.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

lunedì 28 febbraio 2011

Sport


Dalla redazione sportiva

ahiceglie



Pallacanestro Serie B Dilettanti Maschile - Gir.D
 CATANZARO - CEGLIE 
 60-58
Parziali: 21-15, 9-14, 19-18, 11-11
Classifica: Reggio C. 32, Orlandina Basket 30, Francavilla 26, Asd Nuovo Basket Cb 26, Martina F. 26, Corato 24, M.S. Campobasso 22, Catanzaro 20, Ceglie 18, Melfi 16, Bernalda 12, Ragusa 10, Bari 10, Benevento 8.
Pallacanestro Serie C Regionale
 INVICTA BRINDISI - N.P. CEGLIE
 84-68 
Classifica: Dld Basket Taranto 42, Libertas Taranto 34, Castellana 30, Barletta 30, Np Nardò 30, Santeramo 28, Libertas Trani 26,  Mesagne 26, Invicta Brindisi 24, Quelli Che … Brindisi 18, Ceglie 18, S. Vito 16,  Eagles Ruvo 16, Assi Brindisi 14, Eagles Brindisi 12,  Bari 2.



Pallavolo Serie C Femminile - Gir. B
 MASSAFRA - N.P. CEGLIE 
 3 - 1
Parziali: 25-18 / 23-25 / 25-23 / 25-15
Classifica: Ugento 38, Maglie 35, Magic Volley 32, Mesagne 30, Aquarica 29, Collepasso 26, U.S.Lightning 19, Ceglie 16, L.Tempesta 14, Volleyball 14, Techni Plant 12, ASD Olimpius 10,  Assi Brindisi 6.
Pallavolo Serie D Maschile - PlayOff Gir. A
 N.P. CEGLIE - GRUMO 
 1 - 3
Parziali: 14-25 / 25-17 / 18-25 / 20-25
Classifica: Grumo 6, Trelicium 6, Brindisi 6, Ceglie 0, Nardò 0, Ecana 0.

-----------------------------------------------


Frattini: “Non possiamo esportare la democrazia”. È quasi finita anche da noi.
(Lia Celi)"
 
Vienna, Ruby invitata al Ballo delle debuttanti. L’unica serata in cui andrà in bianco.
(Lia Celi)

Il Giornale pubblica il testamento politico del duce. Ah, si dimette?
[aileen d.] 

sabato 26 febbraio 2011

Buona domenica


Sabato


Ore 18.30 Palazzetto dello sport
N.P. CEGLIE -  GRUMO
Pallavolo Serie D Maschile - PlayOff Gir. A 


Ore 21.30 Art Cafè Wine Bar
DJ BostonGeorge

Domenica

Ore 10.00 - 12.30 Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.

Ore 13.00 Pranzo
Info qui.

Ore 15.00 Passeggiata nel centro storico

Ore 21.00 Cena 
Info qui.


Farmacia di turno
Farmacia Lagamba Galante
Viale Moro Aldo, 14
Telefono: 0831-377167

-----------------------------------------

-------------------------------------------------------


Sabato 26 febbraio 2011



Ore 18,00 - Sala Consiliare Comune di Villa Castelli (Brindisi) - Piazza Municipio
FEDERICO PIRRO
Caporedattore della sede Rai di Bari
presenta il suo libro edito da Progedit
Uniti per forza

Presentazione del periodico

BRIGANTAGGIO - politico e sociale 

venerdì 25 febbraio 2011

Convegno sul morbo di Parkinson


Venerdì e Sabato al San Raffaele convegno sul morbo di Parkinson

La malattia di Parkinson in tutti i suoi aspetti e le sue prospettive clinico-diagnostiche, terapeutiche e scientifiche. Questo l’argomento sul quale un pool di esperti discuterà e si confronterà venerdì 25 e sabato 26 febbraio nel corso del convegno “Pianeta Parkinson” che si terrà presso il Presidio di Riabilitazione di Alta Specialità della ASL di Brindisi “Fondazione San Raffaele” di Ceglie Messapica (Brindisi).
Il Parkinson è una malattia del sistema nervoso centrale caratterizzata principalmente dalla degenerazione progressiva di alcuni neuroni la cui causa è ancora argomento di discussione e ricerca.
In Italia si contano circa 250mila casi, in Puglia se ne stimano 16mila con un’età media di insorgenza verso i 55 anni. Circa 10mila sono gli individui colpiti con meno di 40 anni. In crescita la diffusione della malattia in età giovanile.
“Paralisi agitante”. Con questo ossimoro definì il morbo nel 1817 il chirurgo londinese che lo descrisse per la prima volta indicando in maniera precisa due dei sintomi che lo caratterizzano: il rallentamento motorio generale ed il tremore.
«Parkinson» spiega Fabio Colonna, Direttore Medico della Fondazione San Raffaele e Responsabile Scientifico dell’evento, «descrisse solo alcuni dei sintomi cardinali della malattia di cui è l’eponimo. Il tremore, sovente sintomo d’esordio, e la lentezza dei movimenti si affiancano infatti a disturbi del cammino, a rigidità, a disturbi posturali e di equilibrio ed ad altri sintomi non motori che compromettono inevitabilmente la qualità di vita di chi ne è affetto».
Il numero ineguagliato di interrogativi ancora senza risposte sulle cause determinanti la patologia non preclude comunque la possibilità di garantire ai pazienti ed ai familiari una qualità di vita migliore.
«La malattia ha un decorso cronico, progressivo e spontaneamente irreversibile. L’obiettivo dell’evento formativo», conclude Colonna, «oltre a focalizzare l’attenzione sul percorso clinico-diagnostico e sulle nuove terapie farmacologiche e neurochirurgiche, è quello di evidenziare l’importanza delle cure riabilitative per garantire il mantenimento delle autonomie di base oltre che delle capacità residue non compromesse e l’apprendimento di nuove strategie motorie e cognitive».
Aprirà i lavori del convegno, patrocinato dagli Ordini dei Medici di tutte le provincie regionali a da alcune importanti società scientifiche (LIMPE, SIN, SIMFER e SNO), il Prof. Paolo Livrea, Direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Bari, con la lettura magistrale “Percezione e mente nella malattia di Parkinson”.

COMUNICATO UFFICIO STAMPA e COMUNICAZIONE FONDAZIONE SAN RAFFAELE

mercoledì 23 febbraio 2011

Xu Zhong



Venerdì 25 febbraio alle ore 20.30 presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica l’Ensemble da camera Tito Schipa di Lecce si esibirà in un concerto interamente dedicato al compositore austriaco Gustav Mahler diretto dal maestro cinese Xu Zhong. Dopo il 2010, in cui si è festeggiato il 150° anniversario della nascita, nel 2011 ricorre il centenario della morte. Mahler fu uno dei più celebri direttori d'orchestra del suo tempo, ma le sue composizioni furono a lungo incomprese e guardate con sufficienza da parte della critica. Considerato dai suoi contemporanei come una sorta di epigono di Bruckner o di Wagner, fu oggetto di una riscoperta a partire dagli anni ’60 del Novecento grazie in particolare alle attenzioni di direttori d’orchestra come Leonard Bernstein e Bernard Haitink.
Xu Zhong è uno dei più conosciuti pianisti cinesi a livello internazionale. E’ membro fondatore e Direttore Artistico della Shanghai International Piano Competition e direttore artistico della Shanghai Sinfonietta. E' stato Direttore Musicale della Shanghai Philharmonic Orchestra e Chief Guest Conductor della KBS Symphony Orchestra. Ha collaborato con i più famosi musicisti ed orchestre del panorama internazionale.
.....................................................................................

L'Onu convoca d'urgenza l'ambasciatore libico. Ma Berlusconi ha altri impegni. [miguel mosè]
 
Calderoli: "La festa dei lavoratori va celebrata lavorando".
Attendiamo la proposta per il 2 novembre. [misterdonnie]
 

martedì 22 febbraio 2011

Il sortilegio della casa antica


"Un giovane ricercatore, per un lutto, ritorna nel suo paese d'origine nella Bassa Murgia brindisina. In una battuta di caccia, nella scuola della sua infanzia, trova il diario del maestro Mario Solerto. Attraverso la lettura del diario, negli incontri con i compagni di scuola e degli amici di Solerto, ripercorre la biografia intellettuale, politica e sentimentale del maestro. Fa da sfondo al romanzo la bellezza edenica della Puglia dei trulli contrapposta alla fatica e al dolore dei suoi abitanti, "li gnammalur", con un finale a sorpresa. Kailìa diventa la metafora dell'Itaca che tutti portiamo nell'anima".
"Il sortilegio della casa antica", per i tipi della BookSprint, è l'ultimo romanzo di Vincenzo Gasparro di imminente pubblicazione.




Incipit.
Rovistai tra i calcinacci e trovai il sussidiario di Lucia e un quaderno dai bordi rossi. Lo sfogliai velocemente e mi resi conto che in alcuni tratti era ormai indecifrabile e smunto, ma la parte rimasta intatta evidenziava la grafia chiara e decisa del maestro. Atletico, pieno di vita e ironia mi balzò agli occhi con i suoi occhiali scuri di professore e l'immancabile giornale che sfogliava prima di iniziare le lezioni, in attesa che arrivassimo tutti.
- Contrarrai una malattia infettiva con quel quadernaccio vecchio e sporco- sentenziò lo zio.
Per me s'apriva un mondo di ricordi, m'assalì un flusso di coscienza in piena. Uscendo il vecchio albero del noce era ancora lì...

Altri estratti del libro sono sul blog de “Il Diavoletto”

lunedì 21 febbraio 2011

Sport


Dalla redazione sportiva

ahiceglie


Pallacanestro Serie B Dilettanti Maschile - Gir.D
 CEGLIE - FRANCAVILLA 
 68-72
Parziali: 16-16, 20-15, 17-18, 15-23
Classifica: Reggio C. 30, Orlandina Basket 28, Francavilla 26, Asd Nuovo Basket Cb 24, Martina F. 24, Corato 22, M.S. Campobasso 20, Ceglie 18,   Catanzaro 18, Melfi 16, Bernalda 12, Ragusa 10, Bari 10, Benevento 8
Pallacanestro Serie C Regionale
  N.P. CEGLIE - TRANI 
 78-64 
Classifica: Dld Basket Taranto 40, Libertas  Taranto 34,  Castellana 30, Barletta 28, Np Nardò 26, Libertas Trani 26, Santeramo 26, Mesagne 24, Invicta Brindisi 22, Quelli Che … Brindisi 18, Ceglie 18, S. Vito 16, Assi Brindisi 14, Eagles Ruvo 14, Eagles Brindisi 10,  Bari 2. 



Pallavolo Serie C Femminile - Gir. B
 N.P. CEGLIE - COLLEPASSO
 3 - 0
Parziali: 23-25 / 12-25 / 16-25

Classifica: Ugento 35, Maglie 32, Mesagne 30, Magic Volley 30, Aquarica 29, Collepasso 23, U.S.Lightning 19, Ceglie 16, L.Tempesta 14, Techni Plant 9, Volleyball 11,  ASD Olimpius 9,  Assi Brindisi 5.
Pallavolo Serie D Maschile - PlayOff Gir. A 
 TRELICIUM  - N.P. CEGLIE 
 3 - 0
Parziali: 27-25 / 25-14 / 25-23
Classifica: Grumo 3, Trelicium 3, Brindisi 3, Ceglie 0, Nardò 0, Ecana 0.

..........................................................................................


La Russa: "Formigli non faceva giornalismo ma pura provocazione".

La Russa: "Formigli faceva domande". (Gianni Zoccheddu)
 

sabato 19 febbraio 2011

Buona domenica


Sabato


Ore 18.30 Palazzetto dello sport
N.P. CEGLIE -  COLLEPASSO
Pallavolo Serie C Femminile - Gir. B


Ore 20.30 Teatro comunale
Agenzia investigativa
Compagnia teatrale Nunzia Stoppa


Ore 20.30 Palazzetto dello sport
N.P. CEGLIE -  TRANI
Pallacanestro Serie C Regionale


Ore 21.30 Art Cafè Wine Bar
 DJ BostonGeorge

Ore 22.00 Petralivemusic- jazzclub
Crooners
Attilio Troiano - Voce
Bruno Montrone - Pianoforte
Giuseppe Venezia - Contrabbasso
Lorenzo Nicoletti - Batteria


Domenica

Ore 10.00 - 12.30 Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.

Ore 13.00 Pranzo
Info qui.

Ore 15.00 Passeggiata nel centro storico

Ore 20.30 Palazzetto dello sport
CEGLIE -  FRANCAVILLA
Pallacanestro Serie B Dilettanti Maschile - Gir.D


Ore 19.00 Teatro Comunale
XVII Stagione Concertistica "Caelium"
Duo ARENA - MUNAFO'


Ore 21.00 Cena 
Info qui.


Farmacia di turno
Farmacia Conte Giuseppe
Via Martina Franca
Telefono: 0831-377084

-----------------------------------------

La nostra storia
Il convento dei Frati Minori Cappucci fu fondato a Ceglie dopo il 1560, esso fu uno dei primi in Terra d'Otranto. I frati vi rimasero per ben tre secoli. All'indomani dell'Unità d'Italia il convento venne requisito e gli ultimi frati mandati via. In quel convento ... Continua qui.

-----------------------------------------


XVII Stagione Concertistica "Caelium"


XVII Stagione Concertistica "Caelium"
DOMENICA 20 FEBBRAIO
ore 19.00 Teatro Comunale
Duo ARENA - MUNAFO'



Esecutori:
Antero ARENA - violino
Maria Assunta MUNAFO' - pianoforte
Musiche di: Beethoven, Tchaikovsky, R. Strauss
 



Il terzo appuntamento della XVII Stagione Concertistica Caelium consolida, nel solco della tradizionale manifestazione annuale, la lunga serie di appuntamenti concertistici, giunti al 111° concerto dalla Fondazione dell’Associazione, nella cittadina di Ceglie Messapica.
Il Maestro Massimo Gianfreda che ricordiamo è Presidente e Direttore Artistico commenta: “la forza della nostra Associazione si fonda nell’amore per la musica di tutti gli associati che, con il loro contributo di risorse e di idee, rendono possibile la realizzazione della rassegna“.
Nel programma troviamo la Sonata op. 24 n. 5 in Fa Maggiore di L. van Beethoven; in questa sonata fa capolino il periodo illuministico giunto ormai al suo termine, ma le ombre romantiche che la pervadono sono quelle che ammaliano l’ascoltatore.
La celebre Sonata riporta il titolo “Primavera” che è estraneo all’autore e che in qualche modo ne determinò la fortuna.
Pienamente romantico è Souvenir D’un Lieu Cher op. 42 di P. I. Tchaikovsky; sul primo tempo (Meditation), pensato per il secondo movimento del Concerto per Violino poi sostituito con la Canzonetta, commenta l’autore: ”…A mio parere è il migliore, ma mi ha dato più fastidio…” inoltre aggiunge “… si chiama Meditazione e deve essere giocato in un tempo Andante”.
Il secondo tempo è invece uno Scherzo vivace, mentre il terzo, ‘Melodie’, l’autore disse di provare una malinconia indescrivibile.

L’ultimo compositore è un “quasi” contemporaneo, Richard Strauss da non confondere con l’autore dei valzer (n.d.r.).
In programma vi è una delle Sonate composte all’incirca nel 1874 all’età di dieci anni, ovvero la Sonata in Mi b Op. 18, un’occasione per ascoltare il primo periodo di attività di questo compositore.
I musicisti sono il duo cameristico per eccellenza, al violino Antero Arena e al pianoforte Maria Assunta Munafò.
Continua qui.

venerdì 18 febbraio 2011

Benigni:abbast.

Io salvo questo della serata di ieri del festival di S. Remo.

Odio gli indifferenti. Credo come Federico Hebbel che "vivere vuol dire essere partigiani". Non possono esistere i solamente uomini, gli estranei alla città. Chi vive veramente non può non essere cittadino, e parteggiare. Indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti.
L'indifferenza è il peso morto della storia. E' la palla di piombo per il novatore, è la materia inerte in cui affogano spesso gli entusiasmi più splendenti, è la palude che recinge la vecchia città e la difende meglio delle mura più salde, meglio dei petti dei suoi guerrieri, perché inghiottisce nei suoi gorghi limosi gli assalitori, e li decima e li scora e qualche volta li fa desistere dall'impresa eroica.
L'indifferenza opera potentemente nella storia. Opera passivamente, ma opera. E' la fatalità; e ciò su cui non si può contare; è ciò che sconvolge i programmi, che rovescia i piani meglio costruiti; è la materia bruta che si ribella all'intelligenza e la strozza. Ciò che succede, il male che si abbatte su tutti, il possibile bene che un atto eroico (di valore universale) può generare, non è tanto dovuto all'iniziativa dei pochi che operano, quanto all'indifferenza, all'assenteismo dei molti. Ciò che avviene, non avviene tanto perché alcuni vogliono che avvenga, quanto perché la massa degli uomini abdica alla sua volontà, lascia fare, lascia aggruppare i nodi che poi solo la spada potrà tagliare, lascia promulgare le leggi che poi solo la rivolta farà abrogare, lascia salire al potere gli uomini che poi solo un ammutinamento potrà rovesciare. La fatalità che sembra dominare la storia non è altro appunto che apparenza illusoria di questa indifferenza, di questo assenteismo. Dei fatti maturano nell'ombra, poche mani, non sorvegliate da nessun controllo, tessono la tela della vita collettiva, e la massa ignora, perché non se ne preoccupa. I destini di un'epoca sono manipolati a seconda delle visioni ristrette, degli scopi immediati, delle ambizioni e passioni personali di piccoli gruppi attivi, e la massa degli uomini ignora, perché non se ne preoccupa. Ma i fatti che hanno maturato vengono a sfociare; ma la tela tessuta nell'ombra arriva a compimento: e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia che un enorme fenomeno naturale, un'eruzione, un terremoto, del quale rimangono vittima tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente. E questo ultimo si irrita, vorrebbe sottrarsi alle conseguenze, vorrebbe apparisse chiaro che egli non ha voluto, che egli non è responsabile. Alcuni piagnucolano pietosamente, altri bestemmiano oscenamente, ma nessuno o pochi si domandano: se avessi anch'io fatto il mio dovere, se avessi cercato di far valere la mia volontà, il mio consiglio, sarebbe successo ciò che è successo? Ma nessuno o pochi si fanno una colpa della loro indifferenza, del loro scetticismo, del non aver dato il loro braccio e la loro attività a quei gruppi di cittadini che, appunto per evitare quel tal male, combattevano, di procurare quel tal bene si proponevano.
I più di costoro, invece, ad avvenimenti compiuti, preferiscono parlare di fallimenti ideali, di programmi definitivamente crollati e di altre simili piacevolezze. Ricominciano così la loro assenza da ogni responsabilità. E non già che non vedano chiaro nelle cose, e che qualche volta non siano capaci di prospettare bellissime soluzioni dei problemi più urgenti, o di quelli che, pur richiedendo ampia preparazione e tempo, sono tuttavia altrettanto urgenti. Ma queste soluzioni rimangono bellissimamente infeconde, ma questo contributo alla vita collettiva non è animato da alcuna luce morale; è prodotto di curiosità intellettuale, non di pungente senso di una responsabilità storica che vuole tutti attivi nella vita, che non ammette agnosticismi e indifferenze di nessun genere.
Odio gli indifferenti anche per ciò che mi dà noia il loro piagnisteo di eterni innocenti. Domando conto ad ognuno di essi del come ha svolto il compito che la vita gli ha posto e gli pone quotidianamente, di ciò che ha fatto e specialmente di ciò che non ha fatto. E sento di poter essere inesorabile, di non dover sprecare la mia pietà, di non dover spartire con loro le mie lacrime. Sono partigiano, vivo, sento nelle coscienze virili della mia parte già pulsare l'attività della città futura che la mia parte sta costruendo. E in essa la catena sociale non pesa su pochi, in essa ogni cosa che succede non è dovuta al caso, alla fatalità, ma è intelligente opera dei cittadini. Non c'èin essa nessuno che stia alla finestra a guardare mentre i pochi si sacrificano, si svenano nel sacrifizio; e colui che sta alla finestra, in agguato, voglia usufruire del poco bene che l'attività di pochi procura e sfoghi la sua delusione vituperando il sacrificato, lo svenato perché non è riuscito nel suo intento.
Vivo, sono partigiano. Perciò odio chi non parteggia, odio gli indifferenti. 

Antonio Gramsci - "La Città futura"
 
11 febbraio 1917
 

Barriere architettoniche


La Legge 13/89, prevede l'erogazione annuale di contributi per l'eliminazione di barriere architettoniche negli edifici privati. I contributi possono essere concessi per interventi su immobili privati già esistenti ove risiedono in forma effettiva, stabile ed abituale disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti. Tali opere consistono in: modifiche degli accessi delle rampe, dei corridoi, dei passaggi, delle scale, dei locali igienici e dei pavimenti, in installazione d ascensori e servoscala, di percorsi attrezzati e di segnalazioni per i non vedenti.
Il contributo è concesso in misura
a) pari alla spesa effettivamente sostenuta per costi fino a € 2.582,28;
b) per costi da € 2.582,28 a € 12.911,42 il contributo è pari a € 2.582,28 più il 25% della
spesa compresa tra € 2.582,28 e € 12.911,42;
c) per costi oltre € 12.911,42 (fino a un massimo di € 51.645,69 il contributo è determinato come al punto b) più il 5% della spesa compresa tra 12.911,42 e 51.645,69.

Gli interessati devono presentare domanda al Sindaco del Comune in cui è sito l’immobile con l’indicazione delle opere da realizzarsi e della spesa prevista entro il 1 marzo.

 

giovedì 17 febbraio 2011

Filomela


 

Teatro Comunale di Ceglie Messapica
Giovedì 17 febbraio ore 20.30
Filomela 
Compagnia SKENE' - Lecce
Coreografie - Patrizia Rucco 

 
Filomela è una figura della mitologia greca. Figlia di Pandione, re di Atene, venne violentata e poi mutilata della lingua dal cognato Tereo. Grazie alla capacità di ricamare, Filomela sfugge alla violenza di Tereo. Con la complicità della sorella Prone e per intercessione degli dei, fu trasformata in usignolo acquistando così la libertà di volare.
In scena la compagnia di Teatro Danza Skenè, coreografia di Patrizia Rucco, con Chiara e Asia Acampora, Sacha Fumarola, Sheila Murciano, Marta Nicolì, Ilaria Nigri, Simona Solombrino, Stefania Trafficante, Patrizia Rucco.
Patrizia Rucco prende il mito di Filomèla e lo racconta per gesti, musiche e immagini. In luogo però di riprodurlo pari pari, limita l’attenzione al dramma di questa fanciulla prima stuprata, quindi privata della lingua. Il tema della Filoméla ‘vittima’ viene così dilatato sino ad assurgere ad emblema di donna del sud (della Puglia, d’Italia, del mondo...), questa donna cui è normale imporre il silenzio, l’emigrazione, il distacco, la sudditanza, il non emanciparsi, l’essere reclusa o, nel migliore dei casi, un lavoro da manifattura sfiancante e sottopagato.


.........................................................................

Bersani: "So che la Lega non è razzista"

Bersani:" So che la Lega non è razzista, sono loro che sono brutti, sporchi, neri e meridionali"
Due di briscola 
.....................................................

Bersani: "Impegno me e il mio partito a portare avanti il processo federalista, dialogando con la Lega".

Bersani: "Impegno me e il mio partito a perdere voti anche al sud"
(Giancarlo Gismondo)

mercoledì 16 febbraio 2011

Agenzia investigativa


Tempi stretti e ritmi serratti: questi gli ingredienti di “Agenzia investigativa”. La commedia, con i suoi intrecci ed equivoci, ha inizio e sviluppo in una bizzarra agenzia investigativa. Tutto ruota attorno alla figura di Mariano, avvocato ed investigatore capo della stessa agenzia. Egli è affiancato da un segretario buono a nulla, Strossner, che gliene combina di tutti i colori al punto da farlo trovare in situazioni ingarbugliate e spiacevoli. L’altro imbranato collaboratore di Mariano è Sisto. Lo studio investigativo si trova nell’appartamento di Mariano che vive con la sorella Caterina, particolarmente premurosa e protettiva nei confronti del fratello, la quale ha come unico desiderio quello di vederlo sposato. Il povero investigatore non è solo vittima delle stranezze dei suoi collaboratori ma anche dei folli clienti che si rivolgono all’agenzia. Tra questi c’è Norma, la quale fingendo di essere una cliente, cambierà con una sconvolgente rivelazione, la vita di Mariano.

Samy Fayad, autore teatrale e radiofonico, oltre che giornalista, nasce a Parigi nel 1925, da genitori libanesi.Vive undici anni nel Venezuela e all’ età di tredici anni si trasferisce a Napoli, trovando nella napoletanità il terreno fertile per i personaggi, i costumi e l’ ambiente delle sue commedie.
In Italia, il teatro di Fayad, è stato portato in scena, con grande successo, da Peppino De Filippo, Nino Taranto, Beppe Barra. Il teatro di Fayad è stato tradotto, rappresentato, teletrasmesso in molte nazioni europee ed extraeuropee.
Hanno scritto del suo teatro: Domenico Rea, Alberto Perrini, Franco Malatini, Carlo Maria Pensa, Lino Calvino…
Fayad muore a Napoli nel 1999.


L'incasso della serata sarà devoluto per il restauro della chiesa di S. Demetrio.
...........................................................................................................

  
Mubarak si è dimesso dopo 18 giorni di proteste.
Visto cosa si riesce a fare senza un PD?
(Eugenio Iodice)

 Il tribunale di Milano è talmente fazioso che farà giudicare il premier da 3 maggiorenni. (Gianni Zoccheddu) 

martedì 15 febbraio 2011

C'è ...

ma manca la prosa.

I Rassegna TeatroTeatro Comunale di Ceglie Messapica
I° Rassegna

Musica Teatro Danza

 
Conservatorio di musica
"Tito Schipa” Lecce
Città di Ceglie Messapica

PROGRAMMA


 GIOVEDI' 27 GENNAIO
L'ELISIR D'AMORE
opera in due atti di G. Donizetti
Regia Katia Ricciarelli
Orchestra Conservatorio Tito Schipa - Lecce

MERCOLEDI' 9 FEBBRAIO
Concerto di
ANTONELLA RUGGIERO
Orchestra MELOS CHORDA


GIOVEDI' 17 FEBBRAIO
FILOMELA
spettacolo di teatro-danza
Compagnia SKENE' - Lecce
Coreografie Patrizia Rucco

VENERDI' 25 FEBBRAIO
Concerto
ENSEMBLE da camera
Tito Schipa-Lecce
omaggio a Mahler
Direttore e Pianista
Xu Zhong

GIOVEDI' 10 MARZO
PUGLIAMERICA A/R
Maurizio Petrelli e la Grande Salento Orchestra (Big Band)

VENERDI' 25 MARZO
MOZART e SALIERI
di A. S. Pushkin
Enscmble cameristico del Conservatorio diretto da Corrado De Bernart
Voci recitanti: Giovanni De Monte e Fabio Tinella

GIOVEDI' 7 APRILE
IO PROVO A VOLARE
omaggio a Modugno
di Gianfranco Berardi

GIOVEDI' 14 APRILE
MADELEINE
concerto jazz
Rachelc Andriolí - voce; Fulvio Palese - sassofoni; Litigi Botrugno - pianoforte; Angelo Urso - contrabbasso; Antonio Bramato - battería;

GIOVEDI' 19 MAGGIO
TRIANNI / NICOLARDI
Concerto di musica da camera
Sax e Pianoforte

SABATO 28 MAGGIO
ORCHESTRA DI FIATI
Orchestra Conservatorio Tito Schipa - Lecce
Direttore D'orchestra Giovanni Pellegrini
..........................................................................



Il Giornale pubblica Vendola nudo in una foto di trent'anni fa.
Se vogliono, sua mamma ne ha di ancora più vecchie.


[cianciafrullo]

lunedì 14 febbraio 2011

Se disce ...

Se disce ca manghe na stelle,
c’a cappe d’u ciele mu ì ggnorre.
Na sté nu bbesuggne cu ccuende:
ì ppropie a cchjù ggranne i lucende.
Ji a teggne, anzerrate inde u core,
pe mme totte: ì ll’amoru miu bbelle.


Pietro Gatti, da “Nu viecchju diarie d’amore”

Si dice che manca una stella, che la volta del cielo ora è nera. Non v’è bisogno che tu conti: è proprio la più grande e lucente. Io la tengo, serrata nel cuore, per me tutta: è l’amore mio bello.
Ascolta Vincenzo Suma






Sport


Dalla redazione sportiva

ahiceglie



Pallacanestro Serie B Dilettanti Maschile - Gir.D
 MARTINA - CEGLIE 
 61-49
Parziali: 17-13, 20-9, 14-11, 10-16
Classifica: Reggio C. 28, Orlandina Basket 26, Asd Nuovo Basket Cb 24, Francavilla 24, Martina F. 24, Corato 22, Ceglie 18, M.S. Campobasso 18,  Catanzaro 18, Melfi 14, Bernalda 10, Ragusa 10, Bari 8, Benevento 8.
Pallacanestro Serie C Regionale
  N.P. CEGLIE - BARLETTA 
 79-82
Classifica: Dld Basket Taranto 38, Libertas  Taranto 32,  Castellana 28, Np Nardò 26, Libertas Trani 26, Santeramo 26, Barletta 26, Mesagne 22, Quelli Che … Brindisi 18, Invicta Brindisi 20, Ceglie 16, Assi Brindisi 14, Eagles Ruvo 14, S. Vito 14, Eagles Brindisi 8,  Bari 2. 


Pallavolo Serie C Femminile - Gir. B
 MAGLIE - N.P. CEGLIE
 3 - 0
Parziali: 25-12 / 25-15 / 25-6
Classifica: Ugento 32, Mesagne 30, Maglie 29, Magic Volley 27, Aquarica 29, Collepasso 20, U.S.Lightning 19, Ceglie 16, L.Tempesta 14, Techni Plant 9, Volleyball 8,  ASD Olimpius 9,  Assi Brindisi 5.
..................................................................

Giuliano Ferrara raduna i suoi al teatro del Verme. Ma è solitario.

[edelman] 

domenica 13 febbraio 2011

U pacce de case ... febbraio



      era da tempo che non passavo una serata cosi bella, ho riso tanto, mi sono divertita ma il momento più bello è stato quando abbiamo ascoltato i versi dolci,struggenti intrisi dell'amore viscerale che IL GRANDE VECCHIO nutriva per la sua - nostra terra.
grazie a voi tutti
AMM
      






Naturalmente le foto delle scene più importanti non ci sono...

sabato 12 febbraio 2011

Buona domenica


Sabato


Ore 19.00 Palazzetto dello sport
N.P. CEGLIE -  BARLETTA
Pallacanestro Serie C Regionale


Ore 20.30 Auditorium S. Lorenzo
U pacce de case
Commedia in vernacolo
Gruppo Teatrale Amatoriale Maria SS. Assunta


Domenica

Ore 10.00 - 12.30 Galleria d'Arte Moderna Emilio Notte
Info qui.

Ore 13.00 Pranzo
Info qui.

Ore 15.00 Passeggiata nel centro storico

Ore 17.30 Teatro Comunale
Prezzemolina
Il posto delle favole


Ore 19.30 Auditorium S. Lorenzo
U pacce de case
Commedia in vernacolo
Gruppo Teatrale Amatoriale Maria SS. Assunta


Ore 21.00 Cena 
Info qui.


Farmacia di turno
Farmacia Caputo
Via Umberto I, 47
Telefono: 0831-377159


.....................................................................................



.