressive e tecniche perlomeno prodigiose; un elemento dunque, che fa assurgere la fisarmonica a cime artistiche insospettate.
Ancora Sergio Calligaris:
...arte comunicativa e raffinata, cura esemplare della dinamica, bellezza del suono, interpretazione semplicemente stupenda.
Francesco Palazzo ha ricevuto una Menzione Speciale “S. Gubaidulina” all’ “Ibla Grand Prize” 2001 e 2002 ha ottenuto la possibilità di esibirsi in concerto in prestigiose sale degli Stati Uniti e d’Europa ( New York - Lincoln Center , Alice Tully Hall, NY University, IIC Amsterdam). Ha svolto inoltre un’importante attività concertistica nelle principali città italiane e all'estero (Olanda, Germania, Polonia, Russia, Albania, Congo) per importanti associazioni concertistiche e rassegne musicali. Ha condotto una personale ricerca tecnica ed espressiva, basata anche su confronto con altri strumenti, che lo ha spinto a rifondare la sua tecnica esecutiva su basi nuove e a progettare e far costruire uno strumento da concerto più rispondente alle rinnovate esigenze artistiche. Dal 1993 è docente di Fisarmonica presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari; parallelamente all’attività concertistica e di insegnante, svolge quella di revisore e compositore con svariate pubblicazioni di trascrizioni, adattamenti e proprie composizioni per fisarmonica oltre ad una importante opera di carattere didattico intitolata “Fondamenti di Tecnica Fisarmonicistica”, per la Berben edizioni musicali e per la Physa Ed. Musicali. Ha inciso per la Sorriso Ed. Mus., Rugginenti e, come solista per la Phoenix Classics, un recital comprendente musiche di J. S. Bach, C. Franck, F. Lattuada, F. Alfano, L. Ferrari-Trecate, S. Calligaris, B. Bartolozzi e S. Gubaidulina e per Digressione Music. Con quest’ultima ha pubblicato "Movimento Perpetuo", un lavoro discografico sulla letteratura originale di avanguardia per fisarmonica degli ultimi quarant'anni con musiche di Andriessen, Hosokawa, Lundquist, Palazzo, Gubaidulina, Tailleferre, Schmidt, di Gesualdo e "FOLKSONGS!", con il mezzosoprano Tiziana Portoghese. In ambito cameristico e orchestrale sono da segnalare importanti collaborazioni. Le sue esecuzioni e composizioni sono state trasmesse da RadioTre, Radio Vaticana, Radio Classica Network e altre emittenti europee. Nel Maggio 2011 al Teatro Petruzzelli di Bari ha eseguito, in prima esecuzione assoluta, un concerto per fisarmonica solista e orchestra, scritto per lui dal compositore Vito Palumbo.
Palazzo sarà impegnato anche in mattinata presso il teatro di Ceglie in una lezione concerto per studenti delle scuole di Ceglie Messapica, che si terrà il 30 aprile 2016 alle ore 11,00 mentre il 14 maggio, sempre alle ore 11.00, sarà la volta della Lezione-concerto del gruppo i "I Teatralmusicanti" in Napoli: Anema e Core.

Il Programma della serata del 30 aprile prevede l’esecuzione di musiche di alcuni maestri tra cui:
J. S. Bach Preludio e Fuga in Do magg. BWV 846
(1685-1750)
S. Gubaidulina De profundis
(1931)
C. Franck Prélude, Fugue et Variatiòns
(1822-1890)
I.Albeniz Asturias
(1860-1909)
M. Gianfreda Preludio
W. Solotarjow DasklostarFerapontow
(1942-1975)
G. Tailleferre Nocturne
(1892.1983)
Palmer-Hughes Variations (based on the ThemePaganini’s Caprice  Op.1 n.24).

giovedì 28 aprile 2016

Consiglio comunale

Il Consiglio Comunale si riunirà, presso la Sala Consiliare della Sede Municipale (Via E. De Nicola) in seduta pubblica, alle ore 11,00 del giorno 29.04.2016, per la trattazione del seguente O.d.G.:

1.  Approvazione regolamento per la vendita dei suoli nella zona P.I.P.
2.  Addizionale Comunale all’IRPEF – Conferma aliquote anno 2016.
3.  Imposta Municipale Propria (I.M.U.). Determinazione aliquote per l’anno 2016.
4.  Tributo Comunale per i Servizi Indivisibili (TASI) – Approvazione delle Aliquote per l’anno 2016.
5.  Piano Finanziario per l’applicazione della Tassa sui Rifiuti (TARI) per l’anno 2016 – Approvazione.
6.  Tassa sui Rifiuti (TARI) – Approvazione delle tariffe per l’anno 2016.

Il presidente e il caporale

L'Incontro a Ceglie Messapica è annullato.

Laura Boldrini, presidente della Camera dei Deputati, sarà il 1° Maggio terrà presso Masseria Canali a Mesagne. La Presidente della Camera dei Deputati concluderà i lavori dell’incontro “La condizione della donna in agricoltura tra caporalato e illegalità diffuse”, organizzato dalla Flai CGIL regionale.  Su sua espressa richiesta incontrerà una delegazioni di lavoratrici agricole pugliesi e i familiari delle vittime del caporalato. L’iniziativa, promossa con la collaborazione dei Comuni di Ceglie Messapica, Mesagne e Oria e dell’associazione Libera, si terrà il giorno in cui si celebra la Festa del Lavoro presso la Masseria Canali, sulla strada provinciale Mesagne-San Vito dei Normanni, luogo dal forte valore simbolico perché bene confiscata alla mafia e riassegnato a valore pubblico. La conclusione dei lavori, prevista per le ore 12.15, sarà affidata alla Presidente della Camera dei Deputati, on. Laura Boldrini.
Subito dopo l’iniziativa l’on. Boldrini, alle ore 13.30, visiterà ed incontrerà i docenti e gli studenti della Med Cooking School, scuola di cucina mediterranea, a Ceglie Messapica.

mercoledì 27 aprile 2016

Controcomunicato



La Bussola
Oggi, attraverso un Comunicato Stampa, alcuni consiglieri hanno voluto precisare che nel prossimo consiglio comunale, convocato per il prossimo 29 aprile, non saranno previsti aumenti di tasse. Così in effetti non è. Alcuni servizi subiranno aumenti consistenti delle tariffe. È il caso della Mensa scolastica e asilo nido.
Sono previsti aumenti consistenti per le tariffe del servizio di mensa scolastica per tutte le fasce di reddito, e se si supera di un centesimo le 12.500,01 l’aumento è del 50%. Aumenti anche per il servizio di Asilo Nido: fino all’anno scorso erano esenti dal pagamento le famiglie che non superavano le 7500,00 euro di reddito, ora dovranno pagare 80 ,00 euro mensili (come faranno non lo so). Aumenti anche per tutte le altre fasce di reddito.

Applausi...

COMUNICATO STAMPA

Venerdì 22 aprile, in occasione della Conferenza dei Capigruppo Consiliari, sono stati iscritti all’O.d.G. per il Consiglio Comunale del 29 aprile p.v. diversi punti riguardanti la conferma delle tariffe, delle aliquote e delle addizionali Irpef comunali per l’anno 2016 su proposta del Sindaco Caroli in qualità di Assessore al Bilancio.
Non è previsto alcun aumento delle Tasse, anzi, per quanto riguarda le tariffe della TARI (Tassa sui Rifiuti), è stata prevista una rimodulazione con impatto zero che, in alcuni casi, produrrà un piccolo risparmio per i cittadini. Tutto ciò va nel segno di quanto proposto già nell’agosto 2015 da L’idea Comune e da altre forze politiche e fatto proprio dal Sindaco Luigi Caroli : una progressiva riduzione delle tasse entro il biennio 2016/2017. Tutto ciò è motivo di profonda soddisfazione e ci fa essere convinti che questa è la giusta direzione di marcia.
Dopo un anno dalla presentazione delle liste e del Programma elettorale “Le buone idee per Ceglie 2020” è possibile, pertanto, fare un bilancio, che risulta più che positivo, dell’azione amministrativa del Sindaco Caroli. Un Sindaco che ha portato a termine già diversi obiettivi. Solo per citarne alcuni: la Riconsegna alla città di Piazza San’Antonio (un vero gioiello) e di parte di Via San Rocco riqualificate; la Riqualificazione del Calvario; la Riqualificazione delle Grotte di Montevicoli; l’Inaugurazione di “Casa Mea” (che diventerà una Comunità residenziale e centro diurno per minori); la Riqualificazione della Pineta Ulmo (parco comunale attrezzato e importante polmone verde); l’approvazione dell’O.d.G. sull’esercizio associato di funzioni e servizi comunali (aprendo la strada verso una più incisiva e reale collaborazione e ‘unione’ dei Comuni della Valle d’Itria); la convenzione con “Welfare Company” per l’erogazione di voucher sociali; i cinque nuovi mezzi a disposizione del Comune per alcuni specifici servizi; l’avvio del Progetto sociale Hortocultural Therapy (presso un ben confiscato); l’avvio del Concorso Letterario Nazionale “Gea Mea”; l’Istituzione del Premio Nazionale di Poesia Dialettale “Pietro Gatti” e l’Intitolazione della Biblioteca Comunale allo stesso Poeta Pietro Gatti (senza dubbio un traguardo storico per “Ceglie Città d’Arte”); l’adesione all’Associazione “Avviso Pubblico” (Associazione di enti locali e regionali per la formazione civile contro le mafie). Non si tratta di cose ordinarie ma di importanti risultati raggiunti dalla buona amministrazione del Sindaco Caroli.
Per non parlare dei prossimi storici traguardi, ormai a portata di mano : l’imminente Inaugurazione del polo culturale “Sistema Gusto d’Arte” di cui fanno parte il Castello (con la Biblioteca Pietro Gatti e la Pinacoteca Emilio Notte) ed il MAAC (Museo Archeologico e di Arte Contemporanea); la prossima adozione del PUG (Piano Urbanistico Generale); la riqualificazione del Campo Sportivo Comunale (subito dopo la conclusione dei campionati in corso); l’avvio dei Progetti legati agli Orti Urbani ormai completamente riqualificati; l’adesione all’Osservatorio Nazionale Smart City ANCI e l’avvio dei Progetti Smart City (per rendere la città innovativa e sempre più al passo coi tempi).
Ceglie Messapica ha un Sindaco che dedica l’intera giornata alla cura della cosa pubblica, un Sindaco perbene che corre come una vettura di Formula 1, ma che necessita del sostegno e del supporto quotidiano dell’intera città che un anno fa lo ha confermato come Primo Cittadino.
Dopo un anno dalla presentazione delle liste e del Programma elettorale “Le buone idee per Ceglie 2020” sarebbe positivo fare come avviene in Formula 1 un Pit Stop (fermata di pochi secondi che, durante una gara, le auto fanno ai box per rifornimento di carburante, cambio delle gomme, ecc.).
Un Pit Stop per dare ulteriore linfa all’azione riformatrice del Sindaco Caroli, con il pieno coinvolgimento del Consiglio Comunale e dell’intera Città (dando l’avvio anche a degli incontri/forum periodici per un governo partecipato della città), che abbia come unico punto di riferimento il Programma “Le buone idee per Ceglie 2020”, apprezzato e condiviso da movimenti politici, associazioni e larghe fasce della società civile, anche oltre la maggioranza politica eletta il 31 maggio 2015.
L’unico obiettivo deve essere quello di continuare a fare qualcosa di buono per la nostra Ceglie, continuare a fare tutte quelle cose importanti che si stanno portando avanti, al di là dei colori politici, con tutti coloro che hanno umiltà, passione e voglia di fare, senza alcun interesse che non sia il bene della città.
Infatti non c’è un modo di centro, di sinistra o di destra di occuparsi della sicurezza dei ragazzi, o di sistemare una strada, o di riqualificare un’area verde, o di riparare un marciapiede, o di proporre un progetto positivo per la città: c’è solo la volontà di farlo, oppure di non farlo.
Ai cittadini interessa solo questo : avere accanto persone guidate dal buon senso e dalla voglia di fare, di lavorare per la comunità. La sola discriminante è questa. L’importante è fare. E fare bene.

I Consiglieri Comunali de L’idea Comune

Vanessa Santoro e Antonello Laveneziana

martedì 26 aprile 2016

E' arrivato l'ispettore!

Comitato Cittadino Volontario per la Trasparenza e Legalità degli atti amministrativi del Comune di Ceglie Messapica.

Comunicato stampa


OGGETTO : Visita ispettiva da parte del Ministero dell’Economia  e delle  Finanze al Comune di Ceglie Messapica

Non aspiriamo e pretendiamo certamente di essere associati a “Tiresia”, famoso personaggio della mitologia Greca che ebbe dono da Zeus di prevedere il futuro, ma onestamente non ci stupisce che, a controllare la gestione amministrativa del Comune di Ceglie Messapica, siano arrivati ispettori di vari enti preposti.

 Dispiace e mortifica, ancora una volta, la poca serietà dimostrata dal Sindaco Caroli che, invece di prendere atto di una situazione di incuria amministrativa, continua a minimizzare tutto, attribuendo alla ispezione del Ministero dell’ Economia e Finanze  un valore casuale e di routine. Lo testimonia la sua dichiarazione  rilasciata “siamo stati pescati a campione”...ma quanto dichiara sembrerebbe piuttosto un  auto convincimento ed una sorta di ingannevole giustificazione innanzi alla città.

Sia chiaro che questo non è il primo intervento che organi di controllo fanno presso il nostro Comune sotto la gestione delle amministrazioni del Sindaco Caroli: revoche di finanziamenti, sanzioni  amministrative, annullamenti di gare di appalto e di provvedimenti del Consiglio Comunale rientrano, infatti, già nel curriculum di questa amministrazione comunale.

Il nostro Comitato Cittadino, ritenendo necessaria una grande azione di trasparenza e verifica delle reali condizioni tecniche, economiche e amministrative del nostro Comune da parte di organi terzi,  ritiene che l’intervento del Ministero dell’Economia e Finanze sarà utilissimo per fare chiarezza sulla situazione esistente e per fare emergere eventuali responsabilità . Questi controlli potranno mettere in luce la verità amministrativa indispensabile per poter porre un margine a questa situazione di degrado ed essere di input per creare condizioni di risanamento sociale e amministrativo.

Non c’è da parte di questo Comitato Cittadino la voglia e necessità di gridare “avevamo ragione noi” ma solo il grande desiderio di ristabilire vivibilità amministrativa con l’augurio che, sulla scorta di questa esperienza, possa nascere e farsi avanti una nuova e capace classe dirigente che dovrà farsi carico di un lavoro per niente semplice per restituire una immagine di dignità alla nostra città.

In merito all’ispezione in corso da parte del MEF ,auguriamo agli ispettori un buon lavoro con l’auspicio che della nostra città non rimanga loro impresso solo quello che troveranno  tra le carte dell’ente ma abbiano anche la possibilità di recepire  il calore ,la generosità e l’accoglienza dei cittadini cegliesi e di apprezzare  la storia,il  territorio e  le specificità  di questa nostra bella città.

Il nostro  Comitato Cittadino Volontario continuerà,sino a quando sarà necessario, ad operare per il bene della città mantenendo intatto il presidio creato a difesa della   trasparenza e legalità dell’azione amministrativa del Comune.


Ceglie Messapica 26.04.2016                                    

Tommaso Argentiero
Presidente del Comitato Cittadino Volontario per la Trasparenza e Legalità degli atti amministrativi del  Comune di Ceglie Messapica



Protezione Civile a Ceglie

Comunicato Stampa:
Sostegno per le attività di Protezione Civile.

Egregi cittadini,
l'Associazione di Volontariato KAILIA, operante nell'ambito di Protezione Civile, comunica che dal 15 luglio 2015 è scaduta la convenzione con l'Amministrazione Comunale di Ceglie Messapica, e ad oggi non vi sono più risorse per operare e continuare le attività.
Perciò la stessa si rivolge alla cittadinanza affinché sponsorizzi l'Associazione per creare le condizioni per poter operare e incentivare così la formazione dei volontari, per poter crescere professionalmente e qualitativamente con competenze, per poter acquistare abbigliamento, equipaggiamento e attrezzature per le attività di Protezione Civile e intervenire con preparazione e mezzi nelle emergenze- urgenze del proprio Comune.
Per cui i soci/volontari si attiveranno affinché si possano raccogliere delle donazioni tra la popolazione, ciascuno avrà facoltà di sponsorizzare la Protezione Civile, chiunque potrà partecipare con un obolo volontario o materiale che possa servire per le attività della stessa, sarà rilasciata una regolare ricevuta, ognuno può contribuire al sostenimento dell'Associazione ricavando, così, un fondo cassa.
Chi si presenterà a nome e per conto dell'Associazione esibirà la sua tessera personale con foto che ne attesta l'appartenenza.
Se qualcuno volesse fare una donazione tramite Bonifico o Conto Corrente, può contattare l'Associazione di Volontariato KAILIA tramite l'email: asskailiaprotciv@gmail.com vi sarà inoltrato l'IBAN o il numero C/C.

Ringraziandovi e fiduciosi di un positivo riscontro alla presente, cordialmente salutiamo.

Per nome e conto dell'Associazione
Il Presidente
Antonio Conserva


In ritardo...


Buon 25 aprile in ritardo. Io sto sicuramente con loro, con i ragazzi che hanno sfilato ieri a Roma, con qualche dubbio riferito all'attualità, ma sto con loro. Io sto con quelli che la storia la studiano e l'hanno studiata, con quelli che hanno la memoria lunga, con quelli che ricordano cosa ha fatto il fascismo alle persone durante il ventennio e la guerra, con quelli che considerano la dignità umana un valore sempre e non con quelli che hanno dimenticato cosa gli italiani hanno fatto ai "negri", agli antifascisti, che non sono stati solo comunisti..Fermo restando la condanna degli eccessi. Io sto con chi oggi non vuole revisionare la storia. Io sto con gli antifascisti uccisi, cominciando da Matteotti, e con gli antifascisti cegliesi.  

mercoledì 20 aprile 2016

Juliet – Rock opera

 Si terrà sabato 23 aprile al Teatro comunale di Ceglie Messapica, in occasione dei 400 anni dalla morte di Wiilliam Shakespeare, l’anteprima di “Juliet – Rock opera”.
L’inedita opera rock dei Bolero racconta la storia dei due innamorati di Verona dal punto di vista di Giulietta e in autunno sarà nei teatri di Verona e Stratford-upon-Avon.
Ceglie Messapica, 14  aprile 2016. Si terrà sabato 23 aprile, in occasione dei quattrocento anni dalla morte del drammaturgo inglese William Shakespeare, al Teatro comunale di Ceglie Messapica alle ore 21,30, la prima performance di "Juliet – Rock opera".  L’inedita opera, scritta, ideata e composta dal novembre del 2012 al dicembre dell’anno scorso, dalla band salentina Bolero – Antonio Bruno, chitarra e voce, Rocco Palazzo alle tastiere, Maurilio Mimmi al basso, Paolo Colazzo alla batteria -, è organizzata in quindici brani in tre lingue (italiano, inglese e latino) legati tra loro da otto parti narrative scritte dall’attore salentino Mino Profico.
Juliet – Rock opera”, prodotta da Alphard record, l'etichetta discografica pugliese che investe dal 1987 in musica rock, classica e per banda, è la prima opera di rock sinfonico che racconta, dal punto di vista di Giulietta, la celebre storia dei due innamorati di Verona protagonisti della tragedia skakespeariana.
Protagonisti dello spettacolo, che si terrà con il patrocinio del comune di Ceglie Messapica, Brindisi, Lecce e Verona, la band Bolero, il soprano leggero Simona Gubello - nel ruolo di Giulietta -, la pianista Vanessa Sotgiu, un quartetto d’archi, un coro lirico formato da un soprano, un mezzosoprano, un tenore e un baritono;  le parti recitate saranno interpretate dall’attore salentino Mino Profico, che curerà anche la regia.
Lo scorso 15 gennaio è uscito on line “Juliet”, il primo singolo dell’album, - registrato al Pan Pot Studio di Brindisi per un totale di settantacinque minuti di musica, pubblicato con copertina e grafiche realizzate dall’artista e grafico brindisino Filippo Motole - , che ha avuto in circa due mesi oltre 50 mila visualizzazioni su you tube. L’omonimo videoclip del singolo, realizzato dal regista salentino Maurizio Ciccolella, - con Selenia Stoppa nel ruolo di Giulietta e Matteo Maci nel ruolo di Romeo, è stato girato tra le spiagge della riserva naturale di Torre Guaceto (Br) e un bosco del territorio di Squinzano (Le).
In programma per la prossima stagione teatrale una data nella città di Romeo e Giulietta e un breve tour a Stratford-upon-Avon, la terra del drammaturgo che ha narrato la storia dei due giovani di Verona. Le parti recitate dell’opera saranno tradotte interamente in lingua inglese e portate in scena da un attore di una compagnia locale che sarà contattata per l’occasione, curerà la regia Mino Profico.
In cantiere per maggio 2016 la presentazione dell’ “Ave Maria” inedita, tratta da “Juliet – Rock opera”, nella Basilica di Nazareth alla comunità locale, francescana e all’istituto italiano di Haifa. Il brano, cantato dal soprano, sarà suonato in versione acustica dai Bolero e da un quartetto d’archi. È la richiesta di perdono dell’anima di Giulietta alla Madonna, nel momento in cui Romeo non ha ricevuto la lettera che lo avvisa del fatale stratagemma di frate Lorenzo, si è ucciso e la giovane decide di togliersi la vita col pugnale del suo sposo.
Il tour all’estero è stato inserito nella “Programmazione Puglia Sounds Export 2016” e sarà realizzato con il contributo di Puglia Sounds, Unione Europea, FSC, Regione Puglia – Assessorato Sviluppo Economico industria Turistica e Culturale, Teatro Pubblico Pugliese - Regione Puglia – FSC 2007/2013 – Investiamo nel vostro futuro.
Previsto per l’estate 2016 un tour nelle piazze italiane e in autunno nei teatri.

Sabato 23 aprile 2016
al Teatro comunale di Ceglie Messapica
Per l’anteprima di
“Juliet – Rock opera”
in occasione dei 400 anni della morte di William Shakespeare

apertura teatro ore 21 – sipario 21,30

martedì 19 aprile 2016

Alle vittime cegliesi del caporalato

Per non dimenticare...oggi abbiamo presentato in Comune, insieme alla Flai Brindisi, una proposta di intitolazione strade alle vittime cegliesi del caporalato.
La riportiamo in basso:
Al SINDACO del COMUNE di CEGLIE MESSAPICA, rag. LUIGI CAROLI,
ai COMPONENTI della GIUNTA e del CONSIGLIO COMUNALE
OGGETTO: Proposta di intitolazione di cinque strade comunali alle vittime cegliesi del caporalato
Il Presidio di Libera di Ceglie Messapica e la Flai Cgil di Brindisi propongono di intitolare cinque strade ad ognuna delle donne cegliesi morte per caporalato nel 1980 e nel 1991: Pompea Argentiero (anni 16), Lucia Altavilla (17), Donata Lombardi (23), Cosima Valente (36), Domenica Abruzzese (47). Le braccianti agricole morirono d’incidente stradale mentre viaggiavano, accalcate le une sulle altre, su pulmini che avrebbero dovuto contenere al massimo 9 persone. Giovani donne e madri di famiglia, esse hanno dovuto pagare un prezzo troppo alto per il lavoro sfruttato sui campi e per le illegali forme di reclutamento e organizzazione della manodopera.
La richiesta si pone in continuità con una serie di iniziative pubbliche dedicate alle vittime del caporalato da noi promosse, volte a recuperare la memoria di storie di vita che hanno segnato profondamente la nostra comunità e che rischiano di essere dimenticate:
• il 19 novembre 2015, manifestazione sul tema “Il lavoro, tra vecchio e nuovo caporalato. Braccianti donne e migranti raccontano”, organizzata dal Presidio di Libera Ceglie M.ca, dalla Flai Brindisi e dall’International Center of Interdisciplinary Studies on Migrations dell’Università di Lecce;
• il 31 marzo la “Giornata cittadina della memoria e dell’impegno”, con il Presidio di Libera di Ceglie M.ca e le scuole cittadine – I e II Istituto Comprensivo, I.I.S.S. “Agostinelli” - la Flai Cgil Brindisi e il patrocinio del Comune di Ceglie M.ca.
Per illustrare le iniziative suddette si allegano i relativi comunicati-stampa.
Alle nostre vittime del caporalato continueremo a dedicare il nostro impegno in prossime attività, perché il nome di ognuna non venga dimenticato e diventi memoria condivisa. Riteniamo perciò un dovere morale riconoscere pubblica dignità - attraverso l'intitolazione di strade - a concittadine che la dignità della vita se la sono vista stappare ingiustamente.
Nella speranza di proseguire lungo un comune percorso di corresponsabile recupero della memoria storica cittadina e di trovare ascolto presso le Istituzioni locali da voi rappresentate, vi rivolgiamo cordiali saluti.
Ceglie Messapica, 19 aprile 2016
Gabriella Ciccarone, referente del Presidio di Libera di Ceglie Messapica*
Angelo Leo, segreteria Flai Cgil Brindisi
Fanno parte del Presidio di Libera di Ceglie Messapica* : Aciam, Agesci, Casarmonica, Ceglie nel cuore, Cif, Cineblog Gruppo Giovani, ComuniTazione, I Istituto Comprensivo Statale, II Istituto Comprensivo Statale, I.I.S.S.“C.Agostinelli, L’Ottovolante, Parrocchia Maria SS.Assunta, Parrocchia San Lorenzo, Parrocchia San Rocco, Passoditerra.

Presidio Libera Ceglie Messapica

Evento Lions Club Ceglie

RASSEGNA STAMPA SERATA DEL 14/06/16 ‘INCONTRO CON L’AUTORE – 2016’   E PREMIAZIONE CONCORSO ‘ACCOGLIENZA E SOLIDARIETÀ’ LIONS CLUB CEGLIE MESSAPICA – ALTO SALENTO –
Il Lions Club Ceglie Messapica – Alto Salento, ha promosso, con grande successo di pubblico, presso l’atrio comunale in via E. De Nicola 2, a Ceglie Messapica giovedì 14 aprile 2016 una serata  a tema, moderata dalla dott.ssa Agata Scarafilo, conciliando la Rassegna Letteraria ‘Incontro con l’autore – 2016’con presentazione del libro di Alfonso Casale ‘LA VIA FRANCIGENA NEL SUD’ e la premiazione del Concorso "Accoglienza e solidarietà". 
ll libro di Alfonso Casale è uno studio ricco di spunti significativi sulla valorizzazione dei nostri itinerari tardo antichi e altomedievali, specchio della nostra storia e della nostra civiltà (cit. Giorgio Otranto). Il concorso ha coinvolto gli alunni e docenti partecipanti all’iniziativa (Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado) con l’assegnazione di tre Premi Lions ad alunni degli istituti scolastici di istruzione secondaria di Ceglie Messapica che si sono particolarmente distinti nell’iniziativa e una serie di attestati di merito e partecipazione.
Il concorso, in linea con i principi costitutivi del Lions International, fondati sul motto ‘We serve’, ha voluto sollecitare una riflessione condivisa sul momento contingente che la civiltà del Mediterraneo sta vivendo e ha avuto l’obiettivo di promuovere riflessioni sull’importanza del mutuo sostegno, al fine di comprendere le proprie radici culturali. 
Gli alunni premiati sono:

Categoria Scuola Secondaria di Primo Grado - Premio Lions ex-aequo:
allo scatto fotografico, ARGENTIERO Gianvito, 2^ A “L. da Vinci” 2° Istituto Comprensivo di Ceglie M.ca
allo scatto fotografico, FUMAROLA Gabriele Luca, 2^D “G. Pascoli” 1° Istituto Comprensivo di Ceglie M.ca
Categoria Scuola Secondaria di Secondo Grado - Premio Lions:
alla poesia,  “PICCOLO GRANDE UOMO”, SCARCIA Martino,
IV Liceo Classico “C. Agostinelli” di Ceglie Messapica.

Il prossimo incontro sarà il 21 aprile 2016 alle ore 18,30 sempre presso l’atrio comunale in via E. De Nicola 2, a Ceglie Messapica e vedrà la presentazione del libro di Carmen De Stasio ‘COME RACCONTARE LA MAGIA DELLE PAROLE’. Durante la serata saranno coinvolti e premiati gli alunni della scuola Primaria dei due Istituti Comprensivi di Ceglie Messapica.

La serata sarà allietata dalla presenza del Vicegovernatore Lions Pio Gallicchio.

F.to Il Presidente
Massimo Gianfreda

lunedì 18 aprile 2016

Standing ovation: le vignette.

Il sindaco, ancora contro i blog, vuole la standing ovation per una riparazione al teatro. Dove abbia letto le critiche dei blog sulla riparazione della cabina elettrica è un mistero. Forse al sindaco non sono piaciuti i miei complimenti all'assessore per la risoluzione del problema, ma con riserva in attesa di un eventuale parere, di cui sicuramente non ci sarà bisogno, del Comitato per la trasparenza amministrativa, ammesso che ne abbia il tempo visto che l'amministrazione non gli fa mancare materiale da esaminare.
"Tutto quello che facciamo per loro [blog e comitato] non va mai bene. L'unica eccezione è il blogger Stefano Menga, che  può essere pure mio amico, ma ha fatto notare come i colleghi ci abbiano criticato sul problema della cabina elettrica del Comune, dimenticando di dire che il problema è stato risolto a tempo record. Sono avvilito. Siamo sempre sotto attacco ..."

Ah ho capito a cosa servirà il palo del tabellone in largo Amendola!
Ahi Ceglie...


A breve inauguriamo i campi da bocce
Luigi Caroli


domenica 17 aprile 2016

Buona domenica


Centro Documentazione Archeologica
Chiuso

Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Chiusa

Grotte di Montevicoli
Aperte il sabato e la domenica dalle ore 16.00 alle 19.00
Per info e visite: 3271909148

ore 18.00 Palazzetto dello sport
Basket
Ceglie - Calimera

-----------------------------------------

Farmacia di turno
Farmacia Caputo
Via Umberto I, 47
Telefono: 0831-377159
-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Alle mie pecore io do la vita eterna.
(Gv 10,27-30)
Clicca qui.

Nu dettèrie
A cci a kond'
aggiung' semp' a sciond' 

Chi racconta (un fatto)
mette sempre un'aggiunta.
Il gusto di metterci qualcosa di proprio. 
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi
Na fotografije
Ceglie Bella? Sì

Foto Dora Urgesi

sabato 16 aprile 2016

Concorso fotografico


★ Prende il via il primo concorso fotografico “Uno scatto da Tifoso” organizzato dalla Nuova Pallacanestro Ceglie 2001.
L’iniziativa intende coinvolgere tutti gli appassionati di Basket cittadino, quindi non solo legato alla SERIE D ma anche all’attività giovanile, amatoriale, familiare, ed in generale tutti gli scatti che racchiudono un momento di gioia ed esultanza, capace di racchiudere la passione per il basket giallo-blu ed i valori dello sport.
✔ Partecipare al concorso è semplicissimo.
★ Basta inviare tramite whatsapp al numero 334/2888177 le foto scattate (massimo due per utente), indicando nel messaggio le proprie generalità oltre a pubblicarle sulla pagina ufficiale della Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 usando l'hashtag ‪#‎WeAreCeglie‬
★ Tra le foto che verranno inviate dagli utenti, lo staff della NUOVA PALLACANESTRO CEGLIE ne selezionerà 3 a cadenza bi-settimanale per poi premiare la più bella in occasione delle gare casalinghe del campionato di serie D Maschile. Le Foto saranno pubblicate sul SITO UFFICIALE E PAGINA FACEBOOK del Club.
★ Lo scatto dovrà essere legato agli aspetti positivi, corretti e anti-violenti del tifo, al fine di fare emergere la passione smisurata verso la propria squadra del cuore e la città di Ceglie. Dunque ogni due settimane in occasione delle gara casalinga del campionato di serie D maschile, la NUOVA PALLACANESTRO CEGLIE metterà in palio un premio che sarà comunicato di volta in volta.
★ Cosa state aspettando? Via con le foto, via alla vostra fantasia gialloblu!
✔ REGOLAMENTO COMPLETO DEL CONCORSO AL SEGUENTE LINK (SI PREGA DI PRENDERNE VISIONE SE SI AVESSE INTENZIONE DI PARTECIPARVI): http://npc2001.blogspot.it/2016/04/regolamento-concorso-fotografico-uno.html

Basket: Ceglie - Calimera

LA CAPOLISTA NUOVA PALLACANESTRO CEGLIE ATTENDE AL PALASPORT 2006 IL BASKET CALIMERA!
Ultimi sussulti di campionato in casa Nuova Pallacanestro Ceglie 2001.
A sole quattro giornate dal termine della stagione regolare la situazione in classifica in seguito allo scontro diretto contro Corato di un mese fa resta ancora in discussione con i gialloblu sempre stabili al primo posto inseguiti dai baresi mai domi e intenzionati a non mollare la morsa fino all'ultimo, in attesa dell'inizio dell'inferno dei play-off.
Avversari di turno del team messapico saranno i salentini del Basket Calimera diretti in panchina da coach Quarta.
La compagine leccese, autrice di un campionato altalenante, è riuscita tuttavia a centrare l'obiettivo salvezza con largo anticipo piazzandosi ad oggi al 12° posto con 18 punti.
Sicuramente da evidenziare il cattivo feeling in trasferta (tre vittorie in dodici gare) del roster del bomber Ferilli con quest'ultimo che rappresenta la fonte primaria di punti per la sua squadra con una media di 16.1 ad allacciata di scarpe; ad affiancare il top scorer calimerese è la guardia classe '82 Montinaro (12.8 punti ogni quaranta minuti).
Completa la formazione di coach Federico Quarta un interessante pacchetto di giovani che hanno dimostrato durante l'intera stagione di poter calcare il parquet della Serie D senza problemi consentendo al proprio team di centrare l'obiettivo minimo stagionale e acquistare esperienza importante in ottica futura.
Per i ragazzi gialloblu guidati in panca da coach Motta giunge un'altra sfida da affrontare con la soglia dell'attenzione sempre alta per scongiurare qualsiasi tipo di insidia che potrebbe presentarsi sul campo in questo momento chiave del campionato dove ogni passo falso potrebbe essere pagato a caro prezzo.
L'appuntamento con la palla a due è fissato come sempre a questa domenica (17 aprile 2016) alle ore 18:00 presso il Palasport 2006 di Ceglie Messapica (BR).
Durante la gara la Nuova Pallacanestro Ceglie 2001 sarà lieta e orgogliosa di poter premiare di fronte al proprio pubblico il giovane nuotatore Vito Urso che continua a collezionare senza sosta medaglie e riconoscimenti in ogni dove; inoltre verrà presentato al pubblico messapico il concorso fotografico "Uno scatto da Tifoso" lanciato su Facebook dal Sodalizio gialloblu in settimana.
Vito Giordano
Ufficio Stampa "Nuova Pallacanestro Ceglie 2001"

Caelium


Sabato 16 aprile ore 20.00
Teatro Comunale

Duo Voci di Luna
Classics and Movie Music

Francesca SALVEMINI - flauto
Silvana LIBARDO - pianoforte

Musiche: W. A. Mozart, F. Poulenc, L. Bernstein, F. Lai, M. Steiner, M. Jarre, G. Gershwin, S. Fain, N. Rota, E. Morricone.

venerdì 15 aprile 2016

A che ora?


A che ora ci sono i comizi di chiusura della campagna referendaria?




MittAffett a Leonardo Saponaro

MittAffett a Leonardo Saponaro - Intervista al giovane ciclista Cegliese.


"MittAffett al Cegliese" - Con questa rassegna, l'Associazione Culturale "MittAffett" vuol dare voce a tutti quei cittadini Cegliesi che si distinguono per spiccate capacità in ambito artistico, sportivo, musicale o per qualsiasi altra virtù che porti il soggetto a divenire un punto di riferimento e orgoglio per tutta la Città di Ceglie Messapica.


Racconti dal Sud

Nunzia De Giorgi 
Racconti dal Sud
Sabato 16 aprile 2016
Petra Live Music Club
Ceglie Messapica

I brani che si intendono offrire nel l'ascolto contemplati nel presente progetto,evocano
AMORE, NOSTALGIA, MALINCONIA, FELICITA', TRISTEZZA, ABBANDONO, DISPERAZIONE, COMMOZIONE.
Dopo"SENTIMENTI":
L'idea del progetto è suggerito da un titolo famoso:"in VUELVO AL SUR"
C'è un invito a raccontare l'anima delle terre meridionali del pianeta .
Di qui la ricerca della varietà di ritmi e motivo la scoperta riproposizione della
Tradizione italiana,mantenuta dai nostri immigrati in ARGENTINA, PARAGUAY, BRASILE,
VENEZUELA
Le nostre interpretazioni
Assicurano le congruenti atmosfere sfumature con un ensamble composto da:
Voce NUNZIA DE GIORGI
Chitarra GIANNI FOSSANOVA
Fisarmonica ANGELA MARTINO
Contrabbasso FRANCO FOSSANOVA
Batteria LOREZO NICOLETTI

giovedì 14 aprile 2016

Ceglie – Leuca

L’A.S.D. Team Puglia Bike e gli amici del G.S.C. di Ceglie Messapica si avventureranno nella seconda edizione della “Long Run Ceglie – Leuca”. Anche quest'anno l'organizzazione dell'evento e stata curata da Giovanni Vitale con la collaborazione di Pietro Ligorio, due componenti del Team Puglia Bike, si svolgerà il 17 aprile 2016, percorrendo i circa 155 chilometri che separano le due mete, passando per: Francavilla, Sava, Manduria, San Pietro in Bevagna, Porto Cesareo, Santa Maria al Bagno, Gallipoli, Torre San Giovanni, Torre Vado e Santa Maria di Leuca.
La bellissima giornata in mountain bike, all’insegna dell’amicizia e del divertimento toccherà alcuni degli scenari più belli della Puglia. Ogni biker a cavallo della sua mountain bike sfiderà stesso, per arrivare fino in fondo alla meta.
La seconda Long Run anche sulla base della riuscitissima edizione 2015, è stata organizzata nei minimi dettagli pensando a tutte le esigenze dei bikers, un mezzo scorterà la carovana in caso di emergenze meccaniche. All'arrivo la carovana si dirigerà presso l'Agriturismo Serine dove si degusterà un'ottimo pranzo. A rendere ancora più speciale l'evento, quest'anno ad attendere i ciclisti ci saranno i famigliari giunti sul luogo in autobus. Un ringraziamento particolare per la fattiva collaborazione a Mimmo titolare del Bar Chiosco sito in largo Amendola a Ceglie Messapica.

Asd Team Puglia Bike


mercoledì 13 aprile 2016

Esposto alla Corte dei Conti

Esposto presentato dal Comitato Cittadino Volontario per la trasparenza e legalità degli atti amministrativi del Comune di Ceglie Messapica alla Corte dei Conti in riferimento all'assunzione ai sensi dell'ex art. 110 del TUEL di un professionista esterno quale Responsabile dell'Area Attività Produttive del Comune di Ceglie Messapica.








Eccellentissima   Corte dei Conti di Bari
                              Procura Generale  Via Matteotti n. 56   70121 BARI
e p.c.
       -  S. E. il Prefetto di Brindisi   Piazza S. Teresa Brindisi
       -  Spett. Collegio dei Revisori Comune di Ceglie Messapica

                                                                                       ESPOSTO
OGGETTO:  Assunzione professionista esterno  ex art. 110 D.L.gs 267 /2000- Comune di Ceglie Messapica

Il sottoscritto Tommaso Argentiero, Presidente del Comitato Cittadino per la Trasparenza e Legalità degli atti amministrativi del Comune di Ceglie Messapica, espone quanto segue.
Premesso che:
- con  due Decreti Sindacali, il n. 7 del 29.02.2016 e il n. 10 del 05.04.2016, il Sindaco di Ceglie Messapica individuava e nominava, con contratto di lavoro a tempo determinato, un professionista esterno quale Responsabile della 4^ Area Ambiente- Protezione Civile e Attività Produttive –Titolare di P.O.;
- l’assunzione a tempo determinato del Funzionario era stata realizzata in seguito ad una selezione ai sensi dell’ex art. 110 comma 1 del D.L.gs n.267/2000, indirizzata   con la Determinazione n. 746 del 04.12.2015;
- in riferimento a questo atto amministrativo il nostro  Comitato Cittadino, in data 28.12.2015, inviava una nota informativa all’Ispettorato Generale di Finanza e al Dipartimento della Funzione Pubblica, oltre ad uno specifico esposto all’ANAC, ritenendo che tutta la procedura di assunzione presentava diversi elementi di possibili irregolarità. In particolare si  evidenziava il non rispetto del comma 2 dell’ art 110 del D.L.gs 267  nella parte che sancisce che  questo tipo di assunzioni si possono fare solo “ in assenza di professionalità analoghe presenti all’interno dell’ente”. Nelle note inviate agli organi di controllo si evidenziava chiaramente che all’interno del Comune di Ceglie Messapica, per quel ruolo, potevano essere utilizzati   cinque dipendenti:  La Dott. ssa Galetta e Ing. Cavallo che già in passato avevano adempiuto a questo specifico ruolo ,inoltre, la Dott.ssa Epifani, l’ing. Suma e l’ing. Amico. Questi dipendenti  di ruolo avevano, in maniera assoluta, titoli e capacità per poter assolvere a quello specifico incarico.  Pertanto, a nostro parere, la scelta dell’ente ad assumere un professionista esterno   non trovava alcuna giustificazione amministrativa, legale ed economica
- in maniera incomprensibile, con la  Delibera n. 41 del 15.02.2016, invece di attuare una politica di risparmio ,unificare e semplificare i servizi, la Giunta Comunale di Ceglie Messapica,  decideva di aumentare il numero delle Aree, portandole a  7 . Numero sproporzionato se consideriamo che Ceglie Messapica  conta poco più di 20.000 abitanti.

Considerato che:
- gli atti amministrativi realizzati dal  Comune di Ceglie Mesapica , per l’assunzione del Responsabile della 4^ Area, sono in evidente contrasto con il comma 2 dell’ex art. 110 del D.L.gs 267  e  questo, oltre a svilire il ruolo del personale di ruolo , potrebbe  determinare un danno erariale all’ente;
- tutta la procedura amministrativa realizzata per questa assunzione potrebbe contenere  altro elemento di illegittimità nel fatto che nonostante  la Determinazione di avvio dell’avviso pubblico ,   i due Decreti sindacali di nomina e  altri atti amministrativi, finora pubblicato sull’Albo Pretorio del Comune, non  viene determinato il necessario impegno di spesa;
- non vi è alcun cenno sulla normativa relativa alle assunzioni con contratto di lavoro a tempo determinato e pertanto non è chiaro se la spesa complessiva è inferiore alla spesa sostenuta per le stesse finalità nell’anno 2009 visto che vi sono in atto altri contratti a tempo determinato nonché un ulteriore Responsabile di servizio assunto con la medesima normativa (questione già oggetto di ulteriori informative agli Enti preposti);
- l’ulteriore utilizzo dell’art. 110 del TUEL potrebbe determinare il superamento del limite stabilito dal comma 2 dello stesso art. che fa riferimento alla possibilità di assunzione nel limite del 5% della dotazione organica della dirigenza e dell’area direttiva. Infatti il Comune di Ceglie  ha una Convenzione   con  altro Comune  per l’utilizzo part- time del  Responsabile di altra area. Presso l’ente di provenienza il Funzionario fu assunto in base allo stesso art. 110 del TUEL . Inoltre, all’interno degli atti amministrativi mancano eventuali riferimenti giustificativi  determinati  con l’art. 19 del D.Lgs  165/2001 e L’ART. 40 del D.lgs 150/2009 che hanno modificato parte dell’art. 110 del TUEL

Tutto ciò premesso e considerato,
                                                                           SI CHIEDE,
Alla luce di quanto evidenziato, un Vostro autorevole intervento per verificare se nell’azione  dell’Amministrazione del Comune di Ceglie Messapica  sussistono irregolarità nella gestione del denaro e del patrimonio pubblico  con  possibile conseguente danno erariale.
Ceglie Messapica 13.04.2016
                                  Tommaso Argentiero
Presidente del Comitato Cittadino Volontario per la Trasparenza e Legalità degli atti amministrativi del  Comune di Ceglie Messapica
Si allega :
 Informativa del 28.12.2015
 Determinazione n.746 del 04.12.2015
 Decreti sindacali n. 7 e n. 10

Telemedicina a Ceglie

Nell'XI congresso regionale Card Puglia, "Il distretto tra appropriatezza e sostenibilità", che si svolgerà a Polignano a Mare il 21 e il 22 aprile, si parlerà tra le altre cose, di un'esperienza medica che si sta svolgendo anche a Ceglie Messapica. L'intervento riguarda "La gestione dello scompenso cardiaco nel distretto della ASL BR: il percorso integrato H-T- e le opportunità della telemedicina" a cura di Francesco GALASSO (Direttore DSS 3 - ASL BR) e Valentina D’ANDRIA (Specialista ambulatoriale PTA Ceglie Messapica). Il progetto di telemedicina, insieme di tecniche mediche ed informatiche che permettono la cura di un paziente a distanza o più in generale di fornire servizi sanitari a distanza, è operativo a Ceglie dal 22 marzo con la prima attivazione da parte del dottor Cosimo Mastro. Infermieri incaricati di rilevare i parametri vitali con ecg e di inviarli via internet ad un database, a cui hanno accesso medico di base e specialisti, sono Rosanna Lanzillotti e Francesco Santoro.

L’evoluzione in atto della dinamica demografica, e la conseguente modificazione dei bisogni di salute della popolazione, con una quota crescente di anziani e patologie croniche, rendono necessario un ridisegno strutturale ed organizzativo della rete dei servizi, soprattutto nell’ottica di rafforzare l’ambito territoriale di assistenza. L’innovazione tecnologica può contribuire a una riorganizzazione della assistenza sanitaria, in particolare sostenendo lo spostamento del fulcro dell’assistenza sanitaria dall’ospedale al territorio, attraverso modelli assistenziali innovativi incentrati sul cittadino e facilitando l’accesso alle prestazioni sul territorio nazionale. Le modalità di erogazione delle prestazioni sanitarie e socio-sanitarie abilitate dalla telemedicina sono fondamentali in tal senso, contribuendo ad assicurare equità nell’accesso alle cure nei territori remoti, un supporto alla gestione delle cronicità, un canale di accesso all’alta specializzazione, una migliore continuità della cura attraverso il confronto multidisciplinare e un fondamentale ausilio per i servizi di emergenza-urgenza.


Non chiamatela cotoletta


LA RICETTA DEL NODINO DI PODOLICA IN CROSTA DI MANDORLE E TARALLI, crema di patate al timo e spinaci dell'orto all'olio evo croccanti... "NON CHIAMATELA COTOLETTA" di Francesco Nacci @Botrus

Oggi il nostro chef Francesco Nacci vi presenta e racconta una ricetta gourmet e innovativa ma facile e di gran gusto, che conquisterà grandi e piccini:
"NON CHIAMATELA COTOLETTA" ovvero un nodino di vitello podolico in una croccante crosta di mandorle cegliesi e taralli.
Uniremo una tecnica di cottura del nord (con l'uso del burro chiarificato) con ingredienti tutti pugliesi e ovviamente di primissima qualità.
La particolarità di questa cottura è che dapprima cuoceremo l'involucro protettivo di mandorle e taralli attorno alla carne che comincerà a cuocere slo esternamente e che poi nel successivo passaggio finale in forno completerà la cottura in maniera dolce. Il risultato sarà un pezzo di vitello morbido e succolento.  

Il consiglio dello chef: utilizzate come taglio di carne un nodino o al massimo una costata dissossata, evitate il taglio di filetto troppo morbido per questa preparazione.

Ecco ricetta e dosi:

Ingredienti: 4 persone
per il nodino di podolica:
500 grammi di nodino di vitello (se riuscite a procurarvi il vitello podolico meglio) - 4 pezzi da 120/130 gr cadauno
6 uova
100 grammi di  mandorle cegliese
200 grammi di taralli pugliesi all'olio di oliva (meglio qeulli di tipo bolliti, più croccanti)
250 grammi di olio chiarificato
1 spicchio d'aglio
aromi: salvia, timo, rosmarino
sale, pepe nero, olio evo pugliese,

per la crema di patate al timo:
500 grammi di patate
100 grammi di burro
100 cl di latte
timo fresco in foglie

per gli spinaci all'olio evo croccanti:
500 grammi di spinaci freschi di campagna
100 cl olio extravergine di oliva pugliese
50 gr di parmigiano reggiano
1 spicchio di aglio

Preparazione:
Nodino di vitello podolico in crosta di mandorle e tarallo:
Battete dolcemente i pezzi di vitello in modo da dargli una forma regolare e abbassarli fino ad una altezza di circa 3 cm.
Salate e spargete un po di pepe nero macinato al momento su entrambi i lati.
A questo punto in una padella fate andare a fuoco vivo il burro chiarificato, con lo spicchio d'aglio e gli aromi (attenzione a non esagerare con il fuoco e bruciare l'aglio, se accade dovrete ricominciare...) e fate un primo passaggio di cottura della carne. Bastano 2 minuti il tempo di insaporirsi con il sapore di aglio e degli aromi. Girate spesso la carne e con un cucchiaio cospargete sempre di burro la parte superiore della carne rimasta fuori dal burro. Questa cottura con il burro chiarificato dona grande sapore alla carne, personalmente, oltre che nei risotti e in alcuni dolci, trovo il burro insostituibile.  A fine cottura appoggiate su un canovaccio o carta assorbente per asciugare.
Importante non buttate il burro nella padella che utilizzeremo nuovamente per la seconda cottura.
Adesso bisogna far raffreddare il pezzo di carne. Nelle cucine professionali utilizziamo un abbattitore di temperatura (una sorta di superfrigo) che accellera questo processo.
A casa potete invece sfruttare il vostro congelatore per 10/15 minuti. nel frattempo preparate il mix di mandorle e taralli passandoli in un mixer, è importante che otteniate un composto dalla grana non troppo sottile, con qualche pezzo di taralli e mandorle ben visibili, quindi un mix quasi grossolano.
in una coppa aprite le uova, mischiate con una frusta o forchetta, aggiungendoci un pizzico di sale.
Prendete la carne oramai raffreddata e passate i singoli pezzi nelle uova, poi nel composto di mandorle e taralli. Il passaggio và ripetuto 2 volte.
Ora andiamo a ricuocere nel burro chirificato, sempre per 2 minuti in modo da ottenere una crosta bela croccante. Ancora 2 minuti girando i pezzi spesso evitando il fuoco al massimo e quindi bruciature del burro.
Ultimo passaggio saranno 10 minuti nel forno ventilato a 180 gradi.
Crema di patate al timo:
Durante la cottura del nodino in forno predisponete una pentola con 1 litro di acqua e 100 gr di sale fino e portate ad ebollizione.  Buttate le patate (di medie dimensioni) intere in bollitura. Dopo circa 15minuti tirate fuori le patate . A cottura ultimata spellatele e in una padella, fatele cuocere a pezzeti con il latte, il burro, il parmigiano e il timo per aromatizzarlo. 5/8 minuti di cottura finchè non
otterrete una crema liquida ma con una certa densità.

Spinaci all'olio evo croccanti:
Prendete gli spinaci freschi, dategli una bella lavata per eliminare sabbia e terra, ripuliteli per bene.
Dategli una scottatura al vapore su una vaporiera o immergendoli per 2 minuti in una padella con acqua in bollore non salata.
passateli poi in padella con un filo di olio e uno spicchio d'aglio fresco, giusto un minuto con una spiolverata di sale (lo spinacio è già molto minerale, e sapido di suo, quindi con il sale andateci piano) e il parmigiano per dargli un tocco di sapore in più.

Impiattare
versate la crema di patate al timo al centro del piatto a formare un disco giusto al centro del piatto, adagiate a un lato gli spinaci croccanti saltati all'olio, ed infine sistemate il nodino di vitello che avrete tagliato in due parti al centro...

...e buon appettito
Francesco Nacci per @Botrus divinoristorante

.