.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

venerdì 21 aprile 2017

U Parrinu... a S. Rocco


Domenica 23 aprile 2017 ore 20
Parrocchia San Rocco 
U Parrinu 
La mia storia con don Pino Puglisi ucciso dalla mafia
di e con Christian Di Domenico

Padre Puglisi fu assassinato perché, sottraendo i bambini alla strada, li sottraeva al reclutamento della mafia. Ma se Don Pino fu giudicato dai boss di Cosa Nostra un fastidioso intralcio di cui liberarsi alla svelta, il suo assassinio fu soltanto il mostruoso epilogo di una lunga catena d’incomprensioni, inadempienze e silenzi da parte di tutti.
L'attore protagonista è personalmente legato alla figura del prete scomodo, don Puglisi, grazie a sua madre, siciliana di nascita, che ebbe don Pino come guida spirituale, confessore, insegnante di religione e, soprattutto, come amico. "Quelli che pensano troppo prima di muovere un passo, trascorrono la vita su un piede solo": questa è una delle celebri frasi del sacerdote coraggio che è rimasta impressa nella mente dell'attore e che gli è servita da monito per dedicarsi, anima e cuore, a questo progetto di promozione della legalità in Italia attraverso il teatro.




Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.