.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

martedì 28 febbraio 2017

Quanto ci vuole?

Quanto tempo ci vuole per il ritiro di un rifiuto ingombrante?

Scascia Pignata con recupero

Le manifestazioni previste per il carnevale si svolgeranno DOMENICA 5 MARZO, in occasione della SCASCIA PIGNATA, a cura dell'Associazione Casarmonica ed in collaborazione con la Residenza Teatrale Armamaxa.
- ore 16.00 : SCASCIA PIGNATA in Corso Garibaldi
- ore 20.00 : IL PIGNATONE in Piazza Plebiscito
Inoltre alcune simpatiche "Mascotte" animeranno le vie del centro, a cura dell'Associazione SMILE.


lunedì 27 febbraio 2017

Terzo posto per Madonna della Grotta


Questa mattina alle ore 11.00, presso la Sala di Rappresentanza della Provincia di Brindisi, c’è stata la conferenza stampa di presentazione dei risultati della edizione 2016 del censimento per i "Luoghi del Cuore", relativamente ai beni candidati in provincia di Brindisi. La raccolta di segnalazioni, da parte delle comunità locali, di beni particolarmente cari e urgenti di interventi di valorizzazione, è iniziata nel mese di maggio e si è conclusa a novembre dello scorso anno. In provincia di Brindisi diversi sono stati i comitati nati spontaneamente a sostegno di una candidatura, da Oria a Sandonaci, a Ceglie e Francavilla.
La chiesa rurale Madonna della Grotta di Ceglie Messapica si è classificata terza nella provincia per numero di segnalazioni 1.807, dopo San Miserino (San Donaci) 3.770 e chiesa Madonna di Gallana (Oria) 3.033, e al 161 posto in Italia.
Alla conferenza stampa era presente Francesco Salonna, referente per Madonna della Grotta.  Assente l'Amministrazione locale invitata a presenziare.
Nell'incontro con la stampa è stata illustrata la prossima fase del progetto del FAI, destinato ai beni che hanno superato la soglia delle 1.500 segnalazioni; a marzo il Fondo Ambiente Italiano, rilascerà le linee guida per la presentazione di progetti di valorizzazione che, una volta selezionati, potranno essere finanziati, in collaborazione con il partner del progetto, Intesa Sanpaolo, e con la partecipazione degli enti locali.


Pallacanestro

Pallacanestro Serie C Silver
13a Giornata Ritorno
CEGLIE - MOLA 
77 - 81
Parziali: 20-14, 23-17, 6-13, 13-18, 15-19


Foto 
Nuova Pallacanestro Ceglie 2001
Udas Cerignola 50,
N.P. Nardò 46, Ostuni 38, Ceglie 32,
Manfredonia 30, Monopoli, Francavilla 28, Foggia 26, Mola, Cerignola, Altamura 24,
Vieste BK,  Ruvo di Puglia 22,
Castellaneta 18,
Martina Franca 16, Adria Bari 2.
La prossima: 14a giornata ritorno 5 marzo
    Ostuni - Ceglie

domenica 26 febbraio 2017

Buona domenica


ore 10:30 - 12:30,  15:30 - 18:30
Museo Archeologico e di Arte Contemporanea
Ritratti e figure dal MAP

ore 10:30 - 12:30,  15:30 - 18:30 
Biblioteca "P. Gatti" e Pinacoteca "E. Notte"
Il Carella in Puglia.

Grotte di Montevicoli
info: 3271909148

dalle ore 16:00 Via San Rocco, Piazza Sant'Antonio e Piazza Plebiscito
Circus
Artisti di strada, artigianato, musica, mascotte, animazioni per bambini, fuoco show, giocolieri, trampolieri, ballon art, trash percussion show, street band, frozen show.
Agg.
"Circus - Festival di artisti di strada", è ANNULLATA causa maltempo. La degustazione di castagnole in piazza Plebiscito.Domenica a cura della parrocchia Maria SS. Assunta di Ceglie Messapica è stata rinviata

ore 18:00 Palazzetto Dello Sport
Pallacanestro Serie C Silver
Ceglie - Mola

ore 19:00 Teatro comunale 
Il posto delle favole
HEINA E IL GHUL
Il cous cous spiegato a mio figlio
Cicogneteatro
-----------------------------------------
Farmacia di turno
Farmacia Conte 
Via Martina Franca
Telefono: 0831-377084
-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Non preoccupatevi del per il domani.
 (Mt 6,24-34)
Clicca qui.

Nu dittèrie
Figghju sul' figghj di mul'
Figlio solo figlio di mulo
Tirerà sempre calci, perchè crederà che tutto gli spetti per diritto.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

Na fotografije
Ceglie Bella? Sì
Foto starpitti

A terra meje

LUPINO 

 Correva l'anno 600 d.C. circa e lo scrittore, teologo ed arcivescovo cattolico Isidoro di Siviglia, completamente assorto nei suoi studi, ultimava la scrittura della celebre “Etimologie” suddivisa in ben 20 volumi. In tale opera, tirando in ballo le Georgiche di Virgilio, asserisce che etimologicamente la parola lupino derivi dal greco "lypè" per l' odore e il sapore amaro dei semi. Concetto già espresso da Plinio (Naturalis historia) che definisce il legume in questione appunto lupino, ossia come il lupo, vile, ignobile e amaro. Ora però mi chiedo: com'è possibile dare credito a quanto scritto nel 600 da un arcivescovo che porta il nome di un gatto dei cartoni animati? Anche il vecchio (Plinio), a proposito del legume, si ferma ad elencare i soli aspetti negativi. Ancora una volta l'ago della bussola rimane il gran Virgilio, nel settore noto come il Marone. Molto più dei difetti sono i pregi del lupino, come ci conferma lo chef ortolano, ex avvocato tifoso di Publio Virgilio Marone. Basta un click Valerio Tanzarella per scoprirlo.
Angelo Giordano 













Olè olè, Publio Virgilio olè! E’ proprio un grande il Marone! Direi che Virgilio merita tutto il nostro tifo. L'autore delle Georgiche non si ferma alla descrizione del legume in ragione esclusiva del sapore amaro dei suoi semi, ma ne elogia pregi e virtù, ad esempio quando tratta dell'importanza dell'avvicendamento colturale. Sono in particolare la veccia ed il luminoso, tra i legumi, ad essere considerate come piante migliorative del terreno in quanto evitano che si "secchi". Eppure l'importanza di questo legume non è solo agronomica ma, nelle giuste dosi e modi, anche alimentare. Ritrovamenti di semi sono stati fatti in tombe di alcuni faraoni egizi risalenti al 4000 a.C. Gli stessi Egizi si erano adoperati nel 2000 a.C. per organizzare coltivazioni di lupino. Oggi, a distanza di un po’ di tempo, studi scientifici dimostrano l'elevato valore biologico delle proteine di questo legume ed il suo importante ruolo alimentare. Tra le proprietà maggiormente studiate segnalo quella di contrastare il colesterolo e migliorare l'attività cardiocircolatoria. Certo è necessario "curare" (togliere l'amaro) e saper preparare questi semi. Ma è una cosa alla portata di tutti. Torneremo di sicuro sull’argomento.
Valerio Tanzarella

sabato 25 febbraio 2017

Festa di carnevale a scuola

Ieri gli alunni del Secondo Istituto Comprensivo, plesso di Scuola Secondaria di Primo Grado 'L. da Vinci', hanno sfilato nella città per portare un po' di allegria carnevalesca. Le strade si sono colorate di  festa. Al corteo ha partecipato la Street Band della Vinci e alcuni alunni del plesso di 'Giovanni XXIII' . Dopo il corteo la festa si è svolta alla L. da Vinci all'aperto con canti e tante cose buone da mangiare. Tutti rigorosamente in maschera!
L'iniziativa è stata molto gradita dagli alunni, una giornata dedicata all'antica festa di Carnevale, che come saprete, una volta veniva festeggiata di più nel nostro paese. Sarà il tempo che passa, le tradizioni che si perdono o altro per cui si è deciso di riproporre lo spirito goliardico del Carnevale e attendere la Primavera con passi danzanti e tanta musica.




Intervista: La riforma del sostegno

COMUNICATO STAMPA
RIFORMA DEL SOSTEGNO: UNA VIDEOINTERVISTA DI APPROFONDIMENTO


Nello spazio dedicato all’approfondimento di TV WEB “Scuola e Amministrazione” la giornalista Maria Gioia, del Nuovo Quotidiano di Puglia, ha intervistato Agata Scarafilo, a sua volta giornalista ed autrice di numerosi contributi professionali dedicati alla Pubblica Amministrazione e sopratutto al mondo della Scuola.
La riforma in atto del “Sostegno” nelle scuole è stato il tema affrontato nell’intervista che ha toccato diversi aspetti che introdurranno numerosi cambiamenti che modificheranno l’attuale supporto ed inserimento nelle scuole degli alunni con disabilità.
Così, nel botta e risposta tra le due giornaliste, si è parlato in particolare dello Schema di Decreto Legislativo (Atto 378), attualmente sottoposto a parere parlamentare.
La giornalista Maria Gioia ha posto in essere puntuali domande alla Scarafilo, che da alcuni mesi sta seguendo le dinamiche in atto, per cercare di capire ciò che realmente cambierà nel mondo della Scuola. Sono emerse numerose novità che non coinvolgeranno solo gli alunni e il personale della scuola, ma anche i Comuni, l’INPS, le ASL e gli Uffici Scolatici Regionali.
Così, si è fatto riferimento a ciò che, stando al Decreto, dovrebbe  favorire l’inclusione degli alunni con disabilità (accorciamento delle tempistiche burocratiche, possibilità di proroghe per le supplenze sul sostegno ecc), ma anche criticità che, ancor più in questo momento, in cui lo schema del Decreto Legislativo è in fase di valutazione da parte delle Commissioni parlamentari, andrebbero prese debitamente in considerazione per evitare che quella che viene presentata come una favola bella non si traduca nei fatti in un totale fallimento.


La riforma del “sostegno” scolastico. Le criticità dello schema di Decreto legislativo (atto 378)
L'intervista ad Agata Scarafilo, componente del comitato di redazione di “Scuola e Amministrazione”, sulle novità migliorative che agevoleranno l’inclusione degli alunni portatori di handicap nella scuola in scuolaeamministrazione.it

venerdì 24 febbraio 2017

Sulle orme della sclerosi multipla


Associazione CreAttivaMente
in collaborazione della Parrocchia di San Rocco
“Sulle orme della sclerosi multipla”
di Maria De Giovanni
Martedì 7 marzo ore 18.30

"Sulle orme della Sclerosi Multipla" è un libro autobiografico dell'autrice salentina Maria De Giovanni. 

"La Sclerosi mi ha fatto conoscere tante persone, mi ha dato tante possibilità, mi ha fatto toccare il fondo del baratro, ma da li è cominciata la salita: quando pensavo che volgesse alla fine non immaginavo che quello sarebbe stato solo l'inizio del mio nuovo percorso." 

Maria è una giovane donna che deve convivere con il male oscuro della sclerosi multipla. L'inevitabile sensazione di impotenza che l'accompagna all'inizio del difficile percorso, ben presto, lascerà spazio alla grinta e alla forza, che sapranno delineare i contorni di una nuova personalità. che viene fuori pian piano e che emerge con determinazione. 
Un racconto autobiografico singolare, ricco di interessanti informazioni medico-scientifiche e riflessioni degne di nota, che insegna che ciò che conta, nel lungo e tortuoso viaggio della vita, è coltivare la propria spiritualità. 

Maria De Giovanni vive nel Salento si occupa di comunicazione; speaker radiofonica, collabora come redattrice con il giornale "Nuovo Quotidiano di Puglia", conduce diversi programmi televisivi. presenta e modera eventi. Diverse sono le sue collaborazioni come critico letterario e musicale. Blogger del sito www.salentodonna.it, presidente dell'associazione culturale Sunrise, costruisce le biblioteche in corsia, si occupa di progetti volti all'aiuto dei disabili, delle donne, delle famiglie. E' una donna impegnata nel sociale e conosciuta su lutto il territorio salentino. Ha avuto numerosi riconoscimenti per la sua attività di grande divulgatrice della cultura. coniugata al sociale. 

Cosa è la sclerosi multipla
La sclerosi multipla è una malattia neurodegenerativa demielinizzante, cioè con lesioni a carico del sistema nervoso centrale. Per molti anni è stata considerata una malattia della sostanza bianca del sistema nervoso centrale, tuttavia un numero crescente di studi ha dimostrato anche un coinvolgimento della sostanza grigia.
Nella sclerosi multipla si verificano un danno e una perdita di mielina in più aree (da cui il nome «multipla») del sistema nervoso centrale. Numerose evidenze sia cliniche che sperimentali indicano che alla base della SM vi è una reazione del sistema immunitario che scatena un attacco contro la mielina Tale attacco consiste in un processo infiammatorio che colpisce aree circoscritte del sistema nervoso centrale e provoca la distruzione della mielina e delle cellule specializzate, gli oligodendrociti, che la producono. Queste aree di perdita di mielina (o «demielinizzazione») dette anche “placche”, possono essere disseminate ovunque negli emisferi cerebrali, con predilezione per i nervi ottici, il cervelletto e il midollo spinale.

Castagnole in Piazza



Domenica 26 febbraio dalle ore 16.00 uno stand della parrocchia Maria SS. Assunta di Ceglie Messapica proporrà una degustazione di castagnole in piazza Plebiscito.

La villa comunale ... ieri



ANNI '50 DEL NOVECENTO.
UNA RARISSIMA IMMAGINE A COLORI DELLA VILLA COMUNALE.
ANNI '50 L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE GUIDATA DAL SINDACO MONTESANI AVEVA INSERITO NEI SUOI PROGRAMMI L'INDIVIDUAZIONE DI UNO SPAZIO DOVE COSTRUIRE UNA VILLA COMUNALE, SINO AD ALLORA ASSENTE SUL NOSTRO TERRITORIO. LA ZONA E LO SPAZIO FU INDIVIDUATO A RIDOSSO DEL CONVENTO DEI PADRI CAPPUCCINI.
Continua qui.
CeglieStoria


CEGLIE MESSAPICA - Villa comunale del Calvario
Angolo via Roma - via Umberto I

Estesa su una superficie di 3000 mq, la Villa insiste su un grande banco di roccia affiorante. Si sviluppa tra via Umberto I, via Roma, via Cappuccini, largo Cappuccini e via San Paolo della Croce, dove è presente un accesso al giardino caratterizzato, in passato, dalla scritta a parterre Villa comunale. L’accesso principale si apre invece sull’angolo Nord (tra via Roma e via Umberto I), caratterizzato da una grande scala che consente di superare il dislivello di circa 4 metri tra la strada e il Calvario. Interamente recintata, la Villa è comunque sempre accessibile al pubblico; di proprietà comunale,  è protetta da vincolo ope legis in base all’art. 4 ex L. 1497/39 e artt. 2 e 10 del D. Lgs. 42/2000, in quanto bene di interesse storico con più di 50 anni, di autore non vivente e di proprietà di ente pubblico.

La Villa comunale fu realizzata tra il 1940 e il 1950, in un’area anticamente appartenente ad un convento di frati Cappuccini, fondato nel 1566; la chiesa del convento si affacciava sulla zona attualmente occupata dal giardino, nella quale si svolgeva allora la tradizionale Fiera del Crocifisso. In seguito alla soppressione degli Ordini Religiosi (1861, decreto luogotenenziale di Eugenio di Savoia), il complesso divenne bene dello Stato; gestita da un Capitolo, la chiesa continuò a svolgere il proprio ruolo. L’intero complesso venne abbattuto nel 1965, per fare posto ad un nuovo padiglione dell’ospedale cittadino.
Scheda a cura di arch. paesaggista Francesco Urso
Continua qui. 

Il posto delle favole


Il posto delle favole
Domenica 26 febbraio ore 19.00
Teatro Comunale di Ceglie Messapica

HEINA E IL GHUL
il cous cous spiegato a mio figlio
Cicogneteatro

di e con Abderrahim El Hadiri
regia di Mario Gumina

É la fiaba araba di Heina, la figlia dello sceicco che, rapita dal terribile Ghul, il mostro di farina, (mostro Bianco in un paese di neri!) è riuscita a fuggire e a tornare a palazzo. Sulla scena il cuoco di corte prepara un sontuoso cous cous per festeggiare l’evento e, danzando e cantando tra tegami e coperchi, racconta la mirabolante vicenda. Così gli ingredienti utilizzati (peperoni, zucchine, patate, cipolle) diventano via via i protagonisti di una grande avventura, finendo poi in pentola. Lo spettacolo è in lingua araba, ma comprensibilissimo grazie al gioco scenico che vede verdure e stoviglie nel ruolo di burattini. La tecnica narrativa utilizzata, detta “furgia”, è diffusa nella zona di Marrakech e consiste nello stravolgimento ironico delle fiabe tradizionali. In questa tecnica è molto importante l’utilizzo degli oggetti che sono il pilastro narrativo dell’azione. Con Heina e il Ghul infatti il cous cous, piatto molto diffuso nell’area del Mediterraneo e ormai conosciuto in tutto il mondo, diventa protagonista di uno spettacolo teatrale senza porlo direttamente sulla scena, ma facendone entrare gli ingredienti travestiti da personaggi della fiaba. E, tra assonanze e dissonanze linguistiche, i presenti si avvicinano all’origine e alla storia del cous cous, dei suoi ingredienti, e alle ricette di vari paesi.

ingresso 5€ - omaggio per ogni nonno che accompagna un nipotino
per info e prenotazioni 3892656069


giovedì 23 febbraio 2017

Mittaffett... a chi?


CONFERENZA STAMPA.
Mercoledì 1 marzo ci sarà la conferenza stampa, presso la sala istituzionale del comune di Ceglie Messapica, di presentazione della seconda edizione del Concorso Nazionale Letterario "MittAffett allo Scrittore" - "Ars Cibandi".
Il titolo della seconda edizione ARS CIBANDI è scaturito da una proposta fatta da Francesca De Luca, di Civitanova Marche (MC), vincitrice del mini contest svoltosi nel mese di dicembre. Spiega Francesca: "Ars corrisponde all'arte sia come capacità, abilità oggettiva sia come espressione di caratteri introspettivi. Sono d'altronde le due componenti che ogni forma di rimando possiede, come il cibo."
La ragazza selezionata per il video promo del Concorso Nazionale Letterario "MittAffett allo Scrittore - Ars Cibandi" è Chiara Vitale!


Il promo della prima edizione.

Chiarimenti su alcune delibere


Borraccino al fianco del Comitato per la salvaguardia del Presidio ospedaliero di Ceglie Messapica
Nota del consigliere regionale, Cosimo Borraccino Presidente della II Commissione consiliare (Affari Generali e Personale). 

“L’impegno dei comitati cittadini merita più considerazione, dietro questi volti ci sono centinaia di persone che aspettano risposte. 
Ho sollecitato con una PEC indirizzata al presidente Michele Emiliano, al Presidente della III Commissione Giuseppe Romano e al Capo dipartimento della Sanità dott. Giancarlo Ruscitti, la mancata risposta ad una missiva che il Comitato per la salvaguardia del presidio ospedaliero di Ceglie Messapica aveva indirizzato alla Regione Puglia qualche settimana fa. 
Si sottopongono a quesito chiarimenti su alcune delibere della ASL di Brindisi. Personalmente, come Sinistra Italiana, a riguardo ho presentato anche un emendamento al Piano di riordino ospedaliero su una delle problematiche sollevate dal comitato pro ospedale di Ceglie Messapica, in cui chiediamo che il Centro Risvegli previsto a Ceglie Messapica, con l’attivazione di 60 posti letto di neuroriabilitazione e 45 di recupero e riabilitazione, venga realizzato presso il Presidio Ospedaliero pubblico, piuttosto che presso il plesso privato ‘S. Raffaele’, come previsto nel 2010 dopo la chiusura di alcuni reparti. 
Mi auguro che il Presidente Emiliano prenda a cuore questa situazione anomala che si sta verificando nella comunità brindisina che attende impaziente di conoscere il destino di questi utili servizi”.

Plastica

Venerdì 24 febbraio, presso l'hotel Madonna delle Grazie di Ceglie, il Rotary club  "Ceglie Messápica, terra dei Messapi  " presenterà il libro "Plastica" di Rosangela Chirico.
L'autrice dialogherà con Lina Bruno

Rosangela Chirico
PLASTICA
Storia di Donato Chirico
operaio petrolchimico.

Dalla prefazione di Mario Desiati

[...]
Taranto e Brindisi oggi sono territori che pagheranno per sempre l’inclusione telecomandata dall'alto, di un’idea industriale che non era possibile, quanto meno senza una formazione delle coscienze di chi ha diretto questa scelta politica prima che umana. La Puglia dei petrolchimici e dei siderurgici è nelle terre sfregiate, ma anche e soprattutto nei corpi di chi si è ammalato, e nei corpi, negli occhi, nei cuori di chi ha perso i propri cari. La nostra terza guerra mondiale, la più cruenta, perché sul suo altare (in parte un altare di fango come scrive nel finale la Chirico) hanno versato il sangue migliaia di padri di famiglia, che sapevano di essere operai ma non sapevano di essere in guerra.
[...]

mercoledì 22 febbraio 2017

Dacci una zampa


Dopo il successo della RACCOLTA-BARATTO di Natale organizzato dalle volontarie di "Dacci una zampa", Domenica 26 Febbraio saremo presenti nuovamente in Piazza Sant'Antonio a Ceglie Messapica ( Br) in occasione della festa di Carnevale!!

Accetteremo qualsiasi bene necessario per i pelosi in particolar modo:
- croccantini per adulti e cuccioli;
- scatolette;
- traverse;
- latte in polvere;
- cucce, guinzagli e collari nuovi/usati;
- coperte;
- prodotti repellenti per pulci/zecche/zanzare;
- pane duro e avanzi (non accettiamo ossa);

Baratteremo ciò che riceveremo con vestiti, oggetti, pupazzi ecc. presenti al banchetto.

Per info Mariapaola 3293631632, Martina 3926779812.

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!!

Dacci una zampa

Ie, tu i Valendine

Ricevo e pubblico.
Il 25 febbraio si replica al Teatro Comunale per la terza volta con «Ie, tu i Valendine", una commedia brillante in vernacolo portata in scena dal Gruppo Teatrale Amatoriale M. SS. Assunta di Ceglie Messapica. 
L'incasso della serata del 25 febbraio, organizzata con il Lions Club sarà devoluto all'Associazione Nazionale Cani Guida e all'associazione cegliese «Arcobbaleno». per un corso di Ippoterapia
L'ingresso in Teatro è previsto per le ore 20,00 mentre il sipario per le 20,30.
Per la prenotazione dei posti rivolgersi in Corso Garibaldi, 69. Info 393/2762476


Circus



Un percorso tra artisti di strada, artigianato, musica, mascotte, animazioni per bambini, fuoco show, giocolieri, trampolieri, ballon art, trash percussion show, street band, frozen show nel centro di Ceglie Messapica tra Via San Rocco e Piazza Plebiscito dalle ore 16.00 di domenica 26 febbraio.

martedì 21 febbraio 2017

M’illumino di Meno

M’illumino di Meno 2017 #CondiVivo
Il 24 febbraio 2017 torna M’illumino di Meno, tredicesima edizione.
M'illumino di meno è un'iniziativa simbolica finalizzata alla sensibilizzazione al risparmio energetico lanciata nel 2005 dalla trasmissione Caterpillar di Rai Radio 2.

"Caterpillar è in diretta dalle 18.00 alle 20.00 per seguire gli spegnimenti in giro per l’Italia.
Insieme a voi in questi anni abbiamo spento i principali monumenti italiani ed europei come gesto simbolico di risparmio energetico. Abbiamo cominciato quando ancora la sensibilità verso i temi ambientali era poco diffusa e dopo 13 anni di campagna la cura del pianeta è diventata sempre più impellente. Le sfide energetiche si rinnovano, così M’illumino di Meno si rinnova grazie alla partecipazione di centinaia di migliaia di sostenitori che si mettono in gioco in prima persona con azioni concrete.
Rinnoviamo l’invito a spegnere le piazze, le illuminazioni private e pubbliche il 24 febbraio 2017.
Oltre agli spegnimenti quest’anno invitiamo tutti coloro che aderiscono a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. E’ dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo Caterpillar invita tutti gli ascoltatori il 24 febbraio a condiVivere: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità."

L'Associazione AttiviAmoCeglie, in compartecipazione con l'Amministrazione Comunale e in collaborazione con il Sistema Gusto d'Arte, in occasione della sua presentazione alla Città, parteciperà all'evento con alcune iniziative.
Programma:
- ore 18.30/20.30: Museo al buio, visita guidata al Maac a lume di candela;
- ore 20.30: Flash Mob in Piazza Plebiscito a lampioni spenti;
- ore 21.00: EcoCandleTasting al MAAC, momento conviviale a lume di candela con prodotti a km 0 presso il Museo Archeologico e di Arte Contemporanea.
Per maggiori informazioni:
o contattare il numero 3282479499.

lunedì 20 febbraio 2017

Pallacanestro

Pallacanestro Serie C Silver
12a Giornata Ritorno
VIESTE - CEGLIE 
62 - 88
Parziali: 10-25, 15-25, 10-22, 27-16


Foto 
Nuova Pallacanestro Ceglie 2001
Udas Cerignola 50,
N.P. Nardò 44, Ostuni 36, Ceglie 32,
Monopoli, Manfredonia 28, Francavilla, Foggia, 26, Altamura 24,
Vieste BK, Mola, Cerignola, Ruvo di Puglia 22,
Castellaneta 18,
Martina Franca 14, Adria Bari 2.
La prossima: 13a giornata ritorno 26 febbraio
    Ceglie - Mola

domenica 19 febbraio 2017

Buona domenica


ore 10:30 - 12:30,  15:30 - 18:30
Museo Archeologico e di Arte Contemporanea
Ritratti e figure dal MAP

ore 10:30 - 12:30,  15:30 - 18:30 
Biblioteca "P. Gatti" e Pinacoteca "E. Notte"
Il Carella in Puglia.

Grotte di Montevicoli
info: 3271909148

ore 19:00 Teatro comunale 
XXIII STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM
DUO NARTHEX
Andrea Biagini – Flauto
Maria Chiara Fiorucci – Arpa

ore 20:00 Palazzetto Dello Sport
Kickboxing
Titolo italiano WTKA

-----------------------------------------
Farmacia di turno
Farmacia Galante
Viale Moro Aldo, 14
Telefono: 0831-377167
-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Amate i vostri nemici.
 (Mt 5,38-48)
Clicca qui.

Nu dittèrie
A scienir' j niput'
ciokk fasc'j pirdut'
A generi e nipoti
tutto ciò che fai è perduto
La riconoscenza non abita tra gli uomini.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

Na fotografije
Ceglie Bella? Sì


Foto Fluxura 95

sabato 18 febbraio 2017

Filomena Marturano

Ricevo e pubblico.

La Compagnia Teatrale Amatoriale "Nunzia Stoppa" porta in scena sul palcoscenico del Teatro Comunale di Ceglie Messapica, il 18 e il 19 marzo, "Filomena Marturano", commedia in tre atti di Eduardo De Filippo.


Ve lo avevamo anticipato che saremmo ritornati?
Ed allora, tenetevi liberi per il 18 e 19 marzo, alle ore 20.00, presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica, per assistere a:
"Filumena Marturano"
intramontabile commedia in tre atti del grande Eduardo De Filippo.
Noi, lo precisiamo e ribadiamo, siamo una compagnia teatrale amatoriale, composta da attori non professionisti e ci piace sperimentare, misurarci, metterci alla prova e, perché no, soddisfare anche le aspettative del nostro pubblico. A volte, proviamo anche a sensibilizzare e lanciare messaggi importanti su questioni irrisolte che riguardano la nostra società, il nostro vissuto quotidiano. E lo facciamo a modo nostro, con il solo modo che conosciamo: recitando.
In occasione del mese di marzo, mese dedicato alle donne, abbiamo scelto "Filumena Marturano" per continuare a tenere accesi i riflettori sulla "questione delle donne", un tema, purtroppo, ancora attuale e scottante.
Se lo desiderate, potete ricevere tutte le informazioni rivolgendovi all'agenzia viaggi "Primarete Network", via Calabria 8, Ceglie Messapica.
Oppure, contattando i seguenti numeri: 338 1833354 - 0831 377012.
Vi aspettiamo numerosi!
Compagnia Teatrale Nunzia Stoppa

"È un testo che mi piace moltissimo da sempre, ho anche amato il film di De Sica con Sofia Loren e Mastroianni (con lui ho realizzato due film). È un’opera di grande impegno morale e oltretutto in anticipo sui tempi e scritto senza retorica, ma con la naturalezza della vita. Un capolavoro. Filumena e Domenico sono al centro di un problema etico antichissimo e sempre attuale: di chi sono i figli, i figli nati fuori dal matrimonio? Al tempo di questa scrittura (1946), la legge non proteggeva questi “figli” considerati “illegittimi” (fuori dalla legge), una legge ferma al Medioevo. Filumena vi si ribella con la lucidità e una forza così generose da riuscire a trascinare l’ignaro borghese Domenico a capire il valore degli affetti fondamentali delle nostre vite." Liliana Cavani

Kickboxing


venerdì 17 febbraio 2017

Tamponamento



Intorno alle ore 12 tamponamento a catena in via Pasquale Gatti. Sono state coinvolte tre automobili. Intervenuta pattuglia dei vigili urbani e autoambulanza del 118.

Agenda - Monk/Lacy

Quarto appuntamento con il Jazz Winter Festival.
venerdì 17 febbraio ore 22:00
Laloca Birreria


Esattamente nel 35° della scoparsa di Thelonious Monk, il duo sarà lieto di presentare il progetto "Agenda - Monk/Lacy": un suggestivo percorso di eplorazione delle composizioni di questi due grandi artisti (Thelonious Monk e Steve Lacy), dove unico filo conduttore è la trasformazione che attraversa passato e presente, composizione e improvvisazione, ricerca e stile, tramite un processo creativo che definisce così un passato che è attuale, un presente che getta le radici nel suo passato.

Componenti del progetto

Gianni Lenoci - pianoforte
Mina Carlucci - voce

giovedì 16 febbraio 2017

Clochard... di Rosangela Chirico


"Clochard", il cortometraggio ideato e diretto da Fabio Matacchiera e Rosangela Chirico, tratta tematiche sociali attuali e importanti. L'attenzione viene incentrata sulla difficile condizione dei clochard, costretti a sopravvivere spesso in condizioni disumane, nell'indifferenza generale, sui giovani violenti che su di loro sfogano rabbia, frustrazione e il disagio profondo che li lacera, e sul coraggio di pochi uomini che scelgono di stare dalla parte giusta. Quella che viene raccontata è una notte come tante nella periferia delle nostre città. Una storia sugli ultimi per arrivare al cuore di tutti.
Tra i protagonisti i due attori tarantini Mimmo Altomonte e Mina Isernia che si sono calati, con intensità e passione, nei panni dei due barboni, e il giovane Andrea Ricchiuto, uno degli attori del cortometraggio "Oltre le Nubi", prodotto dal Fondo Antidiossina che ha ottenuto la menzione speciale per l'ambiente alla Mostra del Cinema di Venezia (2015).


Rosangela Chirico
Rosangela Chirico è una donna eclettica, piena di interessi, impegnata nel sociale e nella salvaguardia dell'ambiente. Nelle sue attività coniuga cultura, arte e impegno attivo.
Nata in Puglia a Ceglie Messapica in provincia di Brindisi, ha studiato all'Istituto Statale d'Arte di Grottaglie (TA). Successivamente ha frequentato la facoltà di Lettere Moderne all'Università di Lecce, quindi si è laureata all'Accademia delle Belle Arti di Lecce col massimo dei voti con lode.
La sua personale espressività estetica abbraccia la pittura, la scultura, la poesia, la letteratura, si estende allo studio della recitazione nell'ambito del teatro di ricerca e si allarga fino alla video arte. Nella sperimentazione estetica la sua parola/colore si insinua dentro la quotidianità e si addentra nelle cose che a molti appaiono consuete e usuali.
Sin dalla più giovane età ha esposto le sue opere d'arte in mostre collettive e personali e in eventi letterari e musicali. Le sue poesie sono presenti nelle antologie: "Il segreto della tenerezza" 2002, e "La parola incantata" 2003.
A Milano ha intensificato la ricerca creativa studiando nel settore grafico/informatico lo sviluppo soprattutto del concetto di comunicazione delle Belle Arti nella velocità del consumo visivo, per spaziare dai comuni linguaggi materici a quelli multimediali. Su commissione ha realizzato loghi e la grafica di produzioni letterarie e poetiche.
Attualmente insegna materie artistiche nelle scuole pubbliche. Anche in ambito scolastico, come professionista e operatrice d'arte, si prodiga nei progetti per la valorizzazione del territorio e del patrimonio architettonico.
Tra i suoi progetti grande rilevanza hanno quelli per la tutela dell'ambiente, al servizio dell'attivismo ecologico, della salvaguardia del territorio, della lotta all'inquinamento, contro i disastri ambientali e la speculazione che li incentiva e li moltiplica.
Da vent'anni è parte attiva nella difesa della vita e dei diritti sociali per mezzo di istituzioni scientifiche e ambientaliste. E' presente in convegni, sit-in ambientalisti, documentari video e interviste televisive sulle tematiche ambientali. Nel 2014 ha collaborato alla stesura collettiva del libro a più voci "Il pane e la morte", realizzato in un cantiere di socioanalisi narrativa sullo scambio e lo sfruttamento di salute-lavoro.
Nel 2015 ha esordito con l'opera letteraria "Plastica - Storia di Donato Chirico operaio Petrolchimico". Libro biografico che ha coinvolto l'opinione pubblica nazionale ed internazionale sulla tematica dell'inquinamento ambientale ed umano. L'Opera è recensita da qualificate testate giornalistiche di ampio raggio nazionale.

mercoledì 15 febbraio 2017

Desta stupore la nota di Maurizio Bruno...

Documento della segreteria in merito alle dichiarazioni di Marrazza e Bruno

Desta stupore la nota di Maurizio Bruno che sta circolando in queste ore. Con riserva di approfondire la questione, a caldo si possono fare alcune considerazioni.
Si parla di attacchi “ingiustificati e violenti” da parte del segretario, avv. Piermassimo Chirulli, al consigliere Marrazza. Si parla addirittura di “inquisizione”, tribunali sommari, intimidazioni. È evidente che Bruno non sa ciò di cui parla, e per questo si è lasciato prendere dall’uso di termini inappropriati ed è caduto in simile errore. Sarebbe stato sufficiente leggere il Documento della segreteria del Circolo di alcuni giorni fa: abbiamo espresso una critica precisa e puntuale a Marrazza che non ha tenuto in alcun conto il documento articolato e puntuale del Partito su di una questione amministrativa di grande rilievo come la relazione degli ispettori del MEF. E abbiamo espresso una precisa e circostanziata critica all’intervento che Marrazza ha svolto nel corso del Consiglio comunale. Anche qui, è sufficiente vedere la registrazione dell’intervento di Marrazza per farsi un’idea propria. 
Quanto alle affermazioni di Marrazza, innanzitutto siamo contenti che si consideri “persona capace” perché l’autostima è importante, e poi siamo ben lieti che finalmente abbia deciso di impegnarsi per il bene della Città, perché sino ad ora non ci pare che abbia brillato nel suo ruolo di consigliere di opposizione. Non ci pare abbia mai incalzato la Giunta Caroli, venendo meno alla sua funzione di controllore dell’azione amministrativa; non ci risultano presentate proposte alternative per la Città, in nome di quella opposizione costruttiva che ha sempre qualificato il PD. Anche qui: gli atti sono pubblici e tutti possono verificare. Rimaniamo convinti che l’attività di consigliere comunale non possa prescindere dal confronto con le donne e gli uomini del partito di riferimento, altrimenti si risolve in un’attività personalistica. Ovviamente non ci esprimiamo sulle voci che circolano in Città su presunte “vicinanze” e frequentazioni di Marrazza: ognuno, su questo, potrà farsi una propria idea.
Bruno si lascia andare a giudizi ingenerosi e infondati nei confronti del Circolo PD di Ceglie e dei suoi iscritti. È doveroso rivendicare il lavoro - non del segretario, ma - di tanti amici e compagni che si impegnano nel Circolo. Le iniziative del Circolo stanno lì a dimostrarlo (ve ne è traccia sui giornali e sul profilo facebook del partito). Abbiamo organizzato assemblee pubbliche con parlamentari nazionali ed europei e con la vice-Ministro Bellanova; abbiamo preso posizione su tutte le questioni amministrative più importanti: possiamo citare, a titolo di esempio, il lavoro svolto sul PUG, con un accurata disamina del merito che ha condotto alla presentazione di numerose osservazioni al Piano. A tutte queste attività Marrazza non ha inteso partecipare. Da ultimo vorrei far notare a Bruno che a Ceglie al referendum costituzionale di dicembre il “SI” ha ottenuto la percentuale più alta tra i Comuni maggiori della provincia di Brindisi, più di quanto ha preso a Francavilla, ad esempio.
Ma forse c’è una ragione delle tante inesattezze contenute nella nota. 
Bruno ha troppi impegni (Sindaco, presidente di Provincia, segretario di federazione) e quindi per questa ragione gli sfuggono troppe cose, è costretto a parlare per sentito dire, senza approfondire le questioni. Forse per questo quando in passato gli ho rappresentato che Marrazza, sempre invitato alle riunioni, non partecipava da tempo alle attività del Partito, non ha inteso approfondire la questione. E forse è per questo che l’attività politica della federazione del partito negli ultimi tempi non goda di buona salute, per usare la locuzione di Bruno, e non ci pare abbia brillato per puntualità e ampiezza di approfondimento e risultati.
Invitiamo il segretario provinciale Bruno, la vice segretaria regionale Mariano e il consigliere Marrazza ad una riunione con gli organismi dirigenti del Circolo in modo da verificare le questioni indicate.

Il segretario, Piermasimo Chirulli, e i componenti della segreteria Maria Antonietta Spalluti, Domenico Biondi, Vito Caroli, Carlo Leo, Giuseppe Nisi.

Ringrazio il Segretario Provinciale...


Ringrazio il Segretario Provinciale del Partito Democratico Maurizio Bruno, per la solidarietà politica e la stima e vicinanza umana e personale che ha voluto dimostrarmi. Il mio impegno continua con più forza e dedizione, convinto che, non solo il mio partito ma anche la mia città, che mi onoro di rappresentare come Consigliere Comunale, abbiano bisogno di persone capaci ed attente ai bisogni di tutti e non di personaggi che non rappresentano neppure se stessi.
Rocco Marrazza

Concerto Caelium

XXIII STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM
Teatro Comunale - Ceglie Messapica,
Domenica 19 febbraio 2017 ore 19
DUO NARTHEX
Andrea Biagini – Flauto
Maria Chiara Fiorucci – Arpa
“Contrasti”

Il programma “Contrasti” prevede l’esecuzione di alcune opere di autori italiani viventi, quali: Ada Gentile, Davide Summaria, Nino Nicolosi, composti e dedicati appositamente per il Duo Narthex. A contrasto verranno eseguite alcune tra le pagine più importanti del repertorio flauto e arpa, autori come: Nino Rota, Marc Berthomieu e Hamilton Harty completeranno l’immagine del duo, grazie all’utilizzo di tradizionali forme come la Sonata e la Fantasia, un immagine completa delle possibilità timbriche dei due strumenti. 



ANDREA BIAGINI - FLAUTO
Ha svolto gli studi musicali presso il Conservatorio di Musica di Perugia sotto la guida del M°Carlo Morena laureandosi con il massimo dei voti e la lode, ricevendo inoltre il premio come miglior diplomato dell’anno accademico. Ha curato il proprio perfezionamento con i maestri: Bruno Cavallo, Michele Marasco, Marco Zoni e per la musica da camera con Giampaolo Pretto. Vincitore di numerosi concorsi d’esecuzione musicale tra i quali: “Syrinx” di Roma, “Krakamp” di Napoli, “Zanuccoli” di Cesena “Premio Gori” di Siena etc. Dedito alla diffusione della nuova musica, ha eseguito numerose prime assolute spesso a lui dedicate di compositori quali: B. Strobl, A. Gentile, M. Betta, F. De Rossi Re, A. Sbordoni, F. Cifariello Ciardi, G. Colombo Taccani, N. Sani, F. Festa, R. Piacentini, S. Taglietti, D. Ghezzo, P. Thilloy, J. Eaton, A. Asherov, P. Tóth, G. Garbarino, G. Scapecchi, N. Nicolosi, S. Cucci, V. Sharafyan, J. Hummel, J. Coughlin, V. Freidel, J. K. Hildebrandt, T. Papatrechas, F. Santucci, P. Caraba, F. Traversi, L. Gregoretti, F. Fournier Facio, R. Bellafronte, M. Porro, A. Cavallari, V. Palumbo, M. Pagotto, V. Guastella, R. Vacca, C. Rebora, K. O. Gerardi, F. Venerucci, F. Pierami, G. Bruni e molti altri ancora. Ha subito intrapreso un’intensa attività concertistica in Italia, Stati Uniti, Russia, Olanda, Germania, Francia, Bulgaria, Finlandia
per rilevanti istituzioni musicali e festival quali: New York University, Symphony Space Hall, Hartford University, Colorado College, Conservatorio “Tchaikovsky” di Mosca, International Festival of Contemporary Music di Perm, Maastricht Conservatorium, Sibelius Academy di Helsinki, Union of Bulgarian Composers di Sofia, Bulgaria Concert Hall, Cité de la musique di Strasburgo, Intersonanzen Festival der neuen musik di Potsdam, Ravenna Festival, Festival delle Nazioni, Festival Nuovi Spazi Musicali di Roma, L’Aquila Contemporanea Plurale – Società dei concerti “Barattelli”, Festival Internazionale di Musica Contemporanea Germi di Roma, Tuscan
Sun Festival, Amici della Musica di Perugia, Sagra Musicale Umbra, Stagione concertistica Università della Tuscia, Stagioni di concerti Auditorium Tor Vergata Università di Roma, Casa Menotti di Spoleto, Amici della Musica di Foligno, Donatori di Musica di Massa Carrara, Montecatini Festival, Todi Festival etc. Per anni, membro stabile dell’Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, ha collaborato con il Coro del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra sinfonica di San Marino sotto la direzione dei maestri: T. Battista, G. Garbarino, G. Silveri, R. Zarpellon, L. Fratini, P. Belloli, M. Salvemini, A. Ciavatta, S. Cucci, P. Caraba, S. Acquaviva, M. Tisano. Sue esecuzioni sono state trasmesse da varie emittenti televisive e radiofoniche (Rai, Radio3, Sky Classica, Radio Cemat, Bulgarian National Television etc.); ha registrato per l’etichette ICIA, Navona Records, RAI.com, A Simple Lunch e Map Editions. Collabora
stabilmente con l’Orchestra da camera di Perugia e con il G.E.R.M.I. Ensemble di Roma. È fondatore e membro del Duo Narthex, Nyky Trio e dell’Ensemble “Suono Giallo”. E’ autore di composizioni pubblicate dall’editore Lantro-Music (Belgio). E’ altresì laureato in didattica della musica per l’insegnamento strumentale.

 MARIA CHIARA FIORUCCI – ARPA
Laureata con 110 e lode, si perfeziona con S.Bertuccioli, P. Bini, J. Liber, P. Stickney, V.Tarrete e L. Prandina. Prima esecutrice e dedicataria di opere di: M.Onofri, P.Caraba, F.Traversi, D.Corsi, G.Coul Maul, E.Bianchi, D.Giannetta, N.Nicolosi, F.Festa, F.Santucci, G.Scapecchi, G.Bruni, D.Summaria, S.Taglietti, O.J.Garcia, A.Benedetti, M. Hayakawa, E.Klein, M.Betta, M.Ciccone, A.Rossi, M.Porro, R.Piacentini, F.De Rossi Re, C.Rebora, S.Cucci, F.Volpi, J.A.Gach, D.D.Richardson, S.L.Rosenhaus, incidendo per CAPSTONE RECORDS, ICIA, RAI TRADE, NAXOS e BRILLANT CLASSIC. Si esibisce in Italia e all’estero: Austria, Thailandia, USA (New York). Le sue esecuzioni sono state trasmesse in diretta RAI, RADIO5, RADIO CEMAT, RADIO VATICANA. Collabora in veste di solista e orchestrale con Icarus Ensemble, Camerata Strumentale Umbra, Coro Vox Cordis, Orchestra Sinfonica Regionale del Molise, Orchestra del Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, Orchestra Giovanile di Civitavecchia, Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, Orchestra Sinfonica della Filarmonica di Lviv, Conservatorio di Oberlin (USA), Seoul Central Symphony Orchestra, Orchestra Filarmonica Marchigiana, Moscow Symphony Orchestra, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra del Teatro Regio di Parma, Orchestra Opera Parma, Orchestra Teatro Regio di Torino, Orchestra del Teatro Massimo di Palermo, Orchestra Sinfonica di Roma, esibendosi in prestigiose sale come “Thailand Cultural Center”di Bangkok, “Goldener Saal” del Musikverein di Vienna, “Stefaniensaal” di Graz e “Universitatsaula” del Mozarteum di Salisburgo, incidendo per l’etichetta NAXOS e BRILLANT CLASSIC. Ha suonato sotto la direzione di: P.Tiboris, F.Stade, M.Gennarelli, F.Albanese, R.Serio, C.Palleschi, D.Martinez Gil de Tejada, F.La Vecchia, P.Caraba, A.Pelto, R.Santoboni, A. Morricone, J.F.Lobo, Ari Pelto, E.Topchjan, M. Billi, J.Uliarte, F.M.Bressan, D.Renzetti, M.Angius, N.Brochot, R.Palumbo, Y.Yanko, N.Piovani, G.Noseda, S.A. Reck, N.Brochot. Nel 2011 risulta vincitrice del Concorso presso il Conservatorio di Musica “S.Cecilia” di Roma per la docenza nei corsi pre-accademici (arpa).

.