.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

giovedì 30 gennaio 2014

Punto Ecologico:"cooperativa di giovani disoccupati"


Al Sindaco
Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Segretario Generale
                              Comune di Ceglie Messapica
e p.c.
        Regione Puglia
        Area Politiche per l’ambiente, le reti e qualità urbana
        Servizio Ciclo Rifiuti e Bonifica
        Via Delle Magnolie Z.I. ex ENAIP
         Modugno  (Bari)



Oggetto: Programma Operativo FERS 2007-2013-PPA dell’Asse II-Linea intervento 2.5. Azione
               2.5.1. “Punti Ecologici”- Richiesta convocazione Consiglio Comunale


Premesso che:

Foto Stefano Menga
- dopo un iter amministrativo non molto lineare e piuttosto ingarbugliato, evidenziato, in data 07.11.2011, con una specifica interrogazione al Sindaco, che si allega alla presente, l’Amministarzione di Ceglie Messapica riusciva a presentare alla Regione Puglia, per l’approvazione e il conseguente finanziamento, un progetto per il “Potenziamento e ammodernamento delle strutture dedicate alla raccolta differenziata- Punti Ecologici”;
- con provvedimento dirigenziale n. 101 del 15.11.2011 del Servizio Ciclo dei Rifiuti e Bonifica della Regione Puglia il Comune di Ceglie Messapica fu ammesso al finanziamento di 50.000,00 euro per la realizzazione di un Punto Ecologico;
- con Delibera n. 263 del 24.12.2013 la Giunta Comunale, verificata la conclusione dei lavori, deliberava, ai sensi della Delibera di Consiglio Comunale n.50 del 12.09.2013, Regolamento per la gestione del punto ecologico” art. 1/ 3f, di affidare alla concessionaria del servizio di gestione dei rifiuti urbani del Comune di Ceglie Messapica, ATI Monteco srl Cogeir Costruzioni e gestione srl,  la gestione del Punto Ecologico;
- con Determina n. 26 del 27.01.2014 il Responsabile dell’Area Polizia Locale e Ambiente del Comune di Ceglie Messapica, approva lo schema di convenzione tra il Comune  e l’ATI Monteco srl Cogeir Costruzioni e gestione srl, per l’utilizzo in comodato d’uso gratuito dei locali e delle strutture del Punto Ecologico;

Considerato che:

- dal bando Programma Operativo FERS 2007-2013-PPA dell’Asse II- Linea intervento 2.5. Azione
    2.5.1. “Punti Ecologici”, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 10 del 19.01.2011, risultava evidente, nella sezione X  dell’allegato  6 a pagina 1154 “modalità di gestione del punto ecologico”, il  particolare riferimento alle risorse umane di tipologia di gestione del Punto Ecologico, che poteva essere affidato a imprese anche nella forma di cooperative di giovani disoccupati;

- il Progetto, per ottenere il finanziamento dalla Regione Puglia per i Punti Ecologici, venne  approvato  dal Comune di Ceglie con la Delibera n. 164 del 08.08.2011 e  nella sezione X  dell’allegato 6  recava la seguente dicitura: “ il punto ecologico sarà gestito da una cooperativa di giovani disoccupati che coordineranno la struttura……”.

Tutto ciò premesso e considerato,

risulta evidente che gli atti amministrativi determinati dal Comune di Ceglie Messapica, per la gestione del Punto Ecologico, non rispettano la proposta progettuale approvata dalla Regione  Puglia e per la quale il Comune ha ottenuto specifico finanziamento.

Alla luce di quanto evidenziato,

                                                                      si chiede:

1)      la revoca della Delibera di Giunta Comunale n.  263 del 24.12.2013 “ Concessione in comodato d’uso gratuito all’ATI  Monteco- Cogeir dei locali e delle strutture in cui è stato realizzato il Punto Ecologico”.

2)      la revoca della Determina n. 26 del 27.01.2014 dell’Area Polizia Locale e Ambiente “Approvazione schema di contratto di comodato  d’uso gratuito dei locali e delle strutture del Punto Ecologico”

3)      ai sensi dell’art. 23 dello Statuto Comunale, la convocazione del Consiglio Comunale con il seguente ordine del giorno: “ Modifica del Regolamento per la gestione del Punto Ecologico- Delibera C.C. n. 50 del 12 09.2013”; dove all’art. 1/3f Gestore del Punto Ecologico  è scritto “ individuato nel concessionario del servizio di gestione dei rifiuti urbani del Comune di Ceglie Messapica” sostituire con “ da affidare ad una cooperativa di giovani disoccupati.”.

  Ceglie Messapica 29.01.2014

                                                    I Consiglieri Comunali

Rocco Argentiero          Tommaso Argentiero        Donato Gianfreda         Nicola Trinchera

Sant'Antonio Abate - Sagra del maiale












mercoledì 29 gennaio 2014

L’accesso al credito delle pmi



Venerdì 31 gennaio 2014, presso la Sala Convegni del Castello Ducale di Ceglie Messapica, avrà luogo il primo  seminario, “L’accesso al credito delle pmi nell’era del credit crunch: cofidi e finanza agevolata”, realizzato nell’ambito del progetto IN.C.O.ME, finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale Europea Grecia-Italia 2007-2013, che ha per obiettivo la promozione della gastronomia locale, quale protagonista di una ripresa economica che passi attraverso la valorizzazione delle specialità territoriali, nel rispetto e potenziamento dello sviluppo sostenibile.
Il seminario si aprirà con i saluti di Luigi Caroli, Sindaco di Ceglie Messapica e dell’assessore alle Politiche Comunitarie, Angelo Palmisano. A seguire gli interventi tecnici della responsabile Area Credito CNA Brindisi, Valeria Miraglia, che tratterà il tema: “Strumenti di garanzia a sostegno del credito:  cofidi e fondi regionali" e Massimo Piazzo, responsabile Area Credito Sintesi Srl, su: "Sostegno pubblico  per la creazione di nuove PMI e per gli investimenti delle PMI consolidate".
Modera Nicola Maffei, amministratore unico di Sintesi Srl.
L’incontro rientra nelle attività realizzate da Sintesi Srl nell’ambito del progetto IN.C.O.ME, in collaborazione con il Comune di Ceglie Messapica, a favore delle imprese del settore: oltre alle attività seminariali nelle scorse settimane, è stato avviato un infopoint dedicato alle pmi, che fornisce informazioni utili sullo start up d’impresa e sullo sviluppo delle attività imprenditoriali. Lo sportello è aperto al pubblico tutti i martedì dalle 15:30 alle 19:30 ed è ubicato presso il Palazzo Ex Albergo Ferrovia, nel centro storico di Ceglie Messapica.


SEMINARIO SUL TEMA:
L'ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI NELL'ERA DEL CREDIT CRUNCH: COFIDI E FINANZA AGEVOLATA

SALUTI:
Luigi CAROLI Sindaco di Ceglie Messapica
ASS. Angelo PALMISANO Politiche Comunitarie

INTERVENGONO:
DOTT. SSA Valeria MIRAGLIA Area Credito CNA Brindisi
"Strumenti di garanzia a sostegno del credito: cofidi e fondi regionali"
DOTT. Massimo PIAZZO Area Credito Sintesi Srl
"Sostegno pubblico per la creazione di nuove PMI e per gli investimenti delle PMI consolidate"

MODERATORE:
DOTT. Nicola MAFFEI Amm.re unico Sintesi Srl

Venerdì 31 gennaio ore 18.00
Sala Convegni Castello Ducale Ceglie Messapica

martedì 28 gennaio 2014

La festa continua ...

A causa delle condizioni meteo non proprio ottimali, la sagra del maiale prevista per la serata del 26 gennaio è stata rinviata. Appuntamento a mercoledì prossimo 29 gennaio, sempre in largo Ognissanti, a Ceglie.
Amici Del Borgo Antico

...........................................................
5* Edizione della Festa di Sant'Antonio Abate in Valle d’Itria

Dal 2009 a Ceglie Messapica, l'Associazione "Amici del borgo antico" ha riscoperto dopo secoli di oblio e organizza in via Vitale e Largo Ognissanti la festa di Sant'Antonio Abate in Valle d'Itria "Sagra del maiale", con la benedizione degli animali, l'accensione dei falò e la degustazione di prodotti locali.
Partito il conto alla rovescia in vista della invernale festa di Sant'Antonio Abate, amata dai cegliesi e dai tanti turisti provenienti dai paesi vicini. Un momento di incontro della comunità cittadina che ritrova nella festa organizzata dalla locale Associazione, con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, la tradizione e le origini di un rito che si era perso da secoli. Una riscoperta con riti suggestivi, che trova il culmine nell'accensione del falò in via Vitale e in Largo Ognissanti.
Rituali che nascono dalle tante leggende legate al Santo, una delle quali vuole che Sant'Antonio Abate si recasse all'inferno per contendere al demonio le anime dei peccatori, un Santo, quindi, capace di dominare il fuoco e di curare le malattie e gli eritemi della pelle.
Tra sacro e profano, tra storia e mito la 5 edizione si svolgerà domenica e sicuramente richiamerà molti cegliesi e tanti cittadini provenienti dalle città vicine. L'Associazione anche quest'anno si augura che il fuoco e la musica popolare con il Gruppo Antico di Villa Castelli, che ha partecipato alla Notte della Taranta, riscaldi il cuore dei visitatori nella gelida serata.
Sarà anche il segnale d'inizio della festa di Carnevale e sarà rinnovato il patto con Sant'Antonio Abate a cui si chiederà, sembra un paradosso, di proteggere gli animali. A Ceglie Messapica, come in molte altre regioni italiane questa festa si confonde con la fede e nei labili confini di antichi riti pagani, il risultato: qualcosa di unico.

Domenica scorsa




Insorgenti e briganti



Il video di presentazione della conferenza


Rivivono in queste pagine, così, le tristi vicende di gio­vani uomini e donne meridionali, uccisi, torturati, impri­gionati o costretti a emigrare da una politica per loro illogi­ca, che, al di là di un'adesione al legittimismo borbonico e/o a una vita delinquenziale, continuava a relegarli ai margini di una nuova società, solo a parole liberale e più giusta.
Quel loro andare solitario lungo i tratturi o per i sentie­ri dei boschi racconta le pene e le umiliazioni subite dalle misere genti del Sud, poveri braccianti e sfruttati in genere, la cui riabilitazione storica e morale è nel passato che è den­tro di noi e che, anche se non l'abbiamo vissuto diretta­mente, vive nella storia delle nostre città e delle nostre cam­pagne, incisa sulle pietre che conosciamo.
Domenico Blasi

Ambiente, salute, territorio.


Sollecito


   - Al Sindaco di Ceglie Messapica
                   Rag. Luigi Caroli
e p.c.      - Al Segretario Generale
               - Al Presidente del Consiglio Comunale
                  Comune di Ceglie Messapica
              - Padre Agostino Zamperini rcj
             Postulazione Generale Rogazionisti
                Via Tuscolana, 167
                00182 Roma
             - Padre Angelo Sardone rcj Congregazione Rogazionisti Centro-Sud
               Piazza G. Cesare, 13
               70124 Bari

 Oggetto: Sollecito per l’intitolazione di una strada a “Padre Pantaleone Palma”

Premesso che:
- il Consiglio Comunale di Ceglie Messapica in data 14.11.2013, con Delibera n. 73, approvava all’unanimità una Mozione che proponeva la denominazione di una Via pubblica della città  a Padre Pantaleone Palma.

Considerato che:
- la specifica competenza per dare corso al deliberato del Consiglio Comunale rientra tra le prerogative della Giunta Comunale;
- ad oggi, la Giunta Comunale non ha ritenuto di adottare l’atto amministrativo finalizzato a impegnare l’ufficio competente per dare seguito alla denominazione di una Via pubblica a “Padre Pantaleone Palma";
- in altri Comuni, anche a noi viciniori, sono in corso iniziative atte a ricordare e valorizzare la figura e le opere del nostro concittadino Padre Pantaleone Palma, pertanto diventa difficile trovare una seria e plausibile giustificazione sul ritardo da parte del Comune di Ceglie per portare a compimento l’impegno assunto.

Tutto ciò premesso e considerato,  
si sollecita il Sindaco e la Giunta Comunale di Ceglie Messapica a dare seguito alla volontà espressa dall’intero Consiglio Comunale di Ceglie Messapica per intitolare una pubblica Via a Padre Pantaleone Palma.

Ceglie Messapica   27.01.2014                            

                                                                                        Distinti saluti
                                                                                   Tommaso Argentiero

lunedì 27 gennaio 2014

Giornata della Memoria



Si celebra oggi la Giornata della Memoria riconosciuta dalle Nazioni Unite ed introdotta in Italia dal 2001, la data coincide con l'arrivo nel gennaio del '45 delle truppe sovietiche nel campo di concentramento di Auschwitz,  al fine di ricordare la “Shoah” (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che si sono opposti al progetto di sterminio.

Quando l'anticamera dell'orrore è dietro l'angolo:

"All’allora commissario capo Cesare Santini fu affidato il compito di individuare località lontane da zone di interesse militare, in località interne facilmente vigilabili, a suo parere idonee per ospitare campi di concentramento in provincia di Bari."
I campi in Puglia
Campi di concentramento in Sud Italia


Quest’anno è passato presto. L’anno scorso a quest’ora io ero un uomo libero: fuori legge ma libero, avevo un nome e una famiglia, possedevo una mente avida e inquieta e un corpo agile e sano. Pensavo a molte lontanissime cose: al mio lavoro, alla fine della guerra, al bene e al male, alla natura delle cose e alle leggi che governano l’agire umano; e inoltre alle montagne, a cantare, all’amore, alla musica, alla poesia. Avevo una enorme, radicata, sciocca fiducia nella benevolenza del destino, e uccidere e morire mi parevano cose estranee e letterarie. I miei giorni erano lieti e tristi, ma tutti li rimpiangevo, tutti erano densi e positivi; l’avvenire mi stava davanti come una grande ricchezza. Della mia vita di allora non mi resta oggi che quanto basta per soffrire la fame e il freddo; non sono più abbastanza vivo per sapermi sopprimere.
Se questo è un uomo, Primo Levi.

Enzo Biagi intervista Primo Levi: “Come nascono i lager? Facendo finta di nulla”
Clicca qui.

---------------------------------------------------

L'istituto "Cataldo Agostinelli" di Ceglie ha celebrato la Giornata della Memoria con uno spettacolo teatrale presso il Teatro comunale: "Il Fuhrer dona una città agli ebrei", regia di Maurizio Cicolella con Maurizio Ciccolella, Mino Profico, Francesca Zurlo e Alessia De Blasi.







domenica 26 gennaio 2014

Scossa di terremoto


Una fortissima scossa di terremoto di magnitudo 6.3 è stata registrata alle 14.55 sulla costa orientale greca, nel mar Ionio vicino alle isole di Cefalonia, Lefkada e Zante.
 Il sisma è stato chiaramente avertito in Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Sicilia. L’epicentro nel Mar Jonio, al largo delle coste greche. Per ora non si hanno notizie di danni a persone o cose.

PAURA a TARANTO. La scossa è stata avvertita chiaramente a Taranto e nel Salento dove i piani alti delle case hanno tremato.


Buona domenica


dalle ore 10.00-13.00 Centro Documentazione Archeologica
Info qui.

dalle ore 10.30-12.30
Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.


ore 11.00 Largo Ognissanti
5^ festa di S. Antonio Abate - Sagra del maiale
Benedizione degli animali

dalle ore 17.00-19.00 Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Cambio libri
Info qui.

ore 17.30 Teatro Comunale 
IL POSTO DELLE FAVOLE 
L'elefante smemorato e la papera ficcanaso
Compagnia Burambò


ore 18.00 Largo Ognissanti
5^ festa di S. Antonio Abate - Sagra del maiale
Accensione del falò e sagra




Edicole di turno
Piazza S. Antonio
Via Roma
Via Mercadante
Via S. Lorenzo



Farmacia di turno
Farmacia Ricci
Corso Garibaldi, 18
Telefono: 0831-377118


Distributori carburanti
AGIP L.go Amendola




5* Edizione della Festa di Sant'Antonio Abate in Valle d’Itria

Dal 2009 a Ceglie Messapica, l'Associazione "Amici del borgo antico" ha riscoperto dopo secoli di oblio e organizza in via Vitale e Largo Ognissanti la festa di Sant'Antonio Abate in Valle d'Itria "Sagra del maiale", con la benedizione degli animali, l'accensione dei falò e la degustazione di prodotti locali.
Partito il conto alla rovescia in vista della invernale festa di Sant'Antonio Abate, amata dai cegliesi e dai tanti turisti provenienti dai paesi vicini. Un momento di incontro della comunità cittadina che ritrova nella festa organizzata dalla locale Associazione, con il patrocinio del Comune di Ceglie Messapica, la tradizione e le origini di un rito che si era perso da secoli. Una riscoperta con riti suggestivi, che trova il culmine nell'accensione del falò in via Vitale e in Largo Ognissanti.
Rituali che nascono dalle tante leggende legate al Santo, una delle quali vuole che Sant'Antonio Abate si recasse all'inferno per contendere al demonio le anime dei peccatori, un Santo, quindi, capace di dominare il fuoco e di curare le malattie e gli eritemi della pelle.
Tra sacro e profano, tra storia e mito la 5 edizione si svolgerà domenica e sicuramente richiamerà molti cegliesi e tanti cittadini provenienti dalle città vicine. L'Associazione anche quest'anno si augura che il fuoco e la musica popolare con il Gruppo Antico di Villa Castelli, che ha partecipato alla Notte della Taranta, riscaldi il cuore dei visitatori nella gelida serata.
Sarà anche il segnale d'inizio della festa di Carnevale e sarà rinnovato il patto con Sant'Antonio Abate a cui si chiederà, sembra un paradosso, di proteggere gli animali. A Ceglie Messapica, come in molte altre regioni italiane questa festa si confonde con la fede e nei labili confini di antichi riti pagani, il risultato: qualcosa di unico.




sabato 25 gennaio 2014

Partiam, partiam.



Manifestazione regionale dei vent'anni di Forza Italia: domenica 26 gennaio Palatour Bitritto (BA)
Domenica mattina alle ore 9 partirà' un pullman da Piazzale stazione... fate piano, non spingete c'è posto.

Sagra del maiale


venerdì 24 gennaio 2014

Richiesta di revoca


Al Sindaco di Ceglie Messapica
e p.c.
A S.E. Prefetto di Brindisi
Al Segretario Generale
Comune di Ceglie Messapica

Oggetto: Richiesta di revoca della nomina quale Responsabile di Aree all’ing. Maurantonio

I Sottoscritti Consiglieri Comunali,

Premesso che:

  • in questi giorni, attraverso la visione di diversi atti amministrativi prodotti dall' ing. Michele Maurantonio, responsabile dell' Area Lavori Pubblici e dell' Area Affari Generali e Innovazione Tecnologica, hanno avuto modo di vagliare l'operato dello stesso.
  • gli atti in possesso degli scriventi e che lei sicuramente conosce possono esporre il Comune di Ceglie M.ca a situazioni amministrative al limite della legittimità e comunque poco trasparenti.
  • il comportamento del Responsabile di Area è a dir poco irrispettoso delle norme e delle leggi, fatti e situazioni più volte segnalati verbalmente da parte dei sottoscritti al Segretario Generale.

Considerato che:

  • in qualità di Consiglieri Comunali si ha la consapevolezza che è necessario porre rimedio immediatamente a situazioni amministrative incresciose e dubbie, non rispettose delle norme , delle leggi e dei regolamenti,
  • con spirito di grande responsabilità ed maniera costruttiva si vuole evitare che l' Ente continui ad essere esposto a situazioni molto difficili sotto il profilo della legittimità amministrativa e della trasparenza i cui danni sarebbero di notevole rilevanza .

                                                                    CHIEDONO

  • in fase di prima istanza, la Revoca Immediata del Decreto Sindacale con cui ha attribuito il conferimento delle funzioni dirigenziali all’ing. Michele Maurantonio. 
  • Questo suo atto, necessario, a tutela dell' Ente e dei Cittadini, contribuirebbe a fare chiarezza su diverse questioni amministrative e creerebbe le condizioni per trovare soluzioni tecniche e amministrative necessarie per una corretta gestione dell’Ente.
  • Questa occasione vedrebbe i sottoscritti e lei, pur nella distinzione di ruoli e responsabilità, impegnati a trovare i necessari rimedi per evitare che con il passare del tempo la situazione diventi sempre più difficile con risvolti imprevedibili e sicuramente non piacevoli.


Ceglie Messapica lì 24/01/2014

I Consiglieri Comunali

Rocco Argentiero Tommaso Argentiero Donato Gianfreda Nicola Trinchera

Insorgenti e briganti


Dimenticanze?


- Al Sindaco
 e.p.c.
- Al Presidente del Consiglio Comunale
- Al Segretario Generale
Comune di Ceglie Messapica

INTERPELLANZA

Oggetto: Pubblicazione Determinazione Dirigenziale N.511 del 5/8/2013

Premesso che:

  • il 22/01/2014 sull'Albo Pretorio Online del Comune di Ceglie Messapica al n. 56 è stata pubblicata la Determinazione Dirigenziale dell'Area Polizia Locale e Ambiente con n. 511 del 5/8/2013 avente per oggetto Servizio complementare raccolta rifiuti nell'agro - mese di agosto 2013.
  • La determinazione contiene una serie di inesattezze e di premesse non aderenti alla realtà dei fatti, se è vero come è vero che nella narrativa si dice ...La durata prevista per il servizio aggiuntivo offerto da espletare nel corrente mese di giugno è di 25 giorni lavorativi mensili. L’ammontare per le prestazioni richieste è pari a un costo complessivo di € 22.554,75 (IVA esclusa) compresi € 3.521,21(18,5 %) per le spese generali, utile d’impresa e spese amministrative; il mese di riferimento è invece agosto, e ancora....A seguito del sequestro preventivo dell’immobile comunale su cui è stato realizzato il Centro di Raccolta Materiali – misura cautelare disposta dal GIP Dott.ssa Paola Liaci, eseguito lo scorso 18 aprile 2013 dal nucleo operativo della Guardia di Finanza di Ostuni - a tutt’oggi lo stesso, pur se reso nuovamente disponibile già dal 28.05.2013, non risulta utilizzato in tutta la sua potenzialità; non si precisano ne si capiscono i motivi  del non utilizzo totale del Centro la cui ottimizzazione di funzionamento è in capo alla Cogeir e che il dirigente dell' area dovrebbe verificare e controllare.
  • La determinazione al punto 4, dà mandato all'ufficio Ragioneria di liquidare e pagare, a servizio ultimato, la relativa fattura per i servizi aggiuntivi di cui innanzi autorizzati per un importo di € 25.802,63 IVA Inclusa (10%) vistata dal Responsabile dell’Area Polizia Locale - Ambiente.

Considerato che:

  • in modo del tutto irrituale ed inspiegabile la determinazione è stata adottata in data 5/8/2013, tenuta “nascosta” in qualche cassetto (senza che se ne conoscono i motivi), è stata poi pubblicata solo il 22/01/2014 con un ritardo ingiustificato di oltre 5 mesi.
  • la tardiva pubblicazione della determinazione ha di fatto limitato il diritto di controllo dei consiglieri comunali che hanno appreso di un servizio svolto e liquidato quando non era possibile effettuare alcun tipo di verifica e di riscontro .
  • la tardiva pubblicazione ha precluso, almeno per 5 mesi, la conoscenza legale dell'atto e quindi l'avvio dei termini d'impugnazione da parte di eventuali interessati.
  • la normativa di riferimento è abbastanza chiara sull'obbligarietà della pubblicazione all'albo pretorio online e che lo stesso consiglio di stato ha ribadito attraverso sentenze specifiche.
  • l'attività amministrativa dell'ente deve risultare sempre trasparente e di facile accesso innanzitutto ai cittadini oltre che agli stessi consiglieri comunali anche per evitare che decisioni dei dirigenti possano passare sotto traccia.


SI CHIEDE DI SAPERE :

Quali sono stati i motivi che hanno indotto il Responsabile dell' Area Polizia Urbana e Ambiente a tenere nel cassetto la Determinazione N° 511 dal 5/8/2013 sino al 22/1/2014 giorno della pubblicazione sull'Albo Pretorio .

La presente interpellanza, ai sensi dell' art.26 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale di ceglie Messapica, dovrà essere iscritta all'ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio Comunale 

Ceglie Messapica lì 23/01/2014
I Consiglieri Comunali

Rocco Argentiero Tommaso Argentiero Donato Gianfreda Nicola Trinchera

giovedì 23 gennaio 2014

Oh perbacco!

L'Epifania tutte le feste si porta via ma il presepe e luci sul balcone di casa rischiavano di restare lì. Oh perbacco! Che tragedia quest'anno dopo aver pagato un nipote per sistemare gli addobbi natalizi, mi sono dimenticato di pattuire che lo stesso smontasse il tutto. Ohibò! Ora devo pagare qualcuno che li tolga!

Perdindirindina!


Comunicato Stampa

A Ceglie non si pagherà la mini IMU

A Ceglie Messapica i cittadini non pagheranno la mini IMU. Infatti l’Amministrazione Comunale non ha aumentato l’aliquota base sulla prima casa. Anzi ha diminuito detta aliquota dallo 0,4 allo 0,36%.
Questa scelta dell’Amministrazione Comunale ha consentito alla quasi totalità dei cittadini cegliesi  di non sobbarcarsi l’imposta sulla prima casa.
Inoltre, per quanto riguarda l’Imu, è bene ricordare che l’Amministrazione Comunale ha diminuito anche l’aliquota sulla seconda casa dallo 0,89 allo 0,88, con una conseguente diminuzione della stessa imposta.

                                                                                                                   IL SINDACO
                                                                                                                    Luigi Caroli             

mercoledì 22 gennaio 2014

Cambio libri



Ceglie Messapica - Pinacoteca comunale "Emilio Notte"
Prossimo appuntamento Sabato 25 e Domenica 26 gennaio, dalle 17:00 alle 19:00. 
Possibilità di baratto libri e testi generi vari, possibilità di donazioni.
Invito rivolto a tutti.

Ti aspettiamo!

REGOLAMENTO:
Porta un libro e cambialo con un altro libro. ( Libri da leggere: narrativa, romanzi, raccolte poetiche, saggi, racconti. Non saranno accettati manuali o libri scolastici).
Negli incontri successivi si potranno riportare indietro i libri presi e cambiarli con altri, oppure partecipare con nuovi testi.
I libri dovranno essere in buono stato, del tutto leggibili, non dovranno avere parti mancanti, dovranno avere integra la copertina.
Non saranno accettati testi usurati o con tracce di umidità o muffa.
Chiunque volesse fare una donazione di più libri potrà farlo.
I testi saranno soggetti a una preventiva valutazione prima di essere accettati.



martedì 21 gennaio 2014

Auguri


Tre anni e spiccioli sono trascorsi (clicca qui) da quando la vecchia maggioranza di centro destra ha gettato nel cesso un PUG quasi pronto con un aggravio consistente sulle casse comunali perchè qualcuno aveva deciso che era tutto da rifare. Oggi c'è in giro un nuovo fermento, ci sono novità messe in giro, naturalmente, in forma anonima. Non vi fate ingannare! Se le cose stanno così basta una semplice osservazione al PUG per demolire il progetto. E' evidente quindi che l'oggetto del contendere è altro. Si tratta solo di ammuine.
Nel caso la cosa si potesse fare, l'intervento della lobby anonima è la lampante dimostrazione del perchè a Ceglie non si riesce ad avere un PUG: i veti incrociati tra potentati altro che la scelta tra diverse proposte di sviluppo urbanistico.
Ne vedremo delle belle. Auguri, buon lavoro.
P.S. Volevo segnalare, inoltre, la nascita, se non ve ne siete accorti, di un'altra lobby, sempre anonima,quella contraria all'acquisizione pubblica della torre del castello. Cosa hanno in Comune? Sono ANTI e basta.
Auguri!

Ahi Ceglie ...



L'ELEFANTE SMEMORATO E ...


IL POSTO DELLE FAVOLE
Domenica 26 gennaio ore 17.30
Teatro Comunale
Associazione Culturale Teatrale “Compagnia Burambò”
L'ELEFANTE SMEMORATO E LA PAPERA FICCANASO 
di e con Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli


Un vecchio elefante non riesce a dormire.
I brutti ricordi lo attanagliano.
Un giorno li soffia dentro alcuni palloncini rossi che volano via, lasciando l'elefante smemorato. Quand’ ecco entrare, o meglio “ficcarsi”, nella sua vita una papera che lo tempesta di domande a cui non riesce a rispondere. Papera Teresina è determinata, gli suggerisce di fare una passeggiata per riprendere contatto con il mondo. Il grosso animale parte all'avventura e senza saperlo, andrà incontro a quanto già capitato e dimenticato. Sarà difficile per lui difendersi dai pericoli, tanto da finire in una gabbia allo zoo. Scoprirà così che i ricordi sono necessari, belli e brutti, e conservarli può tornare utile nel bisogno. Teresina, ormai amica inseparabile, ha l'idea giusta al momento giusto.
Quale sarà?
Certe cose si scoprono vivendo, altre sognando oppure andando a teatro.


.