.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

mercoledì 24 maggio 2017

Verso l'Europa...


Migliorano i collegamenti di via Pasquale Gatti con l'Italia e l'Europa. Dopo Marozzi e Marino, da pochi giorni FlixBus collega via Gatti con Bologna, Parma e Milano... non ci facciamo mancare niente.

Flixbus è una società di autobus extra-urbani che effettua servizi di trasporto low-cost in tutta Europa. La rete comprende circa 100.000 collegamenti giornalieri verso 900 destinazioni in 20 paesi.

Prayers for the victims

Domenica 28 maggio  nella chiesa di Sant'Anna si pregherà per le vittime dell'attentato terroristico di 
Manchester. Alle 10.30 ci sarà un'ora dedicata alla preghiera silenziosa e alle 11.30 una messa per le vittime. Al termine si potrà firmare un libro di condoglianze. Siamo invitati tutti a partecipare. 

Si va in scena


Il campo scuola della Chiesa Madre si svolgerà al Cenacolo dal 27 giugno al 2 luglio 2017 ed è rivolto a tutti i ragazzi dai 6 ai 14 anni. Il titolo è "Si va in scena", l' ambientazione è l' arte in tutte le sue declinazioni. "Prendete la vostra vita e fatene un capolavoro" diceva s.Giovanni Paolo II. L' arte educa a questo e al percorso per compierlo. Simboli del campo saranno i numeri, perché ogni ragazzo non è un numero ma ha dei numeri per andare in scena nella vita.

martedì 23 maggio 2017

Ogni venerdì...


Nel centro abitato la raccolta della frazione vetro/metalli sarà effettuata porta a porta ogni venerdì a partire dal 2 giugno 2017 secondo il nuovo calendario di conferimento della raccolta dei rifiuti in vigore dal 29 maggio.
Per il conferimento dei metalli (lattine, barattoli, scatolame, tegami e vaschette in alluminio/stagno, stagnola pulita, tappi in metallo, pentole, posate, chiavi, lucchetti, bulloni, bombolette senza il contrassegno T e/o F (tossico e/o infiammabile), ecc.) e del vetro (bottiglie, vasetti, bicchieri in vetro, barattoli e contenitori in vetro, ecc.) si dovrà utilizzare il bidoncino grigio oppure qualsiasi contenitore rigido.


lunedì 22 maggio 2017

Giochi senza barriere

UNA RIFLESSIONE di Vincenzo Gasparro

Caro Mimmo sono stato ieri ad assistere a "Giochi senza barriere" e è stata un'esperienza umana davvero commovente ed istruttiva. Mi sono chiesto perché tante volte sprechiamo il nostro tempo e le nostre capacità a riempire i social di tante stupidaggini e banalità e trascuriamo le cose importanti che avvengono nella nostra comunità e che sono capaci di darci un supplemento d'anima. La mia emozione è stata tanta da non riuscire ad assistere fino alla fine alla manifestazione, ma rivedere correre G.il mio ex allievo in quel modo impacciato e felice mi ha profondamente turbato e commosso e nello stesso tempo mi ha riempito di gioia nel vedere che c'è ancora chi si prende cura della sua felicità. Rincasando sono stato stordito dallo strombazzare di tifosi alienati da uno sport milionario e,a volte, violento. Ho sorriso tra me e me perché mi sono ricordato della bellezza dell'Albatro di Baudelaire :-Com'è goffo e maldestro,l'albatro viaggiatore! 
Come sai ,tutti siamo albatri che prima o poi diventiamo goffi e cadiamo sulla carena smettendo di volare. Un abbraccio e un bravo ai ragazzi di CreaAttivaMente. Questa è la Ceglie migliore.
Vincenzo Gasparro 

----------------------------------------------

Dietro ogni evento c'è una storia...le idee, le aspettative, le rinuncie, le tensioni, gli abbandoni, le energie di ogni componente dell'associazione...poi il giorno arriva, carico di nuvoloni, con il suo vento di tramontana, che ti fa rivedere alcuni programmi.
E alla fine ... "GIOCHI SENZA BARRIERE" c'è stato ed è stato un successo...il SOLE lo hanno portato i nostri tanti atleti che hanno giocato con noi, ballato, scherzato, riso e divertiti fino alla fine.
In attesa delle foto dell'evento vi lasciamo con questa foto che è la sintesi perfetta di questa giornata SPECIALE 





"GIOCHI SENZA BARRIERE"- Noi ci abbiamo messo il cuore e voi lo avete riempito con i vostri sorrisi e la vostra voglia di vivere e di mettersi in gioco...Abbiamo un sacco di cose da imparare da ognuno di voi...è la vostra ABILITÀ a renderci persone migliori...Grazie di Cuoreagli atleti e un grazie speciale ai loro operatori! 
Maria Grazia Conte



Tra migliaia di foto dell'evento " Giochi Senza Barriere" ho scelto questa per rappresentare integrazione,divertimento e sport come metafora di vita.
Vito Rodio



Maggiore Pulizia e igiene...


Maggiore Pulizia e igiene nella Città!!!

Con l’arrivo della stagione primaverile ed estiva si presenta come consuetudine il problema della comparsa di topi e zanzare. Gli ultimi episodi avvenuti (topi morti e topi che “passeggiavano” indisturbati) nelle zone centrali del paese, nel centro storico, in Piazza Plebiscito (alla presenza di turisti ) senza dimenticare la zona industriale, spesso dimenticata e abbandonata a se stessa, ci portano a chiedere l’intervento del Sindaco e dell’Assessore all’ambiente. Chiediamo che venga sollecitata la Congeir Monteco affinché intervenga d’urgenza e programmi un calendario d’intervento per la derattizzazione e la disinfezione dell’intera città.
Il capitolato d’appalto prevede infatti alla lettera x dei servizi in concessione alla Cogeir Monteco : “la derattizzazione,disinfezione e disinfestazione del territorio e degli edifici comunali.
Non per l’ultimo chiediamo la pulizia e disinfezione delle caditoie stradali , interventi previsti dal capitolato d’appalto e di cui in questi anni non se avuta traccia
Infine una maggiore pulizia del centro storico e delle sue Piazze spesso abbandonate e sporche.
 Si spera che questo nostro  comunicato porti l’amministrazione comunale   ad una maggiore attenzione all’igiene e alla pulizia della nostra splendida città  frequentata in questo periodo da numerosi turisti e cegliesi che amano passeggiare  e vivere la città.

Gruppo Consiliare SEL-
Articolo UNO Movimento Democratico e Progressista

Non perdete "La Bussola"

In distribuzione gratuita



LA BUSSOLA PER IL NOSTRO TERRITORIO 

Mancano pochissimi giorni alla chiusura dei termini delle manifestazioni di interesse per le candidature quali capitale italiana della cultura per l' anno 2020 (31 maggio).
             
LA BUSSOLA, COME GIORNALE E COME ASSOCIAZIONE radicata a Ceglie Messapica ma con uno sguardo sull'intero territorio,  intende spendersi per quel che può in sostegno dell'ipotesi lanciata qualche settimana fa dall'Onorevole Nicola Ciraci, Deputato del gruppo Direzione Italia, fondato da Raffaele Fitto. L'On. Ciraci ha scritto un'accorata lettera-appello ai sindaci di 8 comuni del Nord- Brindisino : Fasano, Francavilla Fontana,  San Vito dei Normanni,  San Michele Salentino, Carovigno, Cisternino, Villa Castelli , Ceglie Messapica per far si che possano adoperare gli strumenti in loro possesso atti a concretizzare tale candidatura comune.  Ancora scottati dal fatto che mesi fa Ostuni non riusci' ad entrare nella lista finale per la designazione a capitale italiana della cultura 2018 poi assegnata a Palermo, stavolta sarebbe auspicabile e utilissimo per l' intero territorio comprendente anche un vasto lembo della Valle d'Itria che i nostri paesi,  le comunità tutte e i loro rappresentanti politici sapessero fare sistema superando steccati politici e interessi egoistici fatti di invidie spesso personali che altro non fanno che male alla promozione di un patrimonio unico in quanto a bellezze paesaggistiche e naturali, tradizioni e memorie collettive fatte di tesori eno- gastronomici, artistici, archeologici e dalle antiche memorie musicali ed antropologiche assai singolari. 
Che poi la battaglia si possa vincere o perdere questo rappresenta un livello successivo.  Ma sapere e voler concorrere per un nobile obiettivo giocandosi bene tutte le carte a disposizione costituirebbe davvero una carica positiva per l' intero territorio di cui Ceglie fa parte in maniera importante.  
Quindi,  i tempi sono ristretti,  non c'è tempo da perdere.  Ognuno, a iniziare dalle istituzioni politiche di questi 8 comuni sappia fare la sua parte!!! 

Il PRESIDENTE
ANGELO GASPARRO

domenica 21 maggio 2017

Buona domenica


ore 10:30 - 12:30,  16:00 - 19:00
Museo Archeologico e di Arte Contemporanea

ore 10:30 - 12:30,  16:00 - 19:00 
Biblioteca "P. Gatti" e Pinacoteca "E. Notte"

Grotte di Montevicoli
CHIUSE info: 3271909148

ore 15.30 Stadio Comunale
GIOCHI SENZA BARRIERE 2017 - 1 ° edizione







-----------------------------------------

Farmacia di turno
Farmacia Conte 
Via Martina Franca
Telefono: 0831-377084
-----------------------------------------------

U vangele di iosce
Pregherò il Padre e vi darà un altro Paraclito.
 (Gv 14,15-21)
Clicca qui.

Nu dittèrie
Quann chiov'
a-ddo ste na-tti mov'
Quando piove
dove stai non muoverti

Per non andare incontro a guai maggiori.
Fonte: Per le parole antiche, Proverbi cegliesi

Na fotografije
Ceglie Bella? Sì


Foto Rosanna Mercury Lanzillotti

A terra meje

ALBERELLO DI SARZANA

E' la cultivar di zucchino con la quale inauguriamo la stagione "zucche, zucchini & c." 2017. Da oggi in poi, fino a settembre, almeno un pasto al giorno sarà a base di zucchini. Alla poverella, essiccata, grigliata, al forno, ripiena, sottolio, ecc... ci sarà solo l'imbarazzo della scelta. Infatti, come vedremo, il nero e il bianco onnipresenti sui banchi ortofrutticoli sono solo due delle tante varietà che invece è possibile coltivare. Le piante di Sarzana, rispetto ad altre cultivar, presentano una crescita più contenuta e meno strisciante. Sono molto produttive sia per quanto riguarda gli ortaggi che i fiori, la cui raccolta avrà inizio domani. Fiori considerati sacri dalla popolazioni andine e, a tutt'oggi, da me venerati e mangiati in religioso silenzio. Il nostro chef dell'orto invece ha voluto sorprenderci utilizzando i fiori in modo davvero insolito, così come ci racconta il diretto interessato sul suo profilo: Valerio Tanzarella
Angelo Giordano 

Pesto ai fiori di zucchino. Un modo insolito, vero. Una ricetta che seppur non di mia creazione ho voluto personalizzare aggiungendo ai pinoli una manciata di mandorle verdi fresche e sostituendo al basilico genovese il meno noto basilico di Zanzibar che, dolce e molto delicato, arricchisce senza coprire il sapore degli altri ingredienti. Una ricetta deliziosa che dovremmo poter preparare in ogni grande occasione e, perché no, anche a Natale. Per questo proverò a pastorizzare dei vasetti e vi terrò aggiornati su eventuali sviluppi. P.S.: in caso di mia assenza dal social vorrà dire che il botulino avrà avuto la meglio anche se, fino ad oggi, non si è fatto mai vedere (e spero di non "conoscerlo" mai).
Valerio Tanzarella

venerdì 19 maggio 2017

Statizzazione del Conservatorio

Ricevo e pubblico

La Corte dei Conti: ok ai 410 mila euro del Miur per la statizzazione definitiva della sede decentrata di Ceglie del Conservatorio "Tito Schipa" . Ciracì: «Una grande vittoria»

Nella prima serata di ieri, l'ufficio di gabinetto della ministra dell'Istruzione, Valeria Fedeli, ha comunicato ufficialmente all'On. Nicola Ciracì (Direzione Italia) che lo stanziamento di 410mila euro, per la statizzazione della sede decentrata di Ceglie Messapica del Conservatorio "Tito Schipa", ha avuto il via libera della Corte dei Conti.  

Nei mesi scorsi, in sede di question time alla Camera, il deputato aveva sollecitato la titolare del dicastero a pronunciarsi sull'argomento e da lei aveva ricevuto ampie rassicurazioni, confermate oggi definitivamente  dai magistrati contabili
«Sono felice come un bambino mentre scarta un regalo a Natale - commenta, entusiasta, Ciracì - perché questo per me, per i docenti e per gli allievi del conservatorio è un sogno che si tramuta in realtà».

Ora si rende necessario un passaggio formale nel Cda del Conservatorio per adeguare la pianta organica redatta dal Consiglio nel 2016 - con Ciracì presidente - alla somma messa a disposizione dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, dopo di che giungerà un decreto che renderà la statizzazzione definitiva, sollevando il comune di Ceglie dagli oneri e dalla partecipazione agli organismi amministrativi».

«Questo è il risultato - conclude Ciracì, oggi consigliere d'amministrazione del "Tito Schipa" - di una battaglia che io, con il sostegno dei  docenti e degli allievi del Conservatorio, ho condotto in solitaria avversato spesso dai soliti gufi. Sarà il regalo che porterò ai ragazzi nella prossima quinta edizione dell'Open Day in programma mercoledì prossimo 23 maggio».

Per non dimenticare

Il 19 maggio 1980 tre donne cegliesi perdevano la vita mentre andavano a lavorare nei campi stipate nel pulmino di un caporale: non dobbiamo dimenticare!!! 
Piermassimo Chirulli




S. Antonio: Il programma religioso e civile



Saluto del Parroco
Carissimi, 
giunge anche quest'anno come tempo di grazia la festa di Sant'Antonio di Padova, nostro Patrono. La sua storia e figura nei giorni di preghiera e festa possano farci nascere nel cuore il desiderio di Dio e del suo regno: non è cosa scontata! 
Sant'Antonio è il sedotto da Dio e non dal mondo. La nostra cultura sempre più ci induce a vivere di corsa, a rimandare la soddisfazione dei nostri bisogni più profondi, bisogni vitali, di pienezza di vita alla luce del vangelo. La velocità non è molto amica della profondità. In una cultura della seduzione nella quale siamo immersi conta soltanto quello che percepiscono i nostri sensi: vengono coltivate le apparenze ed è anteposto il sembrare all'essere.
La predicazione chiara, forte e convincente di Sant'Antonio ha evangelizzato in primo luogo i sensi della gente dell'epoca, condizionandone certamente in positivo i pensieri e l'operatività delle scelte. Lo Spirito di Dio continua ad operare anche nella cultura attuale, nonostante si tenti di soffocarlo con una cultura che i sociologi definiscono della seduzione. La nostra sfida - e in questo ci aiuti Sant'Antonio- non consisterà nel fuggire dalla realtà ma nell'avvicinarci piuttosto ad essa con tutti i nostri sensi ben aperti per riconoscere dove e come è presente Dio nell'ordinarietà del tempo:
"Il prossimo, gli amici, le cerimonie religiose, la bellezza del mondo non diventano irreali dopo il contatto diretto dell'anima con Dio, anzi è proprio allora che diventano reali le cose che prima erano soltanto sogni" (Simone Weil).
Quando vi capiterà di sostare davanti all'immagine del Santo Patrono per pregarlo, non concentratevi sul vostro sguardo verso di Lui, ma piuttosto sul Suo verso il vostro: sarà lo sguardo di Gesù che riconoscerete e che vi fissa e vi ama attraverso quello di Sant' Antonio. Buona festa!

Vostro 
Don Lorenzo Melle




giovedì 18 maggio 2017

non ci manca proprio niente...

Foto Francesco Salonna

Dopo il matrimonio a nostra disposizione...
in via Gatti non ci manca proprio niente...

foto Ahi Ceglie...
foto Ahi Ceglie...

Per saperne di più

Sabato 20 maggio alle ore 18.00, presso il MAAC (Via E de Nicola), un altro appuntamento con “Per sapere di più” organizzato dal "Lions Club Alto Salento di Ceglie Messapica”: la giornalista Agata Scarafilo intervista l'autore Pino Santoro.

Giornata del Donatore


Sabato 20 maggio "Giornata del donatore" dalle 8.30 alle 11.30 presso l'ospedale di Ceglie Messapica a cura dell'Avis di Ceglie Messapica. Vi ricordiamo che è consigliabile effettuare una leggera colazione a base di thè, caffè, biscotti secchi, fette biscottate; da evitare latticini e derivati. 
Al termine della raccolta verrà effettuato un sorteggio di 2 BUONI BENZINA da 30 euro cadauno offerti dalla STAZIONE DI SERVIZIO ENI in largo Amendola.

Il sangue è indispensabile…
Utilizzo del sangue
Oggi gli emocomponenti e i plasmaderivati servono a salvare vite, allungarne la durata e migliorarne la qualità. Il sangue è indispensabile:
nei servizi di primo soccorso e di emergenza/urgenza;
in molti interventi chirurgici e trapianti di organo e di midollo osseo;
nella cura delle malattie oncologiche ed ematologiche;
in varie forme di anemia cronica, immunodeficienze, emofilia.
Il fabbisogno di emocomponenti non si verifica solamente in presenza di condizioni o eventi eccezionali quali terremoti, disastri o incidenti, o durante interventi chirurgici ma anche nella cura di malattie gravi quali tumori, leucemie, anemie croniche, trapianti di organi e tessuti.
Il sangue, con i suoi componenti, costituisce per molti ammalati un fattore unico e insostituibile di sopravvivenza:
globuli rossi per la cura di diversi tipi di anemia;
piastrine per diverse malattie emorragiche;
plasma quando vi siano state grosse variazioni quantitative dovute ad ustioni, tumori del fegato, carenza dei fattori della coagulazione non diversamente disponibili;
plasmaderivati Fattore VIII e IX per l’emofilia A e B, immunoglobuline aspecifiche per alcune malattie immunologiche, albumina per alcune patologie del fegato.