.

Na strende m'agghje 'ndise atturne o core / de fueche. Na u fa cchjù, ca pozze more. Da “Nu viecchju diarie d'amore” di Pietro Gatti

a

giovedì 30 aprile 2015

La grande dimenticata?


Pare che Madonna della Grotta sia in vendita, proposte da parte dei candidati sindaci Luigi CaroliDario ChirulliPietro MitaAngelo Perrino 

Giovanni Putignano


Vuoi vedere che se ne sono dimenticati tutti? 
Le cose rognose e complesse lasciamole per dopo... "aspè, aspè mu la mittime na righe" nel programma. 



mercoledì 29 aprile 2015

Sorvegliati: abbadate.


LA BUGIA DEL SINDACO CAROLI
Durante l’ultima conferenza stampa il Sindaco Luigi Caroli dava la grande notizia che il giorno prima era stato consegnato al Comune l’impianto ultimato della Videosorveglianza. Il consigliere Argese sottolineava che oramai eravamo tutti video sorvegliati-applauso-
Nulla di più falso, l’impianto non è stato consegnato, e questo è facile da intuire guardando le strade della città. Ma non è una bugia al 100% infatti in maniera illegale, per scopi che potrebbero essere più affini a curiosità e gossip, alcune telecamere sono in funzione. Pertanto attenti, alcuni curiosi potrebbero vedere cosa fate e con chi siete.

Tommaso Argentiero


martedì 28 aprile 2015

Verifica del Patto di Stabilità

-Al Sindaco    -    Al Collegio dei Revisori-    Al Segretario Comunale                      Comune di Ceglie Messapica
e p.c.
- A  S. E. il Prefetto di Brindisi
- Al Presidente del Consiglio Comunale di Ceglie Messapica

Oggetto :  Verifica del Patto di  Stabilità interno 2014
Entro il 30 aprile del 2015 I Consigli Comunali devono, in maniera perentoria, approvare il Rendiconto 2014.     In riferimento all’art. 31, comma 20, della  Legge  n.183 del 2011, i Comuni ,entro il termine  perentorio del  31 marzo (quest’anno rinviato al 30 aprile) dell’anno successivo a quello di riferimento, devono inviare  al Ministero  dell’Economia e Finanze una certificazione del saldo finanziario dell’ente ai fini della verifica del rispetto degli obiettivi del patto di stabilità interno. La mancata trasmissione della certificazione costituisce inadempimento del patto di stabilità, con tutte le conseguenze negative previste.
Il  Collegio dei Revisori del Comune di Ceglie Messapica    dal 24/02/2015 continua a  chiedere   al Responsabile del Servizio Finanziario dell’ente la predisposizione della documentazione necessaria  per arrivare alla determinazione degli atti amministrativi per l’approvazione  del  Rendiconto del 2014.

In diverse occasioni, come consiglieri comunali, abbiamo evidenziato e documentato  le  criticità economiche e finanziarie  che si sono determinate in questi ultimi anni nella nostra città, per responsabilità precise dell’ amministrazione comunale .

Anche in questa occasione si ritiene opportuno deplorare il comportamento assunto nei confronti del Collegio dei Revisori da parte  di alcuni   Funzionari dell’ente  e dell’Amministrazione  Comunale.  Il Collegio dei Revisori continua ad essere ostacolato nelle sue funzioni di garanzia e controllo e non messo nelle condizioni di espletare in piena autonomia il proprio ruolo di collaborazione con  l’organo consiliare.

 In questo momento, considerato che siamo alla fine della consiliatura, c’è la necessità per tutti gli organi  tecnici e di controllo dell’ente di  trovare   il modo di  collaborare per espletare al meglio le loro funzioni. E’ necessario capire, almeno alla fine del mandato amministrativo, quella che è la reale  situazione finanziaria del Comune di Ceglie Messapica.

 Noi abbiamo un atroce sospetto:  dopo aver fatto delle  valutazioni  in merito alla realizzazione  di vari  atti amministrativi del 2014 ,  spese di personale dipendente e interinale, spese assunte senza adeguato impegno, debiti fuori bilancio non trattati secondo le dovute procedure amministrative, ricorso all’anticipazione di cassa alla Tesoreria comunale, documenti propedeutici  non predisposti  e  una serie di altri elementi, siamo arrivati alla conclusione che nel 2014 il Comune di Ceglie, amministrato dal Sindaco Caroli e dalla sua maggioranza NCD, potrebbe non aver rispettato il patto di stabilità interno.
 Questo determinerebbe  un grave danno alla città, considerato che si avrebbe una riduzione del fondo di solidarietà e del fondo sperimentale di riequilibrio, tagli alla spesa corrente , divieto di assunzioni e altre sanzioni.

Alla luce di quanto evidenziato si chiede, per quelle che sono le rispettive competenze e responsabilità , la realizzazione urgente degli atti amministrativi necessari per la verifica delle condizioni del rispetto del patto di stabilità interno 2014.

Ceglie Messapica 28 .04.2015                  Tommaso Argentiero
    Consigliere Comunale Ceglie Messapica “Noi con Federico”




Bambole...




E in via de Nicola sembra che sono al verde.......anzi i conti sono in rosso.
Vabbè la realtà è che non hanno più liquidità di cassa e stanno chiedendo aiuto alla Banca Popolare Pugliese per avere un prestito/anticipo per poter andare avanti.
Povera Ceglie........oramai alle pezze !!!
Per giusta informazione la Giunta Federico lasciò in eredità alla Giunta Caroli oltre all'avanzo di amministrazione di oltre 2 milioni una liquidità di cassa di circa 5 milioni .
E' sufficiente per distinguere il centrosinistra dal centrodestra??
Credo proprio di si !!!

Rocco Argentiero


Ed è caos finanziario al Comune di Ceglie Messapica.
Il Comune di Ceglie ha difficoltà finanziarie nel pagamento degli stipendi ai dipendenti ed a pagare gli impegni assunti verso terzi. Per poter assolvere a questi impegni è stata costretta a ricorrere alla richiesta di anticipazione di cassa alla Banca che gestisce la Tesoreria Comunale. Il problema è che per poter fare questa richiesta la Giunta Comunale doveva approvare all’inizio dell’anno un atto amministrativo con cui determinava la possibilità di utilizzare una percentuale delle somme a entrate vincolate per il finanziamento di spese correnti (stipendi, pagamento lavori ecc). L’atto amministrativo è stato fatto solo pochi giorni fa ,contemporaneamente alla richiesta di anticipazione alla Tesorerie, e se consideriamo che la Banca prima di poter accogliere la richiesta deve riunire il proprio Consiglio di Amministrazione, ecco che la frittata è fatta. Il Comune ha sperperato troppo, non tenendo in alcuna considerazione che sino a quando non viene approvato il Bilancio di Previsione deve contenere le spese non obbligatorie nell’ambito di un dodicesimo al mese. Ma questo, da anni, è un argomento che puntualmente sollevo e che non è stato mai preso in seria considerazione dall’amministrazione Caroli. Purtroppo questo non è tutto, ho l’impressione che un altro elemento negativo, sotto l’aspetto finanziario, potrebbe interessare la nostra città. Considerata la gravità, prima di scrivere, ho bisogno di fare alcune verifiche.
Ora incomincio ad arrabbiarmi !!!!!!!!!!

Tommaso Argentiero

lunedì 27 aprile 2015

A proposito di Xilella fastidiosa e DINTORNI

Ricevo e pubblico volentieri

A proposito di Xilella fastidiosa e DINTORNI

Premetto di non essere né agronomo, né esperto di fitopatologia, né di entomologia, né catastrofista e né tantomeno nutro alcuna pretesa di fare scuola a nessuno. Vorrei invece approfittare della mia esperienza maturata in tanti anni di professione ospedaliera, per sviluppare un discorso circa la microbiologia degli ambienti ospedalieri che, a mio modesto parere, seppur molto diversi per dimensioni e per caratteristiche generali, presentano non poche analogie con l’ambiente agricolo in cui vanno diffondendosi pericolose infestazioni a carico di specie fungine non ben identificate e soprattutto di Xilella fastidiosa, nella speranza che il mio piccolo contributo sia messo a disposizione del dibattito in corso, sul batterio (E DINTORNI) che tante preoccapazioni sta spargendo tra gli agricoltori, tra gli agronomi, tra i fitopatologi e studiosi vari e tra tutti i semplici cittadini che hanno a cuore i territori, le numerose colture e la cultura stessa della nostra amata Puglia.
Fatta questa breve premessa, vorrei parlare di ciò che avviene in ambiente ospedaliero, ma soprattutto in alcuni ambienti in particolare, sto parlando ad esempio dei Centri di Terapia Intensiva (ma non solo), dove normalmente vi albergano pazienti le cui funzioni vitali appaiono quasi sempre gravemente compromesse, tanto da restare attaccati alle apparecchiature elettromedicali, spesso per mesi, quando non per anni interi. I medici ospedalieri sanno bene il rischio che questi pazienti corrono, e sanno bene che una buona percentuale di essi è destinata ad andare incontro a morte sicura, conseguente cioè a infezioni contratte stando nel letto ospedaliero. Le infezioni ospedaliere, lo ricordo, sono tra le peggiori che ci siano e sono a carico di agenti infettanti, quali batteri (per comodità utilizzo solo questo termine), che hanno una particolarità, sono batteri cioè che hanno acquisito una resistenza più o meno marcata verso gli antibiotici, chiamata anche antibiotico-resistenza acquisita. Non poche volte, durante la mia professione, mi sono trovato di fronte a casi drammatici, in cui cioè non si riusciva a trovare un antibiotico, che fosse solo uno, a cui affidare le residue possibilità di combattere una infezione a carico di un batterio, divenuto nel tempo multiresistente (verso una batteria di antibiotici), nell’estremo tentativo di salvare la vita al malcapitato paziente di turno.

Il lettore deve sapere (mi rivolgo agli agricoltori e alla gente comune, soprattutto) che normalmente i batteri che sono presenti tra la popolazione (nei vari siti corporei, e in tutti gli ambienti domestici e non), che generalmente gode di un buono stato di salute, presentano una resistenza agli antibiotici (altrimenti chiamata antibiotico-resistenza) che generalmente è molto inferiore, detta così grossolanamente, a quella presentata dai batteri presenti negli ambienti ospedalieri. A cosa è dovuta questa differenza? È la lecita domanda a cui ora cercherò di rispondere. E’ stato detto più volte, ma lo ripetiamo ancora in questa sede e cioè l’antibiotico-resistenza acquisita (quella dei batteri ospedalieri), che continua a terrorizzare sempre più il mondo della sanità, è dovuta a continue esposizioni dei batteri da parte degli antibiotici utilizzati in sede di antibioticoterapia, spesso per necessità di salvare una vita umana, ma non meno spesso è dovuta all’utilizzo improprio che se ne fa degli stessi antibiotici. Questo è quanto avviene in linea teorica ed in generale, ma per comprendere meglio ciò che avviene nella pratica, dobbiamo ritornare in quei reparti ospedalieri, dove la somministrazione di antibiotici non conosce sosta ed è pratica durevole, come detto sopra anche mesi, quando non addirittura anni per uno stesso paziente. E’ proprio in questo reale continuo bombardamento verso i batteri mediante antibiotici che è insita la nostra risposta e cioè i batteri tendono per natura a difendersi dagli “attacchi” perpetrati dagli antibiotici, sviluppando, giorno dopo giorno, una resistenza crescente verso essi (si parla perciò di resistenza acquisita, cioè che i batteri prima non avevano), che non poche volte finisce per diventare pressocchè assoluta. In casi come questi l’antibiotico perde, drammaticamente per noi, la sua funzione di combattere il patogeno, risultando cioè inutilizzabile in sede di antibioticoterapia, come dire i sanitari perdono l’arma in loro possesso per risolvere positivamente una data infezione, che a quel punto può dimostrarsi letale verso il malcapitato paziente. Ed è proprio per questa ragione che l’OMS (Organizzazione Mondiale Sanità)  si è preoccupata già da tempo di intraprendere un’opera di sensibilizzazione verso i responsabili della sanità delle varie nazioni, e quindi verso l’opinione pubblica, al fine di scoraggiare un improprio utilizzo degli antibiotici, così come purtroppo sta avvenendo già da tempo in occidente, cosa che potrebbe portare un giorno non molto lontano dai nostri ad una mancata e generalizzata disponibilità di antibiotici da utilizzare in futuro, per combattere le infezioni verso l’uomo delle generazioni che verranno.

                                                                                                                              Vito Elia

sabato 25 aprile 2015

Consulta comunale delle associazioni

Comunicato stampa del Comitato promotore della istituenda Consulta comunale delle associazioni di Ceglie Messapica

Il comitato promotore, in vista delle imminenti elezioni comunali a Ceglie Messapica, ritiene non più differibile il momento in cui anche Ceglie Messapica, così come altre città, si doti di un luogo istituzionale nel quale il principio della sussidiarietà orizzontale, sancito dall’art. 118 della costituzione, sia attuato e regolamentato. A tal fine, ha chiesto pubblicamente ai candidati Sindaci, un impegno formale ad istituire entro il primo semestre di mandato, tramite apposita delibera del Consiglio Comunale, la Consulta Comunale delle Associazioni impegnate in attività di solidarietà sociale, culturali, ambientali e ricreative.
La consulta sarà lo strumento per la promozione e il coordinamento delle varie realtà associative operanti sul territorio comunale, nonché luogo di raccordo con l'Amministrazione comunale nella definizione e realizzazione di iniziative ed attività volte allo sviluppo della sussidiarietà locale negli ambiti individuati. Nel pieno rispetto dell'autonomia di progettualità e di azione delle singole associazioni, la Consulta dovrebbe avere almeno le seguenti funzioni:
1.      Dare voce, valorizzare e sostenere l’operato delle singole Associazioni;
2.      Favorire l’incontro tra le diverse associazioni al fine di creare sinergie;
3.      Ruolo consultivo e propositivo, a partire dalla fase di progettazione,  nei confronti dell’Amministrazione Comunale promuovendo modalità di lavoro che superino la frammentazione di competenze e le logiche di settore.
Il comitato promotore è composto, al momento, dalle seguenti associazioni:
·         Associazione della Comunità di Ceglie Messapica Onlus, presidente Gianfranco Elia;
·         Associazione Centro Artistico Musicale Caelium, presidente Massimo Gianfreda;
·         Associazione Università della Terza Età –UNITRE, presidente Pietro Maggiore;
·         Associazione Turistica PRO-LOCO, presidente Gianfranco Caroli;
·         AVIS – Sezione Comunale di Ceglie Messapica, presidente Angelo Francioso;
·         ADMO – Ceglie Messapica, referente Giovanni Roma.
Il comitato, precisando che il mancato coinvolgimento delle altre associazioni è dipeso unicamente dal tempo ridotto a disposizione, auspica un ampio e concreto sostegno da parte di tutte le associazioni operanti nel nostro territorio, dei loro associati, dei beneficiari delle loro attività e di tutti i cittadini.
Ceglie Messapica, 24/04/2015
Firmato
Il comitato promotore



25 aprile

“La Liberazione è una festa di libertà e di speranza che ricorda quel che abbiano conquistato grazie al sacrificio di tanti e che abbiamo il diritto e dovere di conservare e preservare”.
Sergio Mattarella

venerdì 24 aprile 2015

Cibo e pappe

Si terrà DOMENICA 26 Aprile 2015 alle ore 10.00, c/o Ciclovia AQP, con partenza davanti alla chiesa della S.V. del Monte Carmelo (nei pressi del semaforo di Contrada Galante sulla SP 14 Ostuni – Martina Franca): “LA PASSEGGIATA DELL’AMICIZIA”. L’iniziativa, in partnership con Associazione Rivoluzione Italia e professionisti del Territorio, consiste in una Giornata dedicata allo Sport, alla Salute, all’Ambiente ed alla Beneficenza. Saranno raccolti infatti, tramite obolo volontario di euro 2 (due), come Iscrizione alla Passeggiata, fondi per l’acquisto di Cibo e pappe per gli Animali abbandonati. I fondi ricavati saranno spesi esclusivamente presso Attività commerciali Cegliesi e le pappe devolute al maggior numero di Associazioni e volontari del Territorio della Provincia, compatibilmente con la quantità di cibo raccolto. Suddetta iniziativa non è da intendersi come azione sistematica di Lotta al Randagismo, cui si rimanda agli Organi di competenza, ma come Giornata di Sensibilizzazione e Promozione di cittadinanza attiva e Solidarietà. Sarà una Giornata piacevole in cui trascorrere alcune ore in compagnia della propria Famiglia, dei Bambini, e degli amici, in uno scenario suggestivo dal punto di vista paesaggistico, quale il Percorso Ciclovia AQP.
NON è NECESSARIO POSSEDERE UN AMICO A 4 ZAMPE PER PARTECIPARE ALLA PASSEGGIATA.
Si ringraziano gli Sponsor di Ceglie Messapica per l’importante sostegno all’Iniziativa, nello specifico: Auto Argentiero, Io Casa, Axa Assicurazioni, Blooming Center, Nivagi Oleodinamica srl, Folle Idea.
Si ringraziano anticipatamente tutti i Partecipanti, le Famiglie, le Associazioni varie, i Volontari organizzatori, i Gruppi, gli amici degli Animali, i professionisti del Territorio, coloro che saranno presenti e coloro che, pur non potendo, sosterranno l’iniziativa, insomma i cittadini tutti.  Un ringraziamento, inoltre, al Pres. di AQP, nella persona di Dott. Ing. Nicola Costantino.


Tumà, abbast! Dalle pasce... ahah

Al Sindaco-  Al Segretario Comunale- Al Collegio dei Revisori       Comune di Ceglie Messapica
e p.c.

- A  S. E. il Prefetto di Brindisi
- Al Presidente del Consiglio Comunale Ceglie Messapica

Oggetto: Richiesta di revoca in autotutela della Determinazione n. 182 del 24.03.2014 “Impegno di spesa per eventi di carnevale e delle festività pasquali”

Premesso che:
- in data 13.04.2015 il sottoscritto , con specifica nota scritta, chiedeva al Sindaco e al Segretario Generale del Comune di Ceglie Messapica di avere una rendicontazione delle spese sostenute con l’impegno  realizzato con la Determinazione n. 833 del 02.12.2014 ad oggetto: Realizzazione eventi di Natale, di Carnevale e delle Festività Pasquali- Approvazione programma 2014/2015. Il reale impegno di spesa realizzato con l’atto amministrativo  è di difficile quantificazione, infatti è aperto a  libere interpretazioni (190.000,00 ; 140.000,00; 170.800,00;22.000,00);
- ad oggi, nonostante i ripetuti solleciti al Segretario Generale, lo scrivente non ha ricevuto la documentazione richiesta;
- in riferimento alla Determinazione n. 833 del 02.12.2014 lo scrivente  inviava  in data 15.12.2014 specifica informativa all’Ispettorato Generale di Finanza,alla Corte dei Conti della Puglia, al Ministero della Pubblica Amministrazione e Semplificazione e al Prefetto di Brindisi;
- in data 24.03.2015 con Determinazione n. 182 il Responsabile dell’Area Affari Generali Economica Finanziaria,  autore dell’obbrobrio amministrativo della Determinazione n.833/14, impegnava una ulteriore somma di euro 19.000,00 per  lo svolgimento degli eventi che si svolgeranno durante le festività pasquali;
- con la Determinazione n. 182/15 non vengono individuate specifiche iniziative e  nessun destinatario della spesa, infatti  nel dispositivo dell’atto si scrive un generico “autorizzare lo svolgimento degli eventi che si svolgeranno durante le solennità pasquali”e “ di procedere alla liquidazione, previa presentazione di fattura, ad avvenuta prestazione dei servizi oggetto di affidamento”(inesistenti).
Considerato che:
- la Determinazione n. 182/ 15 manca di contenuti essenziali e necessari come l’indicazione dei destinatari della spesa e le iniziative e spese  che si intendono realizzare ;
- la Determinazione n. 182/15 è da ritenersi nulla.
Tutto ciò premesso e considerato,
si chiede
 di revocare in autotutela  la Determinazione n. 182/2015 considerato che  per  eventuali spese sostenute e liquidate non è possibile comprovare il diritto del creditore, non potendo riscontrare la regolarità della fornitura o della prestazioni e sulla rispondenza della stessa ai requisiti quantitativi e qualitativi  determinati dalle condizioni pattuite poiché le stesse non sono state preventivamente determinate nell’atto amministrativo.

Ceglie Messapica 24.04.2015                                       Tommaso Argentiero
  Consigliere Comunale “Noi con Federico” Ceglie Messapica

Presentazione del programma


Sabato 25 aprile, ore 18.30
Corso Verdi 71
Ceglie Messapica

Presentazione del "programma partecipato" della coalizione del centro-sinistra a sostegno del candidato Pietro Mita Sindaco
A conclusione degli incontri programmatici sviluppati in questi mesi, la coalizione del centro-sinistra presenta le proposte raccolte e i progetti da sviluppare.
Intervengono i rappresentanti dei partiti e delle liste civiche.

giovedì 23 aprile 2015

CICLOPASSEGGIATA


III EDIZIONE 
PRIMO MAGGIO 
PIAZZA PLEBISCITO ORE 09:30 
PARTECIPAZIONE LIBERA 
GADGETS e SORPRESE 

Passeggiata Turistica in bicicletta (ve ne saranno a disposizione) all'aria aperta 
Arrivo al bellissimo BOSCO "INSARTI" ed Area Parco Giochi Comunale adiacente (Via Pertini)...Non restate a casa a dormire ;-) 

mercoledì 22 aprile 2015

Una storia impossibile

Sembra una storia impossibile ma si tratta di un fatto realmente accaduto anche se impossibile.. indovinate dove accade??

Ma andiamo per gradi, nel 2010 in un paese di medie dimensioni accade che a seguito del rinnovo del consiglio comunale la guida del Comune passa da una coalizione di centrosinistra a una coalizione di centrodestra.
Il nuovo Sindaco, rampante  e promettente della società civile, sotto la guida di un politico di vecchio corso inizia a mettere le mani sulla macchina comunale.
Tra le prime cose ...

La città allucinata

Siamo ancora all'inizio della campagna elettorale e ne vedremo e sentiremo delle belle. In attesa vi consiglio di comprare il libro "La città allucinata" del nostro concittadino Vincenzo Di Oronzo in edicola in questi giorni e pubblicato per i tipi dell'Editore Giuseppe Laterza,Bari. Un capolavoro, un viaggio onirico nel mondo della poesia con al centro Piazza Plebiscito, la Taranta suicida che fa da sacerdotessa alla città e il re Pulcinella. Naturalmente senza alcuna allusione alla miseria dei nostri giorni.Per tutti,ma soprattutto per i politici candidati sindaco sarebbe un'ottima occasione per riflettere sulla nostra Kailìa vista attraverso gli occhi di un cegliese coltissimo a affascinato della terra dei Messapi,sperando che i futuri reggitori della città ci facciano comprendere con chiarezza qual è il progetto di città che hanno in mente a prescindere dalla lista della spesa quotidiana delle cose da fare.


   Vincenzo Di Oronzo, nato a Ceglie Messapica (BR.), risiede a Roma e svolge la sua attività artistica e culturale. Già preside in Istituti di Istruzione Secondaria Statale, è critico letterario, saggista di Psicoanalisi junghiana, di Estetica, di Ermeneutica. Opere di poesia: La Coscienza dell’acqua (International Publishing, Ragusa, 2004); Mimi e sonnambuli (Edizioni Empiria, Roma, 2007); Hanphora Hermaphrodita (Cierre Grafica, Verona, 2007); Calchi di luna//Moon Castings (Gradiva Publications, New York, 2009). Opere di psicoanalisi e filosofia: Le lune di Jung (Moretti & Vitali Editori, Bergamo, 2009); Medea, in “Nel nome della madre” (Moretti & Vitali Editori, Bergamo, 2008). Suoi testi sono stati pubblicati su «Gradiva», rivista internazionale di poesia diretta da Luigi Fontanella. È presente in prestigiose antologie di poesia contemporanea del secondo Novecento. Nel 2008, ha vinto la VII Edizione del Premio Internazionale di Poesia ARCHÉ, di  Anguillara Sabazia Città d’Arte.


A una prima lettura, ti aspetti di incontrare La città allucinata, ma subito ti rendi conto che essa non è identificabile con un luogo fisico né con un punto geografico e, anche quando l'autore la chiama per nome, la città allucinata è sempre cangiante, un punto dell'anima.

Dall'introduzione di Vincenzo Gasparro


XXI STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM

XXI STAGIONE CONCERTISTICA CAELIUM
Pianista
Antonio D'ABRAMO
TEATRO COMUNALE
CEGLIE MESSAPICA
Domenica 26 aprile 2015 - ore 20,00


PROGRAMMA

Presenta Palmo Liuzzi

Massimiliano Messieri - Preludio Il Penseroso
Franz Liszt  - dal secondo libro degli Anni di Pellegrinaggio 
Roberta Silvestrini - Les Bruits des Vagues
Franz Liszt - La Danza da "Soirées musicales " di Rossini
Nino Nicolosi - Sarabanda
Franz Liszt - Rapsodia n. 19
Antonio Galanti - Armonica mente (Ia esecuzione assoluta)
Franz Liszt - Ballata n.2 in si minore
Massimo Gianfreda - Lotem
Franz Liszt - La Campanella dai Grandi Studi da Paganini

martedì 21 aprile 2015

Svenimenti


Ceglie Messapica - Teatro Comunale
Giovedì 23 aprile ore 21.00

CTB Teatro Stabile di Brescia
Compagnia Le Belle Bandiere

SVENIMENTI
un vaudeville

dagli atti unici, dalle lettere e dai racconti di Anton Cechov

progetto, elaborazione drammaturgica Elena Bucci e Marco Sgrosso

con Elena Bucci, Gaetano Colella, Marco Sgrosso

regia Elena Bucci
con la collaborazione di Marco Sgrosso

Entriamo nel labirinto creativo di Anton Cechov a partire dalle lettere che sua moglie, l'attrice Olga Knipper, continua a scrivergli anche dopo la morte, in un dialogo ininterrotto che ne vuole evocare presenza e voce. 

La drammaturgia intesse gli atti unici con visioni tratte dai racconti, irruzioni di frammenti di altre opere, lettere che l'autore scambiò con persone care, scrittori e compagni di lavoro. 

Tra osservazione della vita reale, deformazione grottesca, interrogazione alle ombre. È uno spettacolo inquieto.
È un viaggio appassionato nella vita e in alcuni atti unici di Cechov simile a un pirandelliano “colloquio con i personaggi”.

Cechov era medico, era personalità malata, umorale ma capace di sguardo acuminato, che non si accontentava né delle lusinghe della presunta fotografia del mondo come è, né tantomeno della retorica sulle magnifiche sorti progressive. E Bucci e Sgrosso, allievi di Leo de Berardinis, ne scavano fatti di vita e storie narrate prendendo come filo rosso lo svenimento, il mancamento di fronte a ipotetici eccessi di reale, vale a dire di puntiglio, individualismo, egoismo, rozzezza umana, incapacità di comprensione.

platea 7€ - galleria 5€
Info e prenotazioni 389 2656069
servizio di babysitting gratutito previa prenotazione


lunedì 20 aprile 2015

Bio...bio...


Si invia copia della richiesta di revoca in autotutela della Determinazione con la quale il funzionario dell’area lavori pubblici del Comune di Ceglie Messapica ha individuato il tecnico progettista per la realizzazione di 6 appartamenti di edilizia sovvenzionata con tecniche di bioarchitettura. Il progetto rientra tra i finanziamenti (1450.000,00 EURO) PIRP sottoscritti dalla precedente amministrazione comunale del sindaco Federico. La richiesta non mette in discussione la validità del professionista scelto, che peraltro ha collaborato in maniera eccellente con la precedente amministrazione, ma considerato l’importo della progettazione la procedura di affidamento adottata dal funzionario non rispetta le specifiche norme. Questo rischia di creare grossi problemi e ritardi per la realizzazione del progetto .


-          Al Sindaco
-          Al Segretario Comunale
-          Al Responsabile dell’Area Lavori Pubblici
                                                      Comune  Ceglie Messapica
e p.c.
-           A  S. E.  il Prefetto di Brindisi
-          Al Presidente del Consiglio Comunale di Ceglie Messapica

Oggetto : Richiesta di revoca in autotutela  della  Determina n. 131 del 06.03.2015
La presente richiesta di revoca dell’atto amministrativo, così come le precedenti,  è finalizzata a garantire un corretto iter amministrativo tale  da assicurare la realizzazione dell’opera pubblica.
Premesso che :

Tavolo programmatico


'NA CARRIOLA DI LIBRI IN UN ...


Se la Puglia legge poco, cominciamo dai pugliesi, partendo dal basso, partendo da Sud.
La Puglia si mobiliterà il 24 aprile nella NOTTE della LETTURA, organizzata da Inchiostro di Puglia.

- - -
La NOTTE di INCHIOSTRO di PUGLIA

- La serata delle Librerie, delle Associazioni e degli Autori • Eventi letterari in ogni angolo della nostra Regione e oltre -

- - -
programma
• LIBERE LETTURE itineranti, diffuse, sparse per il paese
(Ceglie Messapica 24 aprile 2015)
Omaggio ai poeti della terra nostra
Rita Mastantuono, Pietro Gatti e Vincenzo Gasparro

Spazio autori:
Angelo Cassese, Rosangela Chirico,
Vittoria De Fazio, Ivano Suma

Spazio esordienti: Antonio Galetta, Giampiero Gioia, Paoletta Maizza

• Inizio reading
Prima tappa ore • ore 18:30-20 villa Cento Pini
LETTURE DEI BAMBINI E PER I BAMBINI

Seconda tappa • dalle ore 20 alle ore 22
tra sagrato della Chiesa Matrice e Piazza Plebiscito:
PORTA UNA PAGINA

Ultima tappa • ore 22 capolinea Café
In rete con i fortini, collegamenti in streaming con
la Puglia e oltre
- - -
• La partecipazione è aperta a tutti:
VENIRE MUNITI DI LIBRI, SEDIA PIEGHEVOLE, PALLONCINO A ELIO
• IN CASO DI PIOGGIA LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGERÀ AL CAPOLINEA CAFE’ A PARTIRE DALLE ORE 20
- - -
Info: http://inchiostrodipuglia.weebly.com/


Associazione antiracket


Questa mattina [ieri] nell'atrio del comune di Ceglie messapica l'ACIAM associazione antiracket ha modificato lo statuto per adeguarlo alle nuove normative. Ringraziamo per la presenza il coordinatore regionale Renato de Scisciolo, il sindaco e il comandante della locale stazione dei carabinieri. 




sabato 18 aprile 2015

Alè Oh Oh... Alè Oh Oh ...


Meraviglioso anche i cittadini di via Pasquale Gatti hanno le strisce pedonali ... grazie, grazie ...  ere rumaste nu picche di culore e do archetti ... La buona amministrazione passa anche da questi interventi essenziali per la sicurezza dei cittadini. Grazie anche all'intervento di questo blog che si è occupato di queste quisquilie e pinzillacchere lasciando agli altri la celebrazione della morte della politica con gente che va e che viene... ancora pochi giorni e il mercato delle "vacche" sarà chiuso.
Ahi Ceglie...



venerdì 17 aprile 2015

La crisi da sovraindebitamento


Che cos’è il sovraindebitamento.

Il «sovraindebitamento» è una situazione più grave di quella di chi ha uno, o magari due, debiti da pagare. Nel sovraindebitamento c’è un insieme più vasto e importante di esposizioni, spesso accumulatesi nel tempo, verso terzi, tra cui tipicamente banche, finanziarie, fornitori, artigiani, negozianti, privati, Stato, ecc., tale per cui si rende necessaria una gestione del problema più importante e calibrata. Non a casa si parla di «crisi», che è appunto quella situazione in cui l’esposizione debitoria, considerata fisiologica nel nostro sistema economico, diventa una patologia perché il debitore non è più in grado di pagare regolarmente pressoché nessuna delle sue obbligazioni.

giovedì 16 aprile 2015

Danno i numeri

Sabato 25 Aprile ore 20.30, presso il Teatro Comunale di Ceglie Messapica (Br),

la Compagnia Teatrale “Nunzia Stoppa” è lieta di presentare al pubblico:

“7-14-21-28”

Commedia brillante in due atti 
di
Dino DI GENNARO

Giovanni Cafiero, un tranquillo vedovo e pensionato invalido, pur di aiutare suo fratello Arturo, dai suoi innumerevoli debiti di gioco, si improvvisa inventore. Attraverso una speciale “macchina atomica” ed un sosia del defunto don Asdrubale Apuzzo, i due fratelli ingannano la vedova Apuzzo, profonda conoscitrice del kamasutra, spillandole soldi e promettendole di farle incontrare il suo defunto marito con il quale trascorrere “momenti focosi”. La povera vedova, spassosa e curiosa, è disposta a pagare qualsiasi cifra pur di rivedere suo marito. Da qui partono svariate scene e situazioni con altri personaggi. Una sorella bigotta, un figlio con qualche problema di apprendimento, ma che quando vuole è molto furbo, assieme ad altre figure divertenti, vengono sapientemente incastrati in questa storia dagli innumerevoli colpi di scena e catene di risate, per un finale divertente e scoppiettante. 

Per informazioni contattare i seguenti numeri: 0831 384251 e 338 1833353


Galà Lirico


Terza edizione del "Galà Lirico", che prevede l'esecuzione, da parte di tre giovani artisti, di celebri arie e duetti tratti dal repertorio lirico internazionale. 
Si tratta di un percorso musicale che abbraccia, soprattutto, le opere dei compositori che maggiormente hanno segnato la storia dell'opera italiana; capolavori che tutt'oggi sono eseguiti nei teatri di tutto il mondo, rappresentando, quindi, motivo di vanto nazionale. Si eseguiranno, pertanto, arie d'opera di compositori tra i quali si citano Bellini, Puccini, Verdi e Donizetti.

Una lapide


E' stato proposto all'Amministrazione Comunale il patrocinio gratuito di una lapide commemorativa in onore di Padre Pantaleone Palma, primo e principale collaboratore di S. Annibale M. Di Francia, nato a Ceglie il 15/04/1875 e morto santamente a Roma il 3/09/1935.
Ricorre quest'anno l'80° anniversario della morte e il 140° della nascita.
Al momento la Giunta non ha adottato alcuna delibera. Farà ancora in tempo?
Si ringrazia comunque l'assessore avv. Riccardo Manfredi. Si ringrazierà l'intera Giunta e il Sindaco Caroli appena la delibera sarà emessa.

foto di Angelo Palma.

Aggiornamento


Angelo Palma ha aggiunto 4 nuove foto.
1 min ·
Il popolo cegliese ha la sua delibera. La
Ieri, 140° anniversario della sua nascita, Radio Maria ha dedicato un'ora alla figura del nostro illustre concittadino morto santamente a Roma nel 1935, 80 anni fa.
Grazie alla Giunta, al Sindaco Caroli, all'ass. avv. Riccardo Manfredi e a quanti hanno sostenuto l'iniziativa.
Giunta ha patrocinato l'apposizione di una lapide sulla casa natale di Padre Palma in Via XI Febbraio.
Aggiornamento

Angelo Palma ha aggiunto 4 nuove foto.
4 min · 
Il popolo cegliese ha la sua delibera. La Giunta ha patrocinato l'apposizione di una lapide sulla casa natale di Padre Palma in Via XI Febbraio.
Ieri, 140° anniversario della sua nascita, Radio Maria ha dedicato un'ora alla figura del nostro illustre concittadino morto santamente a Roma nel 1935, 80 anni fa.
Grazie alla Giunta, al Sindaco Caroli, all'ass. avv. Riccardo Manfredi e a quanti hanno sostenuto l'iniziativa.

Lavori Pubblici a Ceglie Messapica

Comunicato stampa

Lavori Pubblici a Ceglie Messapica

La realizzazione e la gestione  delle opere pubbliche a Ceglie Messapica  ha determinato una serie di ritardi ingiustificati e la lievitazione dei costi determinati da    varianti in corso d’opera(persino le rotonde hanno avuto “necessità” di  variante).
  I lavori per l’installazione dell’impianto di Videosorveglianza dovevano terminare  entro il mese di ottobre 2014, quelli per la realizzazione del centro socio-assistenziale  “Casa Mea” dovevano essere ultimati a dicembre 2013, la messa a norma ed in sicurezza dell’impianto di pubblica illuminazione doveva essere completata entro gennaio 2013, e qui regna il caos più completo, infatti non sono state nemmeno  eseguite tutte le previste volture  dei contratti dei contatori .  Il centro per la valorizzazione dei prodotti tipici locali previsto presso la ex struttura del mercato coperto continua ad essere chiuso, il progetto Bollenti Spiriti, presso la struttura recuperata dell’ex mattatoio, con l’arrivo di Caroli e della sua maggioranza,  è miseramente naufragato. Dei lavori di ristrutturazione delle scuole non si riesce ad avere notizie utili, i lavori presso il Museo Archeologico (MAAC) ,nonostante che la ditta abbia usufruito di un’anticipazione del 10%  e il termine dei lavori era previsto per Dicembre 2014,  sono ancora in corso. Per i lavori al campo sportivo, che per una promessa elettorale del Sindaco Caroli dovevano essere realizzati nei primi 50 giorni del suo mandato, per il momento ci dobbiamo accontentare di un disegnino messo in bella mostra nell’entrata del Comune.
 Evito di  proseguire con altri esempi , purtroppo i cegliesi e in particolare  gli operatori commerciali della zona centrale di Ceglie Messapica   stanno toccando con mano l’incapacità  di  una corretta programmazione dei lavori pubblici. Quello che sta succedendo in Piazza S. Antonio, dove da settimane il cantiere è fermo, ha dell’inverosimile.  La realizzazione di lavori e  servizi propedeutici alla messa in posa della pavimentazione della piazza dovevano essere previsti prima. Diventa inconcepibile che in una situazione del genere si continui a non aprire momentaneamente un varco, dividere in due parti il cantiere e  consentire un passaggio  pedonale.
  La gestione dell’ufficio tecnico , settore opere pubbliche,  del Comune di Ceglie Messapica è un vero colabrodo, dove sembra  regnare  l’improvvisazione e l’impegno costante e immotivato ad affidare incarichi esterni, procedure dirette senza una reale comparazione tra offerte  e affidamenti  artificialmente frazionati. In maniera specifica queste situazioni sono state evidenziate agli  organi di controllo competenti e sono in corso specifiche verifiche.
 Sui ritardi accumulati sulla realizzazione  di alcune delle  opere  pubbliche evidenziate  e sul  possibile mancato  rispetto dei  capitolati speciali  di appalto nei giorni scorsi ho inviato alcune denunce all’Autorità Nazionale Anticorruzione- servizio vigilanza.
 Il recupero della funzionalità della struttura comunale, e tra questi il settore delle opere pubbliche,  dovrà essere  uno degli impegni prioritari per  la nuova classe politica che avrà la responsabilità della  futura gestione di questa città. 
Ceglie Messapica 14.04.2015                        Tommaso Argentiero
      Consigliere Comunale Ceglie Messapica “Noi con Federico”

mercoledì 15 aprile 2015

Donare è vita


L'AVIS di Ceglie Messapica
 organizza
 per domenica 19 aprile 2015
 LA GIORNATA DEL DONATORE




Gli interessati possono presentarsi presso i locali dell'ospedale di Ceglie dalle ore 8:30 alle ore 11:30.


E' consigliabile fare una leggera colazione prima della donazione con tè, caffè, succo di frutta, qualche biscotto secco o fetta biscottata ma senza latte e derivati del latte, quindi niente latte, yoghurt, cappuccino, paste alla crema, burro, uovo e cibi contenenti grassi in genere.

Coreografie

L'associazione Turistica Proloco vi invita, 
Giovedì 16 aprile ore 18:00 presso via chiesa (‪#‎castelloducale‬)
al Secondo appuntamento gratuito in programma:
Le "coreografie" del corpo umano. 
Incontri multidisciplinari culturali.

Ospiti della serata: ‪#‎pugliabike presenta storia di biciclette e persone.
A seguire ospiti graditissima l'associazione  #Unitre di Ceglie Messapica che presenterà la danza della pizzica.



martedì 14 aprile 2015

La fila ...


Che barba, che noia, che p... fare la fila. 
Leggendo il volantino che ho fotografato sembra che anche a Ceglie ci sia la soluzione al problema.





.